Kosovo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera del Kosovo

Citazioni sul Kosovo.

  • Dimenticate le sciocchezze che avete sentito sul Kosovo, che sarebbe la «Gerusalemme» della Serbia. Certo, ospita sul suo territorio splendidi e antichi monumenti serbi e serbo-ortodossi, ma si potrebbe definire a ragione la Cisgiordania oppure la Striscia di Gaza della Serbia, con una popolazione straripante, rinchiusa e soggiogata che per generazioni si è vista trattare come feccia nella sua stessa terra natale. Nessuno, che abbia trascorso qualche giorno in quel territorio può credere per un solo istante che i kosovari siano disposti ad accettare nuovamente il governo di Belgrado. È davvero finita. (Christopher Hitchens)
  • I Balcani si ritroveranno con due Stati albanesi. A molti ciò sembra strano e inaccettabile. Ma era ancora più inaccettabile e scandaloso vedere metà della nazione albanese in una situazione da colonia. Le altre soluzioni sono tutte logiche. Non si dovrebbe scordare che già ai tempi dell'Impero Ottomano si parlava di quattro Albanie o di quattro dipartimenti amministrativi (in turco, "vilayet"). Il mondo conosce diversi casi di figure di nazioni che costituiscono più Paesi. Se questo sarà il caso dell'Albania, io non ci vedo alcun male, anzi al contrario, ciò rafforzerà la presenza albanese nei Balcani. (Ismail Kadare)
  • I responabili per gli eventi tragici in Kosova sono i jugoslavi stessi. (Enver Hoxha)
  • Il Kosovo è parte della Serbia secondo la costituzione, e non ha mai avuto e non avrà alcun rapporto con l'Albania. (Aleksandar Vučić)
  • Il Kosovo è Serbia. Punto. Non si possono cacciare i serbi da casa loro. No, l’indipendenza non è giusta per niente. (Siniša Mihajlović)
  • Il Kosovo non è serbo e non c'è alcuna ragione per cui debba rimanere all'interno di ciò che è rimasto della Jugoslavia. La stragrande maggioranza del nostro popolo rivendica l'esercizio del diritto all'autodeterminazione. L'unica cosa che ci unisce ai serbi è una lunga storia di terrore e di oppressione. Noi siamo etnicamente albanesi, abbiamo la nostra lingua, la nostra cultura, le nostre tradizioni, la nostra religione musulmana. Se dovessimo accettare l'egemonia serba sarebbe come vivere sotto un regime coloniale. Il Kosovo non conoscerà una vera pace fino a quando non otterrà l'indipendenza così come è stato per le altre nazioni che formavano la Jugoslavia. (Ibrahim Rugova)
  • Immaginate gli Stati Uniti privati di uno stato che è stato la culla della loro storia. Ecco, questo è il Kosovo per la Serbia. Purtroppo ci sono poteri che non si possono combattere, ma io so da dove vengo e so cosa sta succedendo in quella regione da cui proviene la mia famiglia. (Novak Đoković)
  • In questo momento, il Kossovo è un Paese libero. Io ho sostenuto una giusta causa. Anche se talvolta mi è stato rimproverato il mio impegno, ho avuto ragione. Comunque, il Kossovo e l'Albania sono due Paesi differenti. Ora il Kossovo ha i suoi dirigenti eletti. Quando devo esprimermi in merito al Kossovo, io insisto soprattutto sul necessario rispetto delle minoranze. In ogni caso, è necessario che il Kossovo si consolidi, è indispensabile per la stabilità dell'intera regione, ma questa evoluzione dipende da un negoziato tra la società del Kossovo e la comunità internazionale. (Sali Berisha)
  • Kossovo è racconto, mito, favola, complesso, spirito, etica dei serbi, soprattutto degli ultimi che puntano le carte sul nazionalismo, che vogliono la terra e le mura senza curarsi della popolazione che nel frattempo è cambiata. La storia è vecchia e lunga. (Demetrio Volcic)
  • L'esperienza del Kosovo può servire di monito ai paladini del Nuovo ordine economico europeo che incoraggiano la concessione incondizionata di aiuti ai leader irresponsabili dei paesi in via di sviluppo. (Nora Beloff)
  • La questione del Kosovo è risolta, ora è un Paese indipendente. (Edi Rama)
  • La popolazione di Kosova e gli altri albanesi che vivono nei loro territori in Jugoslavia continuano ad essere oggetto di una feroce repressione. Intanto essi stanno intensificando la loro resistenza, si difendono in modo energico e si oppongono con risolutezza alle ingiustizie e al terrore dei granserbi, dei macedoni e dei montenegrini. La giusta resistenza degli albanesi di Kosova ha fatto di questa questione un preoccupante problema internazionale a disfavore della Jugoslavia. Nonostante ciò, proseguono il terrore e i tentativi di denazionalizzione degli albanesi. Ma i serbi non riusciranno mai a realizzare i loro disegni nefandi. (Enver Hoxha)
  • La regione del Kosovo, storicamente serba ma ora etnicamente albanese, costituirebbe un problema per qualunque regime. Ma i problemi di quella regione sono stati quasi certamente esasperati dagli sforzi fatti dai comunisti jugoslavi per risolverli, prima con una politica di regressione staliniana, quindi con una munifica politica economica e finanziaria, e ora con un po' di entrambe. (Nora Beloff)
  • Nel Kossovo si sono installate forze serbe che attuano il terrore sulla popolazione albanese, la provocano con il fine ultimo di attuare un massacro. Sono in pericolo gli albanesi nel Kossovo [...] ma rischia anche la stessa Albania che ha le sue frontiere legate alla gente minacciata dai serbi. (Ramiz Alia)
  • Sono stupefatto dal precedente creato dal Kosovo. Gli albanesi sono andati lì in massa fuggendo dal regime di Enver Hoxa, e in virtù di questo è stato consentito loro di prendersi il Kosovo. Se i messicani continueranno a riversarsi in California, la potranno strappare agli Stati Uniti? (Radovan Karadžić)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]