La fine del mondo (film 2013)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La fine del mondo

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The World's End

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito, Giappone, Stati Uniti d'America
Anno 2013
Genere commedia, fantascienza
Regia Edgar Wright
Soggetto Edgar Wright, Simon Pegg
Sceneggiatura Edgar Wright, Simon Pegg
Produttore Nira Park, Tim Bevan, Eric Fellner
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La fine del mondo (The World's End), film del 2013 diretto da Edgar Wright, scritto da Wright e Simon Pegg e interpretata da Pegg e Nick Frost.

Incipit[modifica]

Vi è mai capitata una notte che comincia come tutte le altre e finisce per essere la migliore della vostra vita? Era il 22 giugno del 1990. Il nostro ultimo giorno di scuola. C'erano Oliver Chamberlain, Peter Page, Steven Prince, Andrew Knightley e io. Mi chiamavano tutti "il Re"... Perché mi chiamo Gary King! Ollie era divertente, si credeva uno disinvolto, ma lo era solo a parole. Lo chiamavamo "Omen", come il film[1], per via della voglia a forma di 6 sulla fronte. Mi piaceva da matti. Pete era il piccolo del gruppo, di solito non stavamo con quelli come lui, ma ci faceva fare delle belle risate. E poi era ricco sfondato. Steve era un tipo fichissimo: suonavamo insieme, andavamo dietro alle ragazze, credo che secondo lui fossimo rivali. Proprio forte. E poi c'era Andy. Andy era la mia spalla, l'unico su cui potevo contare sempre e comunque. Mi voleva bene e non sto facendo lo spiritoso, gli voglio bene anche io. La scuola non ci sarebbe mancata. Forse il professor Shepherd sì, lui era uno dei buoni. Mi chiedeva che cosa volevo fare della mia vita, io gli rispondevo che volevo solo divertirmi. Lo trovava buffo, ma non doveva esserlo. Non quella notte... Newton Haven era la nostra città, il nostro regno, il nostro universo e quella notte sarebbe stato il luogo di un'impresa eroica. L'obbiettivo? Conquistare il Miglio Dorato. Dodici pub lungo un leggendario sentiero di appagamento alcolico! Nell'ordine: The First Post, The Old Familiar, The Famous Cock, The Cross Hands, The Good Companions, The Trusty Servant, The Two Headed Dog, The Mermaid, The Beehive, The King's Head e The Hole In the Wall, prima che il nostro destino si compisse al The World's End, la fine del mondo! Avevamo portato in città la migliore macchina, detta "la Bestia", perché faceva proprio paura! E così ha avuto inizio il nostro viaggio nella virilità. Eravamo in azione. Non abbiamo sprecato tempo: al pub numero uno ci siamo andati giù pesanti, ci sono state bevute, divertimento, polemiche, ragazze, shots, momenti tesi e ovviamente... Ancora bevute! Al quinto pub ci sentivamo invincibili e abbiamo comprato dei generi di conforto erbacei da un tizio soprannominato "Reverendo Verde". La sesta pinta ha messo fuori uso Omen, Siamo andati avanti senza di lui. Meglio, perché nel pub successivo mi sono imbattuto in sua sorella e me la sono sbattuta nei bagni dei disabili! Sam si è aggregata per un po', ma poi ho dovuto mandarla via perché quella notte avevo già un appuntamento: il suo nome era bionda! Nove pinte ed eravamo noi contro il mondo. La situazione è degenerata al Beehive e abbiamo riparato al The Balls Club, come la chiamavamo noi "la fumeria". A quel punto è andato tutto a puttane: siamo andati in paranoia, Peter è collassato e lo abbiamo messo in panchina. Abbiamo rinunciato agli ultimi tre pub e siamo andati sulle colline... Me ne stavo lì con il sangue sulle nocche e la maglietta sporca di birra e le scarpe di vomito a guardare il bagliore di una nuova alba, con la sensazione che la vita non sarebbe mai stata altrettanto bella... E sapete che vi dico? È stato proprio così! (Gary)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Newton Heaven! Prendetevi un momento per guardarla nei suoi colori originari, perché stasera la faremo nera! (Gary)
