Flash Gordon (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Flash Gordon

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Flash Gordon

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1980
Genere avventura, fantascienza
Regia Mike Hodges
Soggetto Alex Raymond (fumetto), Michael Allin
Sceneggiatura Lorenzo Semple Jr.
Produttore Dino De Laurentiis
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

Flash Gordon, film statunitense del 1980, regia di Mike Hodges.

Incipit[modifica]

Ming: Klytus, mi sto annoiando maledettamente. Che giocattolo mi proponi per oggi?
Klytus: Un corpo oscuro nel sistema SK, vostra maestà. Coloro che vi abitano lo chiamano "pianeta Terra".
Ming: Sembra molto tranquillo... [usa il suo anello per scatenare un terremoto] Eh eh eh eh eh eh!
Klytus: Davvero molto efficace, vostra maestà. Distruggerete il pianeta Terra?
Ming: Sì, ma non subito... Mi piace giocare un po' con le cose prima di annientarle. Ah ah ah ah ah ah!!

Frasi[modifica]

  • Ma che diavolo gli ha preso al sole? (Flash Gordon)
  • Mi dispiace, Munson... Hai perso una grande opportunità! (Zarkov)
  • Hail Ming! Hail, unico re dell'universo! Hail Ming, imperatore della galassia! (Popolo di Mongo)
  • Possa il gesto del principe Tuhn servire ad esempio a tutta la gente che popola i regni di Mongo! [tenta di colpire Ming] Morte a Ming! (Principe Tuhn) [ultime parole]
  • Stupidi, vi sta provocando con un gioco antidiluviano, dovete rispondergli con un gioco di squadra! (Klytus) [rivolto alle guardie che Flash sta battendo con mosse di rugby]
  • Non temere Flash, non mi volterò a guardarti. [lo guarda riflesso sullo specchio mentre si veste] Sono pazza di te. (Aura)
  • No, non fatelo! Vi scongiuro, vi prego! La mia mente è tutto quello che possiedo; ho speso tutta la mia vita per sapere quello che so! (Zarkov)
  • Scusa, sei sicuro di avere il porto d'armi? (Flash Gordon) [rivolto all'arboreano che lo tiene sotto tiro]
  • È come sulla Terra, anche qui è pieno di matti! (Flash Gordon)
  • Flash! Flash, non puoi lasciarmi vedova ancora prima di sposarmi! E poi dobbiamo salvare la Terra![1] (Dale Arden)
  • Ascoltatemi! Quest'uomo [Flash] mi ha dimostrato che non esiste soltanto la legge di Ming, ma anche quella del cuore! (Barin)
  • L'imperatore ordina agli ospiti di essere allegri. Pena la morte. (Annuncio durante le nozze tra Ming e Dale)
  • Mi dicevi che il mago Houdini riusciva a liberarsi dalle catene. (Barin) [rivolto a Zarkov, mentre sono incatenati al muro]
  • Però, che strana combinazione: questa combinazione l'ho trovata per pura combinazione. Non è un gioco di parole! (Zarkov)
  • All'arrembaggio, miei prodi uomini falco! Che questo giorno sia ricordato per sempre come il "Flash Gordon Day"! (Vultano)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Munson: Dottor Zarkov, non c'è il sole! Sono le 8 e 24 del mattino e non c'è il sole!
    Zarkov: Non c'è il sole?!
    Munson: No!
    Zarkov: Controlla il vettore angolare della Luna, presto.
    Telegiornale: Sembra che non ci siano spiegazioni scientifiche a questi straordinari sconvolgimenti intergalattici. Solo il dottor Hans Zarkov, già consulente della NASA, ha fornito alcune motivazioni. Le ragioni che ha addotto però sono state respinte dalla comunità scientifica perché ritenute irrazionali. Secondo gli scienziati della NASA l'eclissi solare di questa mattina che è senza precedenti non deve essere causa di preoccupazioni. Un'equipe di scienziati della NASA è già riunita in conferenza col Presidente dalle 7 di questa mattina...
