The Big Bang Theory (sesta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

1leftarrow blue.svgVoce principale: The Big Bang Theory.

The Big Bang Theory, sesta stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, La variabile dell'appuntamento[modifica]

  • Leonard: Però non è esattamente uno spasso lassù. L'acqua che bevono gli astronauti è fatta con l'urina filtrata dei loro colleghi.
    Stuart: Non deve essere male. Nessuno vuole mai nulla che esca da me.
  • Amy: Ti ho mai detto che sembri una sexy mantide religiosa?
    Sheldon: Ogni volta che bevi alcolici.
    Amy: Sai cosa mi affascina delle mantidi religiose? Che divorano i loro compagni...

Episodio 2, La fluttuazione della coppia[modifica]

  • Il problema è che dovevamo essere un intimo gruppetto di cinque persone, ora invece saremo un'anonima massa di sei. (Sheldon)
  • Leonard... vedi, i Transformers ci insegnano che le cose non sono necessariamente come sembrano, sai, come il fatto che un camion potrebbe essere un robot alieno, o che qualcuno che vive una relazione sentimentale potrebbe provare cose diverse da quelle che manifesta, o una normale conversazione sui Transformers potrebbe riguardare in realtà qualcuno qui seduto. Mi fermo per permetterti di assimilarlo. (Sheldon)

Episodio 3, L'osservazione del bosone di Higgs[modifica]

  • Ma il punto è che Higgs viene celebrato ora per un lavoro che fece 50 anni fa, e questo mi ha dato da pensare: può darsi che anche io mi sia già occupato dell'idea che mi porterà a vincere il mio premio Nobel... (Sheldon)

Episodio 4, La minimizzazione del rientro[modifica]

  • Leonard: Non ho niente contro Stuart, inoltre ci fa il 20% di sconto al suo negozio di fumetti.
    Sheldon: Beh, io non vendo la mia amicizia per così poco.
    Stuart: Posso fare il 30 [%]...
    Sheldon: Benvenuto a bordo, vecchio mio.
  • Penny: Sei incredibile.
    Sheldon: Lo so.
  • Non ho mai partecipato a nessun concorso di Miss Maglietta Bagnata. Ne ho vinti un paio perché mi rovescio i drink addosso da ubriaca... (Penny)

Episodio 5, L'eccitazione olografica[modifica]

  • Bernadette: Leonard fa cose che non gli piacciono per farti felice.
    Penny: Oh, certo, è il mio ragazzo, non è tipo il suo lavoro? No?
    Amy: E il tuo quale sarebbe?
    Penny: Permettergli di farmi contenta.
  • Sheldon: Quale tipo di tè preferisci?
    Amy: Vediamo, mi piacerebbe provare tè verde mescolato con Lemon Zinger®.
    Sheldon: Una sola tazza con due bustine? Non è mica un rave...
  • Leonard: Sai, c'è un'idea nella teoria delle stringhe secondo cui tutto l'universo potrebbe essere un ologramma...
    Penny: Cosa vuol dire? Uao.
    Leonard: Beh, il principio olografico sostiene che ciò che noi percepiamo ogni giorno in tre dimensioni può in realtà essere frutto di informazioni riportate su una superficie ai limiti estremi del nostro universo. Quindi è possibile che le nostre vite stiano solamente dando vita ad un quadro dipinto sulla tela più grande dell'universo.
  • Stavo pensando di travestirmi da figlio illegittimo color caramello di Indiana Jones. Indiano Jones. (Raj)

Episodio 6, L'obliterazione estrattiva[modifica]

  • E anche io sono felice per voi. Ora siete amici di qualcuno che è ufficialmente amico di Stephen Hawking. Godetene, più su di così non arriverete mai. (Sheldon)
  • Penny: Molto bene. Stiamo trattando le origini dello schiavismo, domani consegno il primo saggio.
    Leonard: Ottima idea. Posso darti una mano. Ci sono tanti punti di vista da cui vederlo: economico, sociologico oppure...
    Penny: Ehi, ehi, questo è il mio saggio. E il mio punto di vista è che lo schiavismo è sbagliato. Il mio professore è nero, quindi credo sia la risposta giusta.
  • Stephen Hawking è un genio, in più parla come un robot. Un amico migliore non potrebbe esistere. (Sheldon)

Episodio 7, La configurazione abitativa[modifica]

  • Wil Wheaton: Ti rendi conto che sono venuto qui gratis, vero?
    Amy: Si, e fino ad adesso non sei stato all'altezza del nostro investimento.

