Scrubs - Medici ai primi ferri (ottava stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Scrubs - Medici ai primi ferri.

Scrubs - Medici ai primi ferri, ottava stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, I miei cretini[modifica]

  • Nessuno vorrebbe mai che la persona che ci ha ferito vedesse quanto male ci ha fatto. (Ted)
  • A volte fa davvero schifo fare la cosa giusta. (J.D.)

Episodio 2, Le mie ultime parole[modifica]

  • Turk: Ha già organizzato il nostro primo giorno in Paradiso.
    J.D.: Due bracciate nel frappè di menta e vaniglia e poi via verso la nuvola dove bellissime donne si trastullano a vicenda beatamente. Capisci quello che indendo dire?
    George: Tipo una nuvola lesbica?!
    J.D.: Non una nuvola lesbica George... una nuvola normale piena zeppa di lesbiche.
    Turk: Spero di morire prima di mia moglie, così potrò spassarmela un po'...
    J.D. [pensando]: Quando arriva Carla in Paradiso, sai che rottura!

Episodio 3, La mia ancora di salvataggio[modifica]

  • Elliot [riferita al commesso innamorato]: Uuh! Quel bel lecca lecca è davvero enorme. Non so ancora se preferisco leccarlo o se tirarmi su la gonna e usarlo per sculacciarmi. Che dici?
    J.D.: Elliot?!
    Elliot: Me lo da gratis!
  • Maddox: Cercavi qualcosa?
    Dott. Cox: Sì, il mio mantello dell'invisibilità, così posso evitare conversazioni con dittatori senza anima come lei. Sfortunatamente è molto difficile da trovare perché, come suggerisce il suo nome, è invisibile.
  • Dott. Cox: Voglio sbarazzarmi della Maddox. Chi ci sta?
    Inserviente: Io ci sto. Da quando mi ha licenziato passo lo straccio per il mio appartamento abbaiando. Io non... sono pazzo, mi serve solo una interazione umana e se abbaio i vicini gridano: «Fai stare zitta quella bestiaccia!», quindi vado da loro con una bottiglia di scotch a scusarmi per Rusty, il mio cane immaginario. L'unico problema è che quando Lady, la mia ragazza, arriva io sono troppo ubriaco per parlare, ma non per fare l'amore. Non pensavate che fossi un organismo che fa sesso, vero?
  • Dott. Cox: Dobbiamo sbarazzarci della Maddox. Inserviente? Che ne pensi di cominciare tu esponendo le tue idee inutili?
    Inserviente: Oh grazie, Perry. Ehm... La prima cosa a cui ho pensato è una corsa di renne; un attacco aerospaziale, un candeliere col filo spinato, Photoshop, sushi avvelenato...
    Dott. Cox: Aspetta [lo interrompe]. Quando hai detto "Photoshop" intendevi usare un programma di fotoritocco per creare una foto incriminante?
    Inserviente: No, intendevo aprire un negozio chiamato Photoshop... o una catena di negozi, e ognuno avrà il suo, e intanto il tempo passa, finché un giorno la Maddox vorrà stampare delle foto, entrerà e noi salteremo fuori urlando: «Sorpresa!» e la uccideremo con stecche da biliardo.
  • Le mie regole per vivere qui sono uguale alle mie regole per vivere in Messico. Uno: non bere l'acqua. Due: balla finché non svieni. E tre: è tutto negoziabile. (Inserviente)

Episodio 4, Il mio posto felice[modifica]

  • I chirurghi vogliono solo affettare la gente, che sia la scelta giusta o no. (Dott. Cox)
  • Si può sapere perché adesso che è in pensione passa tutto il suo tempo libero dove prima lavorava? È molto triste. In confronto a questo, diciamo la verità, la mia vita sembra molto... uh... sempre triste. (Ted) [riferito a Bob Kelso]
  • La vita sarebbe più facile se ci fidassimo degli altri. (Todd)
  • Guardate nei vostri cuori e fate ciò che vi rende felici. (Kelso)
  • Spesso quando fai quello che ti rende felice le cose cominciano a funzionare... ma certe volte, anche se si hanno le migliori intenzioni, si rischia di ricadere nelle vecchie abitudini. Così credo che la risposta sia che non c'è risposta... puoi cercare di essere felice oppure no. (J.D.)