  • Siamo venuti soltanto ad annientarci. (Gary)
  • Stasera condivideremo liquide libagioni lungo il mitico cammino del Miglio Dorato, mia cara! Partiremo con un boccale inaugurale al The First Post, quindi toccherà al The Old Familiar, The Famous Cock, The Cross Hands, The Good Companions, The Trusty Servant, The Two-Headed Dog, The Mermaid, The Beehive, The King's Head e nel The Hole In The Wall con dosi di pari misura per arrivare con una pinta dolceamara alla fatidica fine del mondo: The World's End! Lasci una luce accesa, perché anche se torneremo con gli occhi accesi di allegria, saremo accecati dai fumi dell'alcol! (Gary)
  • Giù le birre e via con Bubu. (Andy)
  • Sono arrivati quella notte... Ricordi la stella cadente? Erano loro! All'inizio non si sapeva, si preparavano rintanati sottoterra, aspettavano! Dopo la vostra partenza le persone hanno cominciato a cambiare, prima una o due, poi di più. Hanno rimpiazzato la gente più importante per controllare le istituzioni! Hanno rifatto, ristrutturato, rinnovato! Hanno fatto di tutto affinché li apprezzassi. I rimpiazzi non erano malvagi, al contrario, la gente era più amichevole. È così che fanno! Non è un'invasione, è una fusione. Non vogliono sbarazzarsi di noi, non se possono evitarlo. Vogliono solo renderci più simili a loro. Cambiare come pensiamo, farci confermare agli altri, diventare un altro anello nella loro catena! Va tutto bene... Fino a quando non dici di no. A quel punto ti rimpiazzano, se hanno il tuo DNA, ti hanno in pugno! Se non sei con loro, creano una tua copia che lo è. Possono fare una riproduzione esatta, perfino farti tornare giovane! Ti somiglia, ha i tuoi ricordi, ma è solo un mezzo per diffondere il loro messaggio! Fiducia, amore, rispetto e desiderio... Sostituiti nel nome del progresso. (Basil)
  • Non è questione di schierarsi, Steven. Capite, non è una questione di chi sta con chi, il punto è lavorare tutti insieme per uno scopo. So che può sembrare un po' strano, spaventoso, ma... Vi prego di credermi, è esattamente l'opposto! Loro sono qui per noi. Per renderci conformi, per prepararci alla serie A, hanno visto qualcosa in noi, del potenziale, c'è una vasta comunità di mondi, nello spazio, che convivono pacificamente e collaborano. E indovinate: vogliono che ne facciamo parte! (Professor Shepherd)
  • Tutti ricordano dove si trovavano quando si sono spente le luci sulla Terra. Io, Gary, Steven e Sam eravamo proprio vicini all'interruttore. Credo che sia stata una notte importante per tutti. Quella mattina ha dato un nuovo significato al dopo sbornia. Abbiamo deciso di smaltirla camminando fino a Londra. Ma non è servito un granché. Il dolore continuava, continuava, continuava... E non parliamo di Londra! La partenza della Rete ha innescato come una specie di radiazione, ha spazzato via tutta la tecnologia... Ed eccoci qui. Portati indietro di secoli. Qualcuno è morto, ovviamente. Molti li conoscevo. Alcuni colleghi, il cugino di Paul, la madre di Gary... Nessuno ha mai saputo quanti ne abbiamo persi. Perché non ci sono i mezzi per comunicare. Sulla Terra siamo tutti isolati. Certo, non è facile, ma le cose sono più semplici. Sono riuscito a tornare con mia