Saggezza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Allegoria della saggezza, Robert Reid

Citazioni sulla saggezza e sui saggi.

Citazioni[modifica]

  • Accade invariabilmente che il punto di partenza della saggezza sia la paura. (Miguel de Unamuno)
  • Acquistar saggezza in questo mondo spesso significa tener chiusa la bocca e non tirar fuori quel che si sa se non al momento giusto. (Erica Jong)
  • Anche i saggi vedono le illusioni, ma non ne sono confusi. (Laṅkāvatārasūtra)
  • Anche l'uomo più miserabile è in grado di scoprire le debolezze del più degno, anche il più stupido è in grado di scoprire gli errori del più saggio. (Theodor Adorno)
  • Aveva sentito dire spesso che con gli anni arriva la saggezza, e aveva aspettato, fiducioso, che questa saggezza gli desse quello che più desiderava: la capacità di guidare la direzione dei ricordi per non cadere nelle trappole che questi spesso gli tendevano. (Luis Sepùlveda)
  • Ci sono corsi di filosofia ma non corsi di saggezza; la saggezza si raggiunge mediante l'esperienza spirituale. (Jacques Maritain)
  • Credere + Dubitare = Saggezza (Barbara Kruger)
  • Credo ad un saggio quando gli ho sentito dire tre volte "dubito" e due volte "non so". (Alphonse Karr)
  • Credo alla tua saggezza solo se viene dal cuore, credo alla tua bontà solo se viene dalla ragione. (Arthur Schnitzler)
  • Credono molti che uno savio, perché vede tutti e' pericoli, non possa essere animoso; io sono di opinione contraria, che non possa essere savio chi è timido, perché giá manca di giudicio chi stima el pericolo piú che non si debbe. (Francesco Guicciardini)
  • Di tutte le cose che la saggezza procura per ottenere un'esistenza felice, la più grande è l'amicizia. (Epicuro)
  • È vero saggio chi, nella sua vecchiezza, sa risalire il fiume e guardare le ninfee, senza pungersi alle spine dei desideri rimasti sulle rive. (Nino Salvaneschi)
  • Ecco la prova definitiva della saggezza, | la saggezza non supera la sua prova finale nelle scuole, | la saggezza non può venire trasmessa da chi la possiede a un altro che non la possiede, | la saggezza pertiene all'anima, non è suscettibile di prove, costituisce la propria prova, s'applica a tutte le fasi e gli oggetti e le qualità ed è soddisfatta, è la certezza della realtà e dell'immortalità delle cose, dell'eccellenza delle cose; | esiste alcunché nella fluttuante visione di tutte le cose che fuori dell'anima l'evoca. (Walt Whitman)
  • I saggi che, privi di desideri, venerano lo Spirito Universale, non devono più passare per il seme umano. (Muṇḍaka Upaniṣad)
  • Il saggio per eccesso di saggezza diventa un folle. (Ralph Waldo Emerson)
  • Il savio ama la verità e la tiene in gran pregio e tutto vi si dedica come ad un caro parente; così appunto come si suol comunemente dire: «Tu sei la mia sorella!». Mentre invece gli stolti amano la loro stoltizia, così come solitamente si dice: «Egli la protegge e non vuole rinunciare ad essa!» (Saadya Gaon)
  • Il vero Dio è nel cuore del saggio. (Anatole France)
  • Impara di più il saggio dai nemici che lo stolto dagli amici. (Jacques Deval)
  • L'uomo ha raccolto tutta la saggezza dei suoi predecessori, e guardate quanto è stupido! (Elias Canetti)
  • L'uomo saggio sfrakatza tutto quello che lo fa innervosire! (Lobo)
  • La saggezza dei principi è di corta durata. (Anatole France)
  • La saggezza espressa dal genere umano nella secolare esperienza, ripete ai giovani che la gioventù, la salute, i piaceri, sono tutti beni fallaci e fugaci. Essa raccomanda però quelli morali e promette premii futuri che non sono meno chimerici. Allora perché non dire a quella giovinetta che le esteriori forme da lei ammirate e la stessa sua vita non erano altro che prodotti del principio maligno? Perché non aprirle gli occhi alla verità, se ella pareva tanto intelligente e tanto sensibile?... Non l'avrebbe compresa. (Federico De Roberto)
