Fico

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Alcuni fichi sull'albero

Citazioni sul fico.

  • Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e si accorsero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture. (Genesi)
  • Chi ha cura del suo fico ne mangia i frutti. (Libro dei Proverbi)
  • Dissero gli alberi al fico: | Vieni tu, regna su di noi. || Rispose loro il fico: | Rinuncerò alla mia dolcezza | e al mio frutto squisito, | e andrò ad agitarmi sugli alberi? (Libro dei Giudici)
  • Nessuna cosa grande compare all'improvviso, nemmeno l'uva, nemmeno i fichi. Se ora mi dici: "Voglio un fico"; ti rispondo: "Ci vuole tempo". Lascia innanzitutto che vengano i fiori, poi che si sviluppino i frutti e, poi, che maturino. (Epitteto)
  • Vigna, nel mio cortil nereggia un fico | L'albero sarto del gran padre Adamo: | Io pranzo all'ombra de' suoi rami e dico: | — Vecchia Bologna, t'amo! (Olindo Guerrini)

Cristoforo Poggiali[modifica]

  • Fuggi gl'impegni, e i perigliosi intrichi, se vuoi salvar la pancia per i fichi.
  • Gusta meglio de' fichi la dolcezza, chi delle sorbe assaggiò pria l'asprezza.
  • Nel Settembre e l'Ottobre in colli aprichi, gli è un piacer alla caccia andar dei fichi.

Proverbi[modifica]

  • Al'amigo pèlighe 'l figo, al nemigo 'l persego. (Veneto)
All'amico pela il fico e al nemico la pesca.[1]

Toscani[modifica]

  • Al fico l'acqua, e alla pera il vino.
  • Al fico l'acqua, e alla pesca il vino.
  • All'amico, monda il fico; al nemico, la pèsca.
  • Chi vuol fare onore all'amico, faccia foco col legno di fico.
  • Chi vuole ingannare il suo vicino, ponga l'ulivo grosso e il fico piccolino.
  • Il fico vuole avere due cose, collo d'impiccato e camicia di furfante.[2]
  • Ognuno è amico di chi ha un buon fico.
  • Pane, noce e fichi secchi, ne mangerei parecchi.
  • Quando il fico serba il fico, tu, villan, serba il panico.[3]
  • Quando il villano è sul fico, non conosce né parente né amico.
  • Settembre, l'uva e il fico pende.

Note[modifica]

  1. Questo perché si pensava che la buccia del fico fosse dannosa mentre quella della pesca fosse salutare.
  2. Quando il fico è maturo infatti torce il collo e si piega e il suo involucro si screpola ("camicia stracciata").
  3. La mancata caduta dei fichi dall'albero lascia presagire un cattivo raccolto per l'anno successivo.

Altri progetti[modifica]