The Beatles

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Beatles)
I Beatles in concerto a Roma

I Beatles, gruppo rock inglese attivo dal 1960 al 1970.

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

Please Please Me[modifica]

Etichetta: Parlophone, 1963, prodotto da George Martin.

  • Per piacere, fammi piacere, oh sì, | come io faccio piacere a te.
Please, please me, oh yeah | like I please you. (da Please Please Me[1], n.° 7)
  • Amami, amami, | tu sai che io ti amo, | sarò sempre sincero | allora, per favore, amami.
Love, Love me do | you know i love you | I'll always be true | So please love me do. (da Love Me Do[1], n.° 8)
  • Ascolta, | vuoi conoscere un segreto? | Prometti di non dirlo a nessuno? | Più vicina. | Te lo dirò all'orecchio [...] | mi sono innamorato di te.
Listen | do you want to know a secret? | Do you promise not to tell? | Closer. | Let me whisper in your ear [...] | I'm in love with you. (da Do You Want To Know A Secret[1], n.° 11)

With The Beatles[modifica]

Etichetta: Parlophone, 1963, prodotto da George Martin.

  • Scriverò a casa ogni giorno | e ti manderò tutto il mio amore.
I'll write home every day | and I'll send all my loving to you. (da All My Loving[1], n.° 3)
  • So che non sarò più lo stesso | se non la farò tornare di nuovo indietro | perché io so che lei sarà | l'unica ragazza per me.
I know I'll never be the same | If I don't get her back again | Because I know she'll always be | The only girl for me. (da Don't Bother Me[2], n.° 4)

A Hard Day's Night[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1964, prodotto da George Martin.

  • È stata la notte di una giornata faticosa | e ho lavorato come un cane. | È stata la notte di una giornata faticosa, | dovrei già dormire come un sasso.
It's been a hard day's night | and I've been working like a dog | It's been a hard day's night | I should be sleeping like a log. (da A Hard Day's Night[1], n.° 1)
  • Lucenti sono le stelle che brillano, | scuro è il cielo, | so che questo mio amore | non morirà mai | e io la amo.
Bright are the stars that shine | Dark is the sky | I know this love of mine | Will never die | And I love her. (da And I Love Her[1], n.° 5)

Beatles for Sale[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1964, prodotto da George Martin.

  • Sono un perdente | e ho perso qualcuno che è vicino a me. | Sono un perdente | e non sono quello che sembro.
I'm a loser | and I've lost someone is near to me | I'm a loser | and I'm not what I appear to be. (da I'm a loser[1], n.° 2)

Help![modifica]

Etichetta: Apple Records, 1965, prodotto da George Martin.

  • Aiutami se puoi, mi sento giù, | [...], | aiutami, fammi tornare con i piedi per terra, | puoi aiutarmi, per favore?
Help me if you can, I'm feeling down | [...] | help me get my feet back on the ground | won't you please, please help me? (da Help![1], n.° 1)
  • È solo amore | e questo è tutto | ma è così difficile | amarti.
It's only love | and that is all | but is so hard | loving you. (da It's Only Love[1], n.° 9)
  • Ieri | tutti i miei problemi sembravano così lontani, | ma ora sembra che siano tornati per restare. | Oh, io credo in ieri.
Yesterday | All my troubles seemed so far away | Now it look as though they're here to stay | Oh, I belive in yesterday. (da Yesterday[1], n.° 13)

Rubber Soul[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1964, prodotto da George Martin.

  • Fai ciò che vuoi fare | e vai dove vuoi andare, | pensa per te perché non verrò con te.
Do what you want to do | and go where you're going to | think for yourseld 'cause I won't be there with you. (da Think For Yourself[2], n.° 5)
  • Michelle, ma belle | queste sono parole che stanno così bene insieme.
Michelle, ma belle | these are words that go together well. (da Michelle[1], n.° 7)
  • Ma di tutti questi amici e amanti, | nessuno è paragonabile a te | e questi ricordi perdono il proprio significato, | quando penso all'amore come qualcosa di nuovo.
But of all these friends and lovers | there is no one compares with you, | And these memories lose their meaning, | when I think of love as something new. (da In my life[1], n.° 11)

Revolver[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1966, prodotto da George Martin.

