Dr. House - Medical Division (seconda stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow.pngVoce principale: Dr. House - Medical Division.

Dr. House - Medical Division, seconda stagione.

Episodio 1, Accettazione[modifica]

Frasi[modifica]

  • Sa quelli che dicono che non si può vivere senza amore?! L'ossigeno è più importante! (House)
  • [Parlando del condannato a morte che sta curando] Devo rimetterlo in sesto per permettere allo stato di ucciderlo! (House)
  • Io sono un avvocato, tu un bastardo: abbiamo tante cose in comune! (Stacy)
  • [A House] Ormai sono guarita, sono diventata come gli altri: ti odio, ok?! (Cameron)
  • Quando muore una bella persona il mondo dovrebbe saperlo, qualcuno dovrebbe soffrire, ma soprattutto dovrebbe arrabbiarsi. (Cameron)

Dialoghi[modifica]

  • [La Cuddy vuole affidare il caso al dottor Nolo invece che a House]
    House [Parlando del dottor Nolo]: Non mi piace parlare male di un collega, specialmente di un alcolizzato inutile...
    Cuddy: Tu sei farmaco dipendente!
    House: Sì, ma non sono inutile!
  • Cuddy: Il dottor Nolo ha la specializzazione in cardiologia.
    House: Ah, perfetto, sono sicuro che analizzerà tutte le cause abituali per cui un cuore umano si mette a battere così velocemente da pompare aria invece di sangue. No, un secondo... Non ci sono cause abituali!
  • House: Un uomo che tradisce la moglie è più meritevole di un uomo che uccide la moglie?
    Foreman: Ehm... Sì, direi di sì!
    House: Parliamo di un pedofilo: non è un brav'uomo, però non ha ucciso nessuno. Possiamo dargli degli antibiotici, ma di tac non se ne parla. Passiamo a te, quali cure mediche bisognerebbe negarti come ladro di auto? Ora voi tre mi preparate un elenco delle cure mediche cui una persone perde diritto in base al reato commesso, le esaminerò quando torno!
  • [Cameron lascia la cartella di una sua paziente sula sedia di House]
    Cameron: Vorrei che ci dessi un'occhiata...
    House: No, è inutile. Carcinoma epidermoide metastatico del polmone, sei mesi al massimo.
    Cameron: Hai già visto la radiografia?!
    House: No, sensazione! È un gioco nuovo, se sbaglio vinci un orso di peluche!
  • Chase: Come fa uno che sta nel braccio della morte a procurarsi l'eroina?
    Foreman: Ha... Scherzi?
    House: Lui è pratico di prigioni. Quando si tratterà di panfili, chiederemo a te.
  • [House manda Chase a cercare la scorta segreta di droga nella cella del detenuto]
    Chase: C'è un'altra ragione oltre a quella di volermi continuamente umiliare?
    House: La tua bocca è più graziosa, i detenuti magari ti troveranno simpatico!
  • Cameron: Le statistiche dimostrano che è una forma di pena razzista. I neri hanno dieci volte più probabilità di essere condannati a morte dei bianchi.
    Foreman: Non significa che la pena di morte va eliminata, significa solo che dobbiamo uccidere più bianchi!
  • Wilson: Sai perché la gente è gentile con il prossimo?
    House: Ah, la so questa! Perché la gente è buona, generosa e affettuosa. Altrimenti è una massa di vigliacchi: se faccio del male a te tu lo farai a me, meglio evitare rischi.
  • [House parla con Clarence, il condannato a morte che sta curando, riferendosi a Cameron]
    Clarence: È il più bel bocconcino che vedo da dieci anni...
    House: Potevo averla.
    Clarence: E non l'hai fatto?!
    House: Uhm... No!
    Clarence: Meriteresti tu la condanna a morte!

Episodio 2, Il coraggio di morire[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson] I ragazzini con il cancro sono tutti degli eroi per te. In base alla statistica bisogna che almeno qualcuno sia un fifone. (House)
  • [In sala operatoria, circondato da infermieri e medici, mentre fa la "prova generale" dell'operazione su un cadavere]
    Grazie per aver voluto partecipare alla prova generale di stasera. Nella parte di Andie, Mortie Randolph. Per essersi donato alla scienza, tutta la nostra gratitudine. Appena Andie ha la temperatura necessaria parte il bypass e abbiamo 60 secondi per estrarre due litri di sangue dal suo corpo, riemetterli e individuare l'embolo nel cervello. Se, però, la nostra star si muove domani, mentre la risonanza è in funzione, parte l'allarme. Il che significa che le immagini non sono utilizzabili, l'esame è fallito e niente Brodway! Ricomincerete con i vostri spettacolini in provincia. Ora i neurochirurghi qui a controllare i monitor, il cardiochirurgo qui, pronto a intervenire, gli anestesisti uno vicino al bypass cardiaco e uno vicino all'apparato ipotermico.... le ragazze del coro più alte di 1.60 vicino a me. Ora, a sessanta secondi da adesso... in scena! E cinque, e sei, e sette, e otto! (House)

Dialoghi[modifica]

  • House: Saturazione dell'ossigeno al 94%. Controllare il cuore.
    Foreman: La saturazione dell'ossigeno è normale.
    House: È fuori parametro di un punto.
    Foreman: È nel range, è normale.
    House: Se il suo DNA fosse fuori parametro di un punto sarebbe un delfino.
  • Foreman: Curiosamente a volte il normale è normale.
    House: E altre volte non ci accorgiamo che il normale non è normale...
  • House: Va a scrivere i suoi sintomi, Cameron.
    Cameron: Uh, mi dai il permesso di toccare i pennarelli!
    House: È previsto nel mio regolamento di procedura interna: in presenza di una mia difficoltà temporanea lì gestisci tu, poi Foreman... Chase, tu non sei ancora pronto!
  • [Foreman avanza la possibilità che Andy sia stata molestata]
    Chase: Lo nasconde molto bene, se è successo veramente.
    House: Che strano, tutte le ragazze che hanno subito molestie ne vogliono parlare...
  • Chase: Se non ha mai dato un bacio, è ovvio che non ha mai fatto sesso...
    House: Dillo a tutte le prostitute che non vogliono baciarmi in bocca!
  • House: Se stai per morire all'improvviso tutti ti amano...
    Wilson: Tu hai il bastone e non ti sopporta nessuno.
    House: Non sono terminale, sono solo patetico... Non immagini comunque quante me ne passano lisce.
  • Wilson: Allora morirà...
    House: Beh, un embolo non si volatilizza, è questione di tempo. Glielo dirai?
    Wilson: Devo farlo...
    House: Ti accompagno?
    Wilson: A dire a Andy che morirà?! Non è da te.
    House: È una bambina coraggiosa, voglio vedere quant'è coraggiosa davanti alla morte...
    Wilson: Va al diavolo.
  • House: È ancora illegale fare l'autopsia a un essere vivente?
    Cuddy: Che vuoi, il permesso di ucciderla?
    House: Solo per un po', poi la resuscito!

Episodio 3, Sensi di colpa[modifica]

Frasi[modifica]

