Gene Gnocchi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Gene Gnocchi

Gene Gnocchi, pseudonimo di Eugenio Ghiozzi (1955 – vivente), comico, conduttore televisivo, cantante, scrittore ed ex calciatore italiano.

Citazioni di Gene Gnocchi[modifica]

  • A Milano 3 ci sono delle zanzare così grosse che quando c'è la nebbia le fanno atterrare alla Malpensa.[1]
  • Adriano Bacconi, non per dire, ma cercano uno per rifare i letti nei film porno.[2]
  • È un rito wodoo che compio ormai da anni, convinto che lo spillone nel prossimo incontro neutralizzerà l'avversario di Roger. Ho in casa i pupazzetti di Nadal, Djokovic, Murray, dello zio di Nadal che non sopporto, della mamma di Murray che non reggo quando applaude il figlio che urla "C'mooon!" nel riscaldamento. Ho il pupazzetto di Stepanek e Tsonga, di Gianni Clerici, di Rino Tommasi, di Andrea Scanzi, di tutti quelli che sono contro Roger. Tutti rigorosamente pieni di spilloni. Ho la casa piena di spilloni. Purtroppo sono malato di Roger. I miei lo sanno e si sono rassegnati. Mia moglie mi dà una mano a modellare i pupazzetti e i miei figli mi lucidano gli spilloni che hanno preso la ruggine. È una storia che va avanti da più di 10 anni. Ho cercato in qualunque modo di entrare nella famiglia di Federer. Prima ho corteggiato sua mamma Lynette che mi ha denunciato per stalking al Ministro Carfagna.[3]
  • Era un cavallerizzo sfortunatissimo: tutte le volte che arrivava sull'ostacolo il suo cavallo saltava col metodo Fosbury.[4]
  • Io sono un cantante che ha spaccato a metà la critica: quelli che mi volevano bene dicevano che ero il Ray Charles bianco, mentre quelli che mi volevano male dicevano che ero il Toto Cutugno nero.[1]
  • La Rai censura la fiction storica Roma. Nella scena tagliata si vede il centurione Storacius che piazza una cimice sulla biga di Marrazzius.[5]
  • Ma non era meglio se Michael Schumacher dava l'addio al calcio?[6]
  • Noi siamo qui a ridere e scherzare e intanto fuori c'è gente che non ha neanche i soldi per comprarsi una Range Rover.[1]
  • [Riferito a Federer] Quando gioca sto male, non riesco a guardarlo, sudo. Ma lo psicologo mi ha detto che non è grave, anzi, è come regredire allo stato infantile.[7]
  • [A Emilio Fede] So che ogni lunedì partecipi alla cena dei cretini. Quando non ci vai, come si chiama?[8]

