Otto von Bismarck

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Otto von Bismarck

Otto Eduard Leopold von Bismarck (1815 – 1898), politico tedesco.

Citazioni di Otto von Bismarck[modifica]

  • Il solo sano fondamento di un grande stato – e in ciò questo si distingue essenzialmente da un piccolo stato – è l'egoismo statale, non il romanticismo; e non è degno di un grande stato contendere per una questione che non rientra nel suo particolare interesse.[1]
  • La maggioranza ha molti cuori, ma manca di un cuore.[2]
  • La politica è l'arte del possibile, la scienza del relativo.[3]
  • [A chi gli chiedeva come si sarebbe comportato nel caso di uno sbarco degli inglesi nello Schleswig-Holstein] Li farò arrestare![4]
  • Nemmeno il re ha diritto di subordinare l'interesse dello stato alle sue simpatie o antipatie personali.[3]
  • [Guglielmo II di Germania] Non ha nessun senso nelle proporzioni![5]
  • Per amor del cielo, nessuna alleanza sentimentale in cui la consapevolezza della buona azione sia l'unico compenso per il nostro sacrificio.[3]
  • Quando si dice d'essere d'accordo su una certa cosa in linea di principio, significa che non si ha la minima intenzione di metterla in pratica.[6]
  • [...] una politica sentimentale non conosce reciprocità; è una particolarità esclusivamente prussiana.[7]

Attribuite[modifica]

Zeitungsschreiber ein Mensch, der seinen Beruf verfehlt hat.
Macht geht vor Recht

Discorsi[modifica]

  • Accetto con gratitudine la più aspra critica, se soltanto rimane imparziale. (30 novembre 1874)
  • Gli stupidi dicono che imparano dall'esperienza, io preferisco imparare dall'esperienza degli altri.
  • Mai fidarsi di un russo, perché un russo non crede neanche a se stesso.
  • Nei conflitti europei, per i quali non c'è un tribunale competente, il diritto si fa valere solo con le baionette. (22 gennaio 1864)[10]
  • Non si mente mai così tanto prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
  • Quanto più forti siamo, tanto meno probabile è la guerra. (11 gennaio 1887)
  • Un vero statista, quando gli viene a mancare il nemico, se lo deve inventare.

Citazioni su Otto von Bismarck[modifica]

  • E ghigno già oggi al pensiero di quando dirò «Bismarck» e tu dovrai ricordarti chi fosse: non hai idea di quanto sia fiera della sua immortalità la gente che mi circonda. (Kurt Tucholsky)
  • Otto von Bismarck-Shonhausen per l'unità germanica | si annette mezza Europa. (Rino Gaetano)
  • Tu sei la Forza. Avanti dunque o conte, | principe, duca, esci dal tuo maniero, | galoppa sulla cupa eco del ponte, || corri pel mondo, ancora tuo!... Guerriero | dalla lunga ombra, ferma il tuo cavallo | nel campo, sotto quello stormo nero! (Giovanni Pascoli)

Note[modifica]

  1. Citato in Fumagalli, pp. 607-608.
  2. Citato in Focus n. 62, p. 181.
  3. a b c Citato in Kissinger, p. 92.
  4. Citato in Fumagalli, p. 680.
  5. Citato in Cesare Marchi, in Le ultime monarchie, p. 33, 1973, Istituto Geografico De Agostini.
  6. Citato in Focus n. 117, p. 183.
  7. Citato in Kissinger, p. 91.
  8. Citato in Fumagalli, p. 267.
  9. Bismarck smentì sempre di aver pronunciato questa frase attribuitagli. Cfr. Fumagalli, p. 165.
  10. Citato in Focus n. 85, p. 180.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]