Episodio 5, Il mio ABC[modifica]

  • Io la barba me la tengo. Le ragazze adorano la peluria superflua. (J.D.)
  • Cinque Grover! (Todd)
  • Il miglior modo per imparare le cose è guardarle con gli occhi di un bambino, un bambino non gioca mai sporco... si impegna... e poi... non si vergogna di piangere. (J.D.)

Episodio 6, I miei pantaloni da biscotto[modifica]

  • Niente di peggio che imbatterti nel tuo peggior nemico di prima mattina. (J.D.)
  • Mi ricorda quello che molti anni fa mi disse mio padre: «Rammenta! Quando una donna infuriata esce da una porta, un'altra donna infuriata entra». (Inserviente)
  • Anche il cinismo ha i suoi vantaggi: è una specie di protezione contro quello che può farti soffrire. (J.D.)
  • Altri possono smettere di cercare la perfezione ed essere semplicemente se stessi. (J.D.)
  • Ricordo cosa disse mio padre quando ero piccolo. Disse: «Ragazzo, non sposare una scimmia: ha brutti piedi». (Inserviente)

Episodio 7, Il mio nuovo ruolo[modifica]

  • J.D.: Digli che non faccio le cose in cui non sono bravo.
    Elliot: Per questo non facciamo tanto sesso.
  • È incredibile come ci si rassegni in fretta alla propria vita, andando avanti come se niente fosse. A volte il più piccolo cambiamento produce un effetto enorme. (J.D.)

Episodio 8, Il mio avvocato innamorato[modifica]

  • Alimenta il tuo dolore, Ted, significa che sei ancora vivo. (Ted)
  • Un eccesso di fiducia ti può mettere nei guai, perché se pretendi di tappare tutte le falle in un giorno, alla fine una la lascerai aperta... e prima che te ne renda conto la diga non regge più, le falle si allargano e il disastro è inevitabile. (J.D.)

Episodio 9, La mia assenza[modifica]

  • Denise: Adoro i grassi: si comportano come se fosse l'ultima scopata della loro vita.
    Elliot: E in più ti sono grati all'infinito.
  • Non devi mai fidarti di un cammello. (J.D.)
  • Le relazioni d'amore sono belle perché sono come un salto nel buio e sono anche un modo per scoprire noi stessi. (Kelso)

Episodio 10, Il mio comedy show[modifica]

  • [A Carla] Buongiorno. Okay, penso che dobbiamo chiarire la cosa tra di noi. Ho visto che hai strappato un pelo speciale, l'altro giorno [riferendosi al pelo che Carla aveva su un capezzolo]. Io c'ero e ho visto. La domanda è: che possiamo farne? Ho un'idea. Parlo prima io, posso? Bene. Credo che tu debba darmi il pelo perché io colleziono le cose più disgustose che si possano immaginare e lo voglio mettere tra le pagine vicino ai miei molari caduti e alla mia "lumacola", che è un ibrido tra la lumaca e la chiocciola, che ho tentato di creare schiacciandole insieme, ma senza successo. (Inserviente)

Episodio 11, Il mio nah nah nah[modifica]

  • Però fingevo di ascoltarti e questo spero ti faccia capire che ti amo. (Turk)
  • Perry, noi non siamo sposati, siamo due essere indipendenti che stanno bene insieme e a modo nostro siamo felici, cosa che è l'opposto di ogni matrimonio. (Jordan)
  • È umiliante quando una donna ti fa sentire un pezzo di merda, eh? (Kelso)
  • Non buttate tutto alle ortiche solo perché avete paura di soffrire. (Elliot)
  • Per la gloria questo e altro. (Dott. Cox)

Episodio 12, La loro storia II[modifica]

  • Se vuoi raccogliere fondi per conto tuo, prego, fallo pure. Puoi venderei i tuoi ovuli ad un centro di fertilità o affittare la tua barba al museo del ridicolo, per esempio. (Dott. Cox) [a J.D.]
  • Non può essere così scemo. Oggi ci divertiamo. (Inserviente) [riferito a J.D.]

