Toy Story - Il mondo dei giocattoli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Toy Story - Il mondo dei giocattoli

Immagine Toy Story logo.svg.
Titolo originale

Toy Story

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1995
Genere animazione
Regia John Lasseter
Sceneggiatura John Lasseter, Peter Docter, Andrew Stanton, Joe Ranft
Produttore Bonnie Arnold, Ralph Guggenheim
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note
  • Academy Special Achievement Award 1996

Toy Story – Il mondo dei giocattoli, film d'animazione statunitense del 1995, regia di John Lasseter.

Incipit[modifica]

Andy (con Mr. Potato): "Mani in alto! Tutti! Questa è una rapina! Che nessuno si muova! E adesso, vuotate la cassaforte! [Andy svuota Hamm] Hahaha! Soldi, soldi, soldi!"
Andy (con Bo Peep): "Fermati, patatone cattivo!"
Andy (con Mr. Potato): "Zitta Bo! O le tue pecore faranno una brutta fine!"
Andy (con le pecore): "Aaaiuuutooo!"
Andy (con Bo Peep): "Oh no, le mie povere pecore, fate qualcosa, aiuto!" [Andy dispone Woody e gli tira la cordicella]
Woody: "Mani in alto!!!"
Andy (con Mr. Potato): "Oh no! Lo sceriffo Woody!"
Andy (con Woody): "Sono qui per arrestarti, Bart il Guercio!"
Andy (con Mr. Potato): "Ehi! Come hai fatto a riconoscermi?"
Andy (con Woody): "Verrai con me senza fare storie!"
Andy (con Mr. Potato): "Non puoi toccarmi, sceriffo: ho portato il mio feroce cane con scudo galattico!" [Andy dispone Slinky]
Andy (con Woody): "Ed io ho portato il mio dinosauro, che mangia cani con scudo galattico!" [Andy dispone Rex] "Ti metto in prigione, Bart! Saluta tua moglie e i tuoi patatini!" [mette Mr. Potato nel lettino della sorellina Molly]

Frasi[modifica]

  • "Dai tre anni in poi" dice la mia scatola: "Dai tre anni in poi"! Non dovrei fare da babysitter ai mocciosetti! (Mr.Potato)
  • Per la peppa e la peppina! (Slinky Dog)
  • Verso l'infinito... e oltre! [grido di battaglia] (Buzz Lightyear)
  • Se ne accorgeranno, sono io il giocattolo preferito da Andy! (Woody) [riferito a Buzz Lightyear]
  • Io davvero mi chiedo perché | quando tutto va bene | è già tempo di accorgersi che | tanto bene non va. | Perché un giorno sei lì e dallo spazio | ti arriva un bel tipo | e poi capitano le cose più strane a te. | Che strane cose che a me | Che strane | Che strane cose che | Che succedono a me. | Erano tutti amici miei | ma adesso non lo so | e sto qui a lottare per vivere. | Ero un grande (grande) | rispettato (rispettato) | ed ora non più | e l'amore poi, lei dove è andata non so. | E da quel giorno penso | Che strane cose che a me | Che strane | Che strane cose che | Che succedono a me. | Che strane cose che a me | Che strane | Che strane cose che | Che succedono a me | Che strane... (Woody)
  • È più sicuro nell'abitacolo, dice. Che idiota! (Woody) [riferito a Buzz Lightyear]
  • Ingresso autorizzato. Benvenuti al Pizza Planet. (Guardia robotica del Pizza Planet)
  • Dottore! C'è riuscito! (Sid Philips) [in falsetto]
  • Moriremo di certo... Io me ne vado! (Woody)
  • [Con la torcia in mano, mentre cerca Buzz] Ehi ragazzi, credo di averlo trovato... Buzz, sei tu?? [Un gatto miagola tra i cespugli] Tutto pelo! Vuoi toglierti di mezzo? Stai interferendo con le operazioni di ricerca! (Rex)
  • Vi porto a casa mia... a divertirci! [Ridacchia in modo malvagio] (Sid Philips) [riferito ai giocattoli Woody e Buzz Lightyear, che evidentemente intende maltrattare]
  • Dove nessun altro mai | è arrivato mai | la mia nave ci può andar | è un sogno che fa male. | Ora so perché son qui | e a cosa servo io | lo so, io non volerò più.| No! Non è così!! | Io potrei volare anche più su | Più del sole potrei | Dove volan gli dei | Volerei! | Ma lo so, io non volerò più.