moglie, i nostri problemi non sembravano poi così gravi nel grande schema delle cose. Abbiamo dovuto iniziare tutti a mangiare biologico, ma ad essere sincero mi è difficile ricordare cibi di cui sento veramente la mancanza. Per quanto riguarda ai Vuoti... È successa una cosa strana: si sono svegliati. Circa una settimana dopo la partenza della Rete si sono riavviati spontaneamente. Hanno provato a ricominciare, all'inizio sembravano persi, come dei bambini separati dei genitori. Abbandonati, dimenticati, cercavano una guida, qualcuno che indicasse loro la via. Mi dispiaceva perfino un po' per loro. Su una cosa la Rete aveva ragione: possiamo essere un po' incivili. Avremmo avuto una pessima influenza sul resto della galassia. Oliver ricominciò a fare l'agente immobiliare, le persone avevano ancora bisogno di un tetto sulla testa, e il vecchio Olly aveva una buona parlantina, credo che ce l'abbia anche quello nuovo. Se la cava bene! Ho saputo che Peter è riuscito a tornare a casa, a Bishop's Gardens, credo che abbia ripreso da dove l'altro aveva interrotto. Non sono certo che la moglie se ne sia accorta, o magari ha solo scelto di non farlo. A detta di tutti è un bravissimo padre. Steven e Sam alla fine si sono messi insieme. Non me lo aspettavo! Ora sono due cuori e una capanna, appena fuori Londra, ed è anche una bella capanna. Per quanto riguarda Gary... Non so che fine abbia fatto. Ci siamo separati e non l'ho più visto. Dicono che sia tornato a Newton Heaven, ma... Credo che ormai lì non avesse più nulla da fare. È buffo, però... Mi manca. Mi chiedo se anche io gli manco. Se gli mancano i ragazzi. Ovunque si trovi, spero che sia felice. L'unica cosa che lui abbia mai voluto era divertirsi. E spero che ci sia riuscito, oltre il fondo di un bicchiere. Perché la vera felicità, i veri amici, sono quello per cui vale la pena vivere. Per cui vale la pena lottare! (Andy)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Gary: Come va amico mio?
    Peter: Io sto bene, e tu?
    Gary: Si, mai stato meglio. Come sta... ehm...
    Peter: Vanessa?
    Gary: No, tua moglie.
    Peter: Vanessa.
    Gary: Sì, come sta?
    Peter: Sta bene.
    Gary: Ah. E te l'ha già data?
    Peter: Abbiamo due figli...
    Gary: Oh, due volte... Che pervertito!
  • Gary: Non c'è problema, è dei nostri. Ma vogliamo sapere: lo sei anche tu?
    Peter: Be', devo chiedere a Vanessa.
    Gary: Chi è Vanessa?
    Peter: Mia moglie...
    Gary: E da quando devi chiedere a tua moglie?
    Peter: Da quando l'ho sposata.
    Gary: Andiamo amico, non ti mancano le risate, il cameratismo, le liti, quei dopo sbronza che ti sembra di avere la testa piena di formiche?
    Peter: ...Magari le prime due cose!
    Gary: Ecco, è un buon inizio. Il tuo nuovo numero?
    Peter: Ho lo stesso da dieci anni...
    Gary: Sì, e qual è?
  • Gary: Hai un bel ufficio.
    Andy: Sì.
    Gary: ...Sai, ho visto i ragazzi. Stevie, il povero Omen, anche Peter-Tron...
    Andy: Sì, ricordo i nomi dei nostri amici d'infanzia, Gary.
    Gary: Ci è venuta una... Piccola idea.
    Andy: Ma davvero?
    Gary: Vogliamo tornare a Newton Heaven!
    Andy: Perché?
    Gary: Per degli affari in sospeso..!
    Andy: ...È uno scherzo, vero?
    Gary: Cinque uomini, dodici pub, cinquanta pinte!
    Andy: Sessanta, pinte.
    Gary: Oh oh oh oh! Alzi il tiro, sei un grande!
    Andy: Io non bevo da sedici anni, Gary.
    Gary: Allora devi avere sete!
  • [Gary non è ancora arrivato a prenderli alla stazione]
    Peter: Forse ha avuto un incidente... Oh, scusa, Andy, scusa!
