Fulton John Sheen

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Fulton J. Sheen)
Fulton J. Sheen

Fulton John Sheen (1895 – 1979), arcivescovo cattolico e scrittore statunitense.

Citazioni di Fulton J. Sheen[modifica]

  • Conosco solo due filosofie di vita: la prima comincia con il digiuno e termina con la festa; la seconda comincia con la festa e termina con una forte emicrania.[1]
  • Tre sono i mezzi per comunicare l'amore: parola, vista e tatto. Il più importante è la parola. Non saprai mai infatti quanto una persona ti ama se non te lo dice.[2]

Il sacerdote non s'appartiene[modifica]

  • Ai piedi del Cristo si apprende ciò che Platone non poté insegnare e ciò che Socrate non imparò mai.
  • Chiedere la salvezza senza vigilare è dimenticare le parole di Gesù: "Non tenterai il Signore Dio tuo".
  • I miracoli non possono guarire chi non crede.
  • Il proselitismo è mutamento di etichetta, la conversione di carattere.
  • Il sacerdote che non si è tenuto vicino alla fiamma del tabernacolo non può emettere scintille dal pulpito.
  • La misura del successo apostolico del sacerdote è data dalla profondità della sua compassione.
  • La natura non aprirebbe mai il libro delle sue leggi se lo scienziato volesse imporle le sue idee. Allo stesso modo il Sommo Sacerdote non ci conferirà mai la pienezza del potere se non ci poniamo davanti a Lui come vasi vuoti.
  • Nella misura in cui cerchiamo ciò che il mondo può dare, diventiamo incapaci di dare ciò che il mondo abbisogna.
  • Oggi gli uomini cercano Dio non per l'ordine che trovano nell'Universo ma per il disordine che trovano in se stessi.
  • Ogni sacerdote ha così la misura del fuoco che arde nella sua anima e la misura sono le vocazioni.
  • Taluni amano parlare ininterrottamente di religione come fece Erode fino a quando Giovanni il Battista non gli rinfacciò il suo problema morale. Più che di discussione, la religione è argomento di decisione.
  • Vogliamo scansare il lavoro. La persona del Cristo compì le conversioni più grandi quando era più stanco.

La Madonna[modifica]

Incipit[modifica]

Il nostro mondo moderno è caratterizzato da segni profondi. Noi siamo impastati di ansie e di paura. Nel passato si temeva Iddio: ma era un paura tanto diversa da quella che ci agita; la preoccupazione di allora era di non offenderLo perché si amava. Poi le guerre mondiali infusero nell'uomo il terrore dei suoi simili.

Citazioni[modifica]

  • Agli inizi l'amore parla; poi approfondendosi nelle sue ricchezze, diventa senza parole.
  • Il chiasso esterno distoglie lo sguardo dell'anima dalle ferite intime e ne ritarda la cicatrizzazione.
  • Il Cristianesimo è la sola religione che ha un carattere familiare perché esso ha origine da una madre ed un figlio.
  • Il male dell'individuo è diventato il male di tutta l'umanità il giorno in cui fu sganciata la prima bomba atomica.
  • Il professore, un intellettuale, uno la cui istruzione era maggiore dell'intelligenza, si prendeva gioco del ragazzo dicendogli: "Ma non vi è differenza alcuna fra Lei (la Madonna) e mia madre!". "Questo lo dice lei – rispose il ragazzo – c'è un sacco di differenza tra i figli".
  • L'amore è come un gomitolo di filo; è fatto di milioni di ragione d'amore, come piccoli fili, ma se cerchiamo di dipanarli in parole, ci ritroviamo senza il gomitolo d'amore.
  • L'uomo ammise di discendere dalla bestia, affrettandosi a provarlo immediatamente con una guerra bestiale.
  • L'uomo lavora nella sua generazione, la madre nella futura.
  • Le sette volte in cui la Madonna parla possono essere chiamate le Sue Sette Parole e fanno così splendido parallelo alle Sette Ultime Parole di Gesù sulla croce.
  • Maria è la finestra attraverso cui la nostra umanità ha una prima visione della divinità sulla terra.
  • Non è Dio che ha abbandonato il mondo, ma il mondo che ha abbandonato Iddio, unendo la sua sorte a quella della natura scissa dalla natura di Dio.
  • Può esistere una religione senza la maternità?
  • Quanto più ci avviciniamo allo Spirito, tanto più aumenta il silenzio.
  • Regola assoluta di santità e non giustificarsi mai davanti agli uomini.
  • Se volete convertire qualcuno insegnategli il rosario.
  • Una moglie è una creatura essenzialmente legata al tempo, giacché anche viva può diventare vedova; una madre è all'infuori del tempo.
  • Una risata fragorosa è dissipazione; un sorriso è comunione.
  • Una volta apparso il sole non c'è più bisogno della luna.

