Santissima Trinità

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Trinità (V. Moroder-Resciesa)

Citazioni sulla Santissima Trinità.

  • A chi desidera acquisire un'idea intuitiva [...] della Santissima Trinità, non posso consigliare di meglio che sognare niente, finché non si sia addormentato [...] "Non", "niente", "non", questo è il concetto intuitivo della Santissima Trinità [...]. (Karl Marx)
  • Dio non è solo vertiginosa infinità di essere; è anche interiore fecondità, appassionata vita di relazione, gioco stupendo di conoscenza e amore. (Giacomo Biffi)
  • Che cosa ti serve disputare intorno ai profondi misteri della Trinità, se poi ti manca l'umiltà, senza la quale non riesci gradito alla Trinità? (Imitazione di Cristo)
  • Contemplando la Santissima Trinità, vincere l'odiosa divisione di questo mondo. (Sergio di Radonež)
  • L'uno è solitudine, due è il numero che separa, tre il numero che supera la separazione; l'uno e il molteplice si trovano riuniti e circoscritti nella Trinità: è l'ordine ineffabile nella Divinità dove ciascuna delle Persone è nelle altre. (Pavel Nikolaevič Evdokimov)
  • La cattolica fede è, che noi preghiamo un Dio in tre persone. (Nicola Cusano)
  • La prova più forte che siamo fatti ad immagine della Trinità è questa: solo l'amore ci rende felici, perché viviamo in relazione per amare e viviamo per essere amati. (Papa Benedetto XVI)
  • È necessario che il Verbo divino sia unito al Dio di tutte le cose ed è necessario che lo Spirito Santo rimanga e soggiorni in Dio; perciò è assolutamente necessario che anche la divina Trinità si ricapitoli e venga riunita in uno, come in un certo apice, nel Dio, dico, di tutte le cose, l'onnipotente. (Papa Dionisio)
  • Non appena concepisco l'Uno, sono illuminato dallo splendore dei Tre; non appena distinguo i Tre ritorno di nuovo all'Uno. Quando penso a uno dei Tre, penso a lui come a un tutto, e i miei occhi si riempiono, e gran parte di ciò che sto pensando mi sfugge. (Gregorio Nazianzeno)
  • Pensare di capire la Trinità attraverso le formule è come tentare di capire una parola analizzando il supporto, la carta su cui è scritta. Dio non è una definizione, ma un'esperienza. La Trinità non è un concetto da capire, ma una manifestazione da accogliere. [...] Dio come un abbraccio: è il senso della Trinità. Dio non è in se stesso solitudine, ma comunione. L'oceano della sua essenza vibra in un infinito movimento d'amore. Se il nostro Dio non fosse Trinità, vale a dire incontro, relazione, comunione e dono reciproco, sarebbe un Dio da delusione, assente e distratto. Ma Dio è estasi, cioè un uscire-da-sé in cerca d'oggetti d'amore [...]. (Ermes Maria Ronchi)
  • Per il cristiano appare qui evidente che cosa significhi per lui la Trinità, cioè il fatto che Dio sia una relazione tra persone, che sia cioè intrinsecamente umano. [...] Il Dio cristiano è persona e può essere inteso solo come una relazione tra persone. (Gianni Baget Bozzo)
  • Prima di tutto Dio ama se stesso. Quest'amore, questa amicizia in Dio è la Trinità. Tra i termini uniti da questa relazione di amore divino, c'è qualcosa di più che una vicinanza: c'è vicinanza infinita, identità. Ma a causa della creazione, dell'incarnazione e della passione, è anche una distanza infinita. La totalità dello spazio, la totalità del tempo interpongono il loro spessore e pongono una distanza infinita fra Dio e Dio. (Simone Weil)
  • Riflettere sul mistero della Trinità è come andare alla scoperta delle nostre radici più profonde, perché noi veniamo dalla Trinità e siamo in cammino verso di essa [...] Se Dio è amore (e questo è ciò che afferma il cristianesimo) allora non può essere un Dio solitario, perché l'amore non esiste se non tra due o più persone. Se Dio è amore, ci deve essere, in lui, uno che ama, uno che è amato e l'amore che li unisce. I cristiani sono anch'essi monoteisti; credono in un Dio unico, anche se non solitario. L'unità di Dio, secondo la nostra fede, somiglia più all'unità della famiglia che a quella dell'individuo. (Raniero Cantalamessa)
  • Trinità beata, desidero amarvi e farvi amare, lavorare per la glorificazione della santa Chiesa, salvando le anime che sono sulla terra e liberando quelle che sono nel purgatorio. (Teresa di Lisieux)

Adrienne von Speyr[modifica]

  • Dio è Trinità nella sua essenza. Non è quindi vero che esiste prima il Padre, poi nasce il Figlio e infine dall'unione dei due procede lo Spirito, non è quindi vero che l'amore in Dio sarebbe solo il risultato delle relazioni tra le persone, che l'essenza di Dio verrebbe prima della persona e la persona prima dell'amore. È piuttosto l'essenza stessa di Dio a essere trinitaria e, quindi, amore nel suo più intimo. L'amore è pertanto l'essenza comune delle persone; esse non hanno l'amore, ma sono l'amore, sono immerse in un amore unico e comune, tanto comune quanto l'unità dell'essenza divina.
  • Il parlare di Dio con Dio non è un puro dialogo, tanto meno un monologo, ma un avvenimento operante dell'amore tra Padre, Figlio e Spirito, e da questo avvenimento trinitario si espande ogni volta il cristico, perché la parola di Dio resta nell'incarnazione l'avvenimento originario. La parola di Dio non prende, per entrare nella chiesa e dentro la chiesa, la forma di manifestazioni di opinione, di discussioni, tanto meno di pure affermazioni dottrinali; essa resta azione di Dio dentro alla chiesa, a cui le tre persone divine partecipano in unità. Ed è l'orante che esperimenta questo carattere di azione, nel quale egli incontra la novità di Dio e ha parte ad essa.
  • L'eternità è preghiera; è la preghiera dello stesso Dio trinitario.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]