Stereotipo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sullo stereotipo, sul luogo comune e sul cliché.

  • Adoro essere ridotta ad uno stereotipo culturale. (Io e Annie)
  • Alla fine, ogni cosa deve trovare la propria forma, anche le ribellioni. Tutto finisce per sprofondare nei grandi luoghi comuni della vita. (Sándor Márai)
  • C'è il malinteso concetto per cui un essere umano che ha raggiunto la presunta liberazione dagli stereotipi possa usare i medesimi per divertirsi. [...] Ma giocare con i simboli, e con gli stereotipi, presuppone una consapevolezza così potente e così granitica del gioco medesimo che è molto difficile non restarne scottati. (Loredana Lipperini)
  • C'è il mito e c'è lo stereotipo. In mezzo, un confine quasi invisibile. (Antonio Scurati)
  • Con lei non si può ansimare perché ansimare è un luogo comune, non si può gemere perché gemere è un luogo comune, non si può dire "ti amo" perché "ti amo" è un luogo comune... come fai ad avere un orgasmo senza che sembri un luogo comune? (E morì con un felafel in mano)
  • I luoghi comuni li usiamo tutti, è una questione di comodità e di pigrizia. (Luciano Satta)
  • Il luogo comune sa avere tutta l'apparenza della verità tanto che chi lo mette in dubbio viene molto spesso considerato più uno stravagante che un uomo sensato, più un esibizionista che una persona seria. (Dario Bernazza)
  • L'attribuzione a uno stereotipo non va vista come un'offesa, ma piuttosto come la possibilità di vedere dall'esterno i propri problemi, ridimensionandoli. (Derren Brown)
  • L'umorista tra l'altro è uno che istintivamente sente il ridicolo dei luoghi comuni e perciò è tratto a fare l'opposto di quello che fanno gli altri. (Achille Campanile)
  • La riflessione profonda, se espressa, cade facilmente nel luogo comune. (Marguerite Yourcenar)
  • La risata, il divertimento liberatorio sta proprio nello scoprire che il contrario sta in piedi meglio del luogo comune... anzi, è più vero... o almeno, più credibile. (Dario Fo)
  • Luogo comune. Pietra angolare e gloria imperitura della letteratura popolare. Concetto che sonnecchia avvolto in parole che fumigano. La saggezza di un milione di babbei espressa dagli epigrammi di uno sciocco. Fossile di sentimentalismo conservato in una roccia artificiale. Morale sprovvista di favola. Tutto ciò che è perituro in una verità ormai morta e sepolta. Una tazzina di caffè con uno schizzo di latte e moralità. (Ambrose Bierce)
  • Odia i luoghi comuni la contessa: | come fa dunque a non odiar sé stessa? (Mario Rapisardi)
  • Ulteriore questione: all'interno dello stereotipo di genere – interno, a sua volta, a quello dell'età – si trova, come in una scatola magica, uno stereotipo ancora più sottile, ma non meno insidioso. Quello della negazione. (Loredana Lipperini)
  • Un luogo comune diviene tale per la dose di verità che cela al suo interno. (Giorgio Faletti)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]