Episodio 8, La peculiarità del numero 43[modifica]

  • Penny: Rilassati, è solo un amico. Lavoriamo insieme su un rapporto orale, è simpatico.
    Leonard: Cosa hai detto? Ho avuto un infarto dopo "rapporto orale"...
  • Howard, dai, non puoi trattarlo diversamente solo perché è disabile. Non è corretto... (Raj)

Episodio 9, L'escalation del posto auto[modifica]

  • Raj: Le mummie e gli zombi sono la stessa identica cosa.
    Leonard: Oh, davvero? Le mummie sono avvolte nelle bende però...
    Raj: Quella si chiama scelta di stile...
  • Howard: Ma ti ascolti quando parli?
    Sheldon: Io mi ascolto sempre quando parlo, è uno dei piaceri della mia vita...

Episodio 10, Il dislocamento delle interiora del pesce[modifica]

  • Sheldon: Ci sono molte cose che Spider-Man non può fare e un ragno sì: strisciare nel tuo orecchio e morirci dentro, uscire legalmente dal Guatemala senza un passaporto, fare sesso con un altro ragno.
    Raj: Possiamo cambiare argomento? I ragni mi fanno venire una fifa bianca.
    Howard: Si dice "fifa nera".
    Raj: Lo so, ma detta così suona razzista.
  • Ucciso da un pollo: un modo curioso di lasciarci le penne. (Howard)

Episodio 11, La simulazione di Babbo Natale[modifica]

  • Stuart: Cos'ha che non va il Natale?
    Sheldon: Oh, da dove comincio? Alberi al coperto, uso eccessivo delle parole "felici auguri" e la folle tradizione di un calzino singolo. Lo sanno tutti che i calzini vanno a paia. Chi è che usa solo un calzino?
    Howard: Un pirata con la gamba di legno?
  • Oh, una pergamena! Mi piacciono le pergamene, il mio terzo sistema preferito di trasmissione della parola scritta, dopo le tavole di pietra e le scritte in cielo. (Sheldon)
  • Il Natale è un mucchio di idiozie create dall'industria degli addobbi. (Sheldon)

Episodio 12, L'equivalenza dell'insalata di uova[modifica]

  • Ti ricordi di quando mi hai detto che parlo nel sonno? Beh, mi sono reso conto che, come quasi tutto quello che dico, è probabile che sia oro puro. Quindi ho iniziato a registrarne, e adesso Alex dovrà setacciare otto ore di quello che mi piace chiamare "Sheldon dopo il tramonto". (Sheldon)
  • Non c'è una mascotte dei cereali femmina: la colazione è una sagra della salsiccia. (Raj)
  • Sheldon: Sai, mio padre era solito dire che una donna è come un sandwich dall'insalata di uova in una calda giornata texana.
    Alex: Cosa?
    Sheldon: Piena di uova e appetibile solo per un breve tempo.

Episodio 13, La spedizione di Bakersfield[modifica]

  • Leonard: Ti amo, ma certe cose un uomo non può condividerle con la sua donna.
    Sheldon: Hai ragione, è una politica saggia. Una volta mia sorella mi ha prestato il trucco per una gara di costumi, mi è venuta una congiuntivite devastante. Per fortuna dovevo vestirmi da zombie, sono arrivato secondo.
  • Penny: Beh, allora perché ci andate?
    Sheldon: È una convention di fumetti. Sì, è come la pizza o gli acceleratori di particelle: anche i più schifosi vanno bene.
  • Certo che è pazzesco: se bevi alcol di martedì hai un problema, se lo fai nel weekend è un brunch. (Penny)
  • Forse da piccoli erano vittime di bullismo: in un mondo dove non puoi reagire, i supereroi riscattano il tuo sogno inespresso. (Amy)
  • Stuart: Beh, vediamo, ci sono i supereroi buoni puri e semplici: Superman, Spider-Man, Capitan America. Poi ci sono gli antieroi più dark: i vari Batman, Wolverine, Punisher.
    Amy: Uao. Mi piacciono i cattivi ragazzi.
    Penny: Come dimostra il tuo fidanzato e il suo terrore dei criceti.