Da Il rompipallone, La Gazzetta dello Sport

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Dopo la squalifica per scommesse, ieri Flachi ha seguito Ascoli-Sampdoria da una ricevitoria Snai. (25 settembre 2006)
  • Alla mostra del cinema di Roma, Sean Connery ha raccontato di un lontano incontro di tennis con Nicola Pietrangeli. Si ricordava perfino il nome dell'arbitro: Numa Pompilio. (15 ottobre 2006)
  • Brutta tegola per l'Inter: durante i festeggiamenti per lo scudetto Recoba ha riportato uno strappo ai flessori. Starà fuori due mesi. (23 aprile 2007)
  • Buone notizie per Ivan Basso. Non farà il Giro, ma è stato ammesso a partecipare in bici al Mondiale MotoGP. (12 maggio 2007)
  • Il Parma s'è detto interessato al prestito di Adriano. Come da tradizione non vuole perdersi il miglior prosciutto della stagione. (26 agosto 2007)
  • Si è scoperto che, Stepney, pur di rovinare la festa Ferrari, ha allungato lo champagne di Kimi con del chinotto. (22 ottobre 2007)
  • Nuovi problemi per Ronaldo in allenamento: non si riesce a staccargli la panchina dal sedere. (2 dicembre 2007)
  • Proteste dei lettori per il nuovo formato della Gazza. Per coprire i vetri dell'auto, quando si va in camporella con la fidanzata, ora ci vogliono 2 copie. (30 marzo 2008)
  • Galliani ha regalato a tutti i componenti del Milan un orologio. Quello di Ancelotti segna le ore fino a giugno. (6 aprile 2008)
  • Lo smog riduce tantissimo la visibilità: i monaci tibetani, invece di Buddha, sono stati sorpresi a pregare Galeazzi. (12 agosto 2008)
  • Mossa a sorpresa di Berlusconi per l'Alitalia. Tra i 5.000 esuberi ha incluso anche Ancelotti. (14 settembre 2008)
  • Drastica decisione della Ferrari: per evitare altri guai con l'erogazione della benzina ai box del prossimo G.P. ci sarà anche il self service. (29 settembre 2008)
  • Tra i momenti più commoventi del film della Disney «Wall-E», uno li supera tutti. È quando il piccolo robot, rovistando tra i rottami, trova un ginocchio di Ronaldo. (19 ottobre 2008)
  • Gesto simbolico di Mosley dopo il ritiro Honda. Per la disperazione si è fatto dare 40 frustate. (7 dicembre 2008)
  • Nuovi problemi all'Inter. Balotelli dopo il gol è corso ad abbracciare Mihajlovic. [Allenatore del Bologna, ex Inter] (22 febbraio 2009)
  • Durissima risposta di Montezemolo a Max Mosley. «La F. 1 senza le Ferrari è come un'orgia senza le fruste». (3 maggio 2009)
  • Fiducioso Raikkonen dopo le prove libere, «Domani spero di portare a termine il giro di ricognizione». (9 maggio 2009)
  • Tiger Woods si ritira. «Per ora basta col golf. Voglio essere un marito migliore e dedicarmi soltanto alle mie 15 famiglie». (13 dicembre 2009)
  • Flachi di nuovo positivo all'antidoping. «Sono a un bivio della mia carriera. O mi ritiro o divento ciclista». (17 gennaio 2010)
  • Sospetti alla Snai per le scommesse sulle convocazioni azzurre. A Viareggio un tipo con capelli bianchi e occhiali ha scomesso cinque milioni di euro su Cassano non convocato. (3 aprile 2010)
  • Impressionanti misure di sicurezza per il ritorno di Tiger Woods. Tutte le hostess dovranno prendere la pillola. (4 aprile 2010)
  • Mourinho conferma l'autenticità della Sindone. «Sì, quel volto è mio». (12 aprile 2010)
  • Adriano: «Se l'Inter vince lo scudetto farò un brindisi. Se lo perde lo farò lo stesso». (25 aprile 2010)
  • Luciano Moggi è stato radiato da ogni ruolo nel calcio. Il terrore si diffonde tra gli appassionati degli altri sport. (29 aprile 2010)
  • Berlusconi ha trovato il modo per far quadrare i conti del Milan. Le case dei giocatori le comprerà Scajola. (6 maggio 2010)
  • Galliani: «L'addio di Leo è stata una scelta presa consensualmente tra il presidente del Milan e il presidente del Consiglio». (17 maggio 2010)
  • Senza la penalizzazione l'Atalanta sarebbe prima in Serie A. Moratti: «Se è per questo anche noi senza Gasperini». (26 settembre 2011)
  • Tiger Woods ha dichiarato che giocherà fino a 50 anni. Poi farà lo stallone. (15 ottobre 2011)
  • Josefa Idem ieri ha raggiunto il suo ministero in canoa risalendo il Tevere. (1º maggio 2013)
  • La Juventus ha 10 milioni di amici su Facebook. La particolarità è che sono tutti arbitri. (3 marzo 2014)
  • Renzi stufo dei rigori sbagliati dalla Fiorentina: «Il prossimo verrà trasformato per decreto». (26 febbraio 2015)
  • Dopo aver versato lo champagne addosso a Putin, Hamilton non si trova più. (13 ottobre 2015)

Il mondo senza un filo di grasso[modifica]