  • Mi dai un premio se fingo che la cosa m'interessi?! (House)
  • [A Cuddy] Se decidessi io di correre questo rischio faresti la faccia feroce e schifata e urleresti come una iena. Il che è molto sexy, lo ammetto! (House)
  • [A un paziente di colore] Il problema di noi neri è che siamo fissati con il razzismo e dimentichiamo che tutti vengono imbrogliati. (Foreman)
  • [A un paziente di colore] Vuole fregare davvero i bianchi?! Beh, viva abbastanza a lungo da arrivare a prendere la pensione! (Foreman)
  • Sono un verme con le donne con cui non sono stato a letto, in questo sono bravo! (House)
  • I cattolici hanno ragione: l'orgoglio uccide! (House)
  • [Parlando di Cuddy] Se pensi che tutto accada per colpa tua vuol dire che ti credi onnipotente. (House)
  • Quando esci dall'oceano l'acqua rimasta sul tuo corpo fa abbassare il livello del mare: tecnicamente è vero, ma è irrilevante. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy: Io gli faccio un prelievo del sangue.
    House: Non sei più un vero medico da dieci anni, quando la trovi la vena giusta?!
  • [Con i suoi soliti modi burberi House ordina a Foreman ed a Chase d'intrufolarsi in casa della Cuddy]
    Foreman: Hai mai pensato di scrivere un libro sulla diplomazia?
    House: Credimi, sarebbe stato peggio se le avessi detto che vi intrufolerete a casa sua...
    Chase: No no no, un momento, vuoi dire a casa della Cuddy?!
    House: Visto?! È shockante!
  • [Davanti al portone della casa della Cuddy House prende in mano una carta di credito]
    House: Venti dollari che apro questa porta in venti secondi!
    Foreman: Ci sto!
    Chase: Ci sto anch'io!
    [House svela una chiave nascosta sotto il vaso di fianco alla porta]
  • House: O mio Dio, ha delle fotografie tue qui dentro... Sei proprio tu! Le tiene come delle reliquie...
    Chase: Scherzi?!
    House: Sì!
  • [Allo stesso paziente di colore già visitato il giorno prima da Foreman]
    Paziente: Io un farmaco razzista non lo prendo, chiaro?
    House: E sarebbe razzista perché aiuta più i neri che i bianchi?! Da parte della mia gente, grazie di voler morire perché veniamo discriminati.
    Paziente: Stia a sentire: il mio cuore è rosso come il suo, e non ha alcun senso darmi una medicina differente!
    House: Sa, io l'ho trovata una differenza: è basato su un campione limitato, ma da quanto ha detto in questi 90 secondi, voi neri siete tutti idioti! No, scusi... afroamericani!
    Paziente: Andrò da un altro medico.
    House: Va bene, va bene! Le do la stessa medicina che diamo ai Repubblicani.
  • House: Sono lieto di comunicarti che fra noi c'è una totale intesa, ci scambiamo anche il rossetto! Amputiamo.
    Stacy: Lisa, è vero?
    House: No, ho mentito. È stupido farlo proprio davanti a lei...
  • Foreman: Dovevo rivedere un mio paziente per un controllo... mi ha fatto il tuo nome.
    House: Dev'essere quel nero convinto che la CIA abbia inventato la musica Rap perché la tu gente si uccidesse a vicenda....
  • House [Alludendo a un paziente cui hanno dovuto amputare una mano]: Un giocoliere con una sola mano cosa potrebbe fare...
    Wilson: Le olimpiadi dello yo-yo!
  • House: Tu vedi il mondo com'è e vedi il mondo come dovrebbe essere. Ma non vedi quello che vedono tutti, la profonda ingiustizia che c'è nel mezzo.
    Cuddy: Io non sono un'ingenua, capisco che...
    House: Se così fosse non mi avresti mai assunto! Tu non sei contenta se le cose non sono giuste, questo significa che sei un buon capo e che non sarai mai felice.

Episodio 4, Conflitto di competenze[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Commentando lo svenimento del dottor Charles] Deve essere crollato sotto il suo ego! (House)
  • [A Chase] Uno che spara una diagnosi con tanta sicurezza o è un grande genio, o un grande imbecille. (House)
  • [A Chase, Cameron e Foreman] Sembrate più svegli quando fate le domande di quando rispondete alle mie. (House)
  • C'è un motivo preciso se ci preoccupiamo della famiglia e dei nostri amici, e c'è un motivo preciso se non ce ne frega niente di tutti gli altri: amare tutti indiscriminatamente è troppo faticoso. (House)
  • [Parlando del dottor Charles] Quello non è un vero medico, è un Telethon umano! (House)
  • [Rispondendo a una chiamata di Newsweek] La mia opinione è che il dottor Sebastian Charles è un idiota. Sì, può fare il mio nome: C-U-D-D-Y! (House)
  • Avete notato che le donne che hanno sacrificato la loro vita per una causa, Giovanna d'Arco, Madre Teresa, lo hanno fatto in silenzio e sono morte sole?! Gli uomini invece finiscono sempre sotto i riflettori. (House)
  • [A House] Vede, la differenza fra noi non è il modo in cui facciamo il nostro lavoro. io so che sono destinato a fallire. Anche se salvo un milione di persone ne morirà un altro milione e questo lei non lo potrebbe accettare, e detesta chiunque lo accetti. (Sebastian Charles)
  • [Guardando la conferenza stampa del dottor Charles, che schiocca le dita ogni quattro secondi, per fare notare ogni quanto tempo una persona muore per mancanza di cure] È un bravo oratore... Ma non ha il senso del ritmo! (House)
  • Siamo tutti diversi e veniamo trattati in modo diverso, se non lo accetti finisci per morire di TBC. (House) [Riferendosi al comportamento del dottor Charles]
  • [A Cameron, parlando del dottor Charles] Tu non eri attratta da lui perché era disposto a morire per una causa, tu eri attratta da lui perché poteva morire davvero. (House)
  • [A Chase, Cameron e Foreman, riferendosi a un minuscolo tumore al pancreas, causa effettiva del malore del dottor Charles] Come dimostri l'esistenza di qualcosa che non si vede, come Dio? Il vento che soffia?... Ne cerchi gli effetti! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Sebastian Charles: Ogni minuto quattro persone muoiono di TBC...
    House: Accidenti, come può dormire la notte?!
    Sebastian Charles: La gente in Africa muore per una malattia che noi curiamo...
    House: Sì, lo so, ho visto il concerto. Allora, lei dorme quanto? Sei ore? Quindi ogni notte uccide 1440 persone. Certo, un po' deve dormire, ma se stesse sveglio altri dieci minuti salverebbe quaranta vite. Manda le condoglianze alle famiglie la mattina? Beh, ci vogliono almeno dieci minuti, quindi altri quaranta morti, altre quaranta condoglianze.
  • Wilson: Ce l'hai con lui perché è più vicino di te al premio Nobel.
    House: Ma io ho avuto più ragazze svedesi! Pazzo, pazzo mondo!
    Wilson: Non è solo per il viaggetto a Stoccolma, Ti danno un sacco di soldi.
    House: Veramente? Ecco perché vanno a ritirarlo personalmente.
    Wilson: Lui cura migliaia di malati ogni anno, tu quanti ne curi? 30?
    House: Gli hamburger dei fast food sono meglio di quelli di tua madre perché ne fanno di più?
    Wilson: Oh, ora ci sono... tu lo detesti perché le vite che salva non valgono quanto quelle che salvi tu!
    House: Sì, il motivo è questo. Nobel ha inventato la dinamite, io non voglio soldi insanguinati.
  • [House e Cameron parlando del dottor Charles]
    House: Adesso che ha una macchiolina sul braccio, quel cretino ostinato crede di aver ragione e non ci lascerà fare altri test!
    Cameron: Forse non è l'unico cretino ostinato!
  • Wilson: Vedi tanti ipocriti ogni giorno, perché Charles è speciale?
    House: Credi che io sia ipercritico verso l'ipocrisia? Ci sono più di venti lettere nell'alfabeto e lui ne usa solo tre. Cura migliaia di pazienti con una sola diagnosi, conosce già la risposta... bara!
  • Sebastian Charles: La TBC è la mia malattia...
    House: È proprietario di una malattia?! Scusi tanto, ma perché non investe in ville al mare invece?!
  • Sebastian Charles: So che a volte sono un po' indisponente. So che faccio arrabbiare tanta gente e che a molti posso dare fastidio. Ma lei è la prima persona fra quelle che conosco che mostra tanta ostilità per ciò che faccio. Crede che io non salvi la vita a nessuno? O che sia sbagliato farlo?
    House: Io adesso cerco di salvare le sua di vita.
  • [House entra nella stanza del paziente]
    House: Vuole un trattamento da terzo mondo? Lo avrà! [Armeggia con il termostato] Ma che freddo fa in questa stanza!
    Cameron: Che cosa fai?
    House: Che cosa faccio? [Butta per terra tutto quello che c'è sul tavolino] Metto tutto sul pavimento, come in una capanna. [Indica la TV] Oh, la scatola parlante con le foto che si muovono!
    Cameron: Lo credi un ipocrita?
    House: Ipocrita?! Noo! Tutti in Africa hanno il cellulare e l'acqua corrente! [Butta il telefono di Charles nel water] Quest'affare non andrà giù!
    Sebastian Charles: Non crederà che venendo qui a fare un po' di scena mi convincerà ad accettare le cure e ad abbandonare tutto quello che ha più importanza per me!
    House: Laggiù le condizioni igieniche fanno schifo. Lei non è come quella povera gente, non fa la stessa vita, e sminuisce le loro sofferenze fingendo il contrario!
    Sebastian Charles: Io sono come loro, non sono speciale!
    House: Non può pretendere di essere trattato come un malato del terzo mondo e fare una conferenza stampa!!!
    Sebastian Charles: I media mi ritengono speciale, ma non vuol dire che io lo sia! E sarei un egoista se non traessi vantaggio da questo fatto!
  • House: Prenda le pillole, altrimenti la lascio morire, le faccio l'autopsia e indico una conferenza stampa per far sapere al mondo che non è morto di TBC. I suoi finanziatori ne saranno delusi, ma punteranno su altre malattie.
    Sebastian Charles: Perché farebbe una cosa simile?!
    House: Perché sono un grandissimo bastardo!
  • House: Gli ho salvato la vita, perciò mi prendo il merito per ogni vita che salverà d'ora in poi.
    Wilson [Alludendo al premio Nobel]: Farò in modo che a Stoccolma lo sappiano!

