Alfredo Cerruti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alfredo Cerruti (1942 – vivente) produttore discografico, autore televisivo e attore italiano.

Citazioni di Alfredo Cerruti[modifica]

  • Siccome noi frequentavamo i cantanti, che sono i peggiori scassacazzi mondiali, quando facevamo gli Squallor ci sfogavamo contro i cantanti, quelli seri.[1]
  • Scusi, Chiambretti, lei il nome lo nomina bene, ma il cognome non fa Cerrutti, come ce rutto 'o cazzo, invece è Cerruti.[1]
  • [Al funerale di Daniele Pace] Eravamo in chiesa e stavamo piangendo su una bara sbagliata. E allora abbiamo chiesto: ma chi è questo cadavere qua?... Dice è Gargiulo, Ah, allora andiamo a piangere sull'altra.[1]

Bombastica, intervista ad Alfredo Cerruti

dagospia.com, 21 dicembre 2014

  • Mi piaceva dormire, è vero. Magari fino a mezzogiorno. Però in ufficio andavo e stavo sempre molto attento a non trasformare il lavoro in ossessione.
  • [Su Gino Paoli] Si era sparato, ma non era morto, Gino. Era cazzuto, ma all'improvviso faceva strani discorsi. Una volta, in macchina, a metà tra lo scherzo e l'intenzione seria, disse: "Quasi quasi sterzo e mi butto nel burrone". Lo guardai con preoccupata dolcezza: "Ma quale burrone? Al massimo gettiamoci nel burro".
  • [Su Loredana Bertè] Era capace di slanci di affetto inauditi e di follie non prevedibili. Ci siamo mandati a fare in culo un'infinità di volte e una volta ci siamo anche picchiati.
  • Non è che i film di adesso siano poi molto meglio. Non ridi neanche se ti ammazzi. Non parliamo poi della tv. Un incubo, una sfilata di cadaveri. Non capisco come gli autori, chiusa la porta di casa, non si vergognino e non si pentano.

Citazioni su Alfredo Cerruti[modifica]

  • Alfredo ha cominciato come autista di Gino Paoli, poi è arrivato alle vette di questa casa discografica[2]. [...] Siccome ha una fantasia formidabile Alfredo, un umorismo curiosissimo eccetera, ho detto se ti stabilisci a Roma fatti vivo che facciamo una cosa insieme. E così l'abbiamo messo dentro il clan di Indietro tutta. (Renzo Arbore)

Note[modifica]

  1. a b c Citato in Carla Rinaldi e Michele Rossi, Gli Squallor, Compagnia Nuove Indye, 2013.
  2. La Ricordi.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]