    Zarkov: Che cosa hai trovato? La Luna è fuori dalla sua orbita?
    Munson: Sì, pensi, di oltre dodici gradi. È un errore certamente!
    Zarkov: No, non è così che lo chiamerei! Questo è un attacco! Io sapevo di avere ragione in tutti questi anni! [riguardo le piccole meteore che stanno cadendo] Sono frammenti di roccia lunare. La nostra Luna sta subendo di un'enorme forza che proviene dallo spazio. Una specie di raggio energetico, Munson... Questo è il momento di andare, Munson!
    Munson: Andare dove?
    Zarkov: Ho calcolato le coordinate, so la direzione da cui proviene. È arrivato il grande momento che aspettavamo, Munson! Bene, partiamo, e il controattacco iniziamo!
    Munson: C-Che ha detto?! Io non ci vado su quella capsula!
    Zarkov: Munson, io non riesco a guidarla da solo!
    Munson: Be', provi lo stesso!
    Zarkov [punta una pistola a Munson]: Afferra il tuo spazzolino da denti e andiamo!
    Munson: D'accordo, capo... [scappa]
    Zarkov: Munson? Munson!! Munson, mi spieghi perché scappi!?
  • [i piloti del jet sono stati atomizzati]
    Flash Gordon: Oddio, ma dove sono i piloti? [si siede alla postazione]
    Dale Arden [entra nella cabina]: Oddio, ma dove sono i piloti?!
    Flash Gordon: Questo l'ho già detto io, siediti ai comandi, cerchiamo di riprendere quota!
    Dale Arden: Stiamo salendo, per caso? Non riesco a vedere niente!
    Flash Gordon: Neanch'io, adesso accendi le luci d'atterraggio!
    Dale Arden: Io credo di soffrire di vertigini, Flash. Dove sono gli interruttori?
    Flash Gordon: Sono là sopra, devi solo premerli!
    Dale Arden: Senti, il tuo corso per corrispondenza prevedeva anche l'atterraggio?
    Flash Gordon: L'ultima lettera non ho avuto il tempo di leggerla, forse era lì! Stai tranquilla, andiamo forte!
  • Zarkov: Munson... Ti giuro che se non vieni fuori ti sparo!
    Munson: Scusi, salire lassù o morire quaggiù che differenza fa?
    Zarkov: Salendo su quella capsula darai la tua vita per salvare la Terra, dov'è andato a finire il tuo spirito d'avventura?
    Munson: Non lo so, vado a vedere! [fa per uscire proprio quando vede l'aereo di Flash e Arden che sta per schiantarsi verso il laboratorio] Dottor Zarkov, senta!!!
    Zarkov: L'hai trovato?!
  • Zarkov: Buongiorno! Siete ancora tutti interi?
    Flash Gordon: Solo dio sa come ma sembra di sì.
    Zarkov: È un vero miracolo! Sicuramente adesso avrete bisogno del mio telefono?
    Flash Gordon: Grazie, magari!
    Zarkov: Prego, lo trovate lì dentro! [il razzo spaziale]
  • Flash Gordon: Su, svegliati. Dale, svegliati, è tutto okay! Guardami, sono Flash, ti ricordi? Siamo atterrati!
    Dale Arden: Uh... Siamo a casa?
    Flash Gordon: No, credo proprio di no...
  • [mentre sono catturati dalle truppe di Ming]
    Zarkov: Per ora, shhh. Chiunque essi siano, devono possedere una super intelligenza! Sono sicuro che riusciremo ad intenderci con loro.
    Dale Arden: Me lo mette per iscritto?
    Flash Gordon: Ma dove siamo?
    Dale Arden: Cos'è, un'accoglienza diplomatica?
    Flash Gordon: Io direi che è un'accoglienza militare.
    Zarkov: Se è militare sarà la nostra fortuna.
    Flash Gordon: Perché?