  • L'alce è l'unico animale al mondo che capisce quando è ora di smettere. (p. 15)
  • È stato osservato che quando l'alce non sa cosa fare sputa sulla moquette. (p. 15)
  • Un'altra singolarità dell'alce è che non è capace di prendersi le urine da sola. (p. 15)
  • In certi zoo non tengono l'alce perché sporca. (p. 15)
  • Un recente studio, da verificare, ha dimostrato che l'alce quando è in difficoltà la butta sul ridere. (p. 15)
  • A un concorso da ape operaia si sono presentate in settantamila. (p. 15)
  • L'ape operaia, siccome muore dopo sei o sette mesi, non riesce mai a raggiungere l'età pensionabile. (p. 15)
  • Ci sono delle api che come secondo lavoro fanno le punture agli anziani. (p. 15)
  • Avendo tempo, il caimano resterebbe anche di più sott'acqua. (p. 17)
  • Durante la stagione delle piogge il caimano si stufa. La femmina del caimano, che per brevità chiameremo caimana, se provocata suda. (p. 17)
  • È rarissimo vedere un caimano che spia i compagni mentre fanno il bagno. (p. 17)
  • Un piccolo di caimano nato prematuro pesa tre chili e otto. (p. 17)
  • Gli orari del cervo sono le sette del mattino e le cinque del pomeriggio, per il tè, che i cervi prendono insieme, su in baita. (p. 24)
  • Un cervo che era sceso giù a valle senza le corna ha preteso e ottenuto che non gli scattassero le fotografie. (p. 24)
  • Catturare un cervo è abbastanza semplice. Si organizza uno spettacolo di spogliarello di vigogne e si mettono i manifesti nelle zone abitualmente battute dai cervi. Allo spettacolo si presenteranno svariati cervi, si sceglie quello da catturare e zac, mentre gli altri si lasciano tranquilli a guardare. (p. 24)
  • La coccinella ha i puntini colorati sul guscio perché vive sotto i ponteggi dove lavorano gli imbianchini, ma la sera quando torna a casa si fa un bel bagno e il guscio torna come nuovo. (p. 25)
  • La coccinella si ciba in prevalenza delle briciole dei toast. (p. 26)
  • Sulla memoria dell'elefante se ne dicono tante. Pare comunque che l'elefante sia in grado di ricordare a distanza di un anno i numeri di Napoli secondo estratto. (p. 31)
  • Una azione che non può fare l'ermellino è schiaffeggiare. Con questa considerazione la voce "Ermellino" è già ben avviata. (p. 32)
  • Il comportamento dell'ermellino non sempre è limpido. (p. 32)
  • L'ermellino non va assolutamente imbalsamato vivo. (p. 32)
  • Per dire che uno puzza è sufficiente dirgli: "Sai di fagiano." (p. 32)
  • Il fagiano è l'unico animale che riesce a fare capire che lui quel giorno 11 non potrà esserci. (p. 32)
  • Quando si apre la caccia i fagiani, per salvarsi, provano a travestirsi da cacciatori ma vengono scoperti subito, sia perché si infilano i pantaloni di dieci taglie più grandi, sia perché non si è mai visto un cacciatore volare. (p. 33)
  • Quando la faina attacca e mangia le galline sostiene sempre che è stata provocata. (p. 33)
  • La faina, appena ingrassa un po', si preoccupa. (p. 33)
  • Esiste una specie di faina così furba che è capace di fare comprendere, a piccoli gesti, al cacciatore che sta sparando che è disposta a donare la pelliccia purché non la si uccida. Eppure è lo stesso una specie che si sta estinguendo. (pp. 33-34)
  • La faraona, per quanti sforzi abbia fatto, non è mai stata inserita in nessuna fiaba. (p. 34)
  • Con la faraona non si può parlare perché prende tutto per partito preso. (p. 34)
  • Lasciata libera, la faraona fa un paio di chilometri e poi, ebbra di felicità, non capisce più niente. (p. 34)
  • Una volta che la faraona ha un'idea la difende fino in fondo. (p. 34)
  • Durante la gravidanza la femmina della formica può raggiungere anche i tre grammi di peso. (p. 34)
  • È abbastanza tipico delle formiche subappaltare i lavori. (p. 34)
  • Contrariamente a quello che accade per gli uomini, la formica può sposare un suo cugino. (p. 34)
  • Una cosa assolutamente estranea alla formica è la cura dimagrante. (p. 35)
  • Per il loro incedere sempre uguale e motivato non si riesce mai a capire quando le formiche perdono la pazienza. (p. 35)
  • Secondo una statistica dell'Istituto Italiano per le Ricerche sulla Formica (IIRF) il novantanove virgola nove per cento della popolazione non prova nessun rimorso dopo aver pestato una formica. (p. 35)
  • Le formiche parlano di sfortuna soltanto quando le loro compagne vengono schiacciate da un tacco a spillo. (p. 35)
  • Ad un osservatore attento e anche esperto di formiche non può sfuggire che nell'incessante andirivieni del formicaio c'è sempre una formica immobile sul fondo, che batte la fiacca. (p. 35)
  • Non si capisce come (anche perché non ne parlano), ma alcune persone vedono nei furetti sé stessi da giovani. (p. 38)
  • Catturare un furetto è abbastanza semplice. È sufficiente spargere la voce tra i furetti che un grosso produttore cerca dei furetti per un film sui furetti. Tutti i furetti si presentano lì, sul set, e zac, si catturano. (p. 38)
  • Il ghiro è un animale che se le cose le sa prima si organizza diversamente. (p. 40)
  • È ormai accertato da una casistica probante che il ghiro conosce i suoi limiti. (p. 40)
  • Non corrisponde assolutamente a verità che il gufo assegni a ogni compagno un soprannome. (p. 40)
  • Una cosa bella del gufo è che è sincero. (p. 40)
  • Anche se si prende un gufo e lo si mette per un giorno in cattività, il gufo non cambia idea. (p. 40)
  • Un operaio della FIAT di Torino è morto senza avere mai visto un gufo. (p. 40)
  • La iena esiste? (p. 40)
  • L'ippopotamo si fa fatica a studiarlo perché non sta mai fermo. (p. 40)
  • L'ippopotamo mangia alle tre e alle sei. (p. 41)
  • È errata la convinzione che per studiare l'ippopotamo ci si debba servire di trespoli. (p. 41)
  • Il professor Rosberg è riuscito ad osservare il comportamento di un ippopotamo che ha lasciato libero dentro la Standa, fino a quando la polizia è venuta a prendere il professor Rosberg. (p. 41)
  • Tutti gli ippopotami hanno molta difficoltà a insaponarsi la schiena. (p. 41)
  • Una cosa strana del lama è che qualunque cosa fai hai sempre la sensazione che ci sia un lama che ti osserva. (p. 41)
  • Il lama è un animale saggio. (p. 41)
