E vissero felici e contenti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Happily Ever After (Thomas Gromas, dettaglio)

Raccolta di esempi di utilizzo dell'espressione e vissero felici e contenti.

  • Ascoltava a bocca aperta le favole che fluivano dalla voce calda di sua madre, ma l'ultima riga lo lasciava sempre insoddisfatto. E vissero per sempre felici e contenti. Avrebbe voluto sapere cosa succedeva davvero, dopo. (Massimo Gramellini)
  • – Cosa sei veramente?
    – Sono solo qualcuno che cerca un "vissero felici e contenti". (Jarod il camaleonte)
  • ...E vissero barbari e contenti. (Attila flagello di Dio)
  • – "E vissero felici e contenti" è stato inventato per le favole così i bambini arrivano a quel momento senza suicidarsi prima.
    – Quindi l'amore è una bugia che raccontiamo a noi stessi per non estinguerci? (Orange Is the New Black)
  • – E vissero per sempre...
    – ...orrendi e contenti! (Shrek)
  • "Hai pensato ad una conclusione?"
    "Sì, a parecchie, e son tutte spiacevoli e tetre" rispose Frodo.
    "Oh, ma allora non possono andare!", disse Bilbo. "I libri dovrebbero sempre finire bene. Che te ne pare di: e tutti finalmente assestati, vissero per sempre insieme felici e contenti?" (J. R. R. Tolkien)
  • L'amore non è "...e vissero per sempre felici e contenti". L'amore è "... e vissero per sempre." (Pensavo fosse amore... invece era un calesse)
  • La realtà non è un "vissero felici e contenti", o stronzate del genere. La vita è lavoro, fatica. Solo raramente la persona che amiamo è davvero degna del nostro amore. Forse nessuno ne è degno, oppure nessuno merita un tale fardello. Alla fine si resta fregati. Si resta delusi, si perde la fiducia e si passano momenti terribili. Quello che perdi è più di quello che guadagni. Alla fine, odi e ami in parti uguali la persona che hai scelto. Eppure, *****, ti rimbocchi le maniche e ti dai da fare, perché diventare adulti significa proprio questo. (Dennis Lehane)
  • Non credo ai prìncipi e alle belle addormentate, ai vissero per sempre felici e contenti, credo alle persone che si sopportano, a quelli che ogni tanto si dicono "ti odio" e maledicono il giorno in cui si sono incontrati. (Giulia Carcasi)
  • Spesso ci viene detto che "e vissero felici e contenti" esiste solo nelle pagine delle favole e nelle menti ingenue di innocenti cresciuti nella bambagia. Eppure in questo soleggiato pomeriggio di Boston, un orsacchiotto parlante sta per sposare la sua ragazza, dimostrando due cose: che "e vissero felici e contenti" può avverarsi per tutti e che poi alla fine a nessuno gliene frega un cazzo di niente. (Ted 2)
  • Tutti ricordiamo le favole della buonanotte della nostra infanzia: Cenerentola che calza la scarpetta, il ranocchio che si trasforma in principe, la bella addormentata che si risveglia con un bacio. "C'era una volta". "E vissero per sempre felici e contenti". Favole, la sostanza dei sogni. Il problema è che le favole non diventano realtà. Sono le altre storie, quelle che iniziano con "Era una notte buia e tempestosa..." e finiscono in modo terribile. Sono gli incubi che sembrano sempre diventare realtà. Il primo che ha scritto "E vissero per sempre felice e contenti..." dovrebbe essere preso a calci nel sedere. (Grey's Anatomy)
  • Un ballo, uno sguardo, un bacio sono occasioni uniche e basta una sola sciocchezza per fare la differenza tra un: "E vissero felici e contenti" e "Oh, è solo un tale che ho visto non so dove una volta." (Hitch - Lui sì che capisce le donne)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]