Out among the stars I sail| way beyond the moon | In my silver ship I sail | A dream that ended too soon | Now I know exactly who I am | and what I'm here for | and I will go sailing no more | No! It can't be true!! | I could fly if I wanted to | Like a bird in the sky | If I believed I could fly | Why I'd fly! | Clearly I will go sailing no more. (Buzz Lightyear)
  • Macellaio! Maniaco Omicida! Risparmiatelo per il giudice! Spero che ti strappino l'amplificatore dal petto!! [A Woody] (Mr.Potato)
  • È arrivato! È arrivato finalmente! Hahahaha! Il Big One! [legge] "Estremamente pericoloso: tenere fuori dalla portata dei bambini..." Grande! Che cosa faccio saltare in aria? Vediamo... dov'è quello stupido pupazzo cowboy?... [calpesta il braccio sano di Buzz] ... Sì! Ho sempre sognato di mandare un astronauta nello spazio! Sì... [fuori si scatena un acquazzone] Oh, no! Ah, non ci voleva! [con voce pomposa, da speaker tv] Vi parla Sid Philips. Il lancio della navetta spaziale è stato rimandato a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Per domani si prevede... cielo sereno! Hahahahahaha! [in falsetto] Sogni d'oro! (Sid Philips)
  • Senti...In quella casa c'è un bambino che ti trova fantastico, Buzz, e non perché sei uno Space Ranger, amico mio, ma perché sei un giocattolo, sei il suo giocattolo! (Woody)
  • Oddio, come faccio adesso! Forza Woody... pensa! [vede uscire i giocattoli di Sid] Ragazzi! [il suo grido li spaventa] Nonononono, aspettate! Ascoltatemi, vi prego! Là sotto c'è un bravo giocattolo che... che salterà in mille pezzi tra pochi minuti... E solo per colpa mia! Dobbiamo salvarlo e... mi serve il vostro aiuto! [Baby Face esce dal nascondiglio e si avvicina incuriosito a Woody] Ti prego! È un mio amico, ed è l'unico che mi è rimasto. [Woody e i giocattoli, riconciliatisi, elaborano un piano] Saremo costretti a violare qualche regola. Ma se funzionerà, staremo tutti meglio! Allora, ascoltate bene. Ho bisogno di Pompetta qui, Anatroccolo qui... Gambe? Tu con Anatroccolo. Io e Ruota Libera aspetteremo il segnale per muoverci, chiaro? Ok? Ai vostri posti! (Woody)
  • Caricate la rana! (Woody)
  • Cotechino all'attaccoooooh!! [grido di battaglia] (Hamm)
  • Un momento! Ho appena acceso un razzo... i razzi esplodono...! (Woody)
  • Allora devo radermi...! (Mr. Potato quando arriva Mrs. Potato)

Dialoghi[modifica]

  • Mr. Potato [con i pezzi della faccia montati a caso]: Ehi, Hamm, guarda, sono un Picasso!
    Hamm: Non l'ho capita.
    Mr. Potato: Ignorante d'un maiale! [rivolto a un altro giocattolo dall'aspetto di un disco nero] Cos'hai da guardare con quella faccia da padella?!
  • Rex: Come sarebbe: la festa si fa oggi? Il suo compleanno è fra una settimana!
    Hamm: Ma che sta succedendo qui, la mamma di Andy dà i numeri?
    Woody: Beh, evidentemente preferisce che la festa si faccia prima del trasloco! Non capisco la vostra preoccupazione!
    Mr. Potato: Ah, certo che non si preoccupa! È il preferito di Andy dai tempi dell'asilo!
    Slinky: Su, andiamo! Smettila, Mr. Potato! Se Woody dice che non c'è da preoccuparsi, per me basta e avanza! Finora Woody non ci ha mai consigliato male!