  • La lontra come viene su dall'acqua si mette l'accappatoio con una grossa L sulle spalle. (p. 43)
  • Non esiste nemmeno una associazione "Amici della lontra". (p. 44)
  • Alcuni montoni opportunamente addestrati sono capaci di adempiere alla stessa funzione del montone capo di vestiario. Essi ti si aggrappano al collo e rimangono appesi alla schiena serrando le zampe sulla tua pancia per tenerti caldo. (p. 46)
  • L'orso, quando finisce la stagione degli amori gira tutto triste per i bar facendo suonare nei juke-box Questo piccolo grande amore. (p. 51)
  • L'orso rispetto agli altri animali ha il vantaggio che a Carnevale può restare vestito così com'è. (p. 51)
  • Secondo una teoria da verificare, tutte le azioni del pesce gli si ritorcono contro. (p. 55)
  • Il pesce non fa mai quello che gli dice sua mamma. (p. 55)
  • Il pipistrello, quando invecchia e non riesce più a volare, si adatta a fare piccoli lavoretti. (p. 55)
  • Il pipistrello che manifesta propensione alla musica si chiama menestrello, come da noi. (p. 55)
  • Nelle persone calve il pipistrello si attacca alle sopracciglia. (p. 55)
  • Il pipistrello povero di solito impegna il radar. (p. 55)
  • La quaglia ha un carattere d'oro. (p. 55)
  • La quaglia ha avuto una grossa ripresa da quando nei luna park, facendo cinque centri su dieci col fucile, si vince una quaglia. (p. 55)
  • Il riccio attacca l'uomo solo se sente falsità sul suo conto. (p. 57)
  • Lo studioso di scoiattoli professor Sgobazzi è riuscito a visitare un'abitazione di scoiattoli quando loro erano a scuola a parlare coi professori del figlio. Il professor Sgobazzi al termine della ricognizione ha detto soltanto che gli scoiattoli non tengono soprammobili. (p. 63)
  • È totalmente falso che i piccoli scoiattoli giochino con i Lego. (p. 63)
  • In Valtellina le foto di gruppo di matrimonio non si riesce mai a farle perché c'è sempre uno che vede uno scoiattolo e allora tutti si girano guardare e vengono presi di schiena. (p. 63)
  • Per dimostrare che fanno parte della fauna e non della flora le stelle marine scoppiano a piangere. (p. 64)
  • La stella marina quando è incinta ha una punta in più. (p. 64)
  • Lo studioso di stelle marine professor Zwicker sta in acqua da marzo a ottobre. La moglie del professor Zwicker ha chiesto la separazione venerdì. (p. 64)
  • Le stelle marine non si sa esattamente quanto vivono perché sono tutte uguali. (p. 64)
  • La talpa, finito il lavoro nei cunicoli, torna a casa subito. (p. 65)
  • Una volta addestrata, la talpa va tenuta sotto pressione perché disimpara. (p. 65)
  • Chiunque intraprenda lo studio della talpa deve considerare preventivamente che la talpa passa molto tempo a studiarsi. (p. 65)
  • Alle feste la talpa si porta sempre dietro un amico. (p. 65)
  • Le tarme, abitando solitamente nel vestito buono, sono state presenti a tutti i matrimoni. (p. 65)
  • Ai matrimoni delle tarme come antipasto servono delle calze e come secondo dei doppiopetti blu di gabardine, e come dolce dei papillons o delle cravatte. (p. 65)
  • Non è ancora stato effettuato il trapianto di cuore su una tarma per via del rigetto del cuore nei confronti della tarma. (p. 65)
  • Le tarme nascono nelle tasche o sulle asole e la gravidanza di una tarma dura da ottobre fino ai saldi estivi. (p. 66)
  • Secondo l'etologo Tarmon, la tarma ha coscienza di sé, perché, spiega Tarmon, piange, mentre invece, secondo l'etologo Balman, la tarma non ha coscienza di sé, perché, spiega Balman, quelle sono lacrime di gioia e non si vede perché con la vita che fa la tarma debba gioire. (p. 66)
  • Le tarme che scelgono il suicidio vanno a posizionarsi nella manica, sotto l'ascella. (p. 66)
  • La caratteristica principale del tasso è che scava ma non si sa ancora perché. (p. 66)
  • La femmina del tasso, che per brevità chiameremo femmina del tasso, quando è incinta ha sempre voglia di pandoro ed è per questo che in certi periodi dell'anno le fabbriche di pandoro, che per brevità chiameremo pandorifici, sono attaccate dai tassi, così come le fabbriche di zucchero a velo, che per brevità rinunciamo a chiamare. (p. 66)
  • I tassi hanno sempre l'aria di quelli che non potevano farci niente. (p. 67)
  • Il tasso è l'unico animale che non nasce tasso ma lo diventa, compilando dei questionari. (p. 67)
  • Il topo che non vuole essere usato per esperimenti come scusa dice che è molto stanco del viaggio. (p. 67)
  • È statisticamente provato che dieci topi su dieci hanno dipinto sul volto che sono state le circostanze della vita a condurli fin lì. (p. 67)
  • La tortora è l'unico animale che quando porta i vermicelli ai suoi piccoli tiene con sé, sotto l'ascella, la bolla d'accompagnamento. (p. 68)
  • La tortora fa Natale con i suoi e Pasqua coi colombi. (p. 68)
  • Una tortora nel gennaio del novantuno, si è rifiutata di uscire dal cilindro di un prestigiatore perché pativa il freddo, facendo ridere tutto il pubblico, ma il prestigiatore, forse perché stanco della vita, non ha colto questa nuova apertura del suo lavoro di prestigiatore e nel camerino ha tirato il collo alla tortora. (p. 69)
  • Il tricheco al cinema è come un pesce fuor d'acqua. (p. 69)
  • Al tricheco è completamente estraneo l'uso del filo interdentale. (p. 70)
  • Una cosa bella del carattere della trota è che se si scatena una rissa tra tifosi di squadre di calcio lei non è mai coinvolta. (p. 70)
  • Se quando pescate una trota vedete che si dibatte molto e furiosamente vuol dire che stava nuotando verso un appuntamento e il fatto di essere pescata la fa uscire dai gangheri, almeno secondo l'etologo italiano Trotazzi. (p. 70)
  • Il titolare di una colombofila ha provato a realizzare una trotofila ma l'esperimento non ha attecchito. (p. 70)
  • Le zebre certe volte fanno rabbia. (p. 72)
  • Le persone che si perdono in Internet non danno tantissime notizie di sé. (p. 110)
  • Una caratteristica della bambola di porcellana è che, se cade, va in frantumi e lascia il proprietario come smarrito. (p. 262)
  • La boccia va dove la lanciano, ma preferirebbe stare nel cestino assieme alle altre, a parlare del suo destino. (p. 263)
  • Un capitalista che si macchia o si unge è uno sporco capitalista. (p. 267)