Episodio 13, La mia luna piena[modifica]

  • Io adoro essere un medico. Non è come quei lavori dove stai tutto il giorno alla scrivania, qui tu fai qualcosa. [...] Mi piace che i dottori pensino in modo indipendente. (Turk)
  • Abbiamo fatto progressi con l'HIV, non è più una sentenza di morte. (Turk)

Episodio 14, La mia anima in fiamme (parte 1)[modifica]

  • Elliot: Perché mi regalo uno spazzolino da denti?
    J.D.: [pensando] Oh cavolo, pensavo fosse un vibratore.
  • Inserviente: Dimmi perché diavolo siete venuti.
    J.D.: Ho radunato le truppe.
    Inserviente: Vi ho invitato ad un matrimonio in un paese lontano con tre giorni di preavviso, non pensavo che veniste. Io volevo solo i regali. Vedi qualcuno degli altri 847 invitati? Non faremo nemmeno la cerimonia.
  • Piccola, sai perché adoro le Bahamas? Ci sono fratelli neri sulle loro banconote, guarda. (Turk)

Episodio 15, La mia anima in fiamme (parte 2)[modifica]

  • Sai una cosa? Sono stanco di fingere che io e te non ci sopportiamo, e non lo trovo divertente nemmeno un po', e ti dico anche subito perché: A, non abbiamo 12 anni e B, in realtà noi ci piacciamo, infatti tieniti forte: noi ci amiamo. (Dott. Cox) [a Jordan]
  • Da parte di tutte le donne, voglio ringraziarti di equiparare il fare sesso con l'amore, noi pensiamo che sia stupendo quando lo fate. (Carla) [a Turk]
  • Lo sai, J.D., tutte le coppie hanno delle crisi. Quando una donna dice che non ci saranno crisi è perché è così emozionata che tutto fili liscio in quel particolare momento che pensa solo a goderselo finché non arriva una nuova crisi. (Elliot)
  • Jordan: Ricordi quand'è morto il mio cane e mi hai detto che sarebbe andato all'inferno dei cani? E poi mi hai detto che anche mia madre sarebbe finita all'inferno dei cani, quand'è morta?
    Cox: Perché aveva una faccia da cane.
    Jordan: Esatto! E ti sarei saltata addosso nello studio del veterinario! Perché adesso vuoi cambiare il nostro rapporto, io non voglio questo!
  • Il matrimonio è, si sa, è la tomba dell'amore. (Uomo)
  • Senti, Elliot, io non so se è possibile riuscire ad esprimere a parole il mio forte sentimento per te, ma credo di doverci provare: io non avrei mai immaginato di poter trovare qualcuno da amare quanto amo te. Io ti amo più di qualsiasi altra cosa in tutto il mondo. Elliot... Io ti amo più di Turk! Lo so, è difficile ammetterlo. [...] Guardami... Sei la donna dei miei sogni! (J.D.)

Episodio 16, Il mio perché[modifica]

  • So che noi due non andiamo sempre d'accordo... Ma principalmente è perché tu sei un illustrissimo idiota. (Turk) [al dott. Cox]
  • Todd: Turk dovrebbe essere il responsabile perché ha una grande tecnica, è superefficiente, ha un gigantesco uccello, è abile con le procedure laparoscopiche, i pazienti lo amano molto e...
    Dott. Cox: Scusa, qual era il termine in mezzo?
    Todd: Laparoscopiche?
    Dott. Cox: Tu sei la miglior carta vincente che abbia reperito?
    Todd: Oh no, non sono il solo che lo appoggia... Vogliamo tutti Turk!

