Bufalo (personaggio)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Bufalo

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Andrea Sartoretti interpreta Bufalo nella serie televisiva Romanzo criminale

Universo Romanzo criminale
Alter ego Claudio Sabbatini
Autore Giancarlo De Cataldo
Interprete

Bufalo, ovvero Claudio Sabbatini, personaggio di Romanzo criminale.

Citazioni del Bufalo[modifica]

Romanzo criminale - La serie[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Bufalo: J'avete fatta!
    Libanese: Ma che cazzo hai preso, 'n caro funebre?
    Dandi: Er cadavere 'ndo l'hai nascosto ner portabagaji?
    Bufalo: E 'n sei contento? Te sei vestito da becchino! (stagione 1, episodio 1)
  • Libanese: Bufalo, dimme'n po' che ce sta scritto su'a lavagna.
    Bufalo: A Libano, ma perché devi sfracassa' i cojoni proprio a me? Nu 'o vedi che sto a gioca'? Fallo legge a Scrocchiazeppi, no?
    Dandi: Aah, e allora dillo che non sai legge'.
    Bufalo: A Dandi, io so legge, è che nun me va. Quindi tappate quer cesso!
    Dandi: Oh, è incredibile pure a' elementari ha fatto sega questo. (stagione 1, episodio 3)
  • A legge' vado lento, ma a sgama' l'infami so' 'na spada. (stagione 1, episodio 3)
  • Bufalo: E che stamo a fa'? Er mestiere nostro, la rapina...
    Freddo: Ma quelle 'e facevamo quanno eravamo pischelli, Bufalo.
    Bufalo: A Fre', ma che sta a di'? Mo che semo?
    Freddo: Mo semo criminali... Co quella faccia che artro voi esse'? (stagione 1, episodio 5)
  • A fa' sta zitto uno ce vuole poco, a chiude le gambe de 'na zoccola meno! (stagione 1, episodio 7)
  • Libanese [in un flashback in cui i protagonisti sono bambini]: Ma se se tratta de mena', tu non te tiri indietro, no?
    Bufalo: Piuttosto moro!
    Libanese: Infatti si vede, da come lotti sembri proprio un bufalo! (stagione 2, episodio 1)
  • Scialoja: Non hai niente da dire?
    Bufalo: E che te devo di'?
    Scialoja: Chi ha ammazzato il Libanese.
    Bufalo: E si 'o sapevo nun stavo qua a chiacchiera' co' te! Fidate... (stagione 2, episodio 1)
  • Il Libanese non lo doveva manco nomina' e nu' lo deve nomina' nessuno![1] (stagione 2, episodio 1)
  • Freddo [dopo che il Bufalo ha rubato la bara del Libanese dall'obitorio]: Ma come cazzo t'è venuto in mente, Bu'?
    Bufalo: Lo vojo seppelli' come se deve, resterà 'n imperatore! E a voi nun ve ne frega 'n cazzo! Manco a te te ne frega 'n cazzo!
    Freddo: E secondo te io me ne starei qua si nun me ne fregasse un cazzo?
    Bufalo: Lo vojo solo seppelli' come se merita, Fre'!
    Freddo: Sta vorta nu 'o potemo decide da soli, Bu'! Sta vorta, no! (stagione 2, episodio 1)
  • È successo che quando si è trattato de comportarse da omini al Dandi le so' spuntate le ali da pollo! (stagione 2, episodio 3)
  • Bufalo : Al braccio tutt'apposto! Ringraziando Iddio! Perché, vedi, quando sono uscito dalla sala operatoria ancora vivo me so chiesto, ma com'è che er Padre Eterno ha voluto salva' a 'n fijo de 'na mignotta peccatore come a me. Ma po' ho capito, pe' farme fa' giustizia, pe' farme ripuli' 'sto mondo da tutti li bastardi infami come ar Dandi!
    Freddo : Lassa perde er Padre Eterno, Bu', e lassa perde' pure ar Dandi!
    Bufalo : Eh, no! E come faccio? Nessuno può di' de no a nostro Signore! E nemmanco te, e si n'te sta bene, ti ne puoi pure anna'!
    Freddo : Ah, sì, c'hai ragione te... Se vedemo...
    Bufalo: Freddo, o sai qual è er fatto tuo? E che a te te piace fa er capo, ma tu non sei er Libanese e nun c'hai manco e palle sue, si no a sistema' er Dandi c'avevi già pensato te! (stagione 2, episodio 4)
  • Senti che cagnara che stanno a fa 'sti pupazzi... Tutto 'sto casino soltanto pecché il Dandi ve lo sta a mette ar culo? E io che me pensavo che ve piaceva... (stagione 2, episodio 9)
  • Sta' tranquillo, sei solo un servo! E i servi nun s'ammazzano ma vanno marchiati a vita! [a Ricotta] (stagione 2, episodio 9)
  • Io stavo cor Libanese![2] (stagione 2, episodio 10)
  • Bufalo: Libano, la madama! [ultime parole]
    Libanese: Aoh, Bufalo e che me pono fa? Io so' morto! (stagione 2, episodio 10)

Citazioni sul Bufalo[modifica]

  • Il Bufalo, grande e grosso, giocava a fare il matto scocciato tra silenzi e scoppi di collera. Ma fesso non lo era: lo rivelavano certi improvvisi squarci di greve cameratismo che usava per soccorrere i più deboli Buffoni, o la benevola considerazione che lo stesso Libanese elargiva. Come si fa con i ragazzi dotati che però corrono ogni istante il rischio di scivolare in qualche abisso senza via d'uscita. Il Bufalo era uno da tenere d'occhio. Pericoloso, infido. (Giancarlo De Cataldo)

Note[modifica]

  1. Bufalo ha appena ammazzato Beato Porco e si riferisce a lui. Il Beato Porco era un ubriacone che si vantava in giro di aver ucciso il Libanese.
  2. Frase con cui la serie è cominciata, pronunciata da Bufalo, ormai vecchio, nella Magliana dei giorni nostri.

Altri progetti[modifica]