Sai che la Ventura dal vivo è quasi il doppio?[modifica]

  • [Ad Aldo Biscardi] È vero che non invitate Vittorio Sgarbi al Processo perché non è abbastanza litigioso?
  • [Ad Aldo Biscardi] È vero che prima di fare l'amore con tua moglie le leggi il sommario?
  • [Ad Antonella Clerici] Ha lavorato con Gianfranco De Laurentis, Gianfranco Funari e Maria Teresa Ruta. Quale dei tre uomini giudica più affascinante?
  • [A Licia Colò] C'è l'SMS di un telespettatore di Foligno che chiede: "Tu che sai tutto sugli animali, è vero che dall'accoppiamento tra uno scimpanzé e un armadillo potrebbe anche nascere Ignazio La Russa?"
  • C'è una domanda via e-mail per Emilio Fede, la fa Erika da Osio Sotto, Bergamo: "Ho saputo che tra un paio d'anni il Tg4 andrà sul satellite. È vero che Berlusconi, sapendo che lei va su, le ha chiesto di informarsi se Marte è edificabile?"
  • Han visto Cecchi Gori davanti a un bancomat, sta cercando di ipnotizzarlo.
  • [Ad Anna La Rosa] È vero che Umberto Bossi pur di venire da lei a Telecamere ha accettato di parlare in italiano?
  • [Ad Anna La Rosa] È vero che dopo tutte le gaffe dei ministri del nuovo governo, Berlusconi ha deciso che i suoi risponderanno alle interrogazioni parlamentari in play-back?
  • [A Valeria Marini] Ha chiamato Vittorio Cecchi Gori. Si è fermato in un Mottagril, ha preso una Rustichella e una birra e chiede se puoi passare tu a pagare.
  • [A Valeria Marini] Il Teatro stabile di Bolzano ha chiesto alla Marini se quest'anno se la sentiva di fare il "Natale in casa Cupiello", e lei ha risposto che il Natale lo passa a casa di Cecchi Gori.
  • [A Nilla Pizzi] Ha chiamato Goffredo Mameli, dice che domani fanno una cena alla Vecchia carbonara, lui Nino Bixio e Pietro Micca. Chiede se puoi portare la chitarra.
  • [A Nilla Pizzi] Ho l'Sms di un telespettatore di Chieti che chiede se è vero che lei possiede un cucciolo di mammuth.
  • Ha chiamato un ospedale di Trento che chiede a Pizzul se ha delle vecchie telecronache, perché le userebbe come anestetici per gli interventi chirurgici.
  • Ha chiamato il ministro Tremonti per Smaila. Siccome è sempre stato un fan di Colpo Grosso, voleva chiedere ad Umberto qual è il segreto per lasciare gli italiani in mutande.
  • La Ventura è l'unica star televisiva vestita contemporaneamente da due stilisti. Dal collo fino al ginocchio da Dolce e Gabbana, dal ginocchio in giù dall'ortopedia Mario Gualerzi di Castiglion dei Pepoli.
  • [A Simona Ventura] Ha chiamato la Curcio editori. Han visto il balletto della sigla e chiedono se possono farne una videocassetta da vendere in edicola per una nuova collana: Muoversi con l'artrosi.

