Robin Hood - Un uomo in calzamaglia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Robin Hood - Un uomo in calzamaglia

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Robin Hood: Men in Tights

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Francia
Anno 1993
Genere comico, parodia
Regia Mel Brooks
Soggetto Evan Chandler, J.D. Shapiro
Sceneggiatura Mel Brooks, Evan Chandler, J.D. Shapiro
Produttore Mel Brooks
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Robin Hood – Un uomo in calzamaglia, film del 1993 con Cary Elwes e Richard Lewis, regia di Mel Brooks.

Frasi[modifica]

  • Ora conto fino a spingi... Uno... Due... Spingi! (Starnit)
  • [Credendo di parlare con Robin, abbraccia una statua simile alla Venere di Milo]: Padron Robin... Ahh! Avete perso le braccia in battaglia... ma è terribile! [poi, tastando meglio]... ma vi sono cresciute delle gran belle tette... (Bellosguardo)

Dialoghi[modifica]

  • Guardia della Prigione: Dimmi dove è tuo re?
    Robin Hood: Re... Re... Re... Quale Re potrebbe mai essere? Re Luigi, Re Riccardo, Re-pellente... Re-cchione...
    Guardia della Prigione: Miserabile... Kohakim, priego, passa lo scioglilingua...
  • Robin Hood:Non sará facile scappare da qui. Quello che ci serve è un'estrema dose di forza.
    Starnit:" Un'estrema dose di forza"? Au contraire! Ora che sei qui, quello che abbiamo è una forte dose di estremitá!
  • [Il servitore Bellosguardo e il padrone Robin Hood, tornato in Inghilterra dopo anni di crociate in Terra Santa]
    Bellosguardo: Non sarebbe mai successo se vostro padre fosse stato vivo!
    Robin: È morto?!
    Bellosguardo: Sì.
    Robin: E mia madre?
    Bellosguardo: È morta di polmonite mentre voi eravate via.
    Robin: I miei fratelli?
    Bellosguardo: Sono stati uccisi dall'epidemia.
    Robin: Il mio cane Pongo?
    Bellosguardo: Investito da una carrozza.
    Robin: Il pesce rosso Goldie?
    Bellosguardo: Divorato dal gatto.
    Robin: E il mio gatto?
    Bellosguardo: Si è strozzato con il pesce rosso... eh, ma è bello essere a casa, vero padron Robin?!
  • Sceriffo: Ragazzate subito quel consegno! [sguardi strani degli altri personaggi]... ehm, consegnate subito quel ragazzo!
    Robin: E chi lo vuole?
    Sceriffo: Lo sceriffo di Rottingham.
    Robin: E cos'ha fatto il ragazzo?
    Sceriffo: Cacciava di frodo nelle foreste del re, ha osato cervare un ucciso del re... ha osato uccidere un cervo del re.
    Robin: E questo è un reato?
    Sceriffo: Un reato punibile con la morte; dove siete stato fino ad oggi?
    Robin: A combattere con Re Riccardo nelle crociate... sfortunatamente mio padre non mi ha imboscato nella forestale.
    Sceriffo: Come osate parlarmi in questo modo, chi siete?
    Robin: Sono Robin di Locksley.
    Sceriffo: Oh, ho sentito di voi, dicono che siete molto abile con la spada. Vediamo se è la verità [estrae la spada ma è rotta, Robin si avvicina, taglia la sella e lo sceriffo si ritrova a testa in giù].
    Sceriffo: Prima ero in collera con voi Locksley, ma adesso son addirittura incazzato!
    Etciù: Incazzato? Se fossi vicino alle parti basse di un cavallo starei attento a non farmi incazzare da lui [risate generali].
    Sceriffo: Questa non è stata una mossa arguta Locksley, me la farò pagare molto cara! [risate dei personaggi] Ve la farò pagare molto cara! Uccideteli! [Robin punta la spada alla gola dello sceriffo] aspettate, ho cambiato idea.
    Robin: Saggia decisione. Ora, fino al prossimo incontro, addio e bon voyage! [Dà un colpo al cavallo dello sceriffo che parte] attento ai massi!
    Cavalieri: Papapapapapapa.
    Sceriffo: Smettetela imbecilli!
  • Little John [sul ponte, appena incontrato Robin]: Scusa, Robin ma il pedaggio è il pedaggio, e il formaggio è il formaggio, e se nessuno ci paga il pedaggio nessuno ci vende il formaggio! L'ho composta tutta da me!
    Robin Hood: Molto poetica e affascinante, ma temo che dovrò farti male.
  • Principe Giovanni [A colloquio con la cuoca/strega Latrina]: Quale insolito nome, Latrina... come l'ha avuto la tua famiglia?
    Latrina: L'abbiamo cambiato dopo il nono secolo...
    Principe Giovanni [interdetto]: Sarebbe a dire che... l'avete cambiato... in "Latrina"?
    Latrina: Già! Prima era "BelCesso"!
    Principe Giovanni [ironico]: "Avete fatto bene... bella scelta!
  • Sceriffo di Rottingham: Ora basta! Il re delle foreste illegali maialino uccisamente sapete selvatici in un a del?!
    Robin e Lady Marion: Cosa?
    Sceriffo di Rottingham: Voglio dire: non sapete che è illegale uccidere i maiali selvatici della foresta del re?
  • Principe Giovanni: Attento Robin. Stai esagerando!
    Robin: Non è che l'inizio. Sono venuto qui a dirvi che se non la smetterete di imporre delle tasse inique solleverò la brava gente d'Inghilterra contro di voi.
    Principe Giovanni: E perché sta gente ve dovrebbe sta a sentì?
    Robin: Perché... io sono diverso dagli altri Robin Hood. Io non sono uno che balla con i lupi.[1]
  • [Robin Hood parla alla gente dei villaggi]
    Robin: Signori, prestatemi orecchio...
    [I presenti gli lanciano degli orecchi]
    Robin: Ma è una cosa disgustosa!
  • Robin: Bellosguardo, che stai facendo lassù?
    Bellosguardo: Sto supponendo! Suppongo che non arrivi nessuno!
    Robin: Bellosguardo, scendi da lassù! Sciocco!
    Bellosguardo: Suppongo ci sia una scala da queste parti... [tasta alla cieca, visto che è cieco] ah eccola! [si gira e con il sedere la fa cadere, si gira ma non la trova e inizia a cascare] Oh merda! [casca per terra e si rialza] Riesco a vedere! [si gira di corsa e picchia contro l'albero] No, mi sono sbagliato!
  • Sceriffo: Cosa? Sarete mia? Vi darete a me tutte le notti e qualche volta... anche dopo pranzo?
    Marion: Sì. Ma avrete soltanto il mio corpo. Non riuscirete mai ad avere il mio cuore, la mia mente e neppure la mia anima.
    Sceriffo: Oh... oh, sì... mi accontenterò del corpo!
  • [Robin Hood nomina Etcì nuovo Sceriffo]
    Tutti: Uno sceriffo negro?
    Bellosguardo: Perché, è negro?
    Etciù: Perché, in Mezzogiorno e mezzo di fuoco com'era?
    Will Rossella: Tanto chi lo vede che è negro!

Note[modifica]

  1. Riferimento a Kevin Costner, che ha interpretato sia Robin Hood in Robin Hood - Principe dei ladri (1991) sia il protagonista nel film Balla coi lupi (1990). Nel doppiaggio originale: «Because, unlike some other Robin Hoods, I can speak with an English accent.» («Perché, a differenza di altri Robin Hood, io posso parlare con accento inglese.»)

Altri progetti[modifica]