Quantum of Solace

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Quantum of Solace

Immagine Quantum of Solace Logo.svg.
Titolo originale

Quantum of Solace

Lingua originale inglese
Paese Gran Bretagna, USA, Italia
Anno 2008
Genere spionaggio, azione, avventura
Regia Marc Forster
Soggetto Ian Fleming
Sceneggiatura Neal Purvis,
Robert Wade,
Paul Haggis
Produttore Barbara Broccoli, Michael G. Wilson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quantum of Solace, film angloamericano del 2008 con Daniel Craig, regia di Marc Forster.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Non pensavo che Vesper fosse così sentimentale... (James Bond)
  • Beh, allora non lo firmi. Ma lei deve sapere una cosa su di me e sulle persone con cui lavoro. Noi trattiamo con la destra e la sinistra, con dittatori e liberatori. Se l'attuale presidente fosse stato più disponibile non starei qui a parlare con lei. Quindi, se decide di non firmare, si sveglierà con le palle in bocca e un suo rimpiazzo più compiacente in piedi sopra di lei. Se dubita che sia così, mi spari, prenda quei soldi e si faccia una bella dormita. (Dominic Greene)
  • [Rivolto a Camille] Sul tuo viso c'è lo stesso sguardo di terrore che aveva tua madre. (Generale Medrano)
  • [Ultime parole rivolto a Bond] Ho risposto alle tue domande! Ti ho detto tutto quello che volevi sapere su Quantum! (Dominic Greene)
  • Non credo che ai morti interessi la vendetta. (Bond)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • M: Ma io devo sapere Bond, devo sapere che posso fidarmi di lei...
    Bond: E non lo sa...
    M: Solo un bastardo senza cuore non cerca di vendicarsi di chi ha ucciso la persona che amava...
    Bond: Non deve preoccuparsi per me... non gli darò la caccia comunque, lui non è importante... e neanche lei lo era.
  • [Durante l'interrogatorio di Mr.White]
    Bond: Vuole dirci per chi lavora?
    Mr. White: Sono sempre stato molto curioso di conoscerla... ho sentito parlare di lei da Vesper... sa il vero peccato è che, se non si fosse uccisa, avremmo avuto anche lei Bond. Sono sicuro che avrebbe fatto qualsiasi cosa per Vesper.
    M: Non siamo in Inghilterra e Dio solo lo sa dove sarà domani... il che dovrebbe suggerirle che prima o poi ci dirà con chi lavora... e più aspetterà, più renderemo dolorosa la confessione.
    Mr. White [si mette a ridere]: Voi non sapete assolutamente niente di noi.. [Ride ancora] È molto divertente perché noi siamo dall'altra che pensiamo "oh l'MI6, la CIA ci tengono d'occhio, ascoltano le nostre conversazioni.." ma la verità è che non sapete neanche che esistiamo!
    M: Ma ora sì, signor White... e impariamo alla svelta.
    Mr. White: Davvero... e allora la prima cosa che dovreste sapere è che noi abbiamo uomini ovunque... dico bene?
    [Mitchell, appartenente all'organizzazione di Mr. White e infiltrato nel MI6, spara ad un agente che assisteva all'interrogatorio. Bond si mette a rincorrerlo per Siena mentre è in corso il Palio]
  • Dominic Greene: Allora, abbiamo un accordo?
    Gregg Beam: Sì, noi non impediamo il colpo di stato in Bolivia e in cambio il nuovo governo dà all'America un'esclusiva sul petrolio che viene trovato.
    Dominic Greene: Se è il petrolio, che volete...
    Gregg Beam: Non avete trovato diamanti, no? [Ride] Ah, trivellare sotto terra vi ha permesso di tenere lontani i radar per molto tempo, ma non può comprare tutte quelle condutture senza che nessuno si incuriosisca. Dovremo verificare il giacimento.
    Dominic Greene: Io non ho neanche ammesso che ne esista uno. Avrete tutto questo gratis. Il Venezuela, Brasile, adesso la Bolivia... mentre voi siete occupati in Medio Oriente, il Sud America crolla come le tessere del domino. Non avete bisogno di un altro marxista che distribuisca le risorse nazionali al popolo, giusto?
  • Mathis [a Bond morente]: Per favore... resta con me... resta con me per favore... ti prego...
    Bond [prendendolo tra le braccia]: Vieni, okay.
    Mathis: Così va meglio...
    Bond: Mathis, il tuo nome in codice...
    Mathis: Sì...
    Bond: Non funziona granché.
    Mathis: Ci vogliamo perdonare?
    Bond: Non avrei dovuto lasciarti solo.
    Mathis [ultime parole]: Vesper... ha dato tutto per te... perdonala e perdona te stesso... [muore tra le braccia di Bond]
  • Camille: Qual è il tuo interesse per Greene?
    Bond: Tra le altre cose ha tentato di eliminare una persona amica [M] .
    Camille: Una donna?
    Bond: Sì, ma non è come pensi.
    Camille: Tua madre?
    Bond: A lei piace pensarlo.
  • Ministro degli esteri: Qual è la scusa di Bond oggi, ha un certificato di non vedente?
    M: No, Ministro.
    Ministro degli esteri: Non credo che occorra dirle quanto è irritato il Primo Ministro.
    M: Con tutto il rispetto, il Primo Ministro ha la mia linea diretta.
    Ministro degli esteri: E l'avrebbe usata, se avesse voluto parlarle. Mi dispiace M, le cose sono cambiate. Dopo lunghe discussioni con i cugini americani, gli interessi del signor Greene e i nostri coincidono.
    M: Ministro, quell' uomo è la pedina fondamentale di una delle più pericolosi e potenti organizzazioni...
    Ministro degli esteri: Di cui non abbiamo mai sentito parlare. La politica estera non può basarsi su sospetti e insinuazioni.
    M: Allora ci dia il tempo di raccogliere prove per prendere decisioni basate su dati concreti.
    Ministro degli esteri: Va bene. Diciamo che ha ragione, che Greene è un cattivo; se ci rifiutassimo di trattare con i cattivi, non faremmo affari con nessuno. Il mondo sta esaurendo il petrolio, i russi giocano in singolo, gli americani e i cinesi si spartiscono ciò che rimane. "Giusto e sbagliato" non c'entrano. Noi agiamo in base alla necessità. Bond è fuori controllo, chi ci dice che non sia stato corrotto? Gli metta il guinzaglio, o gli americani lo sopprimeranno.

Citazioni su Quantum of Solace[modifica]

  • [Nel 2020] All'inizio della mia carriera ero povera in canna e desiderosa di lavorare e guadagnarmi da vivere. Mi criticano ancora per aver accettato il ruolo in Quantum of Solace, ma avevo 21 anni, avevo un debito universitario sulle spalle e, insomma... era un film di James Bond. Crescendo mi sono resa conto di quanto ci fosse di sbagliato con le donne di Bond. Strawberry avrebbe dovuto dire di no e indossare scarpe basse. (Gemma Arterton)

Altri progetti[modifica]