Golf

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Pallina da golf

Citazioni sul golf.

Citazioni[modifica]

  • Credo che il golf eserciti, per un calciatore, il fascino dello sport individuale: una sorta di solitudine necessaria. Aiuta a concentrarsi, a entrare in una dimensione completamente diversa da quella che si è abituati a vivere in campo. E poi ci sono tutte quelle caratteristiche che rendono unico e speciale questo sport, a cominciare dallo stare all'aria aperta, prendersi del tempo per sé, godersi anche un po' di silenzio, che non guasta. (Alessandro Del Piero)
  • Guadagno giocando, e spero di accumulare abbastanza soldi per quando smetterò di giocare a golf. Se non dovessi farcela mi metterò da qualche parte a tirare qualche palla da golf. (Lee Trevino)
  • Ha fatto molti progressi, su questo non ci sono dubbi, ma ci vorranno cinque-dieci anni ancora per avere una situazione simile ad altri paesi più evoluti in questo sport. (Costantino Rocca)
  • Il golf è più difficile del calcio perché la pallina sta ferma: così la guardi, cominci a pensare a tutto quello che ti hanno insegnato e finisci quasi sempre per sbagliare. (Gianluca Vialli)
  • Il golf è rovinare una bella passeggiata.[1] (erroneamente attribuita a Mark Twain)
  • Il golf è un compromesso fra quello che il tuo Io vuole farti fare, quello che l'esperienza ti dice di fare e quello che i tuoi nervi ti permettono di fare. (Bruce Crampton)
  • Il golf era l'unico sport che le piaceva guardare, perché non c'erano regole da conoscere. Dovevi solo ficcare la palla nella buca e contare il numero di volte che riuscivi a farlo. (Thomas Disch)
  • Oggi i miei meccanismi non hanno funzionato: erano spenti. Chi si dedica al golf anche soltanto per diletto, sa che questo è uno sport dove non si può giocare bene tutte le settimane. (Tiger Woods)
  • Per giocare a golf non è indispensabile essere stupidi, però aiuta. (George Bernard Shaw)
  • Se un esquimese fosse portato per il golf, come e soprattutto dove potrebbe allenarsi? (Fabio Fazio)
  • Semplice: è una lezione di vita questo sport perché ti insegna il rispetto per la natura e per l'essere umano, ovvero l'avversario. (Costantino Rocca)

Bob Hope[modifica]

  • La droga è un elemento presente nello sport professionistico ma il golf è l'unica disciplina dove l'erba non penalizza i giocatori.
  • Se si guarda una partita, è divertente. Se la giochi, è un passatempo. Se ci lavori, è il golf.
  • Smetterei di giocare a golf se non avessi così tanti maglioni.

La leggenda di Bagger Vance[modifica]

  • È difficile immaginare tre approcci tanto diversi al gioco del golf. Lo swing di Bobby Jones era molto aggraziato nel movimento. Aveva un modo tutto suo di far sembrare facili dei tiri difficili e di far sembrare ancora più facili quelli facili. Hagen, d'altro canto, totalizzava più brutti colpi in una sola partita di quanti un giocatore possa farne in una stagione. Ma Hagen aveva da tempo imparato una cosa: con tre colpi penosi e uno straordinario si può comunque fare il par. E Junuh? Be', ancora oggi non riesco a pensarci senza trasalire.
  • Il golf è un gioco che non può essere vinto, ma soltanto giocato così io gioco, e continuo a giocare, gioco per i momenti che devono ancora venire, cercando il mio posto in campo.
  • Si, è proprio qui che si vince la partita, Proprio in questo punto, sul Green. Ma prima lo devi vedere. Il sole sarà là la mattina e laggiù nel pomeriggio. La cosa buffa è che... che i fili d'erba seguono il sole... Il verso cambia. Nello stesso putt, la palla andrà in una direzione al mattino e nell'altra al pomeriggio. Da una parte al mattino, dall'altra al pomeriggio. Hai capito come? Eh sì, un campo da golf per un giocatore è una vera punizione. Vive e respira tale e quale a noi.

Note[modifica]

  1. [Citazione errata] Questa citazione viene attribuita in genere a Mark Twain (Reader's Digest nel 1948 e Peter's Quotations nel 1977), ma nessuna fonte diretta sembra confermare questa attribuzione. L'aforisma è apparso per la prima volta nel 1913 su un giornale statunitense, ma in forma anonima. La citazione è stata attribuita anