Carlos Tévez

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Carlos Tévez (2013)

Carlos Alberto Martinez Tévez (1984 – vivente), calciatore argentino.

Citazioni di Carlos Tévez[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Quando indosso i colori bianconeri sento delle sensazioni positive, mi dà la carica e sento di voler sempre difendere questa squadra.[1]
  • Credo che la Premier League sia il campionato più bello in cui giocare, ma qui in Italia si corre di più ed è un calcio molto tattico.[1]
  • Andare a vedere il Boca è diverso, c'è sempre gioia al di là del risultato.[2]
  • La mia infanzia in Argentina? È stata difficile, sono cresciuto in un posto dove la droga e gli omicidi erano all'ordine del giorno. Ho fatto esperienze dure, crescendo molto in fretta. Fortunatamente la vita mi ha permesso di fare una scelta. Non so se essere cresciuto in quell'ambiente ha fatto di me un calciatore più battagliero, ho sempre giocato a modo mio ma è possibile.[3]
  • [Sulla maglia numero 10 ereditata da Alessandro Del Piero alla Juventus] Non ne sento il peso anche se è importante per me, non mi metto addosso altra pressione per sentirmi degno di questa maglia, altrimenti diventerei matto e non potrei fare il mio lavoro nel modo giusto.[3]

Tevez incatena Conte alla Juventus: "È un vincente come Ferguson"

Da un'intervista a Tuttosport; citato in Goal.com, 10 ottobre 2013

  • [Cosa ha cambiato la Juventus nella mia vita?] Mi ha ridato la voglia di giocare a calcio. La cosa migliore per un giocatore: tornare a essere felice.
  • [Su Antonio Conte] È un duro, ma per me è un fenomeno. Mi ha sorpreso molto, per lui ogni partita è una finale, vuole sempre vincere, non si accontenta mai. È un maniaco del lavoro, ma poi i risultati si vedono in campo.
  • [Sulle differenze tra Conte e Mancini] Mancini è diverso. Vede il calcio un po' da giocatore e un po' da allenatore... Conte lo vede da allenatore e basta. Cioè, lui è stato un giocatore e sa darti i consigli giusti, ma ha la visione da tecnico.

Citazioni su Carlos Tévez[modifica]

  • Carlitos però è uno che non ti tradisce mai e ha nel suo bagaglio i numeri per sbloccare i match intricati. Tévez in Argentina è quasi più amato di Leo. È il giocatore del popolo, con le sue giocate infiamma il pubblico. I suoi sono numeri imparati sulla strada: dall'uno-due contro il muro o in mezzo ai sassi. A questi unisce una forza atletica impressionante e una fantastica voglia di lottare. (Hernán Crespo)
  • Carlitos sente la maglia, è il giocatore del popolo. Non è morto, è stato ucciso.... Ha litigato con Grondona e Bilardo e l'hanno fatto fuori dall'Argentina. (Diego Armando Maradona)
  • È un mercenario. Non lo si può davvero sostenere. Sicuramente io sono un teppista e ho i miei guai, ma Tévez è uno che negli ultimi sei mesi è stato in sciopero, è andato in Argentina a giocare a golf, ha cercato di licenziare se stesso. Se non è non l'epitome di tutto ciò che c'è di sbagliato nei giocatori moderni, non so cosa sia. (Joey Barton)
  • Non ho mai conosciuto in vita mia un calciatore più splendidamente ossessionato dalla tensione per la vittoria. Per Carlos vincere è tutto. Deve essere sempre mosso da motivazioni superiori alla norma, che lui riesce a coltivare dentro di sé con una capacità magnifica, unica. Vive per vincere. (Kia Joorabchian)
  • Quello che impressiona di Tévez è il fatto che lui non avrebbe bisogno di correre così tanto, di metterci sempre quella cattiveria e quell'impegno, potrebbe anche non difendere come fa lui, eppure lo fa! Lui è un fenomeno che gioca con l'attitudine di un esordiente. (Álvaro Morata)
  • Tévez è un campione con un'indole molto proletaria, non una star. Gioca per la squadra, è umile, si sacrifica. Dove lo metti sta, segue le consegne e lo fa nel migliore dei modi. È un grande giocatore, non ti lascia mai in dieci e mi hanno detto che è anche un professionista serio, uno che non dà problemi. (Gianluca Vialli)

Note[modifica]

  1. a b Da un'intervista a Juventus TV; citato in Gianluca Di Marzio, Juventus, Tevez: "La numero 10 una responsabilità", Gianlucadimarzio.com, 4 febbraio 2015.
  2. Dall'intervista di Eleonora Giovio, (ES) Carlos Tévez: "De niño tenía miedo a acabar preso", Elpais.com, 23 febbraio 2015; citato in Tevez: «Rinato alla Juve. Volevo essere Maradona», Tuttosport.com, 24 febbraio 2015.
  3. a b Da un'intervista a Fifa.com; citato in Juventus, Tevez: "Sono cresciuto dove droga e omicidi erano all'ordine del giorno", Calciomercato.it, 3 marzo 2015.

Altri progetti[modifica]