Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono

Immagine Logo thunderball de.svg.
Titolo originale

Thunderball

Lingua originale inglese
Paese Gran Bretagna, Stati Uniti d'America
Anno 1965
Genere spionaggio, azione, avventura
Regia Terence Young
Soggetto Ian Fleming, Kevin McClory, Jack Whittingham
Sceneggiatura John Hopkins, Richard Maibaum
Produttore Kevin McClory
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note
Premio Oscar per i migliori effetti speciali

Agente 007 – Thunderball: Operazione tuono, film angloamericano del 1965 con Sean Connery, regia di Terence Young.

Frasi[modifica]

  • Madame! Sono venuto a porgerle le mie... sincere condoglianze. Mio caro colonnello... una signora non si apre da sola la portiera dell' automobile. (James Bond)
  • A James Bond basta fare l'amore con una donna e lei comincia a sentire cori di angeli, tornando immediatamente dalla parte del Bene e della Virtù. Ma questo non vale per me. (Fiona Volpe)

Dialoghi[modifica]

  • Una donna: Sul feretro ci sono le stesse sue iniziali, signor Bond.
    James Bond: Per il momento, meglio a lui che a me.
    Una donna: Se non altro, le ha risparmiato il disturbo di eliminarlo. Il colonnello... è morto mentre dormiva, a quanto sembra. Sembra dispiaciuto di non averlo ucciso con le sue mani. Mh?
    James Bond: Infatti. Jacques Bouvoir ha assassinato uno dei miei colleghi.
    Una donna: C'è qualcos'altro che le "Deuxieme Bureau" può fare per lei, signor Bond? Mh?
    James Bond: Più tardi, forse. Come ho detto, più tardi. Allez!
  • James Bond: [Riponendo il jetpack nel bagagliaio della Aston Martin] Un uomo di mondo non dovrebbe esserne mai privo.
    Una donna: Mh! È meraviglioso!
    James Bond: Entri, presto!
    Una donna: Stanno arrivando!
  • Patricia: Che mestiere fai?
    James Bond: Viaggio... ho licenza di risolvere i problemi.
  • James Bond: Questo fucile è più adatto a una donna.
    Largo: Si intende di fucili, signor Bond?
    James Bond: No, mi intendo un po' di donne.
  • Emilio Largo: Pull! [Fa lanciare il piatto per il tiro al piattello], [Dopo che l'ha colpito mirando] Niente di più facile.
    James Bond: Ne farebbe lanciare uno per me?
    Emilio Largo: Ma certo, Pull!
    James Bond: È molto difficile, [Spara, colpisce il piattello senza mirare e commenta con un sorriso] No, invece è facile.
    Emilio Largo: [Guardando Bond in maniera sospettosa] Già.

Altri progetti[modifica]