William Hazlitt

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
William Hazlitt

William Hazlitt (1778 – 1830), scrittore, saggista e critico letterario britannico.

Citazioni di William Hazlitt[modifica]

  • Antipatie violente sono sempre sospette, e tradiscono una affinità segreta.[1]
  • [Ultime parole] Bene, ho avuto una vita felice.
Well, I've had a happy life.[2]
  • Bentham è una di quelle persone che dànno ragione al vecchio adagio: "Non v'è profeta in patria". Egli è famoso all'estero; e la luce del suo intelletto si riflette, con accresciuto splendore, dall'altra parte del globo. Il suo nome è scarsamente noto in Inghilterra, più noto in Europa, più che tutto è noto nelle pianure del Cile e nelle miniere del Messico.[3]
  • L'arte di riuscire simpatico consiste nel trovare simpatici gli altri.[4]
  • La moda è la raffinatezza che corre davanti alla volgarità e teme di essere sorpassata.[5]
  • Le persone più silenziose sono di solito quelle che hanno la più alta opinione di sé.[6]
  • Non credo che si possa trovare niente che meriti il nome di società fuori di Londra.[7]
  • Quelli per cui il vestito è la parte più importante della persona finiscono in generale per valere tanto quanto il loro vestito.[8]

Note[modifica]

  1. Da Sketches and Essays, On Vulgarity and Affectation.
  2. Citato in W.C. Hazlitt, Memoirs of William Hazlitt, 1867; citato in Elizabeth M. Knowles, The Oxford Dictionary of Quotations, Oxford University Press, 1999, p. 457. ISBN 0198601735
  3. Citato in Bertrand Russell, Storia delle idee del secolo XIX, traduzione di Clara Maturi Egidi, Mondadori, 1968, cap. 9, p. 136.
  4. Da Dei bei modi.
  5. Da Conversations of James Northcole, 1830; citato in Dizionario delle citazioni.
  6. Da Characteristics.
  7. Citato in Giorgio Porro, Qui Londra.
  8. Da On the Clerical Character, in Political Essays; citato in Dizionario delle citazioni.

Bibliografia[modifica]

  • Dizionario delle citazioni, a cura di Ettore Barelli e Sergio Pennacchietti, BUR, 2013. ISBN 9788858654644

Altri progetti[modifica]