    Woody: Basta, ragazzi! Ogni Natale, compleanno, la stessa storia!
    Rex: E se a Andy regalassero un altro dinosauro, uno di quelli cattivi? Non credo che sarei capace di sopportare l'abbandono!
    Woody: Ascoltate, nessuno verrà rimpiazzato! Stiamo parlando di Andy. Non lo dimenticate... Non ha nessuna importanza per quanto tempo gioca con noi... L'importante è che siamo qui quando Andy ha bisogno di noi! Solo questo è il nostro compito.
    Hamm: Scusate, mi dispiace interrompere l'assemblea, ma... Sono arrivati!!! Ospiti con regali!
    Woody: State calmi! L'assemblea della giornata...
  • Hamm: Mamma mia, guardate quanti giocattoli!
    Mr. Potato: Io non vedo un accidente!
    Hamm: Sì, signori. Finiremo al mercato delle pulci o un tempo o un mese.
    Rex: Vedi qualche dinosauro, o roba simile?
    Hamm: Oh, santa mortadella, sono ancora impacchettati!
  • Slinky: Woody! Ma che cosa ci fai sotto il letto?
    Woody: Niente! Niente, sono sicuro che Andy è soltanto un po' distratto, tutto qui. Troppi dolci e gelati, immagino. Un gesto maldestro!
    Mr. Potato: Il signor "Maldestro" come lo chiami tu hai preso il tuo posto.
    Rex: Sei stato rimpiazzato?
    Woody: Che cosa vi ho detto poco fa? Nessuno verrà rimpiazzato!
  • Woody: Sembra che non abbiano mai visto un giocattolo nuovo!
    Bo Peep: Ma scusa, è ovvio! Ha più accessori lui di un coltello in dotazione all'esercito svizzero!
    Buzz Lightyear [a Slinky che stava toccando il tasto del laser]: Ah, ah, ah, attenzione, meglio non trovarsi sulla traiettoria del laser.
    Mr. Potato: Ha il laser! Com'è che tu non ce l'hai il laser, Woody?
    Woody: Quello non è un laser, mmm, è una semplice lampadina!
    Hamm: Ma cos'è?
    Mr. Potato [sottovoce]: Invidia del laser...
    Woody: Basta, diamoci un taglio! Senti... siamo di nuovo colpiti dal nuovo giocattolo?
    Buzz Lightyear: Giocattolo?
    Woody: Si, giocattolo. Gio-cat-to-lo!
    Buzz Lightyear: Scusa, forse la parola che stai cercando è: "Space Ranger".
    Woody: Oh, mamma... La parola che sto cercando non la posso dire, perché qui ci sono dei giocattoli minorenni!
    Mr. Potato: Siamo un po' permalosetti, eh?
    Rex: Oh, signor Lightyear, mi scusi, sono curioso, che cosa fa uno Space Ranger, esattamente?
    Woody: Ma lui non è uno Space Ranger! Non combatte i cattivi, non spara laser, e tanto meno vola!
    Buzz: Scusa, permetti? [apre le ali]
    Giocattoli: Woo-hoo!
    Hamm: Un'apertura d'ali notevole! Veramente?
    Woody: Una cosa? Cosa?! Sono ali di plastica, non può volare!
    Buzz Lightyear: Sono in legaterillio o carbonica, e si dia il caso che io possa volare.
    Woody: No, non puoi.
    Buzz Lightyear: Ha, ha, sì. Io posso.
    Woody: Non puoi!
    Buzz Lightyear: Posso!
    Woody: Non puoi!
    Buzz Lightyear: Posso!
    Woody: Non puoi, non puoi, non puoi!
    Buzz Lightyear: Potrei volare in questa stanza ad occhi chiusi!
    Woody: D'accordo, signor fanfarone! Dimostralo!
    Buzz Lightyear: L'hai voluto tu! Fate largo, ragazzi. Verso l'infinito... e oltre! [Si lancia dal pomo del letto, atterra su uno scivolo da cui viene scagliato per aria. Le sue ali rimangono incastrate in un aereo appeso al soffitto, e in questo modo riesce a compiere un volo plané per poi atterrare con aria trionfante proprio davanti a Woody] Posso!
  • Woody [Esce dal baule dei giocattoli, respirando come affannato]: Finalmente! Aaaaaah! [si tocca la testa] Chi mi ha preso il cappello?!
    Squalo di plastica [con il cappello di Woody in testa]: Guardate! Sono Woody! Tutti giù dal letto!
    Woody: Hahaha. Hahaha. Dammelo! [Si riprende il cappello]
  • Bo Peep: Non prendertela così, Woody.
    Woody: Uhm, prenderla come? Non capisco... di che parli? Chi?
    Bo Peep: Ho visto anch'io che Andy è entusiasta di Buzz! Ma tu sai che ci sarà sempre un posto speciale per te.
    Mr. Potato: Come no, in soffitta. Hehehe!
    Woody: Adesso basta! Basta!!
  • Buzz Lightyear [da sotto la sua scatola, che sarebbe la sua astronave che starebbe riparando]: Striscia collante monodirezionale.
    Robottino: Nastro adesivo per il signor Lightyear.
    Woody: Senti un po', scemo spaziale, devi stare lontano da Andy! È mio, e nessuno riuscirà a portarmelo via, mi hai capito?!
    Buzz Lightyear: Ma di che cosa stai parlando? Allora, dov'è quella striscia collante? [Ritorna al lavoro, ma Woody lo riporta di fronte a sé]
    Woody: E c'è un'altra cosa: smettila con questa storia di missioni spaziali! Mi stai facendo innervosire!
    Buzz Lightyear: Vuoi inoltrare al Comando Stellare una nota di biasimo?
    Woody: Whoaaa, okay, whoa, allora preferisci le maniere forti, eh!?
    Buzz Lightyear: È meglio che lasci perdere, cowboy!
    Woody: Ah, sì?!? Mister Galassia!! [gli apre il casco e Buzz ansima, per poi capire che riesce solo a respirare]
    Buzz Lightyear: Qui l'aria non è tossica...! Ma sei pazzo di aprire il mio casco su un pianeta sconosciuto?! La missione poteva rischiare i miei occhi dalle orbite!
    Woody: Come sarebbe? Tu credi veramente di essere Buzz Lightyear?! Hahaa! Ma io pensavo che tu stessi facendo la scena: "Ehi, ragazzi, guardate, vi presento il VERO Buzz Lightyear!"
    Buzz Lightyear: Mi prendi in giro, o sbaglio?!
    Woody: Oh, no. No, no, no, no, no... Buzz, guarda, un alieno!
    Buzz: Dove?!
    Woody: Haaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahahahahahahahahahahahaaaaa! [cade a terra dalle risate]
  • Buzz Lightyear: Comunque, dobbiamo fare qualcosa.
    Bo Peep: Che cosa vuoi fare? Scendi subito!
    Buzz Lightyear: Darò una lezione a quel ragazzino.
    Woody: Oh, certo! Polverizzalo... col tuo micidiale laser! [preme il pulsante del laser di Buzz, spaventandolo]
    Buzz Lightyear: Attento, non toccare! È solo estremamente pericoloso!
    Lenny: L'accende, l'accende! Faccia a terra!
    Buzz Lightyear: Giù!
  • Buzz [dopo che Sid ha fatto saltare in aria Johnny Combat]: Avrei potuto fermarlo...
    Woody [ironico]: Eh, Buzz, mi piacerebbe tanto vederti provare... ancora di più vederti sparire in quel cratere!
    Bo Peep: Prima traslochiamo, meglio è...
  • Mamma di Andy  : Tutto questo impacchettare mi ha fatto venire fame, ti va andare a cenare al Pizza Planet?
    Andy: Pizza Planet? Forte!
    Mamma di Andy: Allora lavati le mani, io preparo Molly.
    Andy: Posso portare qualche giocattolo?
    Mamma di Andy: Puoi portarne solo uno.
    Andy: Solo uno?