  • La saggezza la si trova [...] sul colle desolato dove nessuno va a pascolare, e sul greppo pietroso dove invano il coniglio si scava la tana. (Richard Adams)
  • La saggezza non consiste nel cercare di strappare il bene dal male, ma nell'imparare a "cavalcare" entrambi, proprio come un tappo di sughero si adatta alla cresta e al solco dell'onda. (Bruce Lee)
  • La saggezza non è frutto dell'istruzione ma del tentativo di acquisirla che può durare tutta la vita. (Albert Einstein)
  • La saggezza non è nulla se non conduce alla felicità. (Paul Henri Thiry d'Holbach)
  • La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia. (Herman Hesse)
  • La saggezza non si riceve, bisogna scoprirla da sé dopo un percorso che nessuno può fare per noi, né può risparmiarci, perché è un modo di vedere le cose. (Marcel Proust)
  • La saggezza non sta nel distruggere gli idoli, sta nel non crearne mai. (Umberto Eco)
  • La saggezza, se mai si raggiunga, non deve imperare accigliata e crudele, ma saper sorridere, indulgente, nella sua forza, anche al pizzico di follia libera, disinteressata, geniale che arricchisce la vita e alimenta l'arte. (Leone Traverso)
  • La vera saggezza è nel pensare da pessimista, poiché la natura delle cose è ingiusta e crudele e la illusione è debolezza; ma, nella vita pratica e nella misura del possibile, agire da ottimista poiché nessuna energia, nessuno sforzo di bontà e di amore vanno mai interamente perduti. (Francesco Saverio Nitti)
  • La via del saggio consiste nell'essere generoso | e nel non competere. (Laozi)
  • Le parole calme dei saggi si ascoltano | più delle grida di chi domina fra i pazzi. (Qoelet)
  • Ma la saggezza, dove trovarla? | Dov'è il luogo dell'intelligenza? | L'uomo non ne sa la via, | non la si trova sulla terra dei viventi. | L'abisso dice: "Non è in me"; | il mare dice: "Non sta da me". | Non la si ottiene in cambio d'oro, | né la si compra a peso d'argento. (Libro di Giobbe)
  • Molto dunque si estende la vita del saggio, non è confinato negli stessi limiti degli altri: lui solo è libero dalle leggi dell'umanità, tutti i secoli ubbidiscono a lui come a dio. (Lucio Anneo Seneca)
  • Né amare né odiare: questa è la metà di ogni saggezza. Nulla dire e nulla credere è l'altra metà. Certo però si volgeranno volentieri le spalle a un mondo che rende necessarie norme come questa. (Arthur Schopenhauer)
  • Non si diventa saggi invecchiando, ma solamente furbi. (Cowboy Bebop)
  • Non si può essere felici finché intorno a noi tutti soffrono e si infliggono sofferenze; non si può essere morali fintantoché il procedere delle cose umane viene deciso da violenza, inganno e ingiustizia; non si può neppure essere saggi fintantoché l'umanità non si sia impegnata nella gara della saggezza e non introduca l'uomo alla vita e al sapere del più saggio dei modi. (Friedrich Nietzsche)
  • Potete giudicare quanto intelligente è un uomo dalle sue risposte. Potete giudicare quanto è saggio dalle sue domande. (Naguib Mahfouz)
  • Quando i saggi vanno oltre l'udito dell'udito, il pensiero del pensiero, la parola della parola (e vi è anche il respiro del respiro, lo sguardo dello sguardo), trasuperano il mondo fenomenico e diventano immortali. (Kena Upaniṣad)
  • Se la morte è il fine necessario della vita, tutta la saggezza consiste nell'affrettarne il conseguimento. (Federico De Roberto)
  • Troppo spesso la saggezza è solamente la prudenza più stagnante. (Lucio Battisti)
  • Un tempo credevo che prima o poi avrei incontrato una persona veramente saggia; oggi non saprei nemmeno dire che cosa sia la saggezza. (Fausto Cercignani)