    Andy: No, no, tutto a posto... Credo che un incidente a Gary sarebbe l'ideale per tutti noi. Compreso Gary.
  • Gary: E rieccoci qua, proprio come i Cinque Moschettieri!
    Steven: Ma i moschettieri erano tre.
    Peter: Quattro se conti D'Artagnan.
    Gary: Nessuno sa quanti fossero in realtà, la storia è piena di imprecisioni!
    Oliver: ...Tu sai che I tre moschettieri è un romanzo, vero? Scritto da Alexandre Dumas?
    Gary: Tanti dicono la stessa cosa della Bibbia!
    Steven: Cosa, che l'ha scritta Alexandre Dumas?
    Gary: Ha ha! Non fare lo scemo, quella l'ha scritta Gesù! Comunque cinque è meglio, hanno sbagliato ad usarne solo tre: con cinque due potevano morire e ne rimanevano tre!
    Andy [annoiato]: Siamo arrivati?
    Gary: Si parte!
  • Gary: Non ci posso credere... Un uomo del tuo leggendario valore che beve... Pioggia del cazzo! È come vedere un leone che mangia delle patate!
    Oliver: Questo non ha senso.
    Gary: È quello che sto dicendo.
    Andy: Dopo quello che è successo, ti meravigli che io non beva?
    Gary: Io no... Ma Re Artù lo farebbe!
    Oliver: Questa voglio sentirla...
    Andy: Che cosa c'entra Re Artù?
    Gary: Tu credi che quando Re Artù è tornato dalla Battaglia di Hastings sia arrivato trafelato al suo castello di Camelot, sia andato al bar e abbia detto: "Salve, acqua gassata, per favore!"
    Steven: No, perché non esisteva l'acqua gassata ai suoi tempi.
    Gary: Esatto! Sai che cosa avrebbe bevuto? La birra di Re Artù, l'idromele!
    Andy: Sono meno uomo perché scelgo di bere acqua?
    Gary: Un po' culattone!
    Peter: Non è politicamente corretto!
    Gary: Dimentica gli anni '90, Pete!
    Andy: Essere astemio non c'entra nulla con l'essere culattone. Tu prova ad entrare in un pub dopo una partita di Rugby e ordinare un bicchiere d'acqua ad un bancone pieno di grossi bastardi con i colori di battaglia! Per farlo ci vuole fiducia in sé stessi, amico, ci vogliono le palle!
    Gary: Oh oh oh! Come si è arrabbiata!
  • Gary: Finite di bere, via con Bubu!
    Steven: Bubu? Che vuol dire?
    Gary: Non ricordi "via con Bubu"? Nella classe del Professor Shepherd c'era una scritta: "Esce, inseguito dall'orso" era roba di Shakespeare... Come si chiamava?
    Steven: ...Il racconto d'inverno.
    Gary: Esatto, se dovevamo uscire alla svelta, dicevamo: "Esce inseguito dall'orso!" che è diventata: "Esce inseguito da l'orso Yoghi!" e poi soltanto: "Via con Yoghi e Bubu!" e alla fine: "Via con Bubu!"
    Steven: Quindi ce ne andiamo?
    Gary: Sì, qui è una merda!
  • Gary: Oh, cazzo..! Guardate chi c'è!
    Andy: ...Basil?
    Gary: Basil il matto! Vi ricordate che venivamo qui a sentirlo raccontare di UFO del cazzo, gente lucertola, nazisti sott'acqua e...
    Oliver: Non diceva che il Triangolo delle Bermuda in realtà è un quadrato?
    Steven: No, diceva che erano due triangoli isosceli che formavano un rombo!
  • Gary: Non siamo cambiati molto, sì, c'è Steven che si è lasciato un po' andare...
    Steven: Cosa?!
    Gary: Peter ha la stessa pettinatura e Oliver ha sempre il marchio del diavolo... Anzi no.