Episodio 5, Padri e figli[modifica]

Frasi[modifica]

  • [House chiama mamma un suo interlocutore telefonico e Cameron gli chiede chi fosse al telefono] Angelina Jolie. Io la chiamo mamma, lei lo trova sexy! (House)
  • [Contestando una teoria di Cameron] Tranne che in questo universo l'effetto segue la causa, io ho protestato ma... (House)
  • [Parlando a Cameron dei suoi genitori.] Mia madre è come tutte le madri: non ha un gran senso dell'umorismo e odia le discussioni. Mio padre mi ricorda te. Non perché si svenerebbe per chi ha bisogno, ma per quel malsano principio morale che vi impedisce ogni tipo di menzogna. È una grossa dote per i boy scout o per chi deve testimoniare... ma è uno schifo di difetto per un padre. (House)
  • [A Cameron, parlando di House e suo padre] Sai cos'è peggio di vedere tuo figlio diventare zoppo? Vederlo diventare infelice. (Wilson)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Stiamo discutendo il tuo nuovo paziente.
    House: Discussione noiosa, dato che non ho accettato nessun nuovo paziente!
  • Cameron: Perché ti servivano 5000 dollari?
    Chase: Brutta nottata a poker o mitica con una squillo?!
    House: Grazie per avermi risparmiato la ricerca di una risposta spiritosa a una domanda personale!
  • House: Bene, cominciamo ad andare da qualche parte.
    Foreman: Ah sì?! E dove?
    House: Non ne ho idea!
  • [House mostra all'amico la sua nuova moto]
    Wilson: I veicoli a due ruote che vanno a 240 all'ora non si sposano tanto bene con i drogati zoppi e irresponsabili.
    House: Come le due ruote che toccano i 290 non si sposano bene con gli architetti sani e responsabili che non sanno frenare o prendere una curva!
  • Wilson: Hai usato me per evitare i tuoi genitori.
    House: Che te ne importa?!
    Wilson: Niente, cercavo solo di scoprire il perché.
    House: Me lo potevi chiedere.
    Wilson: Mi avresti mentito...
    House: Però ti avrei risposto, il che ci avrebbe reso soddisfatti entrambi!
  • House: Sei Teddy, vero?
    Teddy: Sì.
    House: Gran bel nome. Casomai avrò un cane...
  • Padre di House [Sapendo della moto del figlio]: Ricorda che hai la fortuna di avere ancora due gambe...
    House [Mostrando il bastone]: Veramente ne ho tre!

Episodio 6, Vortice[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Cuddy, parlando di Stacy] È ostile. Tu lo sai, l'ostilità mi fa restringere come... Mi vengono solo paragoni sessuali! (House)
  • [Parlando delle condizioni del paziente] Invece di un elenco di sintomi senza cause abbiamo un elenco di possibili cause e un solo sintomo... (House)
  • [A Chase] Mi piace quando parli e ti rispondi da solo, è come un rumore di fondo. È rilassante. (House)
  • [Parlando di House e del proprio nuovo marito] Oh mio Dio, sembra di vedere Oscar Wilde e Noel Coward in terza elementare. (Stacy)
  • [Il paziente, dopo un esame compiuto da Chase, comincia a sbavare dai polmoni] Come mai uno di colpo si mette a sbavare... Chase, ti eri messo i calzoncini sexy?! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Stacy: Dobbiamo parlare.
    House: Oh, signore... Non sarai incinta?! Io ci terrei a finire il liceo!
  • Chase: Avevi ragione!
    House: Ecco due parole assolutamente pleonastiche.
  • Wilson: Ti si accende una luce da qualche parte quando io vengo a mangiare?
    House: Verde per il pranzo, arancione per il the, rossa per i pensieri impuri... quella però si fulmina ogni due settimane.
  • House [Fatta al paziente un'iniezione]: Sei guarito! Alzati e cammina!
    Il Paziente: Cos'è?! È impazzito?
    House: Nella Bibbia dicono "Sì, Signore" e poi cominciano a lodare il nome di Dio.

Episodio 7, Caccia al topo[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Mark, tornando a casa, vede House e Stacy che lavano insieme i piatti] Non è come credi... Sembra che laviamo i piatti, ma in realtà stiamo facendo sesso! (House)
  • [Parlando del padre] Mi ha cacciato di casa che avevo sedici anni. Meglio così, ero stufo di ricevere pistole ai compleanni... Volevo una Barbie! (Calvin, omosessuale)
  • [A Cameron, che nonostante potrebbe aver contratto l'HIV controllando Calvin, è molto gentile con lui]
    Vuoi smettere di essere gentile?! È inutile... È peggio, è insopportabile... (Calvin)
  • [A Cameron, alludendo a Calvin] Anche i moribondi mentono: vorrebbero essere stati più buoni, più generosi, aver aperto un rifugio per gattini. Se vuoi fare davvero qualcosa la fai, non aspetti di essere in punto di morte! (House)
  • [Alludendo alle droghe di cui fa uso] Giocare secondo le regole forse a lungo andare può rendere felici gli altri... Ma io sono felice adesso! (Calvin)
  • [A Wilson, parlando di Mark] Scommetto che Stacy gli parla di me il meno possibile, perché crede che lui creda che lei prova ancora qualcosa per me. (House)
  • [A Chase, alludendo alla sua avventura con Cameron] Tu vai a letto con una collega strafatta se ne hai l'occasione! (House)
  • [A Cameron] Quando due persone fanno l'amore e non è stato male, se capita l'occasione lo rifanno. Ed è allora che le cose si complicano: non è stato male... (Chase)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Ma... Mi stai a sentire?
    House: Certo, mentre cerco il mio giornale... Sono abile, eh?!
  • Cuddy: Ti serve un avvocato, va da Stacy. Hai picchiato un tuo paziente...
    House: Quattro parole, due errori: non è un mio paziente e non l'ho picchiato.
    Cuddy: Ah no, certo... Va da Stacy!
  • Cameron: Forse ho l'HIV, un drink non me lo fa dimenticare.
    Chase: Sono quasi zero i rischi che tu abbia contratto il virus!
    Cameron: C'è differenza fra quasi zero e zero.
  • Wilson [A Cameron]: Come stai?
    House: Sta bene... Ma non ne può più di sentirselo chiedere!
  • Cameron [Indicando la gabbia con dentro un topo che House ha in mano]: Perché hai un topo?
    House: Gelosa?!
  • House: Sentiamo, per cosa deve scusarsi? È stato lei a buttarlo fuori.
    Padre di Calvin: Perché avrei dovuto farlo?
    House: Ah, non lo so... perché è dura ammettere coi suoi compagni di caccia di avere un figlio un tantino finocchio!
    Padre di Calvin: È una bugia!
    House: Ho sbagliato ortaggio?

Episodio 8, Sotto accusa[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Stacy] Il 40% delle nostre cause riguarda House, o lavori con lui o qui non servi. (Cuddy)
  • [Alludendo a Chase] Un medico serio non verrebbe mai a lavorare con me. (House)
  • [Parlando di House e Chase] Siete due esseri impossibili: pronti a negare tutto e ingannare anche il vostro avvocato. (Stacy)
  • [House convince la Cuddy a mettere Kyla in lista per un trapianto di fegato] Comincia a sperare in un tragico tamponamento a catena, perché non siamo affatto sommersi dai fegati. (Cuddy)
  • [A un chirurgo che ha appena convinto ad eseguire un'operazione minacciandolo di dire alla moglie che la tradisce con un'infermiera] Sai una cosa?! Sei il peggior chirurgo di trapianti in questo ospedale, ma in questo momento sei l'unico che mette le corna alla moglie... (House)

Dialoghi[modifica]

  • [Parlando di Chase]
    Foreman: Non gliene frega niente dei pazienti.
    Stacy: Ottiene sempre giudizi positivi da loro.
    Foreman: Certo, gli fa tutti quei sorrisi e tira fuori la sua storia delle tonsille...
    Stacy: È una storia carina!
    Foreman: Non gli hanno mai tolto le tonsille... E non appena esce dalla stanza del paziente, il che avviene sempre in fretta, ne comincia a parlare male. Facendo così si sente più simile a House, come se valesse la pena somigliargli. Dovrò andare a testimoniare?
    Stacy: Non li incoraggerò certo a chiamarti...
  • Chase [Parlando di Kyla, la paziente]: Stava bene due ore fa...
    House: Se per bene intendi che spruzzava fiotti da sangue da ogni orifizio, allora sì... Sono d'accordo.
  • Chase: Se avesse anche solo accennato all'ibuprofene e al sangue nelle feci...
    House: Già! Ma non tutti hanno fatto medicina come te. Diarrea, sangue nelle feci, sono domande di routine!
    Chase: Che nessuno fa mai! Non ho commesso un errore così grave.
    House: Un errore è grave secondo quello che ne consegue! Questa donna rischia di morire perché non hai fatto lavorare il cervello!
  • Stacy [Alludendo alla causa intentata contro House e Chase]: Che cosa mi nascondi?
    House: Sono gay... Ah, non volevi dire questo?! Però spiega un sacco di cose: mai una ragazza, sempre con Wilson, l'ossessione per le scarpe da ginnastica...