Baltasar Gracián[modifica]

  • Il saggio sa bene che il nord della bussola della prudenza consiste nello scioglier le vele al vento dell'occasione.
  • Il saggio sa farsi dell'avversione altrui uno specchio più fedele che quello dell'affetto.
  • Il saggio si risparmia travagli e collere, e mostra fino a che punto sia padrone di sé; procede con circospezione, simile ad Argo nello scrutar le cose e simile a Giano per la sua equità. Avrebbe fatto meglio Momo, se invece di desiderare che l'uomo avesse un finestrino nel petto, gli avesse augurato d'aver gli occhi nelle mani.
  • Il silenzio prudente e cauto è il santuario della saggezza.
  • Si richiedon più cose oggi per un solo savio di quante ne occorressero anticamente per sette; e ci vuole più abilità per trattare con un solo uomo in questi nostri tempi, che non per avere a che fare con un popolo intero in passato.
  • Una scorpacciata di generici plausi non soddisfa il saggio. Vi sono alcuni talmente avidi di popolarità, da riporre ogni diletto non già nelle soavissime brezze di Apollo, ma nell'alito del volgo.
  • Uno dei grandi privilegi della saggezza è quello di non scomporsi mai.

Proverbi[modifica]

  • Un uomo saggio: se lo si frequenta a lungo, se ne ottiene l'amicizia; [è come] una verga d'oro: se la si allunga, diventa pesante. (tibetano)
  • Una sola testa non può contenere tutta la saggezza. (keniota)

Italiani[modifica]

  • Al savio non s'addice inciampar due volte.
  • Al savio poche parole bastano.
  • Chi bene giudica, bene elegge.
  • Chi è savio, ha un buon viatico nel cammino della vita.
  • Chi non conosce la via della saggezza, precipita nella fossa della pazzia.
  • Chi può nasconder la sua croce, quello è savio.
  • Chi sa sopportare la propria fortuna, è savio davvero.
  • Chi troppo pensa perde la memoria; e chi non pensa, perde la vittoria.
  • Chi vive contando, vive cantando.
  • Chi vuol far profitto della saggezza, non deve lasciarsi signoreggiar dalle donne.
  • Ci sono dei savi matti, e dei matti savi.
  • Ciascuno sia savio in casa sua, e tutto il mondo tal sarà.
  • Cinque sono le strade che conducono alla saggezza: tacere, ascoltare, rammentarsi, studiare e fare.
  • Commetti al savio e lascia fare a lui.
  • Con un po' di cervello si governa il mondo.
  • Divenir ricco è fortuna, divenir savio è arte.
  • Dove deve entrar la saggezza, cinque porte devono essere aperte.
  • Dove il diritto e la giustizia non sono stimati, la saggezza nulla vale.
  • Due strade conducono alla saggezza: l'esperienza propria e l'altrui esempio.
  • Fuggire il male è gran saggezza.
  • Gli uomini savi fanno le savie cose.
  • I denti della saggezza spuntano tardi, e cascano di buon'ora.
  • I matti mordono e i savi se ne accorgono.
  • I savi sono la perla di un regno; i dotti la delizia di un banchetto.
  • Il primo passo della saggezza è di lasciar la via della pazzia.
  • Il savio è grande nelle piccole cose; il malvagio, piccolo nelle grandi.
  • Il savio fa da principio quello che lo stolto fa all'ultimo.
  • Il savio governa con la persuasione, e non con la violenza.
  • Il savio non dice tutto quello che pensa, ma pensa tutto quello che dice.
  • Il savio non è mai solo.
  • Il savio pesa le sue parole sul bilancino dell'oro.
  • Il savio porta con sé la sua fortuna.
  • Il savio riflette un'ora su quel che deve dire, e un giorno su quel che deve fare.
  • Il savio si conosce al cattivo tempo.
  • Il savio tutto può dimenticare, eccetto i suoi difetti e il suo benefattore.
  • Il savio udendo, più saggio diventa.
  • La gente savia non si cura di quel che non può avere.
  • La necessità non insegna che a sopportare, ma la saggezza insegna a rinunciare.
  • La saggezza che vien dall'esperienza è migliore di quella che s'impara nei libri.
  • La saggezza domina la fortuna.
  • La saggezza dovrebbe aver per compagna la fortuna, ma la fortuna è nemica della saggezza.
  • La saggezza è un albero che cresce nel cuore e porta i suoi frutti sulla lingua.
  • La saggezza è un limpido rivo che lava le brutture delle passioni.
  • La saggezza lascia al caso il men che può.
  • La saggezza senza virtù non adorna né la vecchiaia né la gioventù.
  • La saggezza val più della forza e dell'astuzia.
  • La saggezza vien da Dio, e l'astuzia dal diavolo.
  • Le due ali del savio sono la modestia e la beneficenza.
  • L'intelletto senza saggezza, taglia la carne altrui e le proprie dita.
  • L'italiano è saggio prima di fare una cosa, il tedesco quando la fa, e il francese quando è bell'e fatta.
  • L'italiano è savio e lo pare, lo spagnolo par savio e non lo è, il francese è savio senza saperlo.
  • L'occhio del savio illumina la terra.
  • Manda il savio con un incarico, e non gli dir nulla.
  • Meglio pianger coi savi, che rider coi pazzi.
  • Molti vogliono sposar la saggezza, ma non vogliono poi pagare le spese delle nozze.
  • Nessuno è savio in ogni tempo.
  • Occhi che vedono, non invecchiano.
  • Ogni cosa va presa per il suo verso.
  • Parlare e tacere a tempo è la vera saggezza.
  • Quando esci pensa a quel che devi fare; e quando torni a quel che hai fatto.
  • Savio per tempo tosto incanutisce.
  • Savio presto, presto vecchio.
  • Spesso sotto vili panni, molta saggezza si nasconde.
  • Un giorno del savio è meglio di tutta la vita dello stolto.

Toscani[modifica]

  • Agli ulivi, un pazzo da capo, e un savio da piè.
  • Agli ulivi, un pazzo sopra, e un savio sotto.
  • Buone parole e cattivi fatti, ingannano savi e matti.
  • Chi è tenuto savio di giorno, non sarà mai pazzo di notte.
  • È meglio errar con molti ch'esser savio solo.
  • E' sa meglio il pazzo i fatti suoi, che il savio quegli degli altri.
  • La lode giova al savio e nuoce al matto.
  • Più ne sa un pazzo a casa sua, che un savio a casa d'altri.
  • Più vale una savia donna filando, che cento triste vegliando.
  • Sanno più un savio e un matto, che un savio solo.
  • Savie all'impensata e matte alla pensata.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]