Note[modifica]

  1. a b c Citato in Gino e Michele, Matteo Molinari, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano, Arnoldo Mondadori Editore, 1997.
  2. Citato in Tancredi Palmeri, Il blob del 2012. Tutte le frasi da ricordare, Gazzetta.it, 30 dicembre 2012.
  3. Da Gene racconta re Roger: "Sono malato di Federer", La Gazzetta dello Sport, 30 novembre 2009.
  4. Citato in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992, p. 74. ISBN 88-8598-826-2
  5. Citato in Giorgio Dell'Arti, Antenna, La Stampa, 15 aprile 2006.
  6. Da La Gazzetta dello Sport, 23 ottobre 2006.
  7. Citato in Marisa Poli, La «Federite» contagia tutti Genoa e Samp unite in tribuna E Gene Gnocchi dallo psicologo per curarsi, La Gazzetta dello Sport, 19 settembre 2009
  8. Dal programma televisivo La grande notte del lunedì, Rai 2, 9 dicembre 2002.

Bibliografia[modifica]

  • Gene Gnocchi, Il mondo senza un filo di grasso. Dizionario delle impressioni del mondo licenziate dall'autore senza il consenso del mondo, Bompiani, Milano, 1997.
  • Gene Gnocchi, Sai che la Ventura dal vivo è quasi il doppio?, in collaborazione con Francesco Freyrie, Einaudi, 2002.

Altri progetti[modifica]