Episodio 9, L'anarchia di House[modifica]

Frasi[modifica]

  • Qui rispettiamo le gerarchie: se Cameron ammazza qualcuno Chase diventa il capo, l'organigramma è all'ingresso! (Cuddy)
  • [A Chase, alludendo a Kyla, paziente morta nella puntata precedente] Perché non hanno promosso te invece di Foreman?! Ah, già... È per colpa tua che è morta quella donna. (House)
  • [A Cameron, infastidita perché non è stata presa in considerazione per il comando temporaneo dell'unità diagnostica] Essere il capo significa dire di no ad House... Tu saresti in grado?! (Chase)
  • [A Foreman] Sei un verme... Niente paura, nessuno lo saprà. [Appena uscito in corridoio, a voce alta] Ehi, Wilson, sai cos'ha fatto Foreman?! (House)
  • [Del pus conferma una sua teoria] Adoro il profumo del pus al mattino! Profuma... Di vittoria! (House)
  • [A una paziente affetta dalla sindrome di Munchausen] Quando la collaborazione fallisce, si passa alle ostilità. (Cameron)
  • [Alla paziente] Il problema è che apparentemente stai bene, quindi devo fare in modo che sembri malata come dovresti iniettandoti un farmaco che simuli i sintomi di quello che in realtà hai. (House)
  • [Riferendosi all'azione di House] Quello che ha fatto è una pazzia, ma le ha salvato la vita. (Cuddy)
  • House non è un eroe: chi ha il coraggio di disobbedire a una regola sbagliata, quello è un eroe. House non disobbedisce alle regole, le ignora e basta. Non è Rosa Parks, è un anarchico, tutto quello in cui crede è il diritto per tutti di prendere quello che vogliono quando vogliono. Prova a dire ai dottori che è giusto così e la percentuale di mortalità arriverà presto alle stelle! (Foreman)

Dialoghi[modifica]

  • [Riferendosi ai soldi di una puntata di House][1]Paziente: Tanto valeva bruciarli.
    House: Brucerò quelli che vinco. Fiamma più alta.
  • Chase: Giocare non allevia il dolore.[1]
    House: Sì, se vinco!
  • Chase: A prescindere da quello che faccio per te sarò sempre una nullità.
    House: Nullità è un eufemismo!
  • Foreman: Hai scelto me per fare arrabbiare House!
    Cuddy: Vedo che sei tu quello arrabbiato. Imbarazzante.
    Foreman: Sostituiscimi!
    Cuddy: No. Per la prima volta dopo sei anni sono informata di tutte le procedure e di tutte le analisi, i turni di ambulatorio sono assegnati e rispettati, mi hai consegnato quattro mesi di referti di House, adesso posso mandare il conto all'assicurazione.
    Foreman: Ho fatto tutto questo per dimostrare che non siamo della stessa pasta.
    Cuddy: Beh, grazie al cielo! Adesso ognuno è nel posto giusto, perfino House! Lui può giocare a fare lo scienziato pazzo e questo reparto funziona come un orologio!

Episodio 10, Impossibilità di comunicare[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman] È facile fare il primo della classe con House alle spalle... Adesso che sei solo?! (Chase)
  • [A Stacy, che ha lasciato a casa la sua catenina d'oro] Le anomalie mi disturbano. (House)
  • [Al team] Vi ho insegnato a mentire, barare e rubare e appena volto le spalle vi mettete in fila!? (House)
  • Distruggete le sue speranze e vi dirà la verità. (House)
  • [Parlando delle menzogne di un paziente per proteggere la moglie] Più sei innamorato più hai da nascondere. (Cameron)
  • [Riferendosi al fatto che House ha somministrato a una donna cardiopatica del Viagra come vasodilatatore] Oh, certo, se una donna è cardiopatica sono cavoli suoi, ma se un uomo non riesce a farsi la segretaria devono intervenire le Nazioni Unite! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy: Dammi un consiglio: qual è il miglior reparto diagnostico in un raggio di 100 km da qui?
    Foreman: Il nostro?!
  • Chase: Non sei il mio capo.
    Foreman: Ma House è sotto di me, House è il tuo capo: basta fare la somma.
    Chase: Sei tu a firmare le mie buste paga? Ad assumere e a licenziare?
    Foreman: Il punto non è questo.
    Chase: L'unico compito che hai è sorvegliare House nel caso faccia qualche follia.
    Cameron: Che potrebbe magari... Salvare una vita!
    Foreman: Qualcuno deve comandare.
  • Cameron: House che dice?
    Foreman: La persona che cerca non è al momento raggiungibile o ha il terminale spento!
    Chase: Sei tu a dare gli ordini...
    Foreman: Servono più informazioni.
    Chase: Non ci sono altre informazioni!
    Foreman: Neanche nel suo ufficio?!
  • Wilson: Il tuo cellulare è morto, non ricarichi mai le batterie?
    House: Si ricaricano?! Io ricompro il telefonino!
  • Stacy: Il nostro rapporto ha creato assuefazione. È come...
    House: Dell'ottima roba?
    Stacy: No... È come il curry vindaloo!
  • Stacy: Sei un bastardo...
    House: Lo so.

Episodio 11, È meglio sapere[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman] Il potere da proprio alla testa, non si può resistere. Sei come un diabetico davanti a un gelato: vorresti dire di no ma hai bisogno fisico del cioccolato! (House)
  • Cameron, ti amo! [Cameron apre la bocca stupita e House le preleva un campione di saliva per il test dell'HIV] (House)
  • [A Stacy] Tu scappi perché quel bacio è stato importante! (House)
  • [A Foreman] Le tue quattro settimane sono scadute. Il tuo regno del terrore è finito. Il mio è appena cominciato. (House)
  • [A House] Tu non ti piaci, ma ti piace l'immagine che dai di te e non vuoi che gli altri ti vedano diversamente. Per te cambiare significa diventare una persona normale... Stare male non ti rende migliore degli altri, House, ti rende solo infelice. (Wilson)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Che cosa hai combinato?! Ti sentivi triste e sola?
    Stacy: Che altro ti ha raccontato quel bambino di cinquant'anni?
  • Wilson: L'ultima volta che te ne sei andata sono stato io quello che ha raccolto i pezzi.
    Stacy: Certo, perché lui piangeva ogni notte, un classico da parte sua.
  • Foreman: Ipervigilanza, attacchi d'irascibilità...
    House: Per caso è stata... A pranzo con Cuddy?!
  • Stacy: Ora che Mark sta meglio...
    House: Già, molto meglio. A parte che non può camminare...
  • Stella: Perché zoppichi?
    House: Ferita di guerra.
    Stella: Ti fa male?
    House: Di continuo.
    Stella: Per questo sei triste?
    House: Oh, che bambina adorabile... Non sono triste, sono complicato! Alle donne piace... Beh, un giorno capirai!
    Stella: È quello che dicono i miei quando non vogliono farmi sapere qualcosa.
  • Mark [Parlando dell'invalidità]: Tu come l'hai superata?
    House: Non l'ho fatto.