  • Se guidi una macchina, tasserò la strada. | Se tu provi a sederti, tasserò il sedile. | Se hai troppo freddo, tasserò il calore. | Se vuoi fare una passeggiata, tasserò i tuoi piedi.
If you drive a car, I'll tax the street. | If you try to sit, I'll tax your sit. | If you get too cold, I'll tax the heat. | If you take a walk, I'll tax your feet. (da Taxman[2], n.° 1)
  • Tutte le persone sole, | da dove vengono? | Tutte le persone sole | di dove sono?
All the lonely people, | where do they all come from? | All the lonely people, | where do they all belong? (da Eleanor Rigby[1], n.° 2)
  • Tutti noi viviamo in un sottomarino giallo, | Sottomarino giallo, sottomarino giallo. | Tutti noi viviamo in un sottomarino giallo, | Sottomarino giallo, sottomarino giallo.
We all live in a yellow submarine, | Yellow submarine, yellow submarine, | we all live in a yellow submarine, | Yellow submarine, yellow submarine,. (da Yellow Submarine[1], n.° 6)
  • E nei suoi occhi non vedi niente, | nessun segno d'amore dietro le lacrime | piante per nessuno. | Un amore che avrebbe dovuto durare anni!
And in her eyes you see nothing, | No sign of love behind the tears | Cried for no one. | A love that should have lasted years! (da For No One[1], n.° 10)

Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1967, prodotto da George Martin.

  • Immagina te stesso in una barca su un fiume | con alberi di mandarino e cieli di marmellata, | qualcuno ti chiama, tu rispondi abbastanza lentamente, | una ragazza con gli occhi di caleidoscopio.
Picture yourself in a boat on a river | with tangerine trees and marmalade skies, | somebody calls you, you answer quite slowly, | a girl with kaleidoscope eyes. (da Lucy in the Sky with Diamonds[1], n.° 3)
  • Il divertimento è l'unica cosa che il denaro non può comprare.
Fun is the only thing money can't buy. (da She's Leaving Home[1], n.° 6)
  • Stavamo parlando | dello spazio attorno a tutti noi | e della gente | che nasconde sé stessa dietro un muro | di illusioni.
We were talking | about the space between us all | and the people | who hide themselves behind a wall | of illusion. (da Within You Without You[2], n.° 8)
  • Ho letto le notizie, oh ragazzi, | quattromila buchi in Blackburn, Lancashire | e sebbene i buchi fossero molto piccoli | li hanno contati tutti | ora so quanti buchi servono per riempire l'Albert Hall.
I read the news today oh boy | Four thousand holes in Blackburn, Lancashire | And though the holes were rather small | they had to count them all | Now I know how many holes it takes to fill the Albert Hall. (da A Day in The Life[1], n.° 13)

Citazioni su Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band[modifica]

  • L'atmosfera dell'album era in sintonia con lo spirito di quel periodo, perché noi stessi eravamo permeati da quello spirito. Non intendevamo fare di tutto per dargli quell'armosfera, semplicemente c'eravamo dentro. E non è stato solo il clima del periodo a influenzarci; ho cercato dei riferimenti che fossero più estremi. L'atmosfera del tempo assomigliava di più ai Move o agli Status Quo o gruppi del genere. Invece oltre a tutto ciò, c'era quello spirito d'avanguardia che penso sia entrato in Pepper. Era decisamente un movimento di popolo. Voglio dire, noi non stavamo cercando di alimentare quel movimento, noi ne eravamo parte, come lo eravamo sempre stati. Ritengo che i Beatles non siano stati i leader di una generazione, ma i suoi portavoce. (Paul McCartney)

Magical Mystery Tour[modifica]

Etichetta: Capitol Records, 1967, prodotto da George Martin.

  • C'è la nebbia su Los Angeles | e i miei amici si sono persi.
There's a fog upon L.A. | and my friends have lost their way. (da Blue Jay Way[2], n.° 4)
  • Seduto in un giardino inglese | aspettando il sole, | se il sole non viene io sto ad abbronzarmi | sotto la pioggia inglese.
Sitting in an english garden | waiting for the sun | If the sun don't comes I get a tan from standing | in the english rain. (da I Am The Walrus[1], n.° 6)
  • Vivere con gli occhi chiusi è facile, | fraintendendo tutto ciò che vedi.
Living is easy with eyes closed, | misunderstanding all you see. (da Starwberry Fields Forever[1], n.° 8)
  • Tutto ciò che serve è l'amore, l'amore, | l'amore è tutto ciò di cui hai bisogno.
All you need is love, love | love is all you need. (da All You Need Is Love[1], n.° 11)
  • Non c'è niente che tu puoi conoscere che non sia conosciuto, | niente che tu puoi vedere che non possa essere mostrato, | nessun luogo in cui tu puoi andare che non è dove intendi che sia, | è facile.
Nothing you can know that isn't known, | nothing you can see that isn't shown, | nowhere you can be that isn't where you're meant to be, | it's easy. (da All You Need Is Love[1], n.° 11)

The Beatles[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1968, prodotto da George Martin.

