Massoneria

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Squadra e compasso, simboli della massoneria

Citazioni sulla massoneria e sui massoni.

Citazioni[modifica]

  • Che cosa è la Massoneria? Voi avete fatto molte parole sul suo significato spirituale, sulle correnti ideologiche che essa rappresenta; ma tutte queste sono forme di espressione di cui voi vi servite solo per ingannarvi reciprocamente, sapendo di farlo... La Massoneria è stato l'unico partito reale ed efficiente che la classe borghese ha avuto per lungo tempo… l'on. Martire ha oggi dichiarato che finalmente è stata raggiunta, alle spese della Massoneria, l'Unità Spirituale della Nazione Italiana. Poiché la Massoneria in Italia ha rappresentato l'ideologia e l'organizzazione reale della classe borghese capitalistica, chi è contro la Massoneria è contro il liberalismo, è contro la tradizione politica della borghesia italiana… in realtà il fascismo lotta contro la sola forza organizzata efficiente che la borghesia capitalistica avesse in Italia. (Antonio Gramsci)
  • Da fatti giuridicamente accertati, da formali processi, da statuti, riti, giornali massonici pubblicati per le stampe, oltre alle non rare deposizioni dei complici stessi, essendosi venuto a chiaramente conoscere lo scopo e la natura della setta massonica, quest'Apostolica Sede alzò la voce, e denunziò al mondo, la setta dei Massoni, sorta contro ogni diritto umano e divino, essere non men funesta al Cristianesimo che allo Stato. (Papa Leone XIII)
  • Gli uomini onesti hanno per massima di tacere di quei morti di cui non si può parlare bene. I veri massoni preferiscono serbare il silenzio su quelle persone di cui non possono dire male. (L'Unità cattolica del 1º febbraio 1888, a proposito del silenzio della Gazzetta del Popolo sul decesso di don Bosco, avvenuto il giorno precedente.[1])
  • La Massoneria britannica non è brutalmente anti-religiosa come quella dei Paesi latini. (Massimo De Leonardis)
  • Ma sì, quei testa di cazzo là! Quelli che giocano coi compassi, i cappucci e i numeri di iscrizione. Pensa che c'ho un numero d'iscrizione pure io. 'Na vorta uno in un grande albergo a 'na riunione m'ha chiamato "fratello muratore". Ha! Te, hai capito? Robba che se 'o sapesse la por'anima de mi' padre, che quello proprio muratore me voleva fa' diventa'. (Romanzo criminale)
  • Quanto 'a stanno a fa' lunga, aoh! Ma 'n finale 'sti massoni chi so'? Ladri comm' a noi, solo che c'hanno er cappuccio! (Romanzo criminale - La serie)
  • Su consiglio di alcuni cardinali e anche per Nostra iniziativa e in base alla pienezza della potestà apostolica, stabiliamo che le medesime società o conventicole dei Liberi pensatori o e Francs Massons, o con qualsiasi altro nome chiamate, debbano essere condannate e vietate. (Papa Clemente XII)

Angela Pellicciari[modifica]

  • Il massone "per sua condizione" è tenuto ad obbedire alla legge morale, è pur vero però che la legge morale cui il massone fa riferimento è quella stabilita dagli stessi 'fratelli' nelle logge.
  • Il Papa [Clemente XII] intende risparmiare alle popolazione i "gravissimi danni" che la nuova associazione [la massoneria] può procurare sia sul piano spirituale che su quello temporale.
  • La massoneria esige dagli iniziandi "l'assoluta renunzia e la negazione di quei dogmi delle religioni rivelate, che ostassero alla libertà, alla uguaglianza e alla fratellanza degli uomini".

Note[modifica]

  1. Citato in Vittorio Messori, Giovanni Cazzullo, Il Mistero di Torino, Milano, Mondadori, 2005, p. 122. ISBN 88-04-52070-1

Altri progetti[modifica]