Episodio 14, L'inversione Cooper-Kripke[modifica]

  • Leonard: Sheldon, la cena si raffredda.
    Sheldon: Mangerò più tardi. Adesso mi sto nutrendo poppando l'istruttivo seno di mamma fisica.
  • [Parlando della stampante 3D] Oh, andiamo, te la meriti, amico. Hai lavorato come un mulo per trovarti una moglie ricca. (Raj)
  • Non provare a tirare in ballo Einstein: ha fatto le sue scoperte quando nessuno sapeva niente, qualunque cosa era una grande scoperta. (Sheldon)

Episodio 15, La segmentazione dello spoiler[modifica]

  • Leonard: Perché ho snobbato i libri di Harry Potter per tanto tempo? Sono bellissimi. Ho appena iniziato il sesto.
    Sheldon: È uno dei più belli, sì, è quello in cui muore Silente. [Leonard lo guarda attonito] Sì, lo so, nemmeno io me l'aspettavo!
    Leonard: Perché me l'hai detto, cavolo!
  • Sheldon: Dove stai andando?
    Leonard: A vivere con Penny, bastardo fuori di testa!
    Sheldon: Bastardo fuori di testa?
    Leonard: Sì!
    Sheldon : Leonard, aspetta!
    Leonard: Che c'è?
    Sheldon: Nel settimo libro Dobby l'elfo muore.
  • Howard: Mia madre sta passando una specie di crisi emotiva da quando quel dentista con cui si vedeva l'ha scaricata.
    Raj: Scaricata? E cosa ha usato, un muletto? [ride] Scusa. Non c'è niente da ridere sull'obesità.
    Howard: Ma no, faceva ridere.

Episodio 16, La tangibile prova d'affetto[modifica]

  • Mi ha nascosto l'Xbox, come ai bambini. È un regalo che mi ha fatto mia madre, quindo glielo dico se non me la ridai. (Howard)
  • Raj: [Parlando della festa di San Valentino] Ma perché questa festa rende la gente così infelice?
    Stuart: Io lo so: sai, odio me stesso continuamente, ma questa è la sera in cui so che anche gli altri lo fanno.
  • Dobbiamo smetterla di definire la nostra autostima in base al fatto che abbiamo o no una relazione. Noi siamo una comunità, e finché ci saremo l'uno per l'altro, noi non saremo mai soli. (Raj)

Episodio 17, L'isolamento del mostro[modifica]

  • Quindi sono andato a Cambridge, che era meravigliosa, non solo perché era un'ottima scuola ma perché è praticamente identica ad Hogwarts. (Raj)
  • Una cosa che mi hanno insegnato le bandiere è di andare dove ti porta il vento. Fintanto che resti saldamente ancorato a un'asta rigida. (Sheldon)

Episodio 18, L'implementazione dell'obbligo contrattuale[modifica]

  • Sheldon: Un momento, sebbene sia a mio agio quando parlo di scienza, non so se saprei accendere l'interesse di una scolaresca. Cerco su Google.
    Howard: E cosa di preciso vorresti cercare?
    Sheldon: "Come posso fare eccitare una ragazzina di 12 anni".
    Howard e Leonard: No!
  • Raj: Grazie per avermi permesso di intrufolarmi tra voi.
    Penny: Ma scherzi? Hai portato un vino costoso e hai fatto la fonduta. L'ho mollata per molto meno. [La guardano male.] Era una battuta. Basata su fatti reali.

