Mosè Maimonide

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Mosè Maimonide

Moshe ben Maimon, detto anche Rambam, più noto in Italia come Mosè Maimonide (1138 – 1204), filosofo, rabbino e medico spagnolo.

Citazioni di Mosè Maimonide[modifica]

  • Anche con la massima attenzione non è possibile avere gli organi in stato perfetto. A volte le feci diventano troppo secche o troppo liquide, a volte la digestione si rallenta, a volte si prova qualche dolore. La natura riporterà ogni cosa in ordine in breve tempo. Non bisogna prendere rimedi, perché, facendolo, si danneggerà il corpo e la situazione peggiorerà, oppure se il sintomo scomparirà, si abituerà il corpo a non funzionare senza assistenza dall'esterno.[1]
  • Del pari, è vietato uccidere "esso [l'animale] e suo figlio in un sol giorno", facendo attenzione ed evitando di uccidere il figlio davanti alla madre.[2] In effetti, l'animale ne soffrirebbe moltissimo, e non c'è differenza tra la sofferenza dell'uomo e quella degli altri animali in tale circostanza, giacché l'amore e l'affetto della madre per il figlio non segue la ragione, ma l'azione della facoltà immaginativa, che si trova nella maggior parte degli animali così come si trova nell'uomo.[3]
  • La mia conoscenza procede ed appiana la via, | a raddrizzare il suo percorso; | ecco, chiunque erra, nel campo della Legge, | segua e proceda lungo il suo corso. | L'impuro e lo stolto non vi passerranno; via santa la chiameranno.[4]
  • Se una persona volesse prendersi cura di sé come si agisce nei confronti del proprio cavallo, eviterebbe molte malattie. Nessuno dà al suo cavallo troppo fieno, ogni padrone di un cavallo gliene serve una misura adatta a quanto gli necessita e può digerire, ma egli stesso mangia in eccesso. Inoltre sta ben attento a fargli fare ogni giorno il giusto allenamento per mantenerlo in buona forma, ma quando si tratta di sé stesso, l'uomo trascura di fare l'esercizio di cui il suo corpo ha bisogno, anche se questo è uno dei fondamentali principi per mantenersi in buona salute e per prevenire le malattie.[5]

Note[modifica]

  1. Da Guida alla buona salute, 4, 3; citato in Berrino 2010, p. XVIII.
  2. Cfr. Deuteronomio: «Se camminando troverai per la via, su un albero o in terra, un nido d'uccelli, con la madre a covarvi i piccoli o le uova, non la prenderai insieme coi piccoli, ma la lascerai andar libera tenendo per te i piccoli, acciò bene te ne venga, e tu abbia lunga vita».
  3. Da La guida dei perplessi, a cura di Mauro Zonta, UTET, Torino, 2003, pp. 716-717.
  4. Da La guida dei perplessi.
  5. Da Guida alla buona salute, 1, 3; citato in Berrino 2010, p. XIII.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]