32 dicembre

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

32 dicembre

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale 32 dicembre
Paese Italia
Anno 1988
Genere commedia a episodi
Regia Luciano De Crescenzo
Sceneggiatura Lidia Ravera, Luciano De Crescenzo
Attori

32 dicembre, film italiano del 1988 diretto e interpretato da Luciano De Crescenzo.

Frasi[modifica]

Ypocrites (1° episodio)[modifica]

  • Il passato... Non è più. Il futuro... Non è ancora. Il presente, come separazione fra due cose che non esistono, come fa a esistere? (Psichiatra)
  • È un guaio che non esiste il presente... Per essere felici, bisogna saper vivere il presente. Quando il presente non c'è, non si è felici. Tutti sono capaci di dire "Come ero felice a vent'anni!"... Tutti sono capaci di vivere proiettati nel futuro. Il saggio, invece, è colui che realizza il presente... (Psichiatra)
  • Se il tempo non esiste... Noi come facciamo a sapere quando sono le sette e ce ne dobbiamo andare? (Aristippo)
  • Chi siete? (Socrate)
  • Notizie di Diogene? (Socrate)
  • Si... Ora che mi ricordo... Ha detto proprio così: "Salutami a Socrate!" (Aristippo)
  • Dire pazzo è esagerato... Diciamo piuttosto che vive il tempo con intensità. (Psichiatra)
  • Il tempo è una emozione, ed è una grandezza bidimensionale, nel senso che lo puoi vivere in due dimensioni diverse: in lunghezza e in larghezza. Se lo vivete in lunghezza, in modo monotono, sempre uguale, dopo sessant'anni, voi avete sessant'anni. Se invece lo vivi in larghezza, con alti e bassi, innamorandoti, magari facendo pure qualche sciocchezza, allora dopo sessant'anni avrai solo trent'anni. Il guaio è che gli uomini studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla... (Psichiatra)

I penultimi fuochi (3° episodio)[modifica]

  • Ma voi lo sapete, in tutto il mondo, quanti popoli sparano? Ci sono tre popoli che sparano: il popolo cinese, il popolo messicano e il popolo napoletano. Però con questa differenza: che il cinese, un cinese spara per un cinese solo, il messicano spara per un messicano, invece il napoletano spara per tre cinesi, tre messicani e per dodici napoletani più uno che è lui che spara, no? (Un cliente del bar)
  • Merciaio: Perché non ti rivolgi a tuo fratello, quello ti vuole tanto bene lo sai, quello le centomila lire te le regala.
    Alfonso: Ma voi lo sapete quello da me che pretende...
    Merciaio: E che addà esse si tratta solo di mezz'ora!

Altri progetti[modifica]