Dune (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Dune

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Dune

Lingua originale inglese, italiano
Paese Usa
Anno 1984
Genere Fantascienza
Regia David Lynch
Soggetto Frank Herbert
Sceneggiatura David Lynch
Interpreti e personaggi
Note

Dune, film del 1984 di David Lynch, adattamento del romanzo omonimo di Frank Herbert.

Frasi[modifica]

  • Il principio è un periodo di delicati equilibri. Sappiate che questo è l'anno 10191. L'universo conosciuto è governato dall'imperatore Padishah Shaddam IV, mio padre. In questo periodo la più preziosa e vitale sostanza dell'universo è il Melange, la spezia. La spezia allunga il corso della vita. La spezia aumenta la conoscenza. La spezia è essenziale per annullare lo spazio. La potente Gilda spaziale e i suoi navigatori che la spezia ha trasformato nel corso di oltre 4000 anni, usano il gas arancione della spezia che conferisce loro la capacità di annullare lo spazio, e cioè, di viaggiare in qualsiasi parte dell'universo senza mai muoversi. Oh già, ho dimenticato di dirverlo. La spezia esiste su un solo pianeta nell'intero universo conosciuto. Un arido e desolato pianeta con vasti deserti. Nascosta tra le rocce in queste zone desertiche vive una popolazione conosciuta come i Fremen, che attende secondo un'antica profezia l'avvento di un uomo, un messia, che li guiderà finalmente verso la vera libertà. Il pianeta è Arrakis, conosciuto anche come Dune. (Principessa Irulan Corrino)
  • Il dormiente deve svegliarsi. (Duca Leto Atreides)
  • Neanche una goccia di pioggia su Arrakis. (Paul Atreides)
  • Il mio nome è una parola che uccide. (Paul Atreides)
  • Chi controlla la spezia, controlla l'universo! (Barone Vladimir Harkonnen)
  • Non devo avere paura. La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con sé l'annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi calpesti e mi attraversi. E quando sarà passata, aprirò il mio occhio interiore e ne scruterò il percorso. Là dove andrà la paura non ci sarà più nulla. Soltanto io ci sarò. (Paul Atreides)
  • Dimmi delle acque del tuo pianeta, Usul. (Chani)

Dialoghi[modifica]

  • Reverenda Madre Gaius Helen Mohiam: Nessun uomo ha mai bevuto l'acqua della vita.
    Paul Atreides: In tanti hanno provato e non sono riusciti?
    Reverenda Madre Gaius Helen Mohiam: In tanti hanno provato e sono morti!

Citazioni su Dune[modifica]

  • All'inizio ne ho molto sofferto perché pensavo di essere io l'unico in grado di realizzarlo. Sono andato a vedere il film con molta sofferenza, pensavo che sarei morto, ma quando ho visto il film mi è tornata l'allegria, perché il film è una merda. (Alejandro Jodorowsky)

Altri progetti[modifica]