Episodio 12, Tutto torna[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Cameron, Chase e Foreman] Chi è che ha grigliato il mio paziente?! (House)
  • [A House, alludendo alla sua vendetta nei confronti di un ex collega di università] Dovresti trovare passatempi meno meschini che umiliare le persone... Per esempio il bowling è più salutare della vendetta! (Wilson)
  • [A un suo vecchio collega universitario, in conferenza presso il Princeton Plainsboro Teaching Hospital] Come esegue esattamente i suoi studi? Da il farmaco a qualche persona e se non gli viene l'emicrania dice "voilà, il mio farmaco funziona"?! [Si rivolge a una ragazza due file sotto di lui] Scusi signorina, lei ha il cancro? [La ragazza fa cenno di no] Uhm... Visto?! Il succo di mango previene il cancro! (House)
  • Allora c'è qualcuno che legge le email, io appena le ricevo premo il tasto elimina! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Foreman: Ti stavo cercando...
    House: Ti stavo evitando.
  • House: Ci serve un aiuto di un medico belga, il dottor Einthoven.
    Chase: È morto.
    House: Sì, ma quando era in vita ha inventato uno strumento chiamato galvanometro.
    Foreman: E dove lo troviamo?
    House: Cercate un neogzio di elettrodomestici aperto prima del 1905!
  • Brenda: L'agenzia ne ha mandata un'altra [di segretarie], ma si è persa.
    Cuddy: Bene, quando ritrova la strada licenziala!
  • [House fruga qua e là nel suo studio]
    Cameron: Ma cosa stai cercando?
    House: Come voi, amore, approvazione e un buon guadagno sui titoli in borsa!
  • Cameron: Gli antidolorifici possono causare un orgasmo?!
    House: Magari!
  • Cameron: Il suo cervello è come una teiera col filtro intasato.
    House: Ehi ehi, le faccio io le metafore!
  • House: Tutto è in equilibrio. I buddhisti lo chiamano Karma, i cristiani lo chiamano la Regola d'Oro, gli ebrei lo chiamano... Non lo so. Il rabbino Hillel ha detto una cosa molto giusta: «L'universo pareggia sempre i conti».
    Cuddy: Ed è così?
    House: No. Ma dovrebbe.
  • House: Come esegue esattamente i suoi studi? Da il farmaco a qualche persona e se non gli viene l'emicrania dice "voilà, il mio farmaco funziona"?! [Si rivolge a una ragazza due file sotto di lui] Scusi signorina, lei ha il cancro? [La ragazza fa cenno di no] Uhm... Visto?! Il succo di mango previene il cancro!
    Weber: Dovevo prendere il mio medicinale prima della conferenza...
    House: [In maniera volutamente smodata e finta] AHAHAHAHAHAHAH!
    Weber: La sperimentazione è stata fatta su un gruppo di persone che soffrivano di emicrania cronica, non ho il tempo di darvi tutte le cifre adesso comunque l'incidenza è stata testimoniata....
    House: Certo, in India! Lì 2+2 fa 5, dico bene?!
    Weber: Ci conosciamo?
    House: So che in matematica è sempre stato... un disastro!
    Weber: Mi sembra di conoscerla...
    House: Perché ha pubblicato su un'oscura rivista in India? Perché non pubblicare su una rivista molto conosciuta, magari a Philadelphia...
    Weber: "Neuroscienza di New Delhi" è una rivista di tutto rispetto.
    House: Certo, per chi specula sulle disgrazie altrui è perfetta! Sa cosa penso? Che pubblicare uno studio sia il modo più facile per ottenere fondi da una società farmaceutica e scegliere una rivista che nessuno può leggere è, beh, molto astuto!
    Weber: Noi due ci conosciamo...
    House: Ma certo che sì... Fritz!
    Weber: Mi chiamo Philip.
    House: Ah! Mi dispiace! È la tua simpatica espressione che mi fa venire in mente Fritz!
    Weber: HOUSE!
    House: Sì!
    Weber: Sono passati vent'anni dall'università, cresci e mettici una pietra sopra!
    House: Sei sempre stato più maturo di me, responsabile, saggio... e tanto chiacchierone!
    Weber: Tu avevi imbrogliato!
    House: Sì, e tu stai imbrogliando adesso! Il tuo farmaco non funziona.
    Weber: Oh, sì! Ti piace pensarlo perché soddisfa la tua frustrazione!
    House: Io l'ho testato.
    Weber: Ah, davvero?! Quali erano i tuoi parametri? Dov'è il tuo studio?
    House: .... Camera 2134.
    Weber: Un solo paziente?!
    Wilson: Il paziente in coma?!
    Weber: Non sei cambiato affatto. Hai preso una scorciatoia all'università e prendi una scorciatoia adesso. Lo sai che non si può testare un farmaco su cervello abnorme.
    House: Che mentalità ristretta, non è abnorme, è... speciale!

Episodio 13, Sotto la pelle[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House, parlando di Alex] La sua anamnesi ti ha rivelato qualcosa che non riguardi le sue misure? (Cameron)
  • [A Foreman, parlando di Alex] Continuate pure a Indovina la diagnosi finché non smette di respirare. (House)
  • Cameron, Chase e quel brutto muso nero... Foreman, giusto?! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy [Cercando di convincere House ad accettare il caso di Alex]: Top model quindicenne. Improvvisa diplopia ad entrambi gli occhi aggressività ingiustificata, catalessi...
    House: Top model, basta e avanza!
  • Padre della paziente: Avete capito che cos'ha?
    House: Beh, a prima vista direi che non le manca niente!
  • Cameron [Parlando di Alex]: Da quando vai volontariamente dai pazienti?
    House: L'hai vista bene?!
  • Wilson [parlando attraverso un microfono ad House che si sta sottoponendo a Risonanza Magnetica]: House, qui è Dio.
    House: Sono alquanto indaffarato al momento. E poi non posso parlare durante la risonanza, che ne dici di giovedì?
    Wilson: Fammi controllare... Ah, ho già un miracolo. Facciamo venerdì?
    House: La mia agenda ce l'ha Cameron.
    Wilson: Oh, dannazione. Quella ragazza mi fa sempre domande imbarazzanti... Come se fossi io ad aver creato l'universo...
    [Entra Cuddy]
    Cuddy: House!
    House: Sbrigati Dio, incenerisci la strega cattiva! [pausa] Dio, perché mi hai abbandonato?
  • [Dopo aver scoperto che la figlia top model, con cui è stato a letto, è in realtà un maschio]
    Padre della paziente: Questo è uno scherzo di cattivo gusto! Insomma... non è possibile!
    House: No, lo scherzo sarebbe se le dessi dell'omosessuale... l'ha capita, vero?
  • Wilson [Sarcastico]: Giusto, è soltanto una coincidenza che da quando se n'è andata sei peggiorato. Emicranie continue, contratture muscolari...
    [House lo colpisce con il bastone alla gamba destra, Wilson si piega per il dolore]
    House: Oh... Stacy manca anche a te?!

Episodio 14, Sesso assassino[modifica]

Frasi[modifica]

  • Noi andiamo in tilt per due cose: denaro e sesso. (House)
  • [A Henry] Preferisce morire piuttosto che ammettere di aver fatto sesso?[2] (House)
  • [Alla smistatrice per la donazione degli organi] Supporre è sempre pericoloso.[3] (House)

Dialoghi[modifica]

  • [Parlano di un problema di un paziente]
    Cameron: Ma noi non portiamo le scarpe da cancro.
    House: Noi non portiamo le scarpe per un cancro ai testicoli, per un linfoma sono perfette, eccetto quelle di Chase che fanno schifo!
  • [House incontra Wilson mentre compra una confezione di cioccolatini in un chiosco dentro l'ospedale]
    House: Cioccolatini... Chi è la fortunata?
    Wilson: Mia moglie.
    House: Non voglio sapere a chi regalerai i cioccolatini, voglio sapere con chi hai una relazione.
    Wilson [Al cassiere del chiosco]: Da piccolo ha battuto la testa. Una tragedia!
  • Wilson: Non esiste solo il sesso, House!
    House: Davvero?! E chi l'ha deciso?!
  • Henry: Suppongo che sia stato innamorato...
    House: È quella cosa che ti gonfia i pantaloni?!
  • Wilson: Non ti passa per la mente che ci sono dei momenti in cui è meglio tenere la bocca chiusa?! Che un amico possa avere bisogno di un buon consiglio invece che della solita battuta?! E che magari... Magari non sono mai stato così male e che avrei bisogno di parlare con qualcuno?!
    House: E a te non passa per la mente che se hai bisogno di un amico così potresti aver commesso dei gravi errori?!

Episodio 15, Senza traccia[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House] Chi non sa è felice! (Cameron)

Dialoghi[modifica]

  • Cameron: Se due persone si fidano l'una dell'altro una cosa a tre ogni sette anni può aiutare il matrimonio.
    House: Ok, rimandiamo la diagnosi e discutiamo questo argomento!
  • [Wilson sveglia House con il rumore del fon][4] House: Usi il phon di prima mattina?
    Wilson: Oh, scusami, ti ho svegliato?
    House: Tu ti asciughi i capelli con il phon!
    Wilson: Scusami tanto se tengo al mio aspetto!
    House: Più che tenerci mi sembri un po' fissato. Sei lì dentro da un'ora!
    Wilson: Se ti serviva il bagno bastava dirlo!
    House: Non mi serve il bagno, voglio dormire!
  • Wilson: Mi cacci già via!?[4] Dopo una sola notte?
    House: Proviamo prima con la terapia di coppia?
  • Wilson: Tu non mangi nient'altro che sia cibo in scatola o antidolorifici?
    House: E tu non mangi niente che sia prima stato assaggiato da una lumaca?
  • Wilson: [Parlando dei suoi peperoni ripieni]: E buono, no?!
    House: No! È solo meglio di quanto sembra!
  • House: Ti sei fatto la colf?
    Wilson: Ero gentile con lei, il che dava fastidio a mia moglie, non capisco perché...
    House: Se la faceva tua moglie?
    Wilson: Nessuno si faceva la colf! Va bene?!
    House: Ti senti comunque responsabile, per cui anche se niente o nessuno è stato fatto, tu hai i sensi di colpa.

