Longevità

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla longevità.

  • A rischio di apparire polemico, vorrei dire che vi sono due modi per vivere a lungo a questo mondo. Uno, aver con la violenza un rapporto di libero scambio, senza alcun ideale o alcun amore che si sovrapponga a ciò che è conveniente; e se non darai mai risposte dirette, non sarai mai smascherato, non si scoprirà mai che menti per proteggerti. Ma non so, esattamente, quale sia l'altra maniera per vivere a lungo, credo però che comporti una fortuna sfacciata. (John Irving)
  • Ad esempio, cosa vorrebbe lei? Una vita un po' più lunga, un centinaio di anni con cui trastullarsi. Alcuni la chiamerebbero "immortalità". Ma perché farlo sembrare tanto solenne? Chiamiamolo... tra di noi, voglio dire... "tempo libero supplementare". (Ai confini della realtà)
  • Aimè, quanti motivi di pentimento si incontrano vivendo a lungo! (Publilio Siro)
  • Con la forza della medicina, si possono far vivere a lungo le persone, ma solo la vecchiaia non può essere evitata! (Black Jack)
  • Grave cura non ti punga, e sarà tua vita lunga. (proverbio toscano)
  • Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... (32 dicembre)
  • La vita in sé è breve, ma i mali la fanno allungare. (Publilio Siro)
  • Longevità (s.f.). Estensione smodata della paura della morte. (Ambrose Bierce)
  • Molti studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla. (Luciano De Crescenzo)
  • Non vi è che questo pullulare di moribondi affetti da longevità, tanto più detestabili in quanto sanno organizzare così bene la loro agonia. (Emil Cioran)
  • Per me, il successo nella vita significa sopravvivenza. Credo che una lunga vita sia la ricompensa della natura per coloro che ne hanno afferrato il segreto. Non desidero morire giovane o pazzo. Il vero disegno dell'esistenza si può studiare meglio in una lunga vita, come quella di Goethe – una vita governata dalla ragione e interrotta a tratti da scoppi emotivi, rotture, passioni, follie. In gioventù la vita della ragione non è di per sé sufficiente; più tardi la vita delle emozioni, salvo brevi periodi, diventa insopportabile. (Cyril Connolly)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]