Copertina dell'album omonimo, anche noto come White Album
  • Il sole è alto, | il cielo è blu, | è bellissimo | e lo sei anche tu.
The sun is up | The sky is blue | It's beautiful | And so are you. (da Dear Prudence[1], disco 1, n.° 2)
  • Vi guardo tutti, vedo l'amore là che dorme | mentre la mia chitarra piange dolcemente | [...]. | Guardo il mondo e noto che gira | mentre la mia chitarra piange dolcemente, | con ogni errore da cui dobbiamo sicuramente imparare | ancora la mia chitarra piange dolcemente.
I look at you all, see the love there that's sleeping | while my guitar gently weeps | [...]. | I look at the world and I notice it's turning | while my guitar gently weeps | With every mistake we must surely be learning | still my guitar gently weeps. (da While My Guitar Gently Weeps[2], disco 1, n.° 7)
  • Quando ti tengo tra le braccia | e sento il mio dito sul tuo grilletto, | so che nessuno può farmi alcun male, | perché | la felicità è una pistola calda.
When I hold you in my arms | and I feel my finger on your trigger, | I know nobody can do me no harm | because | happiness is a warm gun.[3] (da Happiness is a Warm Gun[1], disco 1, n.° 8)
  • Non aspettavi che questo momento per spiccare il volo.
You were only waiting for this moment to arise. (da Blackbird[1], disco 1, n.° 11)

Yellow Submarine[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1969, prodotto da George Martin.

  • Non importa quali accordi suono, | quali parole dico | o che ora del giorno è, | visto che è solo una Canzone del Nord.
It doesn't really matter what chords I play | what words I say | or time of day it is | As it's only a Nortern Song. (da Only a Northern Song[2], n.° 2)
  • Puoi parlare con me, | puoi parlare con me, | puoi parlare con me, | se sei solo puoi parlare con me.
You can talk to me | You can talk to me | You can talk to me | If you're lonely you can talk to me. (da Hey Bulldog[1], n.° 4)
  • Mostrami che sono dappertutto | e portami a casa per il tè.
Show me that I'm everywhere | And get me home for tea. (da It's All Too Much[2], n.° 5)

Abbey Road[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1969, prodotto da George Martin.

  • Una cosa che ti posso dire è che tu devi essere libero.
One thing I can tell you is you got to be free. (da Come Together[1], n.° 1)
  • Mi piacerebbe essere | sotto il mare | nel giardino di un polpo | nell'ombra.
I'd like to be | under the sea | in an octopus's garden | in the shade. (da Octopus's Garden[4], n.° 5)
  • E alla fine | l'amore che ricevi | è eguale all'amore | che dai.
And in the end | the love you take | is equal to the love | you make. (da The End[1], n.° 16)

Citazioni su Abbey Road[modifica]

  • [Parlando di Something, canzone scritta da George Harrison e inclusa nell'album] Penso davvero che sia il pezzo migliore dell'album. (John Lennon)

Let It Be[modifica]

Etichetta: Apple Records, 1970, prodotto da George Martin e Phil Spector.

  • Le parole tracimano come una pioggia infinita dentro una tazza di carta, | si dissolvono mentre passano, scivolano nell'infinito dell'universo.
Words are flowing out like endless rain into a paper cup, | They slither while they pass, they slip away across the universe. (da Across The Universe[1], n.° 3)
  • Per tutto il giorno | io, me, mio, io, me, mio, io, me, mio. | Per tutta la notte | io, me, mio, io, me, mio, io, me, mio.
All through the day | I, me, mine, I, me, mine, I, me, mine | All through the night | I, me, mine, I, me, mine, I, me, mine. (da I Me Mine[2], n.° 4)
  • Quando mi trovo in momenti difficili, | Madre Maria viene da me | dicendo parole di salvezza, | lascia che sia.
When I find myself in times of trouble | Mother Mary comes to me | Speaking words of wisdom | Let it be. (da Let It Be[1], n.° 6)
  • La strada lunga e tortuosa | che conduce alla tua porta | non scomparirà mai, | ho già visto quella strada. | Mi porta sempre qui.
The long and winding road | that leads to your door, | Will never disappear, | I've seen that road before | It always leads me here.(da The Long And Winding Road [1], n.° 10)

