The Big Bang Theory (nona stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: The Big Bang Theory.

The Big Bang Theory, nona stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, Il monumentum matrimoniale[modifica]

  • Penny: Allora, a quale pacchetto pensavi?
    Leonard: Questo comprende musica e fiori. Oh, fanno anche lo streaming della cerimonia su internet.
    Penny: Perché dovremmo farlo?
    Leonard: Perché... ci sono tante splendide bionde che non credono di potersi accaparrare uno scienziato bassino e miope. Diamo loro una speranza.
  • Sono emerse nuove importanti informazioni sulle donne. Lo sai, non c'è niente di peggio di loro. Credevo fosse tagliarsi con la carta, ma sbagliavo: nessun foglio colpisce così nel profondo. (Sheldon)

Episodio 2, L'oscillazione della separazione[modifica]

  • Amy: Ti ho visto e sentito più nei giorni in cui ci siamo lasciati che negli ultimi due mesi che stavamo insieme.
    Sheldon: Be', se vuoi vedermi di meno, forse dovremmo rimetterci insieme.
  • Ma lo spettacolo deve continuare, e per fortuna posso occuparmi di tutto quello che faceva la mia ragazza con la mia mano destra. (Sheldon)

Episodio 3, La corrosione dell'addio al celibato[modifica]

  • Bernadette: Sul serio non li hai mai fatti [i buchi alle orecchie]?
    Amy: Mamma diceva che i buchi alle orecchie sono per puttane, pirati e geni.
    Bernadette: Sì, ma ora sei una donna adulta.
    Amy: Lo so, ma nell'accordo tra fidanzati di Sheldon c'è una clausola che vieta modifiche estetiche, se non per assomigliare a un Klingon.
  • Leonard: Attento ai limiti [di velocità]. Pare che qui la polizia prenda di mira i turisti.
    Howard: Ah, non c'è problema. Male che vada mettiamo Koothrappali al volante e gli ficchiamo un sombrero sulla testa.
    Raj: Ma quante etnie riesci a offendere con una sola frase?!
    Howard: Non lo so. Abbiamo mai guardato le Olimpiadi insieme?
  • Raj: Quando hai imparato a cambiare le ruote?
    Howard: Ogni uomo che si rispetti dovrebbe esserne capace, nel caso in cui incontri una damigella in difficoltà sul ciglio della strada.

Episodio 4, L'Approssimazione del 2003[modifica]

  • Howard: A che genere di musica stavi pensando?
    Stuart: Mi piacciono tutti i generi, ma la mia musica preferita è quella gratis.
  • Mi avete avvelenato con tutte queste emozioni. Ero come l'uomo di latta: stava benissimo fino a quando lo stregone cattivo non gli ha dato un cuore. (Sheldon)

Episodio 5, L'applicazione della perspirazione[modifica]

  • Kripke: Prima di cominciare vorrei avvertirvi che la scherma non è uno scherzo, spero non siate qui perché fa tanto Guerre stellari.
    Leonard: Non siamo qui per questo.
    Raj: Già, io sono qui perché fa tanto Il trono di spade.
    Howard: E magari un po' La storia fantastica.
    Raj: Uh, dimenticavo La storia fantastica, è quella la mia risposta.
  • Sheldon: Se intendi corteggiare Amy, sappi che non mi lasci altra scelta che impedirtelo.
    Kripke: E come avresti intenzione di farlo?
    Sheldon: Sfidandoti a singolar tenzone.
    Kripke: Hai fatto una sola lezione, ti distruggerei.
    Sheldon: Ed è per questo che il duello avrà luogo a mezzogiorno tra tre anni, a partire da oggi. Se sei un insegnante decente, dovrei essere pronto per quella data. E ti avverto: ti toccherò per bene dappertutto.

Episodio 6, L'insufficienza dell'elio[modifica]

  • Se mi permetti di citare Einstein: "L'interesse della scienza ci chiede di ignorare le regole imposte dall'uomo".[1] (Sheldon)

Episodio 7, La risonanza di Spock[modifica]

  • Raj: Io sto bene, ed ero popolare da piccolo.
    Penny: A scuola?
    Raj: Oh no, a casa. I servitori cantavano per me, ridevano ai miei scherzi... chissà come si chiamavano.
  • Sheldon: Penny, tu sei stata diverse volte davanti alla telecamere, hai dei consigli da darmi per caso?
    Penny: Sì, non toglierti la maglietta solo perché te lo dice il regista.
  • "Puoi spegnere i tuoi sentimenti a comando": ecco cosa fa la televisione, ci mente e basta. Ti lasciamo crescere i nostri figli e questo è il ringraziamento! (Sheldon)

Episodio 8, L'osservazione del misterioso appuntamento[modifica]