Episodio 16, Al sicuro[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Alla madre di Melinda] Lei non è iperprotettiva, è una delle madri più iperprotettive che abbia mai incontrato! (Foreman)
  • [A Chase, alludendo al campione di sperma richiesto al fidanzato di Melinda] Peccato che non serviva un tuo campione, avremmo già finito... (Cameron)
  • [A House] Beh, l'amore è un'emozione che alcuni provano, simile alla felicità... No, questo concetto tu non lo puoi capire! (Cameron)
  • [A Foreman, per convincerlo a non scrivere sulla sua lavagna] Ci sarà una ragione se si chiama lavagna bianca...Non l'ho inventato io! (House)
  • [Parlando di Melinda] Vado di sotto a torchiare una ragazzina moribonda e spaventata finché non scoppia in lacrime come una ragazzina moribonda e spaventata. (House)
  • [Parlando dei sintomi di Melinda] Ti svegli una mattina, la vernice casca a pezzi, le tende sono sparite e l'acqua bolle. Di quale problema ti occupi per primo?! Di nessuno: il palazzo è in fiamme! Se curiamo i sintomi, muore. Se troviamo la causa, vive. Quella zecca è come una flebo di veleno: stacchiamola e guarirà! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Ha chiamato la Cuddy.
    House: Lo so, ho visto il numero.
    Wilson: Un'adolescente: shock anafilattico.
    House: Hai risposto?!
    Wilson: Sai com'è, solo così smette di squillare! È strano, eh?!
  • Foreman: Sei mesi dopo il trapianto [di cuore] non era necessario confinarla in un ambiente sterile...
    House: Dopo sei mesi che la dottoressa Cuddy non fa sesso non serve che si metta il tanga, ma sono fatti suoi!

Episodio 17, Tutto per tutto[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson e Cuddy, durante la partita di poker] Siamo più piccoli e meglio degli scimpanzé, più grandi e peggio dei gorilla. Grazie alla nostra razionalità, alla nostra supposta fiducia e ossequio verso il potere superiore, all'abilità nel creare un sistema di regole e leggi i nostri impulsi di base sono più forti di quelli di tutti e due. Vorremmo controllare le emozioni, ma non ci riusciamo. Se siamo felici niente ci tocca. Se invece abbiamo 5 carte scompagnate senza senso anche la più piccola cosa ci irrita da morire. (House)
  • [A Cameron, Chase e Foreman, parlando della morte come ultimo sintomo di una malattia] Se vi siete persi quella lezione all'università, è un sintomo incurabile! (House)
  • [A Wilson, al tavolo da poker con la Cuddy] O punti tutto o racconto che ti metti lo smalto alle unghie dei piedi! (House)
  • [Alludendo alla sua ultima mano di poker] Ho preso due piccioni con una scala! (Wilson)
  • Solo un idiota si mette fra Achab e la sua balena. (House)
  • [A Wilson] Lo sai che lo scopo delle metafore è dissuadere le persone dal fare una cosa per paura che succeda qualcosa di molto più spaventoso di quello che accadrà davvero?! Oddio mi serviva una metafora per spiegarlo meglio... (House)
  • [A House, alludendo a un suo vecchio caso mai risolto] Puoi sbagliare anche tu, House, non sei Dio! (Cuddy)
  • [A Wilson] Sai, rispetto alla taglia, il cirripede ha il pene più grande di tutti gli altri animali. (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy [Vincendo una mano a poker]: Era un bluff! Avresti dovuto passare un po' più di tempo a concentrarti sulle carte e un po' meno a fissare le mie tette!
    House: Sono un bluff anche quelle!
  • [House chiama Wilson, che è al tavolo da poker con la Cuddy]
    House: Voglio risposte brevi e in codice. La Cuddy è ancora lì?
    Wilson: Il cinghiale è arrivato a Piccadilly Circus!
  • [House chiama Wilson, che è al tavolo da poker con la Cuddy]
    House: Hai una coppia?
    Wilson: Cosa?!
    House: Di nove?
    Wilson. [Guardandosi attorno]: Ma come lo sai?!
    House: Se avessi di meno non saresti così nervoso, due jack o più e avresti la voce di uno che ha Debby della contabilità seduta sulle ginocchia!
  • Wilson [Parlando dell'ossessione di House per un suo vecchio caso]: L'ossessione è pericolosa...
    House [Alludendo a Moby Dick]: Solo se sei su una nave di legno e la tua ossessione è una balena. Non è il mio caso!

Episodio 18, Un cane è per sempre[modifica]

Frasi[modifica]

  • Le grandi battaglie sollevano un gran polverone, oscurano il campo di battaglia e i generali non possono vedere niente.[5] (House)

Dialoghi[modifica]

  • [A Foreman e Cameron che hanno litigato]
    House: Se voi due non riuscite a giocare insieme, vi avverto, vi tolgo i giocattoli. Non mi interessa di chi è la colpa.
    Cameron: Se tu non avessi....
    House: E sopratutto non mi interessa se è mia!
  • [Cameron, Chase e Foreman entrano nello studio di House]
    Cameron [Parlando dei sintomi di una paziente]: Abbiamo un'emorragia anale...
    House: Chi?! Tutti e tre?
  • Cameron [Parlando di una colonscopia effettuata senza anestesia]: Hai idea di che effetto fa farsi infilare un tubo di un metro e mezzo su per l'intestino?!
    House: No, ma questo aumenta la mia stima per il giocatore di pallacanestro che frequentavi al college!
  • Chase: Diamole degli antibiotici ad ampio spettro.
    House: Sì, magari con del brodo di pollo, che è altrettanto inutile, ma c'è il pollo!
  • Cameron: Lo sa Max che vuole lasciarla?[6]
    House: Non se ne è parlato, quindi immagino di no...
    Cameron: Se lo sapesse non si offrirebbe di certo.
    House: Se tu non avessi la necessità patologica di creare rapporti stretti con ogni morente che conosci noi saremmo beatamente scevri da qualsiasi dilemma etico e liberi di concentrarci sulla diagnosi.
  • Cameron: Questo è immorale![6]
    House: Supponiamo che tu abbia ragione: noi glielo diciamo, lei cambia idea e la paziente muore! Questo è morale!?
  • Cameron: Max lo sta facendo per amore, ma non sa che ama[6]
    House: Perché? È morale salvare una persona soltanto se la ami? Hai una visione abbastanza egoistica della vita!

Episodio 19, House e Dio[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson, cercando di evitarlo] Questo posto è pieno di malati: se mi sbrigo li evito! (House)
  • [A Chase, parlando di Boyd] Se tu parli con Dio sei religioso, se Dio parla con te sei malato! (House)
  • [A Boyd] Fede è un sinonimo di ignoranza, vero?! Non ho mai capito come faccia la gente a vantarsi di credere in qualcosa senza una prova, che ci sarà di meritorio? (House)
  • [A House] Tu rappresenti il massimo dell'egocentrismo! (Wilson)
  • Temo per la razza umana: un ragazzino afferma di essere la voce di Dio e dei superlaureati gli danno retta. (House)
  • [A Wilson] Capirei se le persone cercassero di riempire i buchi, ma li vogliono i buchi, ci vivono nei buchi, si stravolgono se qualcuna prova a toccarli i loro buchi... [Urlando] Uscite dai buchi, miei bravi! (House)
  • [Alludendo ad una crisi psico-motoria di Boyd] La religiosità è talmente simile alla pazzia che è impossibile distinguerle. (House)
  • [A Boyd, che ancora una volta afferma che Dio gli abbia parlato] Certo che Dio parla molto! (House)
  • [A House, parlando di Boyd e delle sue condizioni] Ha la febbre a 39 e continua a salire, se non facciamo niente tra poco parlerà con Dio personalmente! (Foreman)

Dialoghi[modifica]