    Oliver: No, si chiama "chirurgia laser", Gary. È il prezzo da pagare per non essere più chiamato "Omen"! ...Usala sul tatuaggio dei Sisters of Mercy!
    Gary: E perché? A me piacciono ancora!
    Oliver: Meno male, così potrai andare al mare!
    Gary: Mi sono perso.
    Oliver: Tranquillo.
  • Oliver [dopo la lotta contro i robot]: Ma che C succede, Gary? Ma che C sono questi?!
    Gary: Ma che cazzo significa "Ma che C", Oliver?!?
    Peter [esce fuori dal cesso e osserva il macello lasciato dalla lotta]: Ma che cazzo..!
    Gary: Ah, ecco...
  • Gary: Io dico di buttare giù queste e andarcene via!
    Steven: A Londra!
    Gary: Al Trusty Servant!
    Oliver: Stai scherzando?!?
    Gary: Ah, giusto... [tira fuori la mappa] Dopo c'è il The Good Companions, questi due li confondo sempre!
    Peter: Aspetta, tu vuoi andare al prossimo pub?!
    Steven: Sei pazzo? Dovremmo salire su "La Bestia" e tornare a Londra!
    Gary: Lo stop di sinistra non mi va!
    Steven: E tu non frenare!
    Gary: Sono fuori con l'etilometro!
    Oliver: E questo è un problema?!
    Steven: Guiderà Andy, lui è astemio! [proprio allora Andy butta giù i cinque shots che ha portato Gary]
    Gary: ...Faccenda risolta! Ci mancherebbe solo che un poliziotto ci fermi: A) Siamo tutti ubriachi, B) Potrebbe essere uno di loro e C) Abbiamo le mani tutte insanguinate!
    Peter: Sembra più inchiostro.
    Gary: Abbiamo le mani inchiostrate!
    Poliziotto: Allora, avete già fatto il casino?
    Gary: ...Come?
    Poliziotto: A quanti pub siete, a cinque?
    Gary: Quattro.
    Poliziotto: Oh, nemmeno a metà strada! Vi aspetta ancora tanto divertimento. Buona serata! [si allontana]
    Gary: ...Finora abbiamo detto a tutti che facciamo il Miglio Dorato, se saliamo su "La Bestia" e ce la filiamo, capiranno che noi sappiamo, se invece continuiamo e andiamo dove dovremmo andare loro non capiranno!
    Peter: Che cosa?
    Gary: Che sappiamo! Propongo di finire il giro e andarcene zitti zitti domattina!
  • Peter: Non mi sento tanto a mio agio a bere in questo modo!
    Gary: È il coraggio alcolico, Peter! Come quando i soldati inglesi bevevano il gin prima delle battaglie perché li dava una superforza!
    Oliver: Credo che lo facessero per attenuare la paura di morire.
    Gary: Esatto! Siamo solo cinque amici che sono usciti insieme e che si divertono!
  • Steven: Dobbiamo essere in grado di capire quando parliamo di loro, di loro, o di noi.
    Peter: Sì, credo che i pronomi confondano molto!
    Gary: Io non so neanche che cos'è un pronome!
    Oliver: È una parola che può funzionare come un nome e che si riferisce a qualcosa nel discorso.
    Gary: Non lo capisco.
    Andy: Ne hai appena usato uno.
    Gary: Davvero?
    Andy: Sì, "lo" è un pronome.
    Gary: Cosa lo è?
    Andy: "Lo"!
    Gary: Cosa?
    Andy [esasperato]: Cristo!
    Steven: Ci serve solo una parola del cazzo per identificare chi è chi! [indica a delle persone] Tipo lui è un vuoto, lei è una vuota, quelle due sono assolutamente vuote!
  • Sam: Andy, che succede?
    Andy: Gary pensa che dovremmo continuare il giro perché sanno che stiamo facendo, ma non sanno che sappiamo quello che fanno loro e poi nessuno ha tirato fuori un'idea migliore perciò fanculo!
  • Steven: Come sappiamo che tu sei tu?
