Grano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sul grano.

Vincent Van Gogh,
Campo di grano con volo di corvi

Citazioni[modifica]

  • Caro il mio grano! Quando il mio tesoro, | mando al mulino, se ne va, sì, questo; | ma quello nasce sotto il mio lavoro. | […] | Tua carne è il pane – Ma tuo sangue, il vino – | Che sa l'odore di pan fresco! – E che cantare fa, cantar di tino! – (Giovanni Pascoli)
  • Cent'anni fa, per la festa di San Giovanni [24 giugno], la messe indorava e santificava le campagne sotto la tutela delle croci benedette, fatte d'uno stelo secco di canapa piantato sui seminati. Il pane è la vita degli italiani, e il grano finisce di maturare nella stagione più spessa di grandinate. (Riccardo Bacchelli)
  • Di preferenza si stabiliscono proprio là dove ci sono molte persone ingiuste, almeno nel senso che essi danno all'ingiustizia, poiché se restassero da soli, ben presto tali giusti finirebbero col corrodersi vicendevolmente, come macine da mulino tra le quali non c'è chicco di grano da macinare. (Gottfried Keller)
  • Costui [il gran cancelliere Antonio Ferrer] vide, e chi non l'avrebbe veduto? che l'essere il pane a un prezzo giusto, è per sé una cosa molto desiderabile; e pensò, e qui fu lo sbaglio, che un suo ordine potesse bastare a produrla. Fissò la meta (così chiamano qui la tariffa in materia di commestibili), fissò la meta del pane al prezzo che sarebbe stato il giusto, se il grano si fosse comunemente venduto a trentatré lire il moggio: e si vendeva fino ad ottanta. (Alessandro Manzoni)
  • Un editore è qualcuno che separa il grano dalla pula e poi stampa la pula. (Adlai Ewing Stevenson I)
  • Se uno vive con Dio, la sua voce si farà dolce come il mormorio del ruscello e il brusio del grano. (Ralph Waldo Emerson)

Proverbi[modifica]

Italiani[modifica]

  • Chi semina buon grano, ha poi buon pane.
  • Se ogni uccello conoscesse il miglior grano, poco da mietere resterebbe al villano.

Abruzzesi[modifica]

  • Mète lu gràne che n'n angòre spiche; e cquèlle ch' à specàte làss' arrète.

Toscani[modifica]

  • Chi prima nasce, prima pasce.
  • Chi semina buon grano, ha poi buon pane; chi semina il lupino, non ha né pan né vino.
  • Chi semina fave, pispola grano.
  • Del fitto non ne beccan le passere.
  • Dove passa il campano nasce il grano.
  • Giugno, la falce in pugno; se non è in pugno bene, luglio ne viene.
  • Il gran rado non fa vergogna all'aia.
  • Il grano rado non fa vergogna all'aia.
  • In campo stracco, di grano nasce loglio.
  • La segale nella polverina e il grano nella pantanina.
  • Le fave nel motaccio, e il gran nel polveraccio.
  • Poca uva, molto vino; poco grano, manco pane.
  • Quando è su' granai non se ne può aver senza denai.
  • Quando il grano è ne' campi, è di Dio e de' Santi.
  • Quando il grano è ne' campi, è di tutti quanti.
  • Quando il grano ricasca, il contadino si rizza.
  • Sta meglio il grano al campo, che al mulino.
  • Terra nera, buon grano mena.

Altri progetti[modifica]