  • Woody [trovandosi sull'auto della mamma di Andy, mentre quest'ultimo e lei stanno facendo benzina]: Ecco, e adesso? Come faccio a convincere gli altri che si è trattato di un incidente? [vede Buzz sul finestrino di sopra dell'auto] Buzz?! Buzz! Haha! Sei vivo! Fantastico! Oh, sono salvo, sono salvo! Andy ti troverà qui... ci riporterà tutti e due in camera sua... e tu... potrai dire agli altri che tutta questa storia non è che un grosso malinteso. Eh? Non è così? Amico mio?
    Buzz Lightyear [molto serio]: Voglio che tu sappia che, nonostante tu abbia cercato di eliminarmi, la vendetta è un sentimento totalmente sconosciuto sul mio pianeta.
    Woody: Oh! È molto bello.
    Buzz Lightyear: Ma ora non siamo sul mio pianeta... o sbaglio?!
    Woody: No... [Buzz si scaglia rabbiosamente su Woody, facendoli cadere entrambi dall'auto] Ok. Fatti sotto. Vuoi assaggiare i miei pugni? [si picchiano]
  • Woody [dopo che Andy e la madre sono ripartiti in auto senza di loro]: Ma non s'è accorto che non ci sono più?! Mi sono perso? Boo-hoo-hoo!! Sono un giocattolo smarriiito!!!
    Buzz Lightyear [via radio]: Buzz Lightyear, rapporto missione, sono con lo sceriffo locale in una gigantesca stazione di rifornimento...
    Woody: Maledetto! [in quel momento arriva un grosso camion, e i due ci si nascondono sotto]
    Buzz Lightyear [via radio]: Secondo il mio nava-computer...
    Woody: Chiudi il becco! Sta' zitto, brutto idiota!
    Buzz Lightyear: Sceriffo, non è il momento per il panico.
    Woody: È il momento ideale per il panico! Mi sono perduto, Andy è andato via, tra due giorni c'è il trasloco, ed è tutta colpa tua!
    Buzz Lightyear: Mia?! Colpa mia?!! Se tu non mi avessi spinto giù dalla finestra...
    Woody: Ma come, se tu non fossi arrivato con la tua stupida astronave di cartone a rubarmi tutte le cose più importanti per me!
    Buzz Lightyear: Non dire a me quello che è importante! Per causa tua la sicurezza dell'Universo adesso è in pericolo!
    Woody: Cosa?! Ma di che cosa stai blaterando?!?
    Buzz Lightyear: In questo momento, appostato ai margini della galassia, l'imperatore Zurg sta costruendo un'arma capace di distruggere tutto quanto l'intero pianeta. Solo io possiedo le informazioni che rivelano il punto debole di quell'arma... E tu, amico mio, sei il responsabile del mio mancabile incontro con il Comando Stellare!
    Woody: Tu... sei... solo... un giocattolo! Tu non sei il vero Buzz Lightyear, tu sei ... un pupazzo meccanico! Tu sei solo... un balocco per bambini!
    Buzz Lightyear: Sei uno strano e triste omuncolo, e ti compatisco. Addio!
    Woody: Massì, va' al diavolo, lunatico! "E tu, amico mio, sei il responsabile del mio mancabile incontro con il Comando Stellare"! [vede arrivare il furgone del Pizza Planet] Pizza Planet? Andy! Oh no... non posso tornare a casa senza Buzz! [a Buzz, che si sta allontanando] Buzz! Buzz, torna indietro!
    Buzz Lightyear: Vattene via!
    Woody: No, Buzz, torna qui, ho trovato... ho trovato un'astronave! [sarebbe il furgone] C'è una nave spaziale, Buzz!
    Buzz Lightyear: E sei sicuro che questo cargo spaziale tornerà alla base, quando avrà sganciato le vettovaglie?
    Woody: Ha-ha. E una volta giunti là, troveremo un mezzo che ci riporterà a casa.
  • Woody: Di qua! Ho visto un'astronave bellissima!
    Buzz Lightyear: Con i motori iperturbo?
    Woody: Iperturbo, tritaturbo, e astrologica!