    Gary: E chi sarei, dimmi!
    Andy: Già, chi cazzo sei tu, Gary?
    Gary: Sono Gary King! Okay? C'è solo un Gary King e io come so che voi siete voi?
    Andy: Noi siamo sempre stati insieme!
    Gary: Potrebbero avervi sostituiti tutti! Come hai capito che Omen non era Omen?
    Andy: Perché la sua voglia era ricomparsa!
    Gary: E questo cosa prova?
    Steven: Che Basil aveva ragione! Loro fanno una copia dal DNA, ecco perché aveva ancora la voglia, era nuovo, come un bambino!
    Andy: Come un uomo-bambino.
    Peter: Un uombino!
    Steven: Un Oliver senza tutto quello che è capitato al vero Oliver!
    Andy: Senza la chirurgia laser.
    Gary: Perciò i Vuoti sono davvero vuoti?
    Andy: Niente malattie... Niente cicatrici.
    Gary: ...Steve, nell'87 io ti ho fatto cadere su una bottiglia vuota che per poco non ti andò su per il culo!
    Steven: E allora?
    Gary: Fuori le chiappe! [Steven abbassa i pantaloni mostrando la cicatrice sulla natica destra] ...Bel culo!
    Steven: Grazie.
    Gary: Pete, nell'88 tu avevi una Suzuki, me l'hai fatta guidare e io ti sono passato sulla gamba!
    Steven [la gamba di Peter non ha cicatrici]: Ma che cazzo?!?
    Peter: Scusate, è quell'altra! [mostra la gamba giusta con la cicatrice] Eh eh...
    Gary [sospira risollevato]: Andy, nell'86 abbiamo fatto il gioco col coltello di Aliens e ti ho preso al dito medio!
    Andy: Che mi dici del dicembre del '97? Tu eri in overdose e io, ubriaco fradicio, ti volevo portare in ospedale. Sono finito fuoristrada rischiando di recidermi l'arteria femorale, e a quel punto tu hai avuto una miracolosa ripresa e sei scappato via nella notte lasciando che mi arrestassero! Chiaramente dopo dodici ore di intervento!
    Gary: ...Va bene, qualsiasi delle due. [Andy mostra furiosamente il dito medio] ...Grazie!
    Steven: Tocca a te, ora!
    Gary: È facile! [solleva la maglietta mostrando il tatuaggio dei Sisters of Mercy sul petto]
    Steven: Potrebbe essere un disegno!
    Peter: Tutti i tatuaggi lo sono.
    Andy: Facci vedere il braccio... Avanti, facci vedere il braccio!
    Gary: No... No!
    Andy: Al ballo del quinto anno sei caduto dal palco mentre cazzeggiavi e ti sei lussato il gomito, hai una cicatrice dove hanno inserito la placca!
    Gary: Io non devo farvi vedere niente, okay?!? I-I-Io sono Gary King, non sono una copia! Se non fossi io come saprei che nella trave sopra le vostre teste c'è scritto "King Gary"?
    Andy: Ma non c'è scritto "King Gary".
    Gary: Non dire cazzate! ...Non c'è?
    Andy: No... C'è scritto "King Gay"!
    Gary: Be', qualche stronzo ha cancellato la "R"!
    Steven: Opera mia!
    Gary: Perché?
    Peter [scoppia a ridere]: "King Gay"!
    Andy: Comunque non prova un cazzo! Shepherd si ricordava le cose e anche Oliver! Memoria selettiva, ricordi? Non ti vediamo per anni... Appari all'improvviso e ci porti qui! Ti conviene fornirci una prova convincente che sei umano... O per scoprirlo dovremo usare la maniere forti!
    Gary: Volete una prova?! [Sbatte la testa contro un'impalcatura] Ecco! [sbatte la testa ripetute volte] Questo prova che sono umano...
    Steven: Prova che sei stupido.
    Gary: Esatto. [si tiene la fronte dolorante] Aaah!
