Vigilia di Natale

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Vigilia di Natale (C. Larsson, 1904-1905)

Citazioni sulla vigilia di Natale.

  • C'è questa tradizione in Germania dove Santa Claus e, o Krampus come lo chiamano loro, va dai bambini cattivi la vigilia di Natale. Ma... invece di portargli il carbone li sveglia in piena notte. E quelli più cattivi di tutti non vedono mai il giorno di Natale. (Chuck)
  • Com'è successo tutto ciò? È accaduto perché è la Vigilia di Natale, ve lo assicuro! Non sono pazzo. È la Vigilia di Natale! È l'unica notte in cui siamo tutti più gentili… Noi siamo più disposti a sorridere… Noi diamo un po' di più. Per un paio d'ore, una volta l'anno, noi siamo le persone che abbiamo sempre sperato di riuscire ad essere. È un miracolo! È davvero una specie di miracolo perché accade ogni Vigilia di Natale. E se non approfitterete di questo miracolo sarà la fine per voi. E so di cosa sto parlando! Voi dovete fare qualcosa, dovete cogliere quest'opportunità, dovete farvi coinvolgere! Ci sono persone per le quali certi miracoli non si realizzano. C'è gente che non ha da mangiare a sufficienza. Gente che ha freddo! Voi potete uscire e dire “ciao” a questa gente, prendere una vecchia coperta dall'armadio e dire “tieni!”, preparare un panino e dire “oh, a proposito… tieni!”. L'ho capito ora! E se voi date, allora potrà accadere! Allora il miracolo accadrà a voi! Non solo i poveri e gli affamati, tutti quanti devono godere di questo miracolo e può accadere stanotte per tutti voi. (S.O.S. fantasmi)
  • Come? [...] pranzare in casa? | Pranzare in casa è male | oggi ch'è la vigilia di Natale! | Mentre il Quartiere Latino le sue vie | addobba di salsicce e leccornie? | Mentre un olezzo di frittelle imbalsama | le vecchie strade? È il dì della vigilia! | Là le ragazze cantano contente | ed han per eco ognuna uno studente! | Un po' di religione, o miei signori: | si beva in casa, ma si pranzi fuori. (La bohème)
  • – Holly, ceniamo insieme stasera, eh?
    – Harry... è la vigilia di Natale. C'è la famiglia. Ci sono i regali, l'albero, Babbo Natale con la barba... ti ricordano niente queste cose?
    – No, francamente pensavo più a un buon vino rosso e a un buon formaggio francese... e a un caminetto scoppiettante, ho reso l'idea? (Trappola di cristallo)
  • – Il 24? Ma è la vigilia di Natale. Se vuole che faccia rapporto scelga un altro giorno.
    – Ho già chiesto a Rintarō, lui ha detto che non ci sono problemi. Per te invece è un giorno scomodo?
    – No, si figuri... non ho preso altri impegni.
    – Allora perché non ti mascheri da Santa Claus e provi a invitarlo? In questo Paese, non avere impegni per il 24 dicembre equivale a non essere fidanzati. (Steins;Gate 0)
  • Il ventiquattro dicembre si ha bisogno di più calore. (2046)
  • Non mi manca niente. Di una sola cosa ti prego: che la sera della vigilia di Natale tu imbandisca la tavola nel modo più lieto possibile. Fai schiodare la cassa delle stoviglie e quella della cristalleria; scegli la tovaglia migliore, quella nuovissima piena di ricami; accendi tutte le lampade. E prepara un grosso albero di Natale con tante candeline, e prepara con cura il presepe vicino alla finestra, come l'anno scorso. Signora, io ho bisogno che tu faccia questo. (Giovannino Guareschi)
  • Oggi siamo seduti, alla vigilia | di Natale, noi gente misera, | in una gelida stanzetta, | il vento corre di fuori, | il vento entra. | Vieni, buon Signore Gesù, da noi, | volgi lo sguardo: | perché Tu ci sei davvero necessario. (Bertolt Brecht)
  • Ottenere del rispetto da me per te sarebbe facile come fermare un tassì a Broadway alle otto di sera alla vigilia di Natale e con la pioggia. (Ai confini della realtà)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]