Sette parole[modifica]

  • C'è a questo mondo una sola cosa peggiore del peccato: negare di essere peccatori.
  • Cristo non disse nulla sulla schiavitù, in quanto sapeva che la schiavitù non sarebbe stata sradicata fin quando gli uomini non fossero stati apparentati sulla base dell'eguaglianza nella loro qualità di figli di Dio.
  • [Dio] dagli uomini non esige la raffinatezza, esige la penitenza.
  • Fin quando crediamo di essere buoni non possiamo mai trovare Dio.
  • Fin quando le categorie di uomini non si sentiranno vincolate in una nuova parentela per il bene comune, non sacrificheranno i propri interessi particolari.
  • Giudichiamoci non già in base alla nostra cortesia, ma in base al nostro cuore.
  • Gli uomini ritorneranno a Dio non già perché sono buoni, ma perché riconosceranno di essere malvagi.
  • Il ladro [crocifisso con Gesù] morì da ladro perché rubò il Paradiso.
  • Il male ha la sua ora ma Dio ha il suo giorno.
  • Il mondo ama i mediocri. Il mondo odia coloro che sono molto buoni e coloro che sono molto malvagi. I buoni rappresentano un biasimo per i mediocri, per i quali i malvagi costituiscono un turbamento.
  • Il nostro orgoglio fa sì che guardiamo la gente dall'alto in basso, di modo che non possiamo mai guardare in alto verso Dio.
  • In due soli modi si può giungere a Dio: o conservando l'innocenza o perdendola.
  • La capacità di conversione è maggiore negli individui effettivamente malvagi che non in quanti siano soddisfatti e compiaciuti di sé.
  • La religione non è ciò che un uomo produce dalla propria solitudine, ma ciò che un uomo produce dalle proprie parentele.
  • Lo snobismo può esistere tanto tra i proletari quanto tra i duchi. I nuovi sistemi totalitari hanno prodotto "sangui blu" deplorevoli quanto alcuni sangui blu di origine monarchica.
  • Nel momento stesso in cui smetteremo di vantarci e di darci delle arie, e cominceremmo a vederci quali realmente siamo, verremo esaltati nella nostra umiltà.
  • Non c'è una razza messianica, né una classe messianica, né un colore messianico. Nostro Signore morì per tutti gli uomini, e quindi stabilì una nuova serie di parentele con Dio.
  • Quanto più un uomo diventa malvagio tanto meno comprende la propria malvagità, così come un uomo la cui febbre salga fino al delirio comprende sempre meno la propria infermità.
  • "Salva te stesso e noi". Com'è moderno! La salvezza è riservata a una sola categoria di persone! Non a tutti! Il comunismo parla soltanto per il proletariato, il fascismo parla soltanto della nazione, il nazismo parla soltanto per la razza. I ricchi parlano soltanto per la propria classe. Non una parola circa la salvezza del mondo.
  • Se crediamo di sapere tutto, come può Dio insegnarci quel che non sappiamo?
  • Un uomo moderatamente cattivo crede sempre di essere buono.
  • Un uomo non può avere una religione individuale più di quanto non possa avere un governo individuale o una astronomia individuale o una matematica individuale.

Tre per sposarsi[modifica]

Incipit[modifica]

L'amore consiste principalmente nella volontà, non nelle emozioni o nelle ghiandole. La volontà è come la voce, le emozioni sono l'eco. Il piacere associato all'amore, ovvero ciò che oggi vien chiamato «sesso», è la vainiglia del dolce: la sua funzione è di farci amare il dolce, non di farcelo ignorare. La più grande illusione degli amanti è di credere che l'intensità della loro attrazione sessuale sia la garanzia della perpetuità del loro amore. È a causa di questa incapacità di distinguere tra il ghiandolare e lo spirituale – ovvero tra il sesso, che abbiamo in comune con gli animali, e l'amore, che abbiamo in comune con Dio – che i matrimoni sono così illusori.

