Vai al contenuto

Il sacro male

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il sacro male

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Unholy

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2021
Genere horror
Regia Evan Spiliotopoulos
Soggetto James Herbert (romanzo)
Sceneggiatura Evan Spiliotopoulos
Produttore Sam Raimi, Robert Tapert, Evan Spiliotopoulos
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il sacro male, film statunitense del 2021 con Jeffrey Dean Morgan e Cricket Brown, regia di Evan Spiliotopoulos.

Dialoghi[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • Padre Hagan: «Dove Dio ha costruito una chiesa, il diavolo costruisce anche lui una cappella».
    Gerry Fenn: Non avrei mai pensato di sentire un prete cattolico citare Lutero.
    Padre Hagan: Signor Fenn, siamo coinvolti in una battaglia eterna fra il bene e il male. Ovunque Dio vada, l'empio lo segue, sempre. La ragazza che ha visto la Vergine Maria a Lourdes è stata trattata come una fanatica, il resto della vita lo ha passato rinchiusa in un convento. A Fatima tre bambini hanno visto la Vergine Maria, due sono morti prima della fine dell'anno. I miracoli, signor Fenn, i miracoli... sono forti atti di fede. E a Satana non c'è cosa che piaccia di più che corrompere la nostra fede.
  • Padre Hagan: Il Signore sia nel tuo cuore e ti aiuti a confessare i tuoi peccati.
    Maria di Elnor: È passato molto tempo dalla mia ultima confessione.
    Padre Hagan: Continua.
    Maria di Elnor: Ho pronunciato il nome del Signore invano, sono stata avida, ho fatto pensieri impuri, distrutto molte vite, portato molte anime alla perdizione. E adesso sono venuta per te.

Citazioni su Il sacro male[modifica]

  • L'argomento, stimolante e interessante, viene affrontato dal punto di vista di un giornalista dalla deontologia professionale assai dubbia, cercando in questo modo di presentare anche uno stimolante sguardo sull'operato dei media e sul tema della manipolazione delle notizie, che è argomento di notevole centralità di questi tempi. Viene quindi preso in esame un aspetto come l'impatto dei media sulla popolazione e viene presentato l'atteggiamento prudente della gerarchia ecclesiastica, cercando di investigare sul rapporto tra religione, fede e miracoli, sull'apparentemente sottile distanza tra Bene e Male, sulla credulità o meglio sul bisogno di credere.
    Il tutto però confluisce, nella seconda parte del film, in una facile deriva da classico horror satanico in cui avviene il prevedibile disvelarsi del Male, venuto a confondere le idee attraverso l'inganno. (Rudy Salvagnini)

Altri progetti[modifica]