Gabriele Amorth

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Amorth

Gabriele Amorth (1925 – 2016), presbitero e scrittore italiano.

Citazioni di Gabriele Amorth[modifica]

  • Raramente la preghiera a distanza ha un effetto liberatorio. Di per sé è possibile tentare preghiere a distanza, ma che attecchiscano è un altro discorso. Uno dei requisiti per fare gli esorcismi è infatti che la persona sia presente, e che sia consenziente. Fare esorcismi su qualcuno che non è né presente né consenziente né cattolico presenta delle difficoltà. Non ho dubbi però sul fatto che Hitler fosse satanista. Da questo punto di vista non mi stupisco che Pio XII possa aver tentato un esorcismo a distanza. [La possessione del Führer emerge dalla sua] perfidia umanamente inspiegabile: non si spiega una malvagità simile senza una forza superiore e al di fuori della natura umana.[1]
  • Sono stato in case infestate dal demonio, e ne ho viste di tutti i colori, ma un intero paesino non mi è mai capitato. E' raro, però può succedere che da una casa, da famiglia 'posseduta' il fenomeno si allarghi ad altre. La prima cosa da fare è chiamare un sacerdote. Il parroco deve oggi stesso andare a benedire tutte le case dove si sono verificati i fenomeni paranormali, perché di questo si tratta. Se dopo la benedizione tutto finisse è la prova che c'era la presenza del Maligno. Se invece dovessero continuare i fenomeni allora occorrerà l'intervento di un esorcista, che anche da solo può fare il suo lavoro e scacciare le presenze diaboliche.[2]

Il fumo di Satana nella casa del Signore

di Stefano Maria Paci in 30Giorni, gennaio 2001.

  • I malefici sono di gran lunga la causa più frequente delle possessioni e dei mali procurati dal demonio: non meno del 90 per cento.
  • Abbiamo un clero e un episcopato che non credono più nel demonio, negli esorcismi, nei mali straordinari che il diavolo può dare, e nemmeno nel potere che Gesù ha concesso di scacciare i demoni.
  • Quando ero ragazzino il mio vecchio parroco mi insegnava che i sacramenti sono otto: l'ottavo è l'ignoranza.
  • Quando cala la fede aumenta la superstizione.
  • Non esiste distinzione tra magia bianca e magia nera. Quando la magia funziona, è sempre opera del demonio.
  • Tutte le forme di occultismo, come questo grande ricorso verso le religioni d'Oriente, con le loro suggestioni esoteriche, sono porte aperte per il demonio. E il diavolo entra. Subito.
  • [Satana] Fa credere che l'inferno non c'è, che il peccato non esiste ma è solo un'esperienza in più da fare.
  • Concupiscenza, successo e potere sono le tre grandi passioni su cui Satana insiste.
  • Si può incappare nei mali straordinari inviati dal demonio per quattro motivi. O perché questo costituisce un bene per la persona (è il caso di molti santi), o per la persistenza nel peccato in modo irreversibile, o per un maleficio che qualcuno lancia per mezzo del demonio, o quando ci si dedica a pratiche di occultismo.
  • Non ho nessun dubbio che il demonio tenti soprattutto i vertici della Chiesa, come tenta tutti i vertici, quelli politici e quelli industriali.
  • Il demonio può vincere delle battaglie. Anche importanti. Ma mai la guerra.
Parla Padre Amorth, l'anti-satana, di Giuseppe De Carli in Il Tempo, 26 maggio 2009.
  • Ci sono diversi esorcisti in crisi di identità che mandano tutti dagli psichiatri.
  • Basta seguirli [i comandamenti] per salvarsi. Qui c'è la medicina per ogni male dell'anima.
  • Il demonio usa ogni mezzo per strappare la gente da Dio.
  • Fra cent'anni saremo o all'inferno o in paradiso.
  • "Credo, ma non sono praticante" che vuol dire? Io non ho mai incontrato un diavolo ateo, tutti i diavoli credono e non sono praticanti, perché hanno disubbidito a Dio.

Note[modifica]

  1. Citato in Andrea Tornielli, Pio XII e Hitler. Hitler satanista e l’esorcismo del Papa, 30giorni.it, gennaio 2002.
  2. Citato in L'esorcista: "Quegli incendi sono opera del diavolo", la Repubblica, 10 febbraio 2004.

Altri progetti[modifica]