    Zarkov: Perché se è così troveremo dei sicuri alleati. Li guardi: questi poveri disgraziati stanno aspettando solamente qualcuno che li induca a ribellarsi!
    Flash Gordon: Non starà pensando a me, Zarkov?
    Zarkov: Sì!
    Dale Arden: Ah, insomma, voi uomini avete il pallino della rivoluzione! Pensiamo a tornare a casa, piuttosto!
  • Dale Arden: Stiamo sognando, Flash?
    Flash Gordon: Vorrei che fosse così.
  • Flash Gordon: Questo Ming è un pazzo furioso...
    Sonda imperiale: "Questo Ming è un pazzo furioso"!
    Ming: Chi è che ha parlato?
    Sonda imperiale: Il prigioniero dai capelli biondi.
    Ming: Voi chi siete?
    Flash Gordon: Flash Gordon, gioco a rugby nei New York Jets.
    Dale Arden: Dale Arden, vostra maestà! "Vivi e lascia vivere", è questo il mio motto!
    Zarkov: Il mio nome è Hans Zarkov, sono uno scienziato. Li ho portati qui per salvare il nostro pianeta, la Terra.
    Klytus: Quel corpo oscuro nel sistema SK, il satellite con cui recentemente vi siete tanto divertito.
    Zarkov: Ma perché? Quello che interessa a noi è solo la vostra amicizia! Perché ci attaccate?
    Ming: Non dovremmo? ...Patetici terrestrucoli! Lanciare i vostri corpi nell'insidioso cosmo senza la minima conoscenza di chi o cosa vi attendeva qui... Se aveste immaginato la reale natura dell'universo, non vi sareste mai avventurati in questo viaggio!
  • Aura [riguardo a Flash]: Non ucciderlo per ora, padre... Voglio che sia mio. Ti prego, lasciamelo.
    Ming: Che direbbe il tuo principe Barin?
    Aura: Ci penserò io a lui. Ti prego...
    Ming: Aura, i tuoi appetiti sono troppo rischiosi, non posso che rifiutare. Guardie, consegnate lo scienziato al generale Klytus affinché la polizia imperiale gli condizioni il cervello. Per l'uomo della Terra, che ci ha sfidato davanti ai nostri sudditi, ordiniamo che venga giustiziato con una pubblica esecuzione stanotte!
  • Klytus: Sì, è vero, hai una brutta cera. E mi dicono anche che hai rifiutato la tua ultima cena. Lo chef ci è rimasto molto male...
    Flash Gordon: Digli di andare a quel paese!
    Klytus: Ma comunque è meglio così; Il gas funziona più velocemente quando si è a stomaco vuoto.
  • Flash Gordon: Dove mi trovo?
    Aura: Vieni dal mondo dei morti. Sono io che ti ho salvato.
    Flash Gordon: Mio dio! Come?
    Aura: La mia magia, naturalmente. Con un bacio. Perché tu mi piaci.
  • Ming: Ogni mille anni controllo tutti i sistemi di vita dell'universo. Li confondo con segni misteriosi, con terremoti, con eclissi imprevedibili, insoliti crateri in zone selvagge... Se li considerano dei segni naturali, io giudico quel sistema ignorante, privo di insidie, quindi lo risparmio... Ma se qualcuno per caso riconosce in questi fenomeni il disegno di Ming, allora ritengo quel sistema pericoloso per noi! Invoco immediatamente il grande dio Dizan, in nome della sua grande anima e del nostro immenso piacere, lo distruggo annientandolo!
    Zarkov: Stai dicendo... Che sarà solo mia la colpa se un giorno il mio pianeta verrà distrutto?
    Ming: Proprio così, "dottore". Pensavo che ti avrebbe divertito sapere questo prima che la tua mente venisse distrutta!
  • Flash Gordon [usa l'amplificatore del pensiero]: Dale, sono io, Flash! Mi stai ricevendo? Passo.
    Dale Arden: Ah, la mia testa... Flash, sei stato tu, Flash?
