Campionato mondiale di calcio 1978

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Argentina 78)
Jump to navigation Jump to search
Emblema-mundial-1978.JPG

Citazioni sul Campionato mondiale di calcio 1978.

  • In Argentina, i Mondiali dovevano immortalare l'immagine di un popolo felice e ordinato e di un'organizzazione efficiente. Insomma, erano uno spot per la dittatura militare di Jorge Rafael Videla. Da calciatore ho girato il mondo in lungo e in largo, ma avevo poco tempo per comprenderlo davvero. Noi vivevamo in una bolla, in una gabbia dorata ben separata dalla realtà. Io, in quel periodo, pensavo solo al calcio, al Mondiale. Poi, un giorno, mentre andavo all'allenamento, ho incrociato lo sguardo di un uomo con un bambino sulle spalle, forse erano padre e figlio: la folla intorno a loro si sbracciava per salutarci, per avere un autografo. Loro, invece, erano fermi, composti. Non ho mai dimenticato la tristezza di quegli occhi. È stata quella l'unica volta che in Argentina ho percepito il dolore della gente. (Marco Tardelli)
  • Nel '78 hanno vinto il Mondiale ma sanno benissimo come l'hanno vinto quel Mondiale. E tanta gente ha perso compagni di scuola, compagni di militare, compagni di esistenza. Non è un Mondiale che ricordi sempre con gran facilità. (Federico Buffa racconta Storie Mondiali)

Altri progetti[modifica]