Citazioni[modifica]

  • Il matrimonio fondato esclusivamente sulla passione sessuale dura unicamente quanto la passione animale. (p. 12)
  • Il peccato è sempre egocentrico, mentre l'amore è altruismo e parentela. (p. 13)
  • La separazione dell'anima dal corpo è la morte. Coloro che separano il sesso dallo spirito prefigurano la morte. (p. 15)
  • Il sesso è uno dei mezzi istituiti da Dio per l'arricchimento della personalità. (p. 15)
  • L'amore nel matrimonio monogamo implica il sesso; ma il sesso, nella sua accezione attuale, non significa né matrimonio né monogamia.
  • L'uomo è spinto dal piacere; la donna dal significato del piacere. (p. 15-16)
  • La felicità consiste nell'interiorità dello spirito, ossia nello sviluppo della personalità in intima colleganza con un destino celeste. (p. 16-17)
  • Ciascuno è ciò che ama. L'amore si tramuta a somiglianza di ciò che ama. Se ama il paradiso, diventa celestiale; se ama il carnale fino a divinizzarlo, diventa corruttibile. (p. 17)
  • Quanto più nobili sono i nostri amori, tanto più nobile è il nostro carattere. (p. 18)
  • L'amore è trinità; il sesso è dualismo. (p. 18)
  • Il sesso razionalizza; l'amore no. (p. 18)
  • Non è sempre il dubbio che va debellato, ma le cattive abitudini. (p. 19)
  • L'amore segue l'orologio e il suo scopo; il sesso si concentra sulla molla e trascura la vera missione dell'orologio. (p. 19)
  • L'amore si concentra sull'oggetto; il sesso sul soggetto. (p. 20)
  • Le menti più sane rifuggono dall'adulazione perché scorgono l'egotismo dietro lo schermo dell'altruismo. (p. 20)
  • Nella storia, le sole cause che muoiono sono quelle per le quali gli uomini rifiutano di morire. (p. 20)
  • Il sesso è mosso dal desiderio di colmare un momento tra l'avere e il non avere. È un'esperienza come guardare un tramonto, o far girare i proprî pollici per passare il tempo. (p. 21)
  • Il mondo appare ostile a chi vuole tutto per sé. (p. 21)
  • L'amore dà per ricevere. Il sesso riceve per non dare. (p. 22)
  • L'amore è il contatto dell'anima con un'altra per il conseguimento della perfezione; il sesso è il contatto del corpo con un altro per il conseguimento della sublimazione. (p. 22)
  • Nell'amore, la povertà s'integra nella ricchezza; il bisogno nel compimento; il desiderio nella gioia; la caccia nella cattura. (p. 22)
  • Nel sesso, il maschio adora la femmina. Nell'amore, l'uomo e la donna adorano Dio. (p. 23)
  • Nessuno può peccare contro l'Amore senza nuocere a se stesso. (p. 31)
  • Tre sono le cause dell'amore: il bene, la conoscenza e l'affinità. (p. 37)
  • Tre Persone occorrono a produrre Amore in Cielo:
    Padre, Figliuolo, e Spirito Santo.
  • Tre Persone occorrono perché il Cielo produca amore in terra:
    Dio, l'Uomo e Maria, in cui Dio Si fece Uomo.
  • Tre Persone occorrono all'amore nella Sacra Famiglia:
    Maria, Giuseppe, e la consumazione del loro amore, Gesù
  • Tre elementi occorrono a produrre l'amore nei cuori:
    L'Amante, l'Amato e l'Amore.

Note[modifica]

  1. Citato in Benoît Standaert, Spiritualità, arte di vivere: un alfabeto, traduzione di G. Ascione, Vita e Pensiero, 2007.
  2. Da La felicità del cuore, Richter e C., Napoli, 1952.

Bibliografia[modifica]

  • Fulton John Sheen, Il sacerdote non s'appartiene, Direzione nazionale sacerdoti adoratori, Torino, 1963.
  • Fulton John Sheen, La Madonna (The Woman), a cura del padre Erminio Crippa, Paoline, 1952.
  • Fulton John Sheen, Sette parole alla croce, traduzione di Augusto Donaudy, Richter e C., Napoli, 1958.
  • Fulton J. Sheen, Tre per sposarsi (Three to get married), traduzione di Albina Ferretti-Calenda, Edizioni Richter, Napoli, 1964.

Altri progetti[modifica]