    Flash Gordon: Sono con te, Dale... Concentrati e pensa intensamente a me... È un messaggio telepatico, passo.
    Dale Arden: Oh mio dio, ma sarà vero?! [pensa] Ho visto con i miei occhi che ti hanno giustiziato.
    Flash Gordon: No, sono salvo, solo ancora vivo.
    Dale Arden: Ti ringrazio, signore! [riprende] Dove sei?
    Flash Gordon: Su un'astronave, diretto ad Arborea. Lì troverò degli amici. Tu stai bene? Passo.
    Dale Arden: Mi hanno rinchiuso nella camera di Ming!
    Flash Gordon: Fingi con noi.
    Dale Arden: Ma come?
    Flash Gordon: Voi donne sapete come fare – l'hanno fatto anche con me! – tienilo a bada fino a quando non ritorno, passo.
    Dale Arden: No, per te è troppo pericoloso tornare quaggiù, resta dove sei.
    Flash Gordon [Aura lo sta baciando]: Questa ragazza mi fa impazzire...
    Dale Arden: Ehm, scusa, non ho capito bene, puoi ripetere?
    Flash Gordon: Uh... Dicevo che sei... No, niente! Non parlavo di te, passo.
    Dale Arden: COSA? ...Attacca, ora devo andare.
    Flash Gordon: Dove?
    Dale Arden: Sta arrivando qualcuno, passo e chiudo!
  • Klytus: Abbiamo localizzato Dale Arden, si trova in compagnia dell'agente Zarkov. Ma Flash Gordon... È ancora vivo.
    Ming: Ancora vivo?!
    Kala: È stato riportato in vita da un traditore e portato via da questa città. Noi l'abbiamo saputo dalla giovane terrestre.
    Ming: Chi è il traditore?
    Klytus: Io so chi è, ma solo la vostra autorità può permettermi di fare giustizia a modo mio.
    Ming: Non fermarti davanti a nulla.
    Klytus: Nemmeno di fronte alla peggiore delle ipotesi?
    Ming: Ti ho già risposto, davanti a nulla!!
  • Aura: Se tu ucciderai Flash, non vorrò più vederti. Non è così rischioso, sai? Tutti pensano che sia morto. Ti prometto che la prossima settimana lo nasconderò altrove.
    Barin: È tradimento proteggere un nemico di Ming!
    Aura: La tua è soltanto una scusa, Barin. Lo so che non hai paura di Ming.
    Barin: Quando la smetterai di giocare col fuoco?
    Aura: Il fuoco è il mio elemento... [si baciano]
  • Dale Arden: Per questo ci hanno lasciato fuggire, Klytus credeva di avere annullato la sua memoria!
    Zarkov: Vuoi sapere com'è andata veramente?
    Dale Arden: Non ha molta fantasia?
    Zarkov: Mentre mi svuotavano il cervello, ho avuto la grossa idea di recitare Shakespeare, le battute di Woody Allen, le formule di Einstein, qualsiasi cosa mi venisse in mente, perfino una canzone dei Beatles! È stata la mia salvezza, tesoro! Nessuno riuscirà mai a distruggere la storia dell'uomo, il nostro spirito è immortale! [proprio allora vengono attaccati dagli uomini falco]
  • Zarkov: Sei forse impazzito, Vultano? Tu odi Ming, è tutta la vita che aspetti il momento giusto per poterti liberare di lui!
    Vultano: Certo, anche Ming è a conoscenza di questo, e quindi se io vi consegnerò a lui riuscirò a sviare i suoi sospetti! Ah ah ah! E così guadagnerò tempo...
    Luro: Le nostre armi sono inferiori, ci servono ancora mesi per potenziarle.
    Dale Arden: Ming non è certo imbattibile, con tutti i suoi uomini non è riuscito ad uccidere Flash!
    Vultano: Vuoi dire che Gordon è vivo??