    Buzz Lightyear: Ma dov'è? Io qui non vedo nessuna... [vede la macchina distributrice di giocattoli] astronave!
    Woody: È lì, non la vedi? Ok, Buzz, preparati... attento... pronto, Buzz? Al mio via saltiamo nel cestello! Buzz! [Buzz è già saltato dentro alla macchina distributrice di giocattoli] Oh! [È costretto a seguire Buzz] No! Ma succedono tutte a me?!
    Buzz Lightyear: È un'emergenza intergalattica, devo requisire il veicolo e raggiungere il settore dodici. Chi comanda, qui?
    Omini Verdi: L'Artiglio! [indicano la pinza guidata dal giocatore tramite il joystick] L'Artiglio è il nostro padrone! È lui che sceglie chi deve andar via o chi rimane!
    Woody: Uno più scemo dell'altro!
    Sid: Ehi, ciccione hai un po' di cervello in testa? Bevi questo! [Sid prende a martellate un gioco]
  • Buzz Lightyear: Da qui riesco a vedere la tua dimora, sei a casa ormai.
    Omino Verde: Ecco il nirvana! Il mistico cancello ci aspetta!
    Woody: Volete stare zitti?! Non avete ancora capito, idioti!? Una volta entrati in casa di Sid, non ne usciremo più vivi!
  • Sid Phillips: Hannah! Ehi, Hannah!
    Hannah Phillips: Cosa c'è?
    Sid Phillips: È arrivato un pacco per me?
    Hannah Phillips: Che ne so?
    Sid Phillips: Come sarebbe a dire, "Che ne so?"?
    Hannah Phillips: Che-non-lo-so!
    Sid Phillips: Oh no, Hannah!
    Hannah Phillips: Cosa c'è?
    Sid Phillips: Guarda Jenny! [Le ruba Jenny, la sua bambola]
    Hannah Phillips: Ehi!
    Sid Phillips: È malata!
    Hannah Phillips: No! Non è vero!
  • Buzz Lightyear: Sono... cannibali!
    Woody: Aaah!
    Buzz Lightyear: May day! May day! Buzz Lightyear a Comando Stellare! Comando Stellare, mi ricevete? Passo! Da questo momento, ho tolto la sicura al laser!
    Woody: Bravo, perfetto! Così li facciamo secchi con la luce della lampadina!
  • Woody: La porta! È aperta, siamo liberi!
    Buzz Lightyear: Non sappiamo cosa ci aspetta, là fuori!
    Woody: Io lo so cosa... [Arrivano i giocattoli di Sid] Aaaah! Ci mangeranno vivi, Buzz! Fa' qualcosa!
    Buzz Lightyear: Proteggi gli occhi!... [Attiva la sua lampadina laser] Non funziona. Eppure l'ho caricato prima di partire!
    Woody: Smettila idiota, sei un giocattolo! Usa il programma "Mossa di Karate"!
    Buzz Lightyear: Ehi! Ehi! Woo! Cosa fai! Woo!
    Woody: Fate largo! Indietro, selvaggi! Via!
    Buzz Lightyear: Sceriffo, smettila!
    Woody: Peccato ragazzi, la cena è rinviata!
  • Buzz Lightyear [Vestito da bambola, e in profondo delirio da depressione]: Finito! È tutto finito! Andato! "Ciao ciao, ci vediamo dopo..."
    Woody: Ma che cosa ti è successo?
    Buzz Lightyear: Un giorno sei il difensore dell'intera galassia, e il giorno dopo improvvisamente ti ritrovi a trangugiare tè con... Maria Antonietta e la sua adorabile sorellina! [Ridacchia delirante] Eh eh eh eh eh eh.
    Woody: Credo che tu abbia bevuto abbastanza tè per oggi. Vieni, andiamo via di qui, Buzz.
