Pubblicità

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla pubblicità.

  • La pubblicità è il commercio dell'anima. (Marcello Marchesi)
  • La pubblicità è il rumore di un bastone in un secchio di rifiuti. (George Orwell)
  • La pubblicità è l'acceleratore del meglio e del peggio senza che nulla possa arrestare la velocità presa. (Jacques Séguéla)
  • La pubblicità è la più politica e la più ideologica e in assoluto la più efficace mediatrice di "valori". (Luciano Canfora)
  • "La pubblicità è necessaria" dice F.M., pontefice dell'advertising. "La gallina, quando ha fatto l'uovo, canta; l'anatra no. Nei negozi tutti chiedono uova di gallina, ma nessuno chiede uova di anatra. Chiaro?" (Marcello Marchesi)
  • La pubblicità è vecchia come il mondo. Infatti, come tutti sanno, cominciò il serpente a decantare a Eva le virtù della sua frutta. (Cesare Marchi)
  • La pubblicità ha spinto questa gente ad affannarsi per automobili e vestiti di cui non hanno bisogno. Intere generazioni hanno svolto lavori che detestavano solo per comperare cose di cui non hanno veramente bisogno. (Chuck Palahniuk, Fight Club (romanzo))
  • La pubblicità, infatti, può basarsi sull'impressione, può limitarsi a colpire l'immaginazione, mentre la propaganda deve indurre alla riflessione, al ragionamento, suscitando l'interesse per un argomento specifico, fornendo determinate informazioni e possibilmente, quando su un certo tema vi sono opinioni divergenti, controbattendo in maniera diretta o in modo allusivo la propaganda avversaria. (Albe Steiner)
  • La pubblicità insegna alla gente a non fidarsi del proprio giudizio. La pubblicità insegna alla gente ad essere stupida. (Carl Sagan)
  • La pubblicità si può descrivere come la scienza di fermare l'intelligenza umana per il tempo necessario a spillarle quattrini. (Stephen Leacock)
  • La pubblicità unisce sempre l'inutile al dilettevole. (Ennio Flaiano)
  • Le promesse, le grandi promesse, sono l'anima della pubblicità. (Samuel Johnson)

Nella fiction la fotografia non deve essere più bella di quella della pubblicità, se no la gente cambia canale. (Boris)

  • Sarei contro la pubblicità bieca della falsa motivazione, della falsa informazione; del "lava più bianco". Contro tutto quello che sfrutta la stupidità del pubblico. (Armando Testa)
  • Si possono conoscere gli ideali di una nazione attraverso la sua pubblicità. (Norman Douglas)
  • La pubblicità oggi sembra basarsi sull'avanzatissimo principio secondo il quale la più piccola unità modulare, se ripetuta in modo rumoroso e ridondante, finirà gradatamente per imporsi. Il principio del rumore viene spinto così fino al livello della persuasione, e ciò corrisponde di fatto alle tecniche del lavaggio del cervello. (Marshall McLuhan)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]