Arrigo Petacco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Arrigo Petacco (1929 – vivente), giornalista e scrittore italiano.

Citazioni di Arrigo Petacco[modifica]

  • Cavour, Garibaldi e Mazzini sono i padri della Patria ma per la verità si odiavano, tutti quanti tra di loro si odiavano moltissimo. Cavour ha giocato Garibaldi, lo ha strumentalizzato, Garibaldi si è difeso contro di lui, Mazzini era odiato da entrambi, però la Storia li vuole tutti insieme perché tutto sommato tutti e tre hanno contribuito all'unificazione nazionale (Intervista ad Arrigo Petacco autore del "Il Regno del Sud")
  • «Crocco» però non era un patriota, bensì un criminale comune feroce e sanguinario. (da La regina del sud, Mondadori, 1992, p. 176)
  • Il Meridione non era in mano a un Paese abbandonato come lo racconta la storia risorgimentale, a Napoli c'era la ferrovia prima che a Torino, a Napoli costruivano le prime navi a vapore che a Genova non le costruivano ancora, nel Regno di Napoli c'erano le acciaierie, il ferro, la ghisa, costruivano già i ponti di ferro! C'era già in embrione una notevole promessa di sviluppo industriale. I nordisti si presero tutto, arrivò un certo Bastogi da Livorno che si prese tutto il monopolio delle ferrovie e praticamente il nord impedì al sud di crescere ed è venuto fuori quello che è venuto fuori. (Intervista ad Arrigo Petacco autore del "Il Regno del Sud")

Altri progetti[modifica]