Gridare

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Graffito che riproduce l'urlo di Edvard Munch

Citazioni sul gridare.

  • Anch'io non sono affatto domato, anch'io sono intraducibile, | e lancio il mio grido barbarico sopra i tetti del mondo. (Walt Whitman)
  • C'è un momento nella vita in cui gridare è il solo dovere: come S. Giovanni nel deserto! (Giorgio La Pira)
  • E quel gettarmi alla terra, | quel gridare alto il nome del silenzio, | era dolcezza di sentirmi vivo. (Salvatore Quasimodo)
  • Grido, è vero, ma a fior di labbro. (Gesualdo Bufalino)
  • La cosa più saggia del mondo è gridare prima del danno. Gridare dopo che il danno è avvenuto non serve a nulla, specie se il danno è una ferita mortale. (Gilbert Keith Chesterton)
  • Non gridare o la signora 44 griderà più forte. (Dal tramonto all'alba)
  • Vorrei gridare il mio saluto al cielo prima di tornare giù in mezzo alla gente. (Arthur Schnitzler)
  • Vorrei sentire la tua voce gridare, tentare, sbagliare, e non sopporto più di vederti morire ogni giorno, innocuo e banale. (Linea 77)

Proverbi toscani[modifica]

  • Chi affoga, grida ancor che non sia udito.
  • Chi ha meno ragione, grida più forte.
  • Chi più urla, ha più ragione.
  • È non si grida mai al lupo che non sia in paese.