  • Wilson: Ti ricordi il mio lettore DVD?!
    House: Se ci tenevi non dovevi lasciarlo quando te ne sei andato...
    Wilson: Ah, ecco, è uno strazio vedere i porno in VHS!
  • [Chase prende le parti di Boyd]
    House: Dio ha mai parlato con te in seminario?
    Chase: No...
    House: Dio 0, noi 1!
  • [House, stranamente, visita volontariamente Boyd]
    Chase: Vai a parlare con un paziente?!
    House: Dio parla con lui, come posso pensare di essere superiore a Dio!
  • House [Parlando di Boyd]: Capisce quello che affligge le persone perché osserva, ascolta e deduce.
    Wilson: E hai paura che possa fregarti il monopolio...
    House: Poi diventa il portavoce di Dio e tutti stanno bene: delirio di onnipotenza.
    Wilson [Sarcastico]: Ah, e le similitudini finiscono!
  • Boyd: [Dio] mi ha parlato anche di lei...
    House: Perdonare i miei nemici?! Non uscire con una del Toro quando Mercurio è in opposizione?! Sì, l'ho sperimentato da solo, sulla mia pelle.
    Boyd: Dio dice che cerca delle scuse per stare solo.
    House: Ecco, questa è una di quelle classiche affermazioni che vogliono solo fare colpo. Ma si può dire lo stesso di chiunque non si disperi per essere socialmente accettato dal consesso civile, cosa che puoi facilmente riscontrare in me, se non sei completamente imbecille. In futuro digli di essere più preciso!
    Boyd: Dio vuole che inviti il dottor Wilson a giocare a poker[7].
  • Boyd: Le infermiere parlano sempre di lei.
    House: Aah! Tutte balle! Metto dell'ovatta nelle mutande!
  • House: Gesù rifiuta l'intervento... Tu hai un dono: i pazienti ringraziano se gli dici che moriranno.
    Wilson: Se lo convinco a farsi operare devi invitarmi al poker.
    House: Salveresti la vita di quel ragazzino solo per fare una stupida partita?!
    Wilson: Lo faresti morire per non farmi giocare?!
    [Wilson convince Boyd ad operarsi]
    House: Di' la verità, li ipnotizzi!
    Wilson: Ascolto... Riesco a stabilire un dialogo con i pazienti, il che curiosamente li induce ad essere collaborativi.
    House: La sostanza è la stessa: l'hai guardato e ne hai fatto il tuo schiavo!
  • [Wilson arriva a casa di House per la partita di poker]
    House [A Wilson]: Lui è della lavanderia a gettone. Commercialista incontrato alla fermata dell'autobus. [Agli altri giocatori] Lui è Wilson.
    Ragazzo della lavanderia: Come mai lui ha un nome?
    House: Anzianità!
  • Wilson: Quando ha la situazione sotto controllo il dottor House lo distrugge il nostro ragazzino guaritore. Ed è per questo che la religione ti irrita, perché se l'universo è comandato da leggi meccaniche tu le impari e ti metti al sicuro. Se esiste un essere superiore, ti schiaccia ogni volta che vuole.
    House: Sa dove trovarmi!

Episodio 20, Euforia (Prima parte)[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Foreman] Perché non concordiamo che non siamo d'accordo? Anzi, perché non concordiamo che tu non sei d'accordo con me mentre lo curi per la legionella[8]? (House)

Dialoghi[modifica]

  • Foreman [Ipotizzando una causa per l'euforia di Joe]: Droga?!
    Chase: È un poliziotto...
    Foreman: Hai ragione, vediamo è... Droga?!
  • [House ha sparato un cadavere per verificare se è poi possibile effettuargli una risonanza magnetica]
    Cuddy: Non riesco a immaginare quale logica renda razionale sparare ad un cadavere.
    House: Beh, per sparare a un vivo servono una marea di permessi...
  • [Cameron vorrebbe tornare nella casa di Joe, dove Foreman ha contratto il virus]
    Cameron: Il rischio d'infezione è quasi zero.
    House: Non sono mai stato bravo in matematica, ma quasi zero è più di zero, vero?!

Episodio 21, Euforia (Seconda parte)[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A House, che ha infettato un topo per poterlo uccidere e fargli l'autopsia] Di solito usi i pazienti come topi da laboratorio... Fai progressi! (Wilson)
  • [A Foreman, che per non provare dolore rifiuta una cura che potrebbe guarirlo o accelerare il decorso della malattia]
    Il dolore ci porta a sbagliare le decisioni... La paura del dolore è anche peggio spesso... (House)
  • [A House] Giochi alla roulette russa, ma la pistola è puntata su di lui. (Wilson)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy: Un pomeriggio e stai per battere il record di pazienti visitati in un mese!
    House: Ti lamenti perché faccio ambulatorio? È come lamentarsi se piove il giorno del matrimonio.
    Cuddy: Ero al telefono con il Centro Controllo Medico, mentre tu ne stavi...
    House: Come procede, a proposito? Difficile fare l'autopsia Se non prendono il cadavere.
    Cuddy: Difficile curare un paziente se non sei nel suo reparto! Vai, l'ambulatorio è coperto.
    House: Se vado a fissare il gocciolio della flebo i farmaci faranno effetto prima?
    Cuddy: Va nel tuo ufficio, gioca con la palla, scrivi sulla lavagna, insulta i tuoi assistenti, fai quello che fai di solito per risolvere un caso!
  • Cameron [Cercando le differenze fra il caso di Foreman e quello di Joe]: Foreman è nero...
    House: Cosa? Quand'è che hai fatto questa scoperta?
  • House [Alludendo al decorso della malattia, più rapida in lui che in Joe]: Muori troppo in fretta!
    Foreman: Sono d'accordo.
  • House: Domanda filosofica... Quando vuoi morire?
    Foreman: Da vecchio!
    House: La scelta al momento è fra quattro ore da adesso e quattordici ore da adesso... Presumo che opterai per la seconda.
  • House: Dov'è il padre [di Foreman]?
    Cameron: Dove può essere col figlio in fin di vita?
    House: Non è con lui!
    Cameron: A pregare...
  • Rodney Foreman[9]: Mio figlio dice che lei è un manipolatore bastardo.
    House: È un soprannome: io lo chiamo dottor piattola!
  • Foreman: Voglio che tu faccia la biopsia della materia bianca celebrale.
    House: Ah, certo, come darti torto? Il mondo è invivibile per chi è dotato di intelligenza superiore. Ho sempre invidiato gli animali domestici e i bambini ritardati! Prendi gli antibiotici.
    Foreman: Il danno può essere minimo! Se è fatta bene, se il chirurgo trapana dove gli dico io di trapanare!
    House: Un millimetro e puoi passare il resto della tua vita senza trattenere la saliva in bocca!
    Foreman: Molto meglio disabile che morto!
    House: Certo! hai davanti un esempio così sexy! Solo che in realtà non è affascinante come sembra!

Episodio 22, La forza è dentro di noi[modifica]

Frasi[modifica]

  • [A Wilson, che pensa la Cuddy voglia provarci con lui] Sei troppo educato per piacere a lei, che non è ridotta così male da piacere a te! (House)
  • [A Foreman, ritornato dopo una biopsia] Mi sei mancato, Cameron fa un caffè schifoso. A me piace nero, come il mio neurologo cerebroleso! (House)
  • [Parlando di Foreman, che House prende in giro per le conseguenze della biopsia] Gli scemi sono divertenti, per questo ogni villaggio ne vuole uno! (House)
  • [A Cameron, che propone di riconsiderare una diagnosi per cui il test è risultato negativo] Le idee non sono lattine di birra: non si possono riciclare. (House)
  • [Riferendosi alla cena che Wilson avrà con la Cuddy] Fai il cicisbeo così i ragazzini sotto chemio avranno uno spazio giochi? Dovrebbero conservare le energie per fare altre cose, come piangere! (House)
  • [Entrando nel suo ufficio] Quanti di voi pensano che Cuddy abbia un.... [Nell'ufficio trova solo Cameron]... Almeno è unanime! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Cuddy [Parlando del divorzio fra Wilson e sua moglie]: Allora?! Si tratta di una separazione o...?
    Wilson: Abbiamo scelto gli avvocati, diviso gli amici... Strano che mi abbia lasciato House!
  • Wilson [Analizzando un cucchiaino usato da Cuddy la sera prima]: Cerco i marker del cancro nella saliva.
    House: Già... Anch'io lo faccio con quelle nuove!
  • House: Mi serve tuo figlio!
    Brent: Chi è lei?
    House: Il medico di tua moglie, tuo figlio aveva forse quello che ha lei.
    Brent: Mio figlio non aveva niente, l'ha ucciso lei.
    House: Se le faccio una biopsia dell'intestino perderà sangue, tuo figlio invece no.
    Brent: Non userà il corpo di mio figlio per aiutarla.
    House: Ok, che ne pensi di barattarlo con un birra? O forse preferisci whisky? Non avevi né streptococco, né virus intestinale la mattina in cui sei venuto, ti eri solo ubriacato. Accusa un ex-alcolizzato di aver ricominciato e il più delle volte avrai ragione.
    Brent: Sì, bevo, è vero, ma non è stata colpa mia.
    House: La gente manifesterà solidarietà, dirà che non potevi prevedere l'imponderabile, ma la verità è che potevi, solo che non era piacevole.
    Brent: Lei non sa niente, come si permette...
    House: Una persona non impazzisce al punto di uccidere un figlio se prima non ha dato segnali che qualcuno potesse notare. Quante volte sei uscito a bere perché lei piangeva? Quante volte sei rimasto a lavoro perché non volevi sentirle ripetere che era una pessima madre. Eri contento quando stava zitta, stava seduta con lo sguardo nel vuoto per ore, metteva il cuscino sopra la testa, dormivi mentre lei impazziva; non sarà andata esattamente...
    Brent: Che cosa vuole? Ma come si permette di dire certe cose adesso?
    House: Fammi fare il prelievo, così avrai una cosa di meno per cui sentirti in colpa.
  • House: Tu non meriti di morire.
    Kara: [Che ha ucciso suo figlio durante una crisi]: Ma non voglio vivere...