Altre canzoni[modifica]

  • Ascoltami, che piova o che ci sia il sole, | è solo uno stato mentale.
Can you hear me, that when it rains and shines, | it's just a state of mind. (da Rain[1], 1966)
  • Ehi, Jude[5] | non prendertela, | prendi una canzone triste e rendila migliore, | ricorda di portarla dentro il tuo cuore, | poi potrai iniziare | a renderla migliore.
Hey Jude | Don't make it bad | take a sad song and make it better | Remember to let her into your heart | Then you can start | to make it better. (da Hey Jude[1], 1968)

Citazioni sui Beatles[modifica]

Beatles logo.svg
  • Figliola, ci sono delle cose che assolutamente non si fanno. Per esempio bere Dom Perignon del '53 a una temperatura superiore ai 4 gradi centigradi: sarebbe peggio che ascoltare i Beatles senza tappi nelle orecchie. (Agente 007 - Missione Goldfinger)
  • I Beatles appartengono certamente alla storia del costume degli anni '60, ma i loro meriti musicali sono quantomeno dubbi. (Piero Scaruffi)
  • I Beatles avevano molto da insegnare sull'arte della composizione; la loro musica era una sorta di seminario sulla storia della musica. Con idoli come loro, come non desiderare di dominare tutti gli elementi dell'arte musicale? (James Russell Smith)
  • I Beatles sono dei messia. Sono gli avatar (le incarnazioni divine, gli agenti di Dio) più saggi e potenti che il genere umano abbia mai prodotto [...]. Prototipi di una nuova razza di uomini liberi e gioiosi. Agenti dell'evoluzione inviati da Dio, dotati di misteriosi poteri e in grado di dar vita a una nuova specie di esseri umani. (Timothy Leary)
  • I Beatles sono stati assolutamente sopravvalutati. Le loro prime canzoni erano di un incredibile banalità e quello che tirarono fuori successivamente fu tutto merito del produttore George Martin. (Matt Wienevski)
  • I compositori inglesi più straordinari del 1963 sono, a tutti gli effetti, John Lennon e Paul McCartney... le settime maggiori e le none si integrano così bene nelle loro canzoni da far pensare che armonia e melodia nascano insieme. (William Mann)
  • Il paragone con i Beatles mi riempie d'orgoglio, li ammiro da sempre. (Noel Gallagher)
  • Il più grande colpo della mia vita fu l'avvento dei Beatles. Mi affascinarono totalmente e pensai "Questa è la mia strada, la musica". (Ozzy Osbourne)
  • L'ampiezza di raggio dei Beatles era anche la loro profondità. E proprio tramite un articolazione precisa e dettagliata della loro epoca che sono riusciti a trascenderla e a parlarci ancora, a vent'anni di distanza, con lo stesso tono intenso e lirico. (John Rockwell)
  • Lassù, a Liverpool, in uno scantinato, è scritto: «Qui sono nati i Beatles! Qui tutto è cominciato!». Se non lo sapete, si tratta di quattro scapigliati e canori giovanotti, che avevano la vostra stessa «aria di artista» ed ai quali la Regina d'Inghilterra non solo non ha turato la bocca, ma ha conferito un'alta onorificenza. (Papa Giovanni Paolo I)
  • Negli anni '60 neanche uno studente inglese riusciva a sopportare il miserabile insegnamento scolastico senza reclinare la testa sul banco o affondare le mani sotto lo scrittoio con le vene della fronte nei sogni dove i Beatles danzavano. (Giampiero Vigorito)
  • Non arriveremo mai al punto di pubblicare delle schifezze, perché sappiamo che la gente le comprerebbe. (Paul McCartney)
  • Non mi sono mai piaciuti. Pensavo fossero spazzatura. (Lou Reed)
  • Per tutti quegli anni c'è stato fra noi un legame molto stretto. I Beatles non potranno mai dividersi davvero perché, come abbiamo detto al momento della separazione, non c'è davvero alcuna differenza. La musica c'è, i film sono ancora lì. Qualsiasi cosa abbiamo fatto c'è ancora e ci sarà per sempre. Quel che c'è, c'è, non era poi così importante. È un po' come Enrico VIII, o Hitler, o uno di quei personaggi storici sui quali fanno sempre vedere dei documentari: il loro nome resterà scritto per sempre, e senza dubbio lo sarà anche quello dei Beatles. Ma la mia vita non è cominciata con i Beatles e non è finita con loro. È stato come andare a scuola: sono andato a Dovedale, poi al Liverpool Institute e poi per un po', alla Beatles University, poi ho abbandonato l'università e, adesso, sto trascorrendo il resto della mia vita. In fin dei conti, come ha detto John, era solo un complessino rock. Ha fatto molto, ha significato molto per tanti, ma non era poi così importante. (George Harrison)
  • Ragazzi, i Beatles erano così fatti che hanno lasciato cantare un paio di canzoni a Ringo! (Bill Hicks)
  • Secondo me sono i principali responsabili di questa degenerazione, non solo dal punto di vista musicale, ma anche delle tendenze giovanili e della politica. Sono stati loro i primi a rendere pubblicamente accettabile l'atteggiamento di sfida nei confronti delle autorità. (Frank Sinatra Jr.)
  • Senza Alan Lomax forse non ci sarebbe stata l'esplosione del Blues, e neppure i Beatles, i Rolling Stones e i Velvet Underground. (Brian Eno)
  • Si inventavano delle cose che nessuno aveva mai tentato prima di allora. Usavano accordi assurdi, è vero, ma con le loro armonizzazioni ci stavano benissimo... Compresi subito che avevano talento... I Beatles hanno inaugurato una nuova era. (Bob Dylan)
  • "Sii fedele a te stesso". Penso che questa frase si adattasse bene ai Beatles. Eravamo sempre molto fedeli a noi stessi, e penso che la nostra brutale onestà fosse importante. Continuare per la nostra strada, e dire davvero quello che pensavamo, in un certo senso ha dato ad altre persone nel mondo l'idea che anche loro potessero essere sinceri e cavarsela, ed è stata davvero una buona cosa. (Paul McCartney)

