Ribelle - The Brave

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Brave)
Jump to navigation Jump to search

Ribelle - The Brave

Immagine Brave Logo Black.svg.
Titolo originale

Brave

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2012
Genere animazione, commedia, avventura
Regia Mark Andrews, Brenda Chapman
Soggetto Brenda Chapman
Sceneggiatura Brenda Chapman, Irene Mecchi
Produttore Katherine Sarafian
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note
  • Vincitore di 1 premi Oscar (2013):
    • Miglior film d'animazione

Ribelle – The Brave, film d'animazione statunitense del 2012, regia di Mark Andrews e Brenda Chapman.

Frasi[modifica]

  • In ogni leggenda c'è sempre un pizzico di verità. (Merida)
  • Merida, una principessa non posa le sue armi sul tavolo. (Regina Elinor)
  • Io gareggerò per ottenere la mia mano! (Merida)
  • Voglio un incantesimo che cambi mia madre che cambi il mio destino. (Merida)
  • Se il destino vuoi cambiare, dentro devi guardare e lo strappo dall'orgoglio causato riparare. (Strega)
  • Seguire il proprio cuore e trovare l'amore con i propri tempi. (Merida)
  • Principessa o no, imparare a combattere è essenziale. (Re Fergus)
  • Avete sentito? C'è qualcosa che non va. (Re Fergus)
  • Alcuni dicono che al destino non si comanda, che il destino non è una cosa nostra. Ma io so che non è così. Il nostro destino vive in noi, bisogna soltanto avere il coraggio di vederlo. (Merida)
  • Alcuni dicono che il nostro destino è legato alla terra, che essa fa parte di noi quanto noi di essa... Altri dicono che il destino è intrecciato come un tessuto, cosicché il nostro destino ne intreccia molti altri... È la cosa che tutti cerchiamo di cambiare o lottiamo per cambiare, alcuni non lo trovano mai ma ci sono quelli che vi sono guidati! (Merida)

Dialoghi[modifica]

  • [Durante la presentazione dei pretendenti]
    Re Fergus: Clan Macintosh !
    Soldati del Clan Macintosh [in coro]: MACINTOSH !
    Lord Macintosh : Vostra maestà, presento a voi il mio rampollo ed erede, che ha difeso le nostre terre dagli invasori del Nord e che solo con l'aiuto della sua spada infallibile, ha sbaragliato 1000 nemici !
    [il Giovane Macintosh fa la sua performance acrobatica con la spada]
    Soldati del Clan Macintosh [in coro]: MACINTOSH !
    [Merida non è divertita e si copre gli occhi]
    Re Fergus: Clan McGuffin !
    Soldati del Clan McGuffin [in coro]: MCGUFFIN !
    Lord McGuffin: Vostra maestà, vi presento il mio primogenito che ha affondato le navi vichinghe e a mani nude ha sbaragliato 2000 nemici !
    [il Giovane McGuffin con un'espressione preoccupata prende un tronco grosso e lo spezza]
    Soldati del Clan McGuffin [in coro]: MCGUFFIN ! [Merida sbircia il Giovane McGuffin]
    Re Fergus: Clan Dingwall !
    Soldati del Clan Dingwall[in coro]: DINGWALL !
    Lord Dingwall: Vi presento il mio unico figlio ! Era assediato da 10000 romani e ha annientato un'intera flotta, usando un braccio solo ! Con una mano ... ehm ... [mette in mostra il Giovane Dingwall] Con una mano governava la sua nave e con l'altra brandiva la sua possente spada facendo a pezzi l'intera flotta nemica !
    Tizio [da lontano]: Balle !
    Lord Dingwall: Come ?!?! Ti ho sentito !!! Avanti, dimmelo in faccia ! O avete paura eh, impertinenti, di scompigliarvi la capigliatura ?!?!
    Lord Macintosh : Ma noi li abbiamo i capelli !
    Lord McGuffin: E tutti i denti !
    Giovane McGuffin: Se fosse nel mento io e lui sul groppizio si va!
  • [Dopo che Merida ha fatto la sua brutta figura alla gara di tiro con l'arco]
    Regina Elinor [arrabbiatissima]: Dannazione ! Ne ho abbastanza di te, signorina !
    Merida: Sei tu quella che vuole dirmelo !
    Regina Elinor: Li hai offesi tutti [i capi-clan e i loro figli pretendenti] ! E hai offeso me !
    Merida [cerca di difendersi ma invano]: Ho seguito le regole !
    Regina Elinor: Non sai quello che hai fatto ! Per colpa tua il regno sarà messo a terra e a fuoco se non vi porrai rimedio !
    Merida: Mi vuoi ascoltare ?!?!
    Regina Elinor [molto decisa]: IO SONO LA REGINA !!! TU DEVI ASCOLTARE ME !!!
    Merida: AAAAARRRGHHHH ! È così ingiusto !
    Regina Elinor [scioccata e umiliata]: Ingiusto ?!?!
    Merida: Non t'importa niente di me ! Questa storia del matrimonio, è quello che vuoi tu ! Ti sei mai chiesta che cosa voglio io ?!?! No !!! [La regina madre la guarda adirata] Non fai altro che cosa devo fare, che cosa non devo fare cercando di diventare come te ! Bhè, io non voglio diventare come te !!!!
    Regina Elinor [offesissima]: Ti comporti come una bambina !
    Merida [puntando la spada verso l'arazzo cucito dalla regina]: Tu sei ... un mostro ! Ecco cosa sei !
    Regina Elinor: Merida !!!!
    Merida: Io non sarò mai come te !
    Regina Elinor: No ! Non farlo !
    Merida: Preferisco ... [taglia l'arazzo con la spada] morire che essere come te !!!!
    Regina Elinor [più arrabbiata di prima]: Tu sei una principessa ! [le strappa la spada dalle mani e le toglie l'arco] Esiguo che tu ti comporti come tale ! [Butta l'arco della figlia sul fuoco]
    Merida [si dispera]: No ! [fugge piangendo dall'ira]
    Regina Elinor: Merida !!!! Merida !!!! [si volta verso il camino e nota che l'arco è bruciato] Santo cielo ! [S'inginocchia e presa dai rimorsi si dispera e si mette a piangere]

Altri progetti[modifica]