Kick-Ass 2 (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Kick-Ass 2

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Kick-Ass 2

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Regno Unito
Anno 2013
Genere azione, supereroi
Regia Jeff Wadlow
Soggetto Mark Millar (fumetto)
Sceneggiatura Jeff Wadlow
Produttore Matthew Vaughn, Brad Pitt
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Kick-Ass 2, film del 2013 e sequel di Kick-Ass, diretto da Jeff Wadlow.

Frasi[modifica]

  • Come mai nessuno prima di me ha provato a fare il supereroe? In verità qualcuno l'ha fatto, Mindy Macready. Dopo la morte di suo padre, Marcus, un suo vecchio collega, ne diventò il tutore. Marcus la accompagnava a scuola tutti i giorni. Ma non appena lui partiva, lei faceva altrettanto. Nessuno se ne accorse perché aveva hackerato il server della scuola attribuendosi il premio per la miglior frequenza. Hit-Girl e Big Daddy erano davvero uniti. Mindy voleva continuare a portare la maschera finché ci fossero stati criminali da fermare. Ma per quanti spacciatori eliminasse... non smetteva di sentirsi sola. E io? Io avevo rinunciato a essere un supereroe perché era troppo pericoloso. Il problema è che morivo dalla noia. Come gli altri studenti dell'ultimo anno non sapevo cosa fare della mia vita. Non riuscivo nemmeno a scegliere che canale guardare in TV. (Dave)
  • Se volevo davvero che Kick-Ass avesse un sequel, dovevo fare sul serio. (Dave)
  • È piccolo? E uccide? Lo chiamerò Tumor. (Chris)
  • Questi stronzi mi piacciono più di quanto ai fan dei fumetti piace Stan Lee. (Mindy) [riferito agli Union J]
  • Dove la legge, da sola non basta! Scappate, malvagi! È finita la festa! Abbiamo la forza, abbiamo la testa, per dare un aiuto alla gente onesta! Justice For-ever! (Tutta la squadra)
  • Cavolo, Mindy! Io non ce la faccio più! Tuo padre era un fratello per me. Era un grande poliziotto e un eroe. Ma Big Daddy quello non era tuo padre. Era soltanto qualcuno che ti ha rubato l'infanzia. E questa... Hit-Girl, non è la realtà. Tu... sei Mindy Macready, e hai appena iniziato il liceo. Capisco che tu non sappia ancora chi sia questa ragazza. Ma ti piacerà. (Marcus) [dopo aver scoperto la tuta di Hit-Girl]
  • Non mi serve passare i prossimi quattro anni della mia vita a capire chi sono, perché lo so già. Sono Hit-Girl. (Hit-Girl)
  • Non sei stanca di essere sempre sola? Non vuoi che qualcuno sia lì per te? Che un amico ti guardi le spalle? (Dave)
  • Mi hanno sempre preso in giro perché sono gay e adesso proteggo tutti gli indifesi. Per questo non ho la maschera. Sarebbe come tornare a nascondermi. (Insect Man)
  • Tutti meritano qualcosa. Chi dorme in strada merita un pasto caldo. Una studentessa che ha bevuto merita di tornare a casa sana e salva. E un pervertito "pedofilo"... merita un bacio da Eisenhower. (Colonnello)
  • Se non sei a lavoro, sei a casa a fare addominali. Perché? Per assomigliare a qualcun altro? Per guadagnare qualche anno in più da sprecare? La tua vita non ha senso, papà. Quando morirai chi se ne accorgerà? (Dave rivolto a suo padre)
  • Te la fai con un supereroe, bambola? Vediamo che ne pensi di un super-cazzo malvagio. (Motherfucker)
  • Molti dissero che la polizia ci andò giù pesante quella notte. Ma dovete considerare la situazione. Finché raccoglievamo il pattume o aiutavamo le vecchiette a attraversare la strada, alla polizia non importava che facessimo i supereroi. Ma all'improvviso la cosa si fece seria. Ora rappresentavamo tutto ciò che c'era di sbagliato nella società. Papà mi aveva avvertito che il mondo reale ha conseguenze reali. E ora che si erano verificate avrà pensato: "Io l'avevo detto". (Dave)
  • I giorni seguenti passarono nella nebbia. Avevo raccontato di Chris alla polizia. Ma non riuscirono a trovarlo. I poliziotti vennero al funerale di mio padre, non per omaggiarlo ma per paura che succedesse qualcosa. Mio padre era un brav'uomo. Tutto quello che voleva era darmi una vita dignitosa. E io gli avevo detto che nessuno si sarebbe accorto se fosse morto. (Dave)
  • Dave, tuo padre ti voleva bene. Come il mio ne voleva a me. Lo so che fa male, ma forse... forse è questo il senso di essere un supereroe. È prendere il dolore e trasformarlo in qualcosa di buono. Qualcosa di giusto. Ricordi cosa mi hai detto? Questa è la tua vita. Devi viverla. (Mindy)
  • Tu l'hai reso reale. TU hai iniziato tutto! E adesso IO lo finirò! Sarò immortale, come il male nel mondo! (Motherfucker)
  • Se dobbiamo vestirci da eroi, dobbiamo comportarci da eroi. (Marty / Battle Guy)

Dialoghi[modifica]

