Pigrizia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla pigrizia.

  • È impossibile godere della pigrizia fino in fondo se non si ha parecchio lavoro da compiere. (Jerome K. Jerome)
  • È pigro l'uomo che può far di meglio. (Ralph Waldo Emerson)
  • La logica è una forma di pigrizia mentale. (Marcello Marchesi)
  • La mediocrità di spirito e la pigrizia producono più filosofi che non la riflessione. (Luc De Vauvenargues)
  • La pigrizia è il rifugio degli spiriti deboli. (Philip Stanhope)
  • La pigrizia è la ruggine della bellezza. (Gautama Buddha)
  • La pigrizia è madre. Ha un figlio, il furto, e una figlia, la fame. (Victor Hugo)
  • La pigrizia non lascia mai alcuna traccia di sé. (Samuel Smiles)
  • Oserò qui esporre che cosa prescriva la più grande, la più importante, la più preziosa regola di tutta l'educazione? Non già di guadagnare tempo, ma di perderne. (Jean-Jacques Rousseau)
  • – Sei la creatura più pigra della terra!
    – Sì! Lo festeggerei, ma mi costerebbe il titolo! (Garfield)
  • Tristizia è il terzo vizîo che nasce della mala volontà, e questo fa l'animo vizîoso e disordinato in ci[ò ch]e sí 'l fa pigro, [ch]e 'l bene che potrebbe fare no incomincia e lo incominciato non compie. Ed usasi questo vizîo per sei vie, ed ha catuna il suo nome per meglio averle a memoria. E quelli sono i vizî che nascono di Trestizia, e sono cosí nominati: Negrigenzia, Pigrizia, Tiepidità, Improvedenzia, Non intorno guardare, Ignavia. (Bono Giamboni)

Jules Renard[modifica]

  • Il lavoro pensa, la pigrizia sogna. Essa ha un suo modo molto cattivo di essere buona.
  • Non si deve credere che la pigrizia sia infeconda. Fa vivere intensamente, come una lepre in ascolto. Si nuota nella pigrizia come nell'acqua, ma ogni tanto si sfiorano le alghe del rimorso.
  • Vivo chiuso nella mia pigrizia come dentro una prigione.

Proverbi italiani[modifica]

  • A casa Poltroni è sempre festa.
  • A gatto che dorme non corre sorcio in bocca.
  • Al cattivo zappatore, ogni zappa dà dolore.
  • Al lavoratore trascurato, i sorci mangiano il seminato.
  • Al pigro è difficile ogni cosa.
  • Alla gente pigra il lavoro sfugge dalle mani.
  • Chi dorme grossa mattinata, va mendicando tutta la giornata.
  • Chi dorme non piglia pesci.
  • Chi non vuol far fatiche, il terreno gli produce ortiche.
  • Chi si alza tardi, si trascina tutta la giornata, e comincia appena il suo lavoro a notte.
  • Chi si cava il sonno, non si cava la fame.
  • Chi troppo dorme, nulla trova quando s'alza.
  • Dice il fuoco: "sta qui un poco"; dice il letto: "sta qui un pezzo".
  • I pigri hanno tutte le settimane sette giorni di festa, ma nessun santo.
  • Il bue pigro si spaventa quando vede il giogo.
  • Il caldo delle lenzuola non fa bollir la pentola.
  • Il campo dell'accidia è pieno d'ortiche.
  • Il campo della pigrizia è pieno di ortiche.
  • Il letto caldo fa la minestra fredda.
  • Il letto è la prigione dell'uomo pigro.
  • Il pigro cerca un padrone che gli dia sette vacanze la settimana.
  • Il pigro è sempre in bisogno.
  • Il sangue dei poltroni non si muove.
  • Io non posso e farò, son due pigre parole.
  • La mano pigra è la rovina di tutto il corpo.
  • La pigrizia e l'impudicizia sono sorelle.
  • La pigrizia è la chiave della povertà.
  • La pigrizia è la ruggine dell'anima.
  • La pigrizia è la stupidità del corpo, e la stupidità è la pigrizia dello spirito.
  • Le armi dei poltroni non tagliano né forano.
  • Letto e fuoco fan l'uomo da poco.
  • Molte volte si perde per pigrizia, quel che si è guadagnato per giustizia.
  • Nella casa del pigro tutto piange.
  • Nessun peso è più grave da sopportare di quello della pigrizia.
  • Non amare il sonno, affinché non ti opprima la miseria.
  • Non è col dir "miele miele", che la dolcezza viene in bocca.
  • Non fece mai prodezze la pigrizia.
  • Per causa del freddo il pigro non vuol arare, e cosi nel caldo gli tocca mendicare.
  • Per la via di "poi, poi", si arriva a casa di "mai, mai".
  • Pigrizia morì povera.
  • Pigrizia, lussuria, vino e gioco son le cattive radici di molti guai.
  • Quando dorme il giardiniere, il diavolo pianta la mal'erba.
  • Quando passa il lavoro, il pigro chiude l'uscio.
  • Uomo indolente non riempie il granaio.
  • Uomo lento non ha mai tempo.
  • Uomo poltrone, uomo poverone.
  • Volpe che dorme, vive sempre magra.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]