    Peter, Andy e Steven [all'unisono]: È Gary...
  • Andy [impedisce a Gary di bere l'ultima pinta]: No! Hai bevuto abbastanza!
    Gary: Questo è il The World's End, amico!
    Andy: Lo so! [Gary prova a saltargli addosso la Andy lo sbatte a terra] Smettila subito!
    Gary: Lasciami in pace, tanto che ti importa?
    Andy: Mi importa eccome di te! Ma ho un buon motivo per essere arrabbiato!
    Gary: Lo so che sei arrabbiato, ma non è colpa mia se hai avuto quell'incidente del cazzo!
    Andy: Non è per quello! ...Mi hai abbandonato, amico! Tu eri Gary King, cazzo, il "Re Gary"! Ti avrei seguito fino alla fine del mondo! ...E l'ho fatto davvero!
    Gary: E allora vattene! [colpisce Andy ai genitali e prova a raggiungere la spina della birra, ma Andy lo trattiene] No! Solo un'altra birra, fammela bere! Tu hai tutto quello che vuoi!
    Andy: Ma di che stai parlando?!
    Gary: Hai il tuo lavoro perfetto, la tua casa perfetta e anche la tua moglie perfetta!
    Andy: È questo che pensi? ...Lei mi ha lasciato, Gary. Se n'è andata con i bambini tre settimane fa, dice che non sono abbastanza presente! Sto cercando di riconquistarla ma lei non vuole saperne, però io continuerò a lottare, perché è solo così che si sopravvive! ...Porca troia, Gary, ho appena recuperato la fede dallo stomaco di un robot!
    Gary: Già, si deve combattere, perciò che è importante?
    Andy: Che c'è di tanto importante nel Miglio Dorato, Gary?!?
    Gary: È tutto quello che ho! [si combattono finché Andy non scopre i suoi polsi medicati]
    Andy: Devi farti aiutare...
    Gary: Ci ho provato! E sai in che cosa consisteva l'aiuto? In un mucchio di persone che parlavano di come le cose erano andate a farsi fottere! Quella non era la mia idea di divertimento...
    Andy: E questa lo è, invece?!
    Gary: Mi dicevano quando andare a dormire! ...A me!
    Andy: Gary... Amico... Come fai a ubriacarti se non sei mai sobrio?
    Gary: Io non voglio essere sobrio! Non è mai andata meglio di quella notte! ...Doveva essere l'inizio della mia vita! Tutte quelle promesse e l'ottimismo del cazzo, la sensazione di poter conquistare l'universo! Era tutto una fregatura! ...Non è successo niente!
    Andy: Non hai bisogno di farlo, Gary!
    Gary: ...Sì, invece.
  • Gary: C'è un solo e unico Gary King!
    La Rete: Allora hai fatto la tua scelta, Gary King detto "il Re".
    Gary: L'ho fatta! Perché francamente chi cazzo siete voi per venire quaggiù e dirci che cosa fare?
    La Rete: Noi siamo la Rete, e siamo qui per il vostro miglioramento. Negli ultimi ventitré anni non vi siete meravigliati dei passi avanti nell'informatica?
    Gary: ...No.
    La Rete: La Terra è diventata più piccola eppure più grande con l'aumento della connettività, è opera nostra! Ed è solo l'inizio.
    Gary: Oh, vaffanculo, lampadona!
    La Rete: Siete come dei bambini e vi serve una guida. Non c'è posto per le imperfezioni.
    Gary: Ehi, la Terra non è perfetta, va bene?! Gli umani non sono perfetti e indovina un po': IO non sono perfetto!
    La Rete: E questo ha reso necessario l'intervento, la galassia non può tollerare un pianeta intero di gente come te!
    Andy: Whoa, whoa, whoa! ...Chi ha detto che comandi tu, eh?! E chi sei per criticare tutti? Forse pensi che Gary sia un po' coglione, e in effetti lo è, ma è il mio coglione!
    Gary: Grazie, amico!