Episodio 23, Chi è tuo padre?[modifica]

Frasi[modifica]

  • [Riprendendo le parole di un ragazzo cui fa finta di fare un colloquio] Siamo tutti umani...Questa me la scrivo! (House)
  • [Parlando della cura di Leona] Avevamo pensato che si trattasse di emocromatosi, da bravi medici abbiamo verificato e dimostrato questa ipotesi e poi, in base a questo, abbiamo curato la paziente, il risultato è che lei ora è a un passo dalla morte... Sbaglio o abbiamo scoperto una crepa nel metodo scientifico! (House)
  • [Parlando di un test su Leona ] Per arrivare a una diagnosi dovevo farle male... volevo farle male! (House)

Dialoghi[modifica]

  • Segreteria di House: Avete chiamato un numero che è stato disattivato e quindi non funziona più. Se pensate di aver sbagliato a comporre il numero, peggio per voi. Riappendete al mio tre: uno, due... [Bip]
    Cuddy: House, rispondi. È il tuo giorno libero e ti immagino circondato da allegre vestali dell'amore, ma qui è stata ricoverata una ragazza di sedici anni che presenta uno shock cardiogeno... Non ha avuto un attacco cardiaco.
  • Dylan [Parlando del nonno di Leona, un pianista]: Dicevi che avresti dato la mano destra per suonare come lui!
    House: No, che avrei dato la destra per avere la sua sinistra!
  • Dylan [Spiegando come possa aver saputo solo ora che Leona è sua figlia]: Ho scritto un libro su Baker: frequentavo lui e sua figlia...
    House: È così che ci si riproduce.
    Dylan: Io non sapevo di Leona e lei non sapeva di me: la madre le ha mentito per sedici anni...
    House: Ma è incredibile...
    Dylan: Già...
    House: No, sul serio, io questa non la bevo!
  • Cuddy [Alludendo alla fecondazione assistita]: Hai detto a qualcuno cosa sto facendo?
    House: No, a nessuno.
    Cuddy: A Wilson?
    [House fa cenno di no]
    Cuddy: A Cameron? Magari ne hai parlato con lei...
    House: No no, io sono bravissimo a tenere i segreti, non ho mai detto a nessuno che Wilson usa il pannolone... Oh no, mi è sfuggito!

Episodio 24, Mr. Jekyll e Dr. House[modifica]

Frasi[modifica]

  • Fingi di opporti al sistema, fingi di essere un ribelle, dici che detesti le regole, poi però che cosa fai? Imponi tutte le tue regole alla società. E la regola fondamentale è dire la cruda, sacrosanta verità nel modo più duro e brutale e al diavolo i sentimenti degli altri, succeda quel che deve succedere, e chi non la pensa come te è un vigliacco. Ma ti sbagli, non è da vigliacchi non dare a qualcuno dell'idiota. Le persone non sono gentili e piene di tatto per educazione, no, lo sono perché hanno un briciolo di rispetto, perché sanno che possono commettere errori e che le loro azioni avranno delle conseguenze e che saranno responsabili di quelle conseguenze. Perché ci tieni tanto a non sembrare umano House? (Jack Moriarty)
  • [A House] Lascia che mi immerga nel tuo subconscio. Per te l'unica verità che conta è quella che può essere misurata. Le buone intenzioni non valgono niente, quello che hai nel cuore ancora meno, amare non serve, ma la vita di un uomo non può essere misurata dalla quantità di lacrime che vengono versate quando muore, perché non le puoi misurare, ma il fatto che non puoi misurarle non significa che gli altri non piangano. (Jack Moriarty)
  • [A House] Forse mi sbaglio ma sei un uomo infelice. Credi davvero che lo scopo della tua vita fosse sacrificarti senza avere nulla in cambio? No. Tu sei convinto che nulla abbia uno scopo, neanche le vite che salvi; inquini perfino le cose buone che fai nella vita, le spogli di ogni significato. Tu sei un infelice cronico, non capisco perché ci tieni a vivere. (Jack Moriarty)

Dialoghi[modifica]

  • Jack Moriarty: Chi di voi è il dottor House?
    House: La brunetta magra!
  • Cameron: Guarda che non puoi andartene in giro.
    House: E allora fermami!
    Cameron: Hai perso molto sangue... Devi tornare a letto.
    House: Non puoi farlo... Non puoi perché dovresti toccarmi e questo ti scatenerebbe una pulsione sessuale!
  • House: Cameron, dammi la mia cartella.
    Cameron: [A bassa voce] Non rilasciano volentieri le schede operatorie.
    House: Tu però le hai prese. E parli piano.
    Cameron: Perché sta dormendo [Moriarty].
    House: Certo.... l'assassino deve riposare, o sarà irritabile tutto il giorno! [Colpisce con il bastone il letto di Moriarty, svegliandolo] Ehi! Svegliati! Guarda come salvo una vita!
  • Wilson: Tu non vuoi una gamba sana.
    House: Ah... Ricominciamo...
    Wilson: Perché se stai bene, non hai più nessun motivo per brontolare e per odiare la vita.
    House: No, ti sbagli, se mi diverto ad odiare la vita non odio la vita, la amo!
    Wilson: Non ho detto che è una cosa razionale...
  • [Durante un'allucinazione]
    House: Come fai a dire cosa è reale e cosa non lo è, sembra tutto come prima. Stessi rumori, stessi sapori...
    Jack Moriarty: Sono l'ultima persona da cui vuoi una risposta..
    House: E perché? È chiaro che non sei qui. E nemmeno io sono qui. Tutto questo è una creazione della mia mente, quindi lo sto chiedendo a me stesso...
    Jack Moriarty: Beh, se parli da solo qualunque spiegazione mi sembra inutile.
    House: Sto cercando di capire che cos'ho. Richiede un certo compromesso con la mia mente.
    Jack Moriarty: Qual era la domanda?
    House: Come fai a dire cos'è reale?
    Jack Moriarty: Ha importanza?
    House: Che fai, rispondi con una domanda?!
    Jack Moriarty: A te preoccupa il fatto che se agisci nel mondo reale basandoti su informazioni che non sono reali, le conseguenze sono impossibili da prevedere.
    House: Fin qui ti seguo...
    Jack Moriarty: Ma un'informazione non può fare del male di per sé e le idee possono essere buone o cattive, dipende dall'uso che ne facciamo, solo le azioni possono fare danni.
  • Jack Moriarty: Tu hai sprecato la tua vita.
    House: Già... Hai ragione, avrei dovuto passare più tempo ad allenarmi a fare il bersaglio umano!
  • House a Foreman che se ne sta andando durante una riunione: Dove vai?
    Foreman: Sei un gran bastardo!
    House: Lo so!...Allora dove vai?

Note[modifica]

  1. a b House all'inizio dell'episodio è ad una corsa di cavalli, dove incontra la paziente
  2. Henry ha i sintomi di una malattia venerea, ma dice ai medici di non far sesso da un anno e mezzo.
  3. La smistatrice per la donazione degli organi vede House parlare con il marito di una donna appena deceduta e presume sappia che la moglie è morta, così va da lui rassicurandolo a proposito dell'uso degli organi. House in realtà non ne sapeva nulla e il marito rimane shockato.
  4. a b Wilson si ferma temporaneamente a casa dell'amico
  5. Metafora di House in cui la battaglia è la malattia, la polvere gli immunosoppressori necessari in seguito al trapianto di fegato e i generali il team di House.
  6. a b c La paziente necessita di un trapianto e la compagna vuole donarle l'organo; Cameron pensa che sia doveroso avvisare la donatrice del fatto che la persona per cui sta rischiando la vita vuole lasciarla.
  7. Boyd si riferisce ad una partita di poker che il dottor Wilson chiede a House all'inizio della puntata e che quest'ultimo invece cerca di evitare.
  8. La legionella è la malattia diagnosticata da House, mentre Foreman sostiene sia la marijuana a causare i sintomi.
  9. Rodney Foreman è il padre di Eric Foreman, uno degli assistenti di House.

Altri progetti[modifica]

Dr. House - Medical Division
House-pic.jpg
House-pic.jpg
Attori: Hugh Laurie · Lisa Edelstein · Robert Sean Leonard · Jennifer Morrison · Omar Epps · Jesse Spencer · Olivia Wilde · Peter Jacobson · Kal Penn · Anne Dudek
Produttori: David Shore · Katie Jacobs · Bryan Singer
Doppiatori: Sergio Di Stefano
Episodi: Prima stagione · Seconda stagione · Terza stagione · Quarta stagione · Quinta stagione · Sesta stagione · Settima stagione · Ottava stagione
Pubblicazioni: La filosofia del Dr. House. Etica, logica ed epistemologia di un eroe televisivo
Questa è una voce in vetrina. Clicca qui per maggiori informazioni 
Medaglia di Wikiquote
Questa è una voce in vetrina, il che significa che è stata identificata come una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 27 settembre 2009.
Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni · Criteri · Elenco voci in vetrina