3ciento - Chi l'ha duro... la vince

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

3ciento - Chi l'ha duro... la vince

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Meet the Spartans

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 2008
Genere parodia
Regia Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Sceneggiatura Jason Friedberg, Aaron Seltzer
Produttore Jason Friedberg, Aaron Seltzer, Peter Safran
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

3ciento – Chi l'ha duro... la vince, film statunitense del 2008 diretto di Jason Friedberg e Aaron Seltzer.

Frasi[modifica]

  • Leonida era infoiato. Sposò Margo e lei gli diede un bel maschietto. La vita, nella terra di Sparta... era una vera pacchia cazzo! (Voce narrante)
  • Combatti con la testa. Pensa con il cuore. (Leonida)
  • Serse rimase attonito a guardare la disfatta del suo esercito, un brivido persiano... p-persino troppo umano lo attraversò, o forse era stata una Dentyne glaciale con cristalli di menta fredda. (Voce narrante)
  • Adesso mi fiondo sul vostro culo come fossi Ercole. (Capitano)
  • La profezia di Leonida si avverò, un re-dio cadde davvero, malauguratamente proprio soprà di loro. (Voce narrante)
  • È così Dilio ciecò condusse gli spartani lontano dai persiani, a Malibù mentre Lindsay Lohan lasciava la clinica di riabilitazione un'altra volta. (Voce narrante)
  • Quando ti provocano, uccidere diventa facile come... ballare! (Rambo)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Leonida: Baci baci messagero.
    Messaggero di Serse: Baci baci Leonida.
  • Leonida: Andiamo a parlare vicino al pozzo gigante delle morte.
    Messaggero di Serse: Ok!
  • Leonida: Avremo pure vinto questa battaglia, ma loro vinceranno la guerra.
    Soldati: Eeehh. Cosa?
  • Traitoro: Ti prometto... che non ti piacerà! Tanto io soffro di disfuzione erettile durerà poco...
    Margo: Non fa niente, tanto io ho le piattole!
  • Leonida: Dilio, sono molto gravi le tue ferite?
    Dilio: Naa. È solo un graffio mio re.
    Leonida: Non hai più gli occhi.
    Dilio: Gli dei mi hanno benedetto con un occhio in più.
    Leonida: No, non è vero, tu ne avevi solo due, è Geremia che ne ha uno in più.
  • Leonida: Aggiustati la spada ragazzo, mi sta entrando nella schiena...
    Sonio: Ma io la spada ce l'ho in mano.
    Leonida: Allora va avanti.

Altri progetti[modifica]