Ciao nemico

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Ciao nemico

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Ciao nemico

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1981
Genere commedia, guerra
Regia E.B. Clucher (Enzo Barboni)
Soggetto Enzo Barboni, Marco Tullio Barboni
Sceneggiatura Enzo Barboni, Marco Tullio Barboni
Produttore Giovanni Di Clemente
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

Ciao nemico, film italiano del 1981[1], con Johnny Dorelli, Giuliano Gemma e Carmen Russo, regia di E.B. Clucher (nome d'arte di Enzo Barboni).

Incipit[modifica]

Guida turistica [fa scendere i turisti dal pullman]: [...] Signore e signori questo stupendo ponte romano si deve all'audacia di Claudio Marcello, il quale dopo avere invaso e saccheggiato Siracusa, decise che uguale sorte sarebbe toccata ad Agrigento, ragion per cui nel 210 a.C. fece costruire questa meraviglia architettonica allo scopo di creare un più rapido collegamento con quella città.
Turista: Eh, professore, la guida turistica dice: "ponte dei Cesari costruito nel 210 a.C. dal genio degli uomini, miracolosamente scampato nel 1943 alla follia degli uomini", che significa?
Guida turistica: L'ha scordato? La follia della guerra! Be', è un vero miracolo che questo ponte sia rimasto in piedi, mentre nel raggio di cento chilometri non c'era muro più alto di mezzo metro; un miracolo che nessuno è mai riuscito a spiegare. Ah, per chi di loro fatichi a focalizzare il momento nel quale quell'evento si svolse, ricorderò che correvano i primi giorni del luglio del 1943. Appena conclusa la campagna d'Africa, gli eserciti alleati invasero la Sicilia con un impiego di forze inimmaginabile, e si racconta che...

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Generale Brigg [rivolgendosi al soldato Capone]: Conosci l'italiano?
    Soldato Capone: Certo, signore!
    Generale Brigg: Benissimo, allora trasmetterai in italiano: il nemico potrebbe conoscere i nostri codici!
    Tenente Kirby: Un'idea geniale signore!
    Generale Brigg: Son forte, eh?!
  • Colonnello: Il fatto vede, è che qui è successo un bordello, di rare proporzioni: dunque, perché noi aspettavamo una banda "M"...
    Tenente Tocci: Banda "M"! [indicando la banda musicale]
    Colonnello: No, no! Una banda della morte!
    Tenente Tocci: Della morte?
    Colonnello: Sì.
    Tenente Tocci: 'azzo!
  • Tenente Tocci: Io credo che sia un terribile equivoco, signor colonnello. Ma non le sarà difficile informare il Comando Supremo dell'errore commesso.
    Colonnello: Ah, lei ha ragione signor tenente. No, non è difficile, è proibitivo! Sì, perché lassù nessuno commette errori.
    Tenente Tocci: Nessuno?
    Colonnello: Nessuno!
  • Tenente Kirby: Sono stato da queste parti prima della guerra, con l'università. Conosco Firenze, Roma, Venezia, quasi tutta l'Italia.
    Soldato Capone: Allora parli anche un po' d'italiano, eh?
    Tenente Kirby: Be', quanto basta per rimorchiare un bel paio di chiappe!
    Soldato Capone: E perché non mi hai mai parlato in italiano?
    Tenente Kirby: Perché tu non hai un bel paio di chiappe!
  • Tenente Tocci: Adesso gli suoniamo la canzone dei prigionieri americani[2]. Dai, accordatevi fra voi e ditemi quando siete pronti.
    [...] È piaciuto, suoniamolo ancora, da capo, capito? Tié! [mimando il gesto a fine esecuzione]
  • Tenente Tocci: Vuole parlare con me.
    Soldato Ficuzza: Signor tenente, non si fidasse che nemico è.
    Tenente Tocci: Ficuzza, se siamo qui è perché ci siamo fidati degli amici.
    Soldato Cutolo: Signor tenente, ci pensi due volte.
    Soldato Tognon: Ah...
    Tenente Tocci: [interrompendolo bruscamente] Non dire vacca boia, perché mi incazzo subito.
    Soldato Tognon: E va ben, boia vacca!
    Tenente Tocci: Ci ho pensato. Io ci vado.
  • Tenente Tocci: Che bordello! Peccato che finisca tutto a puttane!
    Tenente Kirby: Hai detto bordello?
    Tenente Tocci: Sì, perché?
    Tenente Kirby: No, per un attimo ho pensato...
    Tenente Tocci: Ahia, hai pensato!
  • Tenente Tocci: Avete deciso?
    Prostituta: Sì.
    Tenente Tocci: Come rispondete?
    Prostituta [con forte accento pugliese, pronunciando la a come e]: Come il poeta: se pensi, e troppo pensi, fa' diventare pazz'; ascolta il cuore... e buonanotte al cazz'!
  • Generale Brigg: Sam, non voglio trattenerti oltre, sarai ansioso di azzannare la preda!
    Colonnello "soltanto un graffio": L'hai detto generale! Sta' tranquillo, voglio sorprendere il nemico con gli spaghetti in bocca!
  • Tenente Tocci: Niente paura, sarà un gioco da ragazzi!
    Prostituta: La paura è del saggio, tenente.
    Tenente Tocci: Come?
    Prostituta: Lo dice il poeta: la paura è del saggio, l'incoscienza è del fesso, stringi le chiappe... e buonanotte al...
    Tenente Tocci: Sì, sì, lo so, conosco il poeta!
  • Tenente Tocci [parlando col colonnello "soltanto un graffio"]: ...e se ciò non vi avesse fermato, ero pronto a far saltare la diga del Gran Resegone sopra al Pirla [...], pirla! Lei immagina cosa sarebbe successo, vero?
    Soldato Jones: [nei panni del finto generale del Comando Supremo Alleato] Sarebbe stata una spaventosa catastrofe!
  • Tenente Tocci [salutando il tenente Kirby] Ciao nemico.
    Tenente Kirby: Ciao.
    Soldato Tognon [salutando il soldato indiano]: Ciao Piede Nero. ...
    Soldato Ficuzza [salutando il soldato indiano]: Ti saluto pennuto. [Salutando il tenente Kirby] Bacio le mani signor tenente.

