Charles de Brosses

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Charles de Brosses

Charles de Brosses (1709 – 1777), politico, umanista e storico francese.

Lettres familières écrites d'Italie en 1739 et 1740[modifica]

  • A mio parere, Napoli è l'unica città d'Italia che rappresenta veramente la sua capitale. (pag. 376)
  • Torino mi sembra la città più graziosa d'Italia e, per quel che credo, d'Europa per l'allineamento delle strade, la regolarità delle costruzioni e la bellezza delle piazze.
  • Napoli è la capitale musicale d'Europa, che vale a dire, del mondo intero.
  • Quanto a Canaletto, la sua specialità è di dipingere le vedute di Venezia; in questo genere supera tutto ciò che è mai esistito. La sua maniera è luminosa, gaia, viva, trasparente e mirabilmente minuziosa. Gli inglesi hanno a tal punto viziato questo artista, offrendogli per i suoi quadri tre volte di più di quanto ne chieda egli stesso, che non è più possibile comprar nulla da lui.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Canaletto, I Classici dell'arte, a cura di Cinzia Manco, pagg. 181 - 188, Milano, Rizzoli/Skira, 2003. IT\ICCU\CAG\0608462

Bibliografia[modifica]

  • Charles de Brosses, L'Italie il y a cent ans, ou Lettres écrites d'Italie à quelques amis en 1739 et 1740, ed. M. R. Colomb, Parigi, Levavasseur, 1836

Altri progetti[modifica]