Episodio 19, La riconfigurazione del ripostiglio[modifica]

  • Penny: Sheldon, non puoi passare un po' di tempo con Amy?
    Amy: Oh, tranquilla, ci sono abituata. Ieri al supermercato è stato un'ora ad ottimizzare il reparto formaggi.
    Sheldon: Sì, e bel ringraziamento ho ricevuto: il vicedirettore mi ha cacciato fuori brandendo un salame piccante.
    Amy: Le sue bizzarrie te lo fanno amare di più. Qualcuno dica che è così.

Episodio 20, La turbolenza del ruolo[modifica]

  • Leonard: Io volevo dire solo che l'immortalità non solo è possibile, ma c'è già.
    Raj: Ma solo se sei una medusa che periodicamente regredisce tornando ad essere una massa di protoplasma.
    Sheldon: Se potessi mantenere il mio account Gmail, non avrei problemi.
  • Leonard: E tu, avevi detto che non saresti venuto.
    Raj: Ho un forte accento, avrai frainteso.

Episodio 21, L'alternativa della chiusura[modifica]

  • Ah no, non si cancella così una serie come Alphas. Capite? Devono aiutarti a lasciartelo alle spalle. I Firefly hanno fatto un film per chiudere le questione aperte, Buffy l'ammazzavampiri è continuato sottoforma di fumetto, con Heroes hanno abbassato la qualità stagione dopo stagione finché non abbiamo sperato che finisse. (Sheldon)
  • Raj: Lucy viene qui, dammi dei consigli.
    Howard: Quanto pensi dovrebbero durare i preliminari? Triplicalo.

Episodio 22, La rinascita del protone[modifica]

  • Raj: Potreste badate tu e Bernadette alla mia cagnolina?
    Howard: Non puoi metterla in un canile?
    Raj: Tu metteresti tua madre in un ospizio?
    Howard: Forse sarebbe più adatto un canile...
  • [Sheldon sveglia Leonard in mezzo alla notte] Sheldon, sai bene che se stai sveglio tutto la notte domani sarai assonnato. Uno Sheldon assonnato è uno Sheldon nervoso, e uno Sheldon nervoso... in effetti non è diverso dal solito Sheldon. Buonanotte! (Leonard)
  • Bernadette: Non ci credo che l'abbiamo persa. Che cosa mi è saltato in mente? Sarei una pessima mamma...
    Howard: Beh, magari con il primo figlio, ma i bambini sono come le frittelle, il primo viene sempre uno schifo.

Episodio 23, Il potenziale dell'incantesimo d'amore[modifica]

  • Howard: Non sono tutte imbarazzanti le vostre conversazioni?
    Raj: Purtroppo è vero. Al telefono abbiamo deciso che se nessuno parla per tre minuti possiamo attaccare.
  • Beh, ma se trovi sexy chi ha bisogno di attenzioni, stai per cenare con l'uomo più sexy del pianeta. (Raj)
  • Lucy: Come faccio a piacerti tanto?
    Raj: Beh, per esempio hai problemi relazionali più grossi dei miei e io lo trovo molto attraente in una donna.
  • Beh, io non penso affatto che sia una barzelletta. Io penso che "Un cavallo entra in un bar e il barista gli chiede: «Perché quel muso lungo?»" sia una barzelletta. È buona perché il cavallo ha davvero il muso allungato. (Sheldon)

Episodio 24, La reattività del bon voyage[modifica]

  • Raj: Ad ogni modo, ieri sera in videochat sono stato venti minuti solo a fissare gli occhi di Lucy.
    Leonard: Uhh, che cosa romantica.
    Raj: Poi mi sono accorto che il video si era piantato. È stata lo stesso un'esperienza fantastica.
  • Sheldon: Ho letto un bel po' di cose sulla sicurezza dei mezzi di trasporto, ad esempio sapevi che la stragrande maggioranza dei decessi per annegamento avviene sopra o nei pressi di barche?
    Leonard: Interessante che sollevi l'argomento proprio quando potrei lavorare su una barca.
    Sheldon: Beh, è questo il bello degli aneddoti, sono interessanti.

Altri progetti[modifica]