Idiozia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sull'idiozia e sugli idioti.

  • Ah Boileau!, la disgrazia xé massa | più granda de quel che ti scrivi; | un imbeçil trova sempre ùn che lo amira | anca in ùn, de lù manco imbeçil. (Giacomo Noventa)
  • Cercano l'idiota che hanno dentro di sé, nessun altro può farlo al posto loro. Quello che voglio dimostrare è che se una società diventa sempre più ricca allora perché la gente non è più felice? Nell'età della pietra tutti gli idioti morivano, giusto? Adesso non è più così; essere un idiota è un lusso ma è anche un passo in avanti. Gli idioti sono esseri del futuro. Questo se si riesce a trovare un idiota che sia proprio un idiota che appartiene a se stesso. (Idioti)
  • Esistono due tipi di idioti: quelli che rinunciano a fare qualcosa perché hanno ricevuto una minaccia e quelli che pensano che faranno qualcosa perché li stanno minacciando. (Paulo Coelho)
  • Chi dice idiota agli altri di solito lo è. (Inuyasha)
  • Il matrimonio, Dio, i figli, i parenti e il lavoro. Non ti rendi conto che qualsiasi idiota può vivere così e che la maggior parte lo fa? (Charles Bukowski)
  • La malvagità presuppone un certo spessore morale, forza di volontà e intelligenza. L'idiota invece non si sofferma a ragionare, obbedisce all'istinto, come un animale nella stalla, convinto di agire in nome del bene e di avere sempre ragione. (Carlos Ruiz Zafón)
  • Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza. (Arthur Bloch)
  • Passare per idiota agli occhi di un imbecille è voluttà da finissimo buongustaio. (Georges Courteline)
  • Qualsiasi idiota può superare una crisi; è il quotidiano che ti logora. (Anton Čechov)
  • Quanto più uno è idiota, tanto più il fascismo lo fa sentire orgoglioso di sé. (Osvaldo Soriano)
  • Si consolava pensando che quando andava all'università, a Pisa, un suo amico siciliano, del quale tutto si poteva dire tranne che facesse distinzioni razziste, in un momento di ebrietas aveva tracciato «l'identikit del perfetto idiota»: e tra le altre caratteristiche fondamentali, che Massimo non ricordava, doveva essere ingegnere, juventino e calabrese. (Marco Malvaldi)
  • Sono Gimpel l'idiota. Secondo me non sono affatto un idiota, ma è così che mi chiamano. Questo soprannome me l'hanno dato quando andavo ancora a scuola. Di nomignoli, allora, ne avevo addirittura sette: imbecille, somaro, zuccone, cretino, gnocco, babbeo e idiota. L'ultimo è quello che mi è rimasto. Ma perché ero un idiota? Perché mi lasciavo imbrogliare come niente. (Isaac Bashevis Singer)
  • Tutti abbiamo momenti di idiozia, e sono d'accordo che il male possa fiorire in questi momenti. (Tilda Swinton)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]