    La Rete: Ma reca danno a se stesso come la Terra reca danno alla galassia!
    Andy: Che... Che cosa hai detto?!
    La Rete: Continuate a seguire i stessi cicli auto-distruttivi. A questo punto il vostro pianeta è il meno civilizzato dell'intera galassia.
    Gary: ...Che cosa ha detto?
    Andy: Che siamo un branco di cazzoni, amico.
    Gary: Hey! L'essere cazzoni è un diritto fondamentale degli umani, la nostra è una civiltà fondata sui cazzoni e sai che cosa c'è!? A noi questo piace!
    Andy: Oh, anche a me!
    La Rete: Non credo che voi parliate per tutta l'umanità. Siete soltanto due uomini, due uomini ubriachi.
    Steven: Tre uomini ubriachi! [scende nella sala aggrappato ad un festone]
    Gary e Andy: Steven!
    La Rete: Basta, basta umani!
    Andy: Oh, adesso sì che sei in un bel guaio, hai davanti a te i Tre Moschettieri del cazzo!
    La Rete: Voi rigettate la saggezza di innumerevoli sistemi solari.
    Gary: Oh sì, noi rigettiamo!
    Andy: Voi dite che non ci volete conquistare, allora ti chiedo: quante persone avete dovuto rimpiazzare a Newton Heaven?
    La Rete: ...Questo è irrilevante!
  • Gary: Secondo me con la Terra avete toppato di brutto!
    Andy: Sì, perché siamo più battaglieri, più testardi e più idioti di quanto possiate immaginare, e non sto parlando solo di Gary!
    Gary: Sì, c'è più di un Gary King!
    La Rete: Prima hai detto...
    Gary: Cazzo, so benissimo che cazzo ho detto!
    La Rete: La dipendenza dalle parolacce dimostra la vostra immaturità come individui e come...
    Gary: Perché non salite sul vostro razzo e vi togliete dai coglioni, stronzi?!
    Steven: Sì, e smettetela di Starbuckizzarci, verme!
    La Rete: È nostro dovere tentare!
    Gary: Ma lasciateci in pace, pezzi di merda intergalattici!
    La Rete: Avete frainteso!
    Gary: Ma davvero?!
    La Rete: Stiamo cercando di..!
    Gary: Nessuno ti ascolta!
    La Rete: Voi dovete..!
    Gary: Accettalo! Siamo la razza umana e non tolleriamo che per noi decida qualcun altro!
    La Rete: ...E di preciso, che cosa volete fare?
    Gary: Vogliamo essere liberi!
    Andy: Sì!
    Gary: Vogliamo essere liberi di fare quello che vogliamo!
    Andy: Sì!
    Gary: E vogliamo esagerare!
    Steven: Sì!
    Gary: E vogliamo divertirci! ...Ed è proprio quello che faremo!
    La Rete: ...È impossibile ragionare con voi. Perciò verrete abbandonati a voi stessi.
    Gary: ...Davvero?
    La Rete: Sì... Vaffanculo.

Explicit[modifica]

Gary: Cinque acque, prego!
Barista: Tu puoi averne una, ma non servo quei esseri immondi!
Gary: Oh, ehm, mi dispiace ma è uno per tutti e tutti per uno! Io e i miei amici stiamo vivendo un'avventura, è questo che ci unisce. E visto che abbiamo un gran bisogno di rifocillarci, lei signore ha l'onore di scoccare il primo dardo! ...Perciò glielo chiedo un'altra volta... E sarà l'ultima. Cinque. Acque. Per favore. [la gente del pub li circonda, e il gruppo di Gary si prepara a combattere]
Barista: Ma chi diavolo credi di essere?!
Gary: Be'... Mi chiamano "il Re"!

Note[modifica]

  1. Citazione al film horror Il presagio (The Omen), regia di Richard Donner.

Altri progetti[modifica]

Trilogia del Cornetto
L'alba dei morti dementi · Hot Fuzz · La fine del mondo