Episodio 17, La mia preoccupazione principale[modifica]

  • No, no, non si picchia mai. Se picchi qualcuno, la rabbia svanisce ed è tutto finito. Devi cercare di tenere quella rabbia, dentro di te, farla crescere, come... come se fosse un seme. Devi entrare nella testa di Liam, chiaro? Devi scovare le sue debolezze. Chissà... Ha paura del buio? È allergico a qualcosa? Saprebbe cavarsela in mare aperto? Ha un animaletto? Potresti convincere quell'animaletto a tradirlo? Ti faresti una plastica per raggiungere il tuo scopo? (Inserviente)
  • Un cambiamento ne genera un altro. (Inserviente)

Episodio 18, Il mio finale (parte 1)[modifica]

  • Ted: Oh mamma, mi ha sbagliato caffè...
    Carla: Come è?
    Ted: terra. [svuota il bicchiere e dentro c'è solo terra]
    Kelso: Forse il motivo è che ho detto a Donny che tu pensavi che il suo caffè sapesse di terra.
  • J.D.: Dottor Cox, dal momento che questo è il mio ultimo giorno, ti do un regalino come ringraziamento perché, secondo me, sei tu che hai fatto di me quello che sono oggi.
    Dott. Cox: Non puoi accusarmi di questo!
    Jordan: No... è troppo meschino!
  • Se sorprendi qualcuno con un'accusa, probabilmente ti dirà la verità. (Inserviente)
  • A volte devi andare avanti, non importa quanto sia terribile. (J.D.)
  • Se vuoi degli addii, forse devi chiederli. (Elliot)

Episodio 19, Il mio finale (parte 2)[modifica]

  • Una volta che hai l'informazione non puoi più fare finta. In questo modo il mio futuro è ancora mio. Può ancora essere quello che voglio. (Signor Stormwater) [È il figlio della malata di Huntington]
  • Raramente le cose vanno esattamente come si desidera, quindi a volte si trova il sistema per rimediare. (J.D.)
  • Sunny: Oh, finalmente se ne è andato. Ha fatto un sacco di storie per nulla, non trova? Cioè, il dottor Dorian era bravo, ma non era meglio di altri dottori.
    Dott. Cox: Tanto per la cronaca, era il migliore che avevamo in questa fogna. John Dorian era il primo e unico dottore che abbia mai incontrato che si preoccupasse come me. E non è importante il fatto che lui fosse un medico eccezionale. La cosa importante è che era... che è una persona eccezionale. Per questo la gente lo adora. E anche io. Era mio amico.
  • Una fine non è mai facile. Me la immagino così tanto nella mia testa che non potrà mai soddisfare le mie aspettative e finirò sempre per rimanere deluso. Non sono nemmeno sicuro del perché m'importi di come finirà tutto. Immagino che sia perché tutti crediamo che quello che facciamo sia molto importante, che le persone pendano dalle nostre labbra, che diano importanza a quello che pensiamo. La verità è che devi considerarti fortunato se anche solo di tanto in tanto fai sentire qualcuno, chiunque un po' meglio. In fondo è qualcosa che riguarda tutte le persone entrate nella mia vita, e mentre la mia mente mi ricordava le facce ho pensato anche alla mia famiglia, [...] ai colleghi, [...] agli amori perduti, [...] a quelli che ci hanno lasciato. [...] E come ho girato l'angolo sono venuti tutti da me, come un'onda di esperienze condivise. [...] E anche se mi sentivo al caldo e al sicuro, sapevo che doveva finire. Non è mai un bene vivere troppo a lungo nel passato, e per quanto riguarda il futuro, grazie a Dan, non sembra più così spaventoso... può essere quello che vuoi tu. (J.D.)
  • E chi dice che non accadrà? Chi può dirmi che le mie fantasie non si avvereranno... almeno questa volta? (J.D.)

Altri progetti[modifica]