    Zarkov: Si trova ad Arborea, Barin gli ha offerto la sua protezione.
    Vultano: Barin?
    Zarkov: Te l'ho detto, è arrivato il momento di agire!
  • Sacerdote arboreano: Lo straniero che profana questo tempio, o supera la prova della bestia divina e vive, o perde e muore.
    Flash Gordon: Anche qui? Già non sopporto Mike Bongiorno...
  • Dale Arden: Com'è buffa la vita, l'ultima volta che ti ho visto speravo che fosse un sogno, e ora spero tanto che non lo sia! Come ti senti?
    Flash Gordon: Mi sembra di volare!
    Dale Arden: Anche a me! Se hai un po' di tempo ho un sacco di storie allucinanti da raccontarti!
    Flash Gordon: Saranno favole per i nostri figli!
    Dale Arden: Ah, è un'ottima idea!
    Vultano: Adesso basta! [gli uomini falco li separano]
    Dale Arden: Ehi, vuoi togliermi quegli artigli di dosso?! Io mi sono appena fidanzata!
  • Vultano [Klytus viene ucciso]: Pronti a volare, miei uomini falco! Prendete solo i vostri oggetti personali, voli chi può, presto! Tu, giovane biondastro!! Vuoi portare il mio popolo alla rovina?!
    Barin: No, Vultano! Lui è il nostro profeta! Dobbiamo unirci e combattere!
    Vultano: Andare contro la flotta imperiale?!
    Barin: Questo è il momento migliore, loro non si aspettano un attacco, quindi li prenderemo di sorpresa.
    Flash Gordon: Possiamo farcela, Vultano!
    Vultano: Ma come si fa a ragionare così?! Ah, non ci sto! L'unico mio dovere è di proteggere gli uomini falco! Miei falchetti, in volo!
    Dale Arden: Allora portaci con te!
    Vultano: Impossibile, siamo al completo, provate a mettervi in lista d'attesa!
    Barin: Ci lascerai morire qui?
    Vultano: Cos'è, hai dimenticato la legge di Ming? "Chiunque abbandoni il proprio stato da giustiziere diventa giustiziato"!
    Barin: Fermati, traditore!
    Vultano: Me ne sbatto le ali, Barin!
  • Ming: Tu vuoi distruggermi, vero?
    Flash Gordon: Sì, vero. È l'unico modo per salvare la Terra.
    Ming: Ma se ti concedessi un regno, che faresti?
    Flash Gordon: Che cosa?!
    Ming: Ming il terribile, sovrano di tutto l'universo, in questo momento è disposto a offrire a Flash Gordon uno dei regni planetari di Mongo perché lo governi come fosse suo!
    Flash Gordon: Tu sei proprio pazzo. Per quale motivo lo faresti?
    Ming: Perché è la prima volta che incontro uno come te. Tu sei un vero eroe, non te ne rendi conto? Chi meglio di te può regnare su un mio pianeta? La Luna precipita sempre più velocemente verso la Terra... La fine del tuo mondo ormai è vicina.
    Flash Gordon: Sospenderai l'attacco?
    Ming: Forse lo farò.
    Flash Gordon: L'umanità si salverebbe?
    Ming: Sì... E no. Dopo gli sconvolgimenti atmosferici, terremoti, maremoti, gli uomini non saranno più quelli di prima, diventeranno molto più ragionevoli e ti sarà facile governare nel nome di Ming.
    Flash Gordon: Vuoi dire renderli schiavi?
    Ming: Voglio dire fare in modo che la libertà concessagli sembri sufficiente.
    Flash Gordon: E che ne sarà di Dale?
    Ming: Dale? È stato deciso che diventerà mia moglie. È una donna meravigliosa. Programmerò molti figli con lei, e una volta grandi spedirò la mia progenia imperiale affinché occupi la Terra. Tu davvero preferisci a un regno una sicura morte? ...Mi deludi, terrestre. Avrei preferito averti al mio fianco, piuttosto che vederti ridotto ad un atomo. Ebbene, sia come vuoi. [rivolto ai suoi uomini] Facciamo ritorno alla nave imperiale, lasciamo il terrestre al suo destino...
