Vai al contenuto

Matera

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Matera

Citazioni su Matera.

  • [A proposito del film La passione di Cristo] Alcune parti della città sono antiche di duemila anni, e assomigliano tantissimo al paesaggio che doveva esserci in Giudea. L'architettura della città, le rocce e il paesaggio circostante ci hanno fornito uno sfondo eccezionale. La prima volta che ho visto Matera, ho perso la testa, perché era semplicemente perfetta. (Mel Gibson)
  • Chiunque veda Matera non può non restarne colpito, tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza. (Carlo Levi)
  • Città straordinaria e magica. (Morgan Freeman)
  • Davvero rimasi sorpreso della bellezza e della nobiltà antica di questo antico aggregato edilizio, fra i più antichi e meglio conservati di tutta l'Italia. (Cesare Brandi)
  • Delle città dove sono stato, Matera è quella che mi sorride di più, quella che vedo meglio ancora, attraverso un velo di poesia e di malinconia. (Giovanni Pascoli)
  • È senza dubbio una delle più pittoresche d'Italia, degna veramente di essere conosciuta di più. (Giuseppe Lipparini)
  • [A proposito del film King David] È vero, è stato un mio insuccesso, ma lo rifarei da capo, perché mi ha fatto scoprire una città straordinaria come Matera, che altrimenti non avrei mai visitato. (Richard Gere)
  • Ho ancora negli occhi il quadro spettacolare che si ha scendendo in elicottero sull'altura che fronteggia la vostra città, con in primo piano l'anfiteatro dei Sassi. (Carlo Azeglio Ciampi)
  • Il cono capovolto dove un tempo, quando gli abitanti accendevano i lumini, sembrava di avere il cielo stellato sotto i piedi. Il regno del contrario, insomma. I Sassi di Matera. (Mariolina Venezia)
  • L'archeologo invece visiterà Matera per i suoi avanzi preistorici e non resterà disilluso, poiché sotto questo riguardo troverà esser questo il territorio più notevole, forse, in tutta Italia. (Thomas Eric Peet)
  • La città è di aspetto curiosissimo, viene situata in tre valli profonde nelle quali, con artificio, e sulla pietra nativa e asciutta, seggono le chiese sopra le case e quelle pendono sotto a queste, confondendo i vivi e morti la stanza. I lumi notturni la fan parere un cielo stellato. (Giovan Battista Pacichelli)
  • Le case sono costruite lungo i fianchi di un avvallamento di forma ellittica, dieci case una sull'altra come i posti di un teatro. I morti al di sopra dei vivi. A monte non può esserci un numero di persone maggiore che a valle. Abbiamo pranzato in un giardino, che ci ha messo a disposizione un maniscalco vedendoci, nei sobborghi, in cerca di un albero. È stato gentile e educato. Un tale modo di fare è qui un po' di tutti. (George Berkeley)
  • Matera è come un enorme alveare, apparentemente solido dall’esterno, ma in realtà costituito per lo più da gallerie, cunicoli e grotte, talvolta poste una sull’altra a formare un’unica abitazione [...] ancora vivissima, brulla e scarna, di una bellezza anomala, resiste da millenni e potrebbe resistere per millenni a venire. (Michael Cunningham)
  • Matera è perfetta per la mia Gerusalemme, esattamente quello che cerco. (Abel Ferrara)
  • Matera è un posto difficile da descrivere. È difficile persino da fotografare. Sfugge alle definizioni, sguscia via tra uno scatto e l'altro, tra parola e parola. Bisogna andarci. [...] È un posto unico al mondo, che va attraversato in silenzio, assorti, in modo da catturarne la bellezza selvaggia, caotica, che sfugge a ogni definizione. (Licia Troisi)
  • Materah, città bella, estesa et popolata. (Idrisi)
  • Matera è una città del Mezzogiorno che può davvero rappresentare la cultura italiana in Europa e mi auguro veramente che questa città straordinaria, unica al mondo, possa davvero raggiungere questo ambizioso traguardo importante per tutto il Paese. (Uto Ughi)
  • Noi materani non siamo lucani, siamo basilicatesi [...] La Basilicata non è la Lucania. Noi non abbiamo niente a che fare con l’alto potentino. D’altra parte, lo stesso poeta romano Orazio, che era di Venosa, non diceva di sè “anceps lucanus o appulus”? E cioè che era incerto se considerarsi lucano o appulo. (Emilio Nicola Buccico)
  • Sapevo che cosa è la città di Matera, questa città dove i tre quarti della popolazione, e precisamente quegli uomini i quali dal mattino alla sera sudano, faticano soltanto, non hanno una casa la quale sia degna di questo nome, vivono in un antro, non sanno che cosa sia una finestra, ed in quell'antro nel quale vivono, che è stato scavato secoli or sono, si accumulano in una incredibile promiscuità le famiglie e gli animali da lavoro. Sapevo che da una città, che ha i tre quarti della popolazione che vivono in queste terribili condizioni, da questa città si leva un terribile atto di accusa contro le classi dirigenti del nostro Paese, i gruppi sociali, capitalisti, agrari e privilegiati, i quali sono responsabili se in Italia vi è ancora una città in cui migliaia di uomini e di donne vivono in queste condizioni. (Palmiro Togliatti)
  • Sembra che Matera si affacci a un sottosuolo scoperchiato e abitato, che nell'insieme forma una città maggiore. Una tale adunanza di semicavernicoli, in cui si prolunga senza soluzione di continuità l'esistenza della preistoria, non ha paragone in Europa, ed è tra i paesaggi italiani che generano più stupore. Spaccata da valli rupestri, Matera è una specie di Siena del Sud, più remota nel tempo. (Guido Piovene)
  • Un posto unico al mondo. [...] Come non ricordare quando venni a Matera con Francesco De Gregori, a luglio del 2010. Il concerto fu rinviato per pioggia e io ne approfittai con Francesco per conoscerla da vicino e recuperarla nella memoria. Fu un giorno importante perché scoprii da vicino l'unicità di Matera, un miracolo del tempo, di una felice armonia fra la storia e la contemporaneità. (Lucio Dalla)
  • Volevo venire in questa città da 40 anni: è meravigliosa. Dalla mia stanza d'albergo c'è una vista stupenda che mi ha sorpreso e fatto emozionare: quando ho guardato fuori mi sono commossa. (Patti Smith)

Altri progetti[modifica]