  • Katie: [tirando uno schiaffo a Dave]Non so cosa sia peggio, che ti fai una del primo anno o che lei ti abbia appena scaricato!
    Erika: Pedofilo schifoso!
    Dave: Non è come pensi!
    Katie: E allora come? Ti prego, dimmelo.
    Dave: Non posso. Ha a che fare con... Kick-Ass. Ecco.
    Katie: Devo confessarti un segreto. Hai presente Malik?
    Dave: Quello che fa volontariato insieme a te?
    Katie: Il suo bastone è più grande di quello di Kick-Ass.
    Dave: No.
    Katie: Sì. E per bastone intendo il pene.
    Dave: Sì, ci ero arrivato. Grazie.
    Erika: Con una quindicenne ti fai vent'anni.
    Marty: Ti fai una matricola, Dave? Però, che mandrillone!
    Todd: Bah, dove c'è erba, la mucca bruca. No?
    Dave: Zitto, Todd.
  • Brooke: Cos'è quello? Un cellulare giurassico? [con tono sarcastico] Vuole chiamare aiuto con quel reperto?!
    Mindy: A dir la verità, mio padre l'ha comprato da un ex-ingegnere della difesa. Era stato pensato per contenere le masse ma era troppo cruento. Emette delle pulsazioni che provocano vomito e diarrea. Si chiama "vomerdometro".
    Brooke: Allora o tuo padre ha preso una fregatura o sei tornata nella terra dei sogni, tesoro. Perché noi stiamo una favola.
    Mindy: Non per molto.
    [Mindy inizia a puntare il congegno su una delle amiche di Brooke, che inizia a vomitare del cibo. Poi inizia a puntarlo sull'altra amica che vomita addosso a Brooke]
    Brooke: Oh... mio... DIO!! Stammi lontana! Ti prego... Hai vinto.
    Mindy: Io non voglio vincere. Io voglio rendere il mondo migliore. [Brooke inizia a vomitare e a emettere diarrea contemporaneamente, facendosi ridicolizzare davanti all'intera scuola]
  • Ralph: Ciao, come va?
    Chris: Bene, zio Ralph.
    Ralph: Chris, le cose si sono fatte difficili da quando è morto tuo padre. E io... sto cercando di rimettere la famiglia in pista da qui dentro.
    Chris: Zio Ralph, le telecamere registrano.
    Ralph: Lo so, tranquillo. La guardia è un amico. Ora ascoltami, va bene divertirsi ma non puoi andare in giro a reclutare una banda di mercenari, Javier doveva dirtelo.
    Chris: No, non ti preoccupare. Zio Ralph, io voglio solo che Kick-Ass paghi per quello che ci ha fatto.
    Ralph: Chrissy, dimentica quel poveraccio. Devi restare fuori da certe questioni. Tu non sei come me o come tuo padre, tu sei... speciale.
    Chris: Non puoi più dirmi cosa fare o non fare, perché so chi sono adesso.
    Ralph: Ah sì? E chi saresti?
    Chris: Sono Motherfucker.
    [Ralph e Lou sghignazzanno malignamente]
    Ralph: Pensi di essere un genio del male, eh? Te la faccio vedere io un po' di vera cattiveria.
    [Lou prepara la telefonata a Javier]
    Javier: Pronto.
    Chris: Javier, cosa succede?
    Javier: Chris, che c'è? Dimmi. Mi chiami dal telefono di Lou. Il tuo ti è ricaduto nel cesso? Va tutto bene?
    [Javier viene accoltellato, subito dopo Chris posa a terra il telefono]
    Chris: Ti ringrazio tanto. Era necessario. Ho imparato la lezione.
    Ralph: Non fare lo stupido, Chris. Lascia la città per un po', va' al college o dove ti pare.
    Chris: Perché? Mi hai insegnato tutto quello che dovevo sapere. [uscendo dalla galera]
  • Motherfucker: Ho fatto un po' di ricerche, colonnello. Prima ti chiamavi Sal Bertolini, non è vero? Ho scoperto che lavoravi per mio padre qualche anno fa prima della tua conversione!
    Colonnello: Ai tempi frequentavo... un sacco di gentaglia.
    Motherfucker: È così che pensavi di crepare, Sal? Vestito come un idiota?
    Colonnello: E tu... chi saresti, pupazzo?
    Motherfucker: Mi chiamo Motherfucker! Voglio fare fuori Kick-Ass, e prima di ucciderlo, cacare a schizzo su tutto quello a cui tiene e ama!
    Colonnello: [trattiene il dolore]
    Motherfucker: Fate a pezzi questo posto, ragazzi!
  • Mindy: Dave, mi dispiace. Mi odi per non averti aiutato.
    Dave: No, Mindy, nemmeno un po'. Avevi ragione: tu hai chiuso in tempo. Se l'avessi fatto anch'io, mio padre sarebbe ancora vivo. Posso incolpare soltanto me stesso.
  • Motherfucker: Faremo vedere cos'è la vera cattiveria! Siamo noi il male fatto carne! E questa notte metteremo a ferro e fuoco la città, quant'è vero che mi chiamo...
    Kick-Ass: Chris D'Amico!
    Motherfucker: Quello non è il mio nome!!!
    Kick-Ass: No, hai ragione. Il tuo vero nome è "Bimbominkia"!

Explicit[modifica]

Indice degli explicit
A · B · C · D · E · F · G · H · I · J · K · L · M · N · O · P · Q · R · S · T · U · V · W · X · Y · Z · Opere

Quando Mindy andò via, capii la vera direzione della mia vita. Prima o poi doveva succedere che persone normali volessero diventare supereroi. Prima o poi questo doveva finire. I supereroi non possono esistere nel mondo reale per un motivo: perché il mondo reale ha bisogno di eroi veri. E non di cretini in calzamaglia che giocano a travestirsi. Ci vuole gente davvero cazzuta. Quelli che fanno la differenza. (Dave)

Altri progetti[modifica]