Explicit[modifica]

Guida turistica: ...il mistero permane. Di certo c'è che questo ponte è ancora qui a testimonianza di una civiltà antica, e, per chi voglia credere alla leggenda, anche più recente. Signore e signori adesso è ora di andare, vi prego riprendete posto sul pullman. Prego, prego...
Studente: Professore, professor Kirby, è ora di andare professore, la visita è finita.
Joe Kirby: Sì, sì, certo!
Studenti: Ehi ragazzi che prevede il programma stasera? Cena a Taormina! Viene con noi, professore?
Joe Kirby: No, non posso, ragazzi. Stasera a Palermo c'è un evento molto importante: il Nabucco di Verdi, dirige il grande Federico Tocci... un pinguino coi fiocchi!

Titoli di coda[modifica]

  • Tenente TOCCI FEDERICO – Attualmente é direttore artistico del Festival di Salisburgo. È considerato l'erede di Toscanini.
  • Tenente JOE KIRBY – Docente di "Scienza delle costruzioni" alla California University
  • Soldato TOGNON DARIO – Ha aperto una tabaccheria a Zurigo
  • Soldato CAMION VELOCE – Lavora come guida turistica a Little Big Horn, stipendiato da Marlon Brando.
  • Soldato FICUZZA SALVATORE – ...maneggia...maneggia...
  • Soldato PASCALE CAPONE – Si dice sia diventato "consigliori".
  • Soldato CUTOLO PASQUALE – Amministratore delegato della "Dormi e sogna Inc." di Denver, Colorado
  • Soldato DAVIES Jr. – Direttore commerciale della "Dormi e sogna Inc." di Denver, Colorado.
  • Soldato MENICONI TAZIO – Titolare dell'osteria "Da Tazio er guastatore"
  • Soldato KIRK JONES – Ha lasciato il cinema ed é in lizza per la presidenza degli Stati Uniti.

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]