    Buzz Lightyear: Non capisci niente! Non li vedi il cappellino e il grembiule? Io sono la signora Nesbit! [Ride in maniera delirante]
    Woody: Falla finita! Basta! [lo colpisce con il suo braccio staccato mentre ride per farlo tornare in sé]
    Buzz Lightyear: Io-io... mi dispiace, Woody, avevi ragione tu. Sono solo un po' depresso. Tutto qui. Posso superare questo momento. [Cade in ginocchio disperato] Non è vero! Sono un bugiardo! Guardami! Non riesco nemmeno a volare giù da una finestra! [Woody inizia ad avere un'illuminazione] Però il cappellino mi stava bene, dimmi che mi stava bene! Il grembiule mi sembra un po' esagerato...
    Woody: Giù dalla finestra? Buzz, sei un genio! Andiamo, seguimi!
    Buzz Lightyear: ...dieci anni di carriera buttati al vento!
  • Mr. Potato: Per mille tuberi col turbante, è Woody!
    Hamm: È in casa del pazzo criminale!
  • Woody: No no! No no no no no! Tu hai... hai frainteso, Mr. Potato! Sta benone, Buzz! È proprio qui vicino a me!
    Mr. Potato: Sei un bugiardo!
    Woody: Ma no, non è vero! Buzz, vieni qui! Vieni a dire ai nostri amici giocattoli che non sei affatto morto!... Solo un secondo! Ti decidi a venire e a darmi una mano?! [Buzz gli lancia il braccio staccato] Ah ah ah ah ah ah ah ah. Molto spiritoso. È una faccenda seria!
  • Woody: Uhm... ciao! Buzz, perché non saluti anche tu gli amici che sono là? [Usa il braccio staccato di Buzz e tenta di imitare la sua voce] Salve, amici! Verso l'infinito e oltre!
    Rex: Guardate, è lì con lui! È Buzz!
    Woody: Senti, Buzz, facciamo vedere ai ragazzi la nostra nuova stretta di mano segreta, ti va? Dammi il cinque, amico!
    Hamm: Qualcosa non mi quadra...
    Woody: Visto, ragazzi? Siamo amici, adesso, vero Buzz? [Imita Buzz] Puoi scommetterci. Abbracciamoci! [Ridacchia] Ti voglio bene anch'io.
    Slinky: Hai visto? Quello è Buzz. Ridammi quel filo, Mr. Potato.
    Mr. Potato: Aspetta un momento! Chi credi di imbrogliare?
    Woody: Nessuno! [Alla vista erronea del braccio staccato di Buzz, tutti urlano]
    Mr. Potato: Quello è solo un pezzo di Buzz! [Rex ha un conato di vomito]
  • Woody: [Sottovoce] Psst! Ehi! Ehi, Buzz! [Attira la sua attenzione] Ehi, cerca di togliermi questa cassetta di dosso! Eddai, Buzz, non... Non posso farcela senza di te. Devi aiutarmi.
    Buzz: Non posso aiutarti. Non posso aiutare nessuno.
    Woody: Ma certo che puoi, Buzz! Tu puoi farmi uscire da qui. Io poi ti slegherò dal razzo, e torneremo tutti e due a casa di Andy!
    Buzz: Casa di Andy, casa di Sid... qual'è la differenza?
    Woody: Oh, Buzz... Hai avuto una brutta caduta, hai solo le idee un po' annebbiate.
    Buzz: No, Woody. Per la prima volta ho le idee veramente chiare. Hai ragione tu. Io non sono uno Space Ranger, sono solo un giocattolo, uno stupido, insignificante giocattolo.
    Woody: Ehi, calma, aspetta un momento! Essere un giocattolo è molto meglio che essere uno Space Ranger!
    Buzz: Sì, certo...
    Woody: Sì, è così. Senti, in quella casa c'è un bambino che ti trova fantastico, e non perché sei uno Space Ranger, amico mio, ma perché sei un giocattolo. Sei il suo giocattolo!
    Buzz: Perché mai Andy dovrebbe volere me?