  • Sheldon: Ho capito una cosa: quando Amy era nella mia vita, ero concentrato sul mio lavoro e la ignoravo sempre.
    Penny: E non vuoi fare lo stesso errore con la prossima donna.
    Sheldon: No, mi serve una nuova donna da ignorare, per potermi di nuovo concentrare sul lavoro.
  • Amy: Be', per alcuni l'organo più sensuale è il cervello.
    Penny: Non mi hanno mai offerto da bere perché il mio cervello usciva dalla camicetta.
  • Penny: Cavolo, come sei diabolica!
    Bernadette: Sì, ma sono piccola, quindi sono adorabile.
  • Nessuno è più bravo di me a far finta di essere una persona. Siri ci si avvicina, ma io so più barzellette. (Sheldon)
  • Per questo ho lasciato l'Inghilterra, mi ricordava troppo mia moglie: fredda, cupa e facilmente accessibile per i francesi dal suo tunnel. (Dave)
  • Le stalker sono inquietanti. Io sono una bambolina con dell'attrezzatura militare da spionaggio. (Bernadette)

Episodio 9, La permutazione platonica[modifica]

  • [Rivolto a Bernadette] Se non mi reggi il gioco quando mento, perché ci siamo sposati? (Howard)

Episodio 10, Il riverbero del motivetto[modifica]

  • [Registrando un messaggio video per lo Sheldon del futuro] Questa è Penny: è tua amica. Se ti offre del cibo, puoi anche mangiarlo. E probabilmente lo hai pagato tu. (Sheldon)
  • Le cose vecchie e rotte sono meglio di quelle nuove che funzionano. (Raj)
  • Sheldon: Empedocle pensava di essere un dio e si gettò in un vulcano. Pitagora aveva una paura irrazionale dei fagioli. Tesla si innamorò pazzamente di un piccione e sosteneva che lui ricambiasse.
    Penny: Forse aveva solo del pane in tasca.

Episodio 11, L'eccitazione della prima[modifica]

  • Allora è deciso: per regalo di compleanno Amy avrà i miei genitali. (Sheldon)

Episodio 12, La sublimazione della chiamata di vendita[modifica]

  • Una volta mio padre mi portò con sé al lavoro e in dieci minuti scoprii chi era il ladruncolo che rubava alla cassa. Ed era mio padre. Papà perse il posto, ma il signor Hinckley mi diede in regalo un ghiacciolo. (Sheldon)

Episodio 13, L'ottimizzazione dell'empatia[modifica]

  • [Rivolto a Sheldon] Raccontami cosa è successo, così con calma e delicatezza posso spiegarti perché hai torto. (Amy)

Episodio 14, La materializzazione della nonnina[modifica]

  • Io sono uno scienziato, organizzatore di eventi, appassionato di cagnolini, uno che avrebbe fatto meglio a fermarsi a scienziato... (Raj)

Episodio 15, La sommersione di San Valentino[modifica]

  • Penny: Ti sembra la cosa più furba da dire nella giornata internazionale del sesso?
    Leonard: Scusa, te sei bella e io stupido.

Episodio 16, La reazione positivo negativa[modifica]

  • Howard: Devo assolutamente riuscire a guadagnare più soldi, e da subito.
    Raj: Idea! Puoi chiedere a Bernadette di aumentarti la paghetta.
    Howard: Non sto scherzando.
    Raj: Non era una battuta.
  • Sheldon: Questo posto è fantastico! Perché non ci siamo mai venuti prima?
    Leonard: Per lo stesso motivo per cui non facciamo mai cose divertenti: tu.
  • La Apple cambia solo il formato dei suoi prodotti e noi li compriamo sempre. (Howard)
  • Howard: Può essere un'idea: un sistema di orientamento per gente ubriaca.
    Raj: Esiste già, si chiama Uber.

Episodio 17, La sperimentazione del genetliaco[modifica]

  • Leonard: Ehi, Stuart, una volta non hai invitato Adam West per firmare autografi?
    Stuart: Sì, ma c'è stato qualche problema di tempistica: lui voleva sapere quando lo avrei pagato e io non volevo dirglielo.

Episodio 18, Il deterioramento dell'applicazione[modifica]

  • Forse preferiresti che costituissimo una società per azioni? Umh? Perché in quel caso troverei l'idea s.p.a.-ssosa. (Sheldon)

Episodio 19, La diversione della saldatura[modifica]

  • Le cose belle capitano alle brutte persone. (Howard)

Episodio 20, La precipitazione dell'orso[modifica]

  • Penny: Vi va di fare un gioco dove si beve?
    Sheldon: Insomma, ma dai, non vinceremo mai, tu bevi sempre come se fosse un gioco.

Episodio 21, La combustione della visione collettiva[modifica]

  • Penny: Vedremo Il trono di spade da me.
    Sheldon: Con piacere.
    Leonard: Va' pure. Sarà bello guardare un episodio senza sentirsi dire: «Ho letto i libri, non affezionarti troppo a questo personaggio».

Episodio 22, La biforcazione della fermentazione[modifica]

  • Vino, ancora? Ah no, grazie. A me l'uva piace alla vecchia maniera, come succo di frutta. (Sheldon)
  • Gli amici sono come la carta igienica: è bene tenerne una scorta sotto il lavandino. (Sheldon)

Episodio 23, La soluzione del sostituto in coda[modifica]

  • Conosci il galateo della fila: non si taglia, non si salta, non si ribalta. (Sheldon)

Episodio 24, La convergenza della convergenza[modifica]

  • Ricordiamoci cosa dice la Bibbia: "Chi è lento all'ira, vale più del guerriero". (Mary Cooper)

Note[modifica]

  1. Successivamente si scopre che la citazione è stata inventata da Leonard per convincere Sheldon.

Altri progetti[modifica]