  • Flash Gordon: Flash Gordon a Vultano, passo! Mi ricevi? Emergenza!
    Vultano: Eh?! Ehm, sì, sono io, Vultano! Ti ricevo. Ma da dove chiami?
    Flash Gordon: Non ci sono cartelli spaziali, seguo la navigazione strumentale.
    Vultano: Ma come, sei vivo e stai seguendo la navigazione strumentale? Noi ci siamo rifugiati ad Arborea, ti manderò un raggio direzionale!
    Flash Gordon: Grazie dell'aiuto, Vultano! Ehi, volevo informarti che Ming ha catturato Dale, Zarkov e Barin!
    Vultano: È tutto chiaro... Mille grazie, Flash.
    Flash Gordon: Sì, ma per che cosa?
    Vultano: Per aver dato un'altra possibilità a questo vecchio uccellaccio!
  • Vultano: A tutti gli uomini falco, abbandonare l'aereogibile! Disporsi in formazione di combattimento dietro il razzo Aiace, Flash ed io ci getteremo col paracadute quando avrà inizio la battaglia. E tu, Biro, non fare voli pindarici come al solito!
    Biro: Se vinciamo mi mandi in pensione?
    Vultano: Ah ah! In bocca al falco! ...Flash, ma che cosa stai guardando?
    Flash Gordon: Quanto manca alla distruzione della Terra. Secondo i calcoli di Zarkov, pochi minuti. Sii sincero con me, Vultano, pensi che ce la faremo?
    Vultano: Sì, certo, non ho alcun dubbio! C'è un campo di fulmini che protegge tutta la città, quando l'aereogibile lo attraverserà... Boom! Ahahahahahah! Il carburante e tutti gli altri armamenti faranno saltare in aria il campo! Apertosi il varco, i miei uomini ci si infileranno! Stupendo! Su, vediamo cosa trasmettono da "Mongo City". [accende la radio e si sente la musica nuziale per Ming e Dale]
    Flash Gordon: Oh mio dio!
  • Zogi: Vuoi tu, Ming il terribile, sovrano di tutta la galassia, prendere la giovane terrestre Dale Arden come tua imperatrice del momento?
    Ming: Per il momento, sì.
    Zogi: Prometti di usarla come più ti piace?
    Ming: Oh, sì, certo...
    Zogi: Prometti che non l'abbandonerai nello spazio fino a quando non sarà arrivato il momento che di lei non ne potrai più?
    Ming: Lo voglio.
    Dale Arden: Io invece non lo voglio!
  • [Flash sta per far schiantare Aiace contro la reggia]
    Ming: Flash?!
    Dale Arden: Gordon!
  • Vultano: È Barin adesso il sovrano di tutte le galassie!
    Popoli di Mongo: Hail Barin, imperatore di Mongo!
    Barin: Dobbiamo tutto questo a Flash!
    Popoli di Mongo: Hail Flash!
    Barin: Io proclamo Vultano generale dell'armata spaziale!
    Popoli di Mongo: Hail Vultano!
    Barin: Ti prometto che da oggi tutti i popoli di Mongo potranno vivere in pace!
    Vultano: Hail Barin!!
    Dale Adren: Dottore, prima o poi torneremo a casa?
    Zarkov: Non lo so, Dale... Ma ci proveremo!
    Barin: Perché non restate qui con noi?
    Flash Gordon: Che cosa ne dici?
    Dale Arden: Io preferisco New York. [si bacia con Flash] Vedi, quassù e fin troppo tranquillo per me!

Note[modifica]

  1. Nel doppiaggio originale la battuta è differente: «Flash! Flash, I love you, but we only have fourteen hours to save the Earth!» («Flash! Flash, ti amo, ma abbiamo solo quattordici ore per salvare la Terra!»)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]