    Woody: Perché Andy dovrebbe volerti? Ma guardati! Tu sei Buzz Lightyear! Qualunque giocattolo darebbe le sue parti mobili per essere come te! Tu puoi volare, sei fosforescente, e parli! Il tuo casco si apre di scatto con-con quell'effetto speciale! Sei un giocattolo forte! Anzi, a dirla tutta sei fin troppo forte. Siamo sinceri: che speranze può avere un giocattolo come me in confronto a un Buzz Lightyear come te? Io al massimo so dire... [Si tira la cordicella] "Ho un serpente nello stivale!" Perché mai Andy dovrebbe giocare con me, quando ha te? Dovrei esserci io, legato a quel razzo. Senti, Buzz, non pensare a me. Vattene finché puoi. [Si volta e vede che Buzz non c'è, ma poi vede che Buzz sta spingendo la scatola degli attrezzi sulla sua "gabbia"] Buzz! Ma che fai? Credevo che-
    Buzz: Senti, sceriffo, in quella casa c'è un bambino che ha bisogno di noi. E adesso ti tiro fuori da qui.
    Woody: Sissignore!
  • Sid [Facendo il countdown per azionare il razzo attaccato alla schiena di Buzz Lightyear]: Conto alla rovescia: dieci, nove, otto, sette, sei, cinque, quattro, tre, due, uno...!
    Woody: "Mani in alto!" [si tratta di una delle frasi preimpostate del giocattolo, ma Sid rimane perplesso nel sentirlo parlare]
    Sid: Eh? [avvicinandosi a Woody]
    Woody: "In questa città non c'è spazio per tutti e due!"
    Sid: Cosa?!
    Woody: "Hanno avvelenato il pozzo!"
    Sid: È proprio andato.
    Woody [cominciando a parlare di sua volontà, fino a quel momento infatti aveva "parlato" tramite frasi preimpostate]: Sei tu che sei andato, piccolo delinquente!
    Sid: Uh?!
    Woody: Proprio così, ce l'ho con te, Sid Philips! A noi non piace saltare in aria, Sid, e finire in poltiglia o in mille pezzi.
    Sid: "Noi"?!?
    Woody: Esatto, noi giocattoli! [I giocattoli cominciano a prendere vita intorno a Sid, sempre più impaurito] D'ora in avanti dovrai prenderti cura dei tuoi giocattoli, perché se non lo farai, noi lo sapremo, Sid.... Sappi che noi giocattoli... [ruotando la testa] vediamo tutto! [Pronuncia l'ultima frase prendendo vita vera e propria] E perciò... riga dritto! [Sid scappa urlando terrorizzato ed entra in casa dove trova sua sorella Hannah]
    Sid: I giocattoli... i giocattoli sono vivi! [Vede la nuova bambola di Hannah, Sally] Bella bambolina! [Hannah gli fa vedere Sally e Sid scappa via urlando al piano di sopra facendosi inseguire da ella]
    Hannah: Cosa ti prende Sid? Non vuoi giocare con me e con Sally?
  • Woody: Fregati!
    Buzz Lightyear: Woody! Il razzo!
    Woody: Il fiammifero! Sì!!! Grazie mille, Sid! [accende il fiammifero, ma l'aria sollevata da un'auto che passa a tutta velocità lo spegne] Oh, no! No no! No! Nooo! Nooo no! No, no, no, no! Noooo!
  • Woody: Daaaaaaaaaah! Questa è la volta che facciamo un bel botto!
    Buzz Lightyear: Non credo! [Apre le ali, spaccando così lo scotch e iniziando a planare con Woody]
    Woody: Aaaaargh!... Ehi! Ehi, Buzz! Stai volando!
    Buzz Lightyear: Questo non è "volare"! Questo è "cadere con stile"!
    Woody: Hahaha! Verso l'infinito... e... oltre!

Explicit[modifica]

  • Woody: Buzz! Buzz Lightyear! Non mi dirai che sei preoccupato.
    Buzz Lightyear: Io? No no! No! No no no no no no. Mmm. E tu?
    Woody: Ha no, Buzz! Quale regalo potrebbe ricevere Andy più temibile di te?
    Andy: Che cos'è? [il cagnolino abbaia] È un cucciolo! [per aver sentito un cagnolino, Woody e Buzz rimangono sbalorditi e spaventati, e poi sorridono nervosamente per non far differenza]

Altri progetti[modifica]