The Big Bang Theory (dodicesima stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: The Big Bang Theory.

The Big Bang Theory, dodicesima stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, La Configurazione Coniugale[modifica]

  • Peraltro, se ci pensi bene, il Lego è la perfetta metafora dell'intimità coniugale: due pezzi che si incastrano con uno schiocco appagante. (Sheldon)

Episodio 2, L’Enigma del Regalo[modifica]

  • Raj: Voglio che combini un matrimonio per me. Sono così stanco di essere single e sono finalmente... sono pronto a sistemarmi.
    Padre di Raj: Non posso chiamare il padre di qualche ragazza e costringerla a sposarti, non siamo più nel 2015.

Episodio 3, Il Calcolo della Procreazione[modifica]

  • "Te la cavi con gli animali domestici?" Dunque, mi sono occupato di Sheldon per 15 anni e mi ha morso solo due volte. (Leonard)

Episodio 4, La Turbolenza di Tam[modifica]

  • Non ho raccolto il seme della follia, ho portato a casa la pianta. (Amy)

Episodio 5, La Collisione al Planetario[modifica]

  • Leonard: Sheldon, ne abbiamo parlato, non puoi andare in giro ad annoiare le mogli degli altri.
    Penny: Sì, ho già un uomo per questo.

Episodio 6, L’Imitazione Perturbativa[modifica]

  • Hanno riso di me, Amy, e in modo derisorio, non nel modo educativo con cui io rido quando loro sono stupidi. (Sheldon)

Episodio 7, La Derivazione dell’Allocazione della Sovvenzione[modifica]

  • Bernadette: è che lavoro tanto, e appena arrivo a casa ho due bambini addosso, e certe volte non mi va che mi tirino i capelli e mi pizzichino la ciccia sulla pancia.
    Penny: Ottimo slogan per i preservativi.
  • Sheldon è un po' come un cane: non pensa tanto a me quando non ci sono, ma è felice quando ricompaio. (Amy)

Episodio 8, La Derivazione della Consumazione[modifica]

  • Sì, ho avuto domande, commenti, qualche critica costruttiva, ma... nessuna lamentela. (Raj)

Episodio 9, La Negazione della Citazione[modifica]

  • Penny: Potresti lasciargli un biglietto anonimo, sai, come al liceo quando devi far sapere alla tua migliore amica che il ragazzo la tradisce.
    Leonard: Perché non dirglielo e basta?
    Penny: Non lo so, magari perché hai un succhiotto.
    Leonard: Non è meglio ricevere le brutte notizie da un amico?
    Penny: Credimi, no: andai al ballo con un succhiotto e un occhio nero.

Episodio 10, L’Illuminazione del VCR[modifica]

  • Si può essere bravi in qualcosa di stupido. (Bernadette)
  • Sì, le bandiere. Che si agitano intorno alle loro aste. Se ci pensi, sono le spogliarelliste del mondo degli stendardi. (Sheldon)

Episodio 11, La Dispersione del Paintball[modifica]

  • Un estraneo è solo un amico che non mi ha ancora fatto i complimenti. (Sheldon)

Episodio 12, La Proposta di Riproduzione[modifica]

  • Bernadette: Ti ricordi quando ci eravamo lasciati e Penny disse quelle brutte cose su di te?
    Howard: Che cosa disse?
    Bernadette: Non entro nel dettaglio: alcune erano offensive, molte erano vere.

Episodio 13, La Polarizzazione della Conferma[modifica]

  • Raj: E con questo? Non ti attribuiscono il merito per aver scoperto qualcosa per caso.
    Howard: Sì, chi se lo ricorda quel tizio che cercava l'India e ha scoperto l'America invece: come si chiamava?

Episodio 14, La Rivelazione del Meteorite[modifica]

  • Alt! Non vorrete sul serio aprire un meteorite, vero? Non avete imparato niente dai miei fumetti? Virus spaziali, baccelli mutanti... io non vendo altro che avvertimenti. (Stuart)

Episodio 15, L’Oscillazione della Donazione[modifica]

  • Raj: Sarà come ai vecchi tempi.
    Howard: Dici quando eravamo tristi, disperati e orribilmente soli?
    Raj: Io ci ripenso con più nostalgia.

Episodio 16, Il Vortice del D&D[modifica]

  • Una delle cose peggiori di essere una celebrità è che non sai mai se alla gente piaci per quello che sei. (Will Wheaton)

Episodio 17, La Valutazione del Convegno[modifica]

  • Sentite. "Assicurateli su due seggiolini e fate oscillare lentamente un giocattolo legato ad un cordino davanti a loro: il più piccolo cercherà di toccarlo con entrambe le mani, e il più grande con la mano dominante". (Raj)

Episodio 18, La Mobilitazione dei Luminari[modifica]

  • Molto spesso le menti brillanti sono penosamente inconsapevoli dei segnali sociali. (Sheldon)

Episodio 19, La Deprivazione dell’Ispirazione[modifica]

  • Anche mio padre nascondeva un segreto al lavoro, ma era la sua segretaria. (Raj)

Episodio 20, Il Riverbero della Decisione[modifica]

  • Sheldon: Come faccio a capire se faccio qualcosa per una ragione altruistica o egoistica?
    Amy: Prova a dirti la cosa nella testa e vedi se puoi aggiungere le parole "Così imparano".

Episodio 21, Lo Scisma del Plagio[modifica]

  • [Rispondendo alle accuse di essere l'amante di Linda] A quanto pare sono meglio di suo marito, però non sono meglio del suo idraulico. Le donne, eh? (Campbell)

Episodio 22, La Conclusione Materna[modifica]

  • Fisica sperimentale: la carpenteria del mondo della scienza. (Sheldon)

Episodio 23, La costante del Cambiamento[modifica]

  • Raj: Hai diritto a un taglio di capelli.
    Amy: Lo so, ma dovevo farlo gradualmente, tipo... 300 microtagli di capelli nell'arco di 10 anni.

Episodio 24, La Sindrome di Stoccolma[modifica]

  • Amy: Qui si tratta di accettare umilmente un gran onore.
    Sheldon: Amy, abbiamo vinto il premio Nobel per la fisica, l'umiltà è per chi vince i Nobel sciocchi come Letteratura, Economia e Pace.

Note[modifica]


Altri progetti[modifica]