Cervo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Cervo reale (Cervus elaphus)

Citazioni sul cervo.

  • E fu così che col cuore in gola | un agguato al daino io tendevo | ed invece venne il cervo | che davanti a me si fermò. | «Piango il mio destino, | io presto morirò | ed in dono allora | a te io offrirò | queste ampie corna, | mio buon signore, | dalle mie orecchie | tu potrai bere, | un chiaro specchio | sarà per te il mio occhio, | con il mio pelo | pennelli ti farai | e se la mia carne cibo ti sarà, | la mia pelle ti riscalderà | e sarà il mio fegato | che coraggio ti darà». (Angelo Branduardi)
  • Fra gli animali selvatici che hanno quattro zampe, il cervo sembra non sia fra i meno intelligenti. Questo animale, infatti, genera nei pressi delle strade (dove le bestie feroci, per via degli uomini, non si avvicinano) e, quando partorisce, la prima cosa che fa è mangiarsi la placenta. [...] Inoltre abbandonano le corna in luoghi impervi e difficili da scovare (da qui viene anche il proverbio «dove i cervi perdono le corna») perché, avendo perduto le armi con cui difendersi, hanno cura di non farsi vedere. (Aristotele)
  • Gli Uomini possono scegliere. Non sono nati per divorare le membra del Cervo. (Piero Bevilacqua)
  • Il Signore Dio è la mia forza, | egli rende i miei piedi come quelli delle cerve | e sulle alture mi fa camminare. (Libro di Abacuc)
  • Il tuono fa partorire le cerve. (Salmi)
  • Le femmine dei cervi preferiscono partorire i propri piccoli nei pressi di una strada, dove le bestie carnivore non si avvicinano. I maschi, invece, quando si accorgono di essere appesantiti per via dell'eccessiva pinguedine, si appartano in luoghi sicuri e si salvano nascondendosi, visto che non confidano più nella possibilità di fuggire correndo. (Plutarco)
  • Questo, quando si sente morso dal ragno detto falange, mangia de' granchi, e si libera di tal veneno. (Leonardo da Vinci)

Gene Gnocchi[modifica]

Cervo reale in movimento
  • Catturare un cervo è abbastanza semplice. Si organizza uno spettacolo di spogliarello di vigogne e si mettono i manifesti nelle zone abitualmente battute dai cervi. Allo spettacolo si presenteranno svariati cervi, si sceglie quello da catturare e zac, mentre gli altri si lasciano tranquilli a guardare.
  • Gli orari del cervo sono le sette del mattino e le cinque del pomeriggio, per il tè, che i cervi prendono insieme, su in baita.
  • Un cervo che era sceso giù a valle senza le corna ha preteso e ottenuto che non gli scattassero le fotografie.

Altri progetti[modifica]