John Lennon[modifica]

  • Gli anni sessanta hanno assistito a una rivoluzione tra i giovani, che non si è limitata solo ad alcuni piccoli segmenti o classi, ma che ha coinvolto l'intero modo di pensare. Toccò prima ai giovani, poi la generazione successiva. I Beatles furono parte di questa rivoluzione, che in realtà è un evoluzione ancora in atto. Eravamo tutti sulla stessa barca: una barca che andava alla scoperta del Nuovo Mondo. I Beatles erano di vedetta.
  • Quando ero un Beatle, pensavo che fossimo il miglior gruppo in questo dannato mondo. E crederci ci ha resi quello che eravamo!
  • Se i Beatles o gli anni Sessanta hanno avuto un messaggio, era questo: impara a nuotare. Punto. E una volta che hai imparato, mettiti a nuotare. La gente che è rimasta ancorata ai Beatles e al sogno degli anni Sessanta ha perso di vista l'orizzonte non appena i Beatles e gli anni Sessanta sono diventati l'orizzonte. Portarseli dietro tutta la vita sarebbe come portarsi dietro Glenn Miller e la seconda guerra mondiale. Con questo non voglio dire che non si possano ascoltare con piacere Glenn Miller o i Beatles, ma vivere dentro quel sogno significa scegliere la via del tramonto.
  • Siamo più popolari di Gesù Cristo adesso. Non so chi morirà per primo. Il Rock and Roll o il Cristianesimo.

Note[modifica]

  1. a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag Testo di John Lennon e Paul McCartney.
  2. a b c d e f g h i Testo di George Harrison.
  3. Citato da Enrico Brizzi in Jack Frusciante è uscito dal gruppo. Cfr. «Era come se lui fosse finalmente riuscito ad abbracciare il verso dei Beatles, lo strano verso che dice "Happiness is a warm gun", che fino a quel momento gli era parso una specie di metafora un po' pittoresca o uno spunto buono per un manifesto pubblicitario...»
  4. Testo di Ringo Starr.
  5. Canzone dedicata a Julian Lennon, figlio di John.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]

The Beatles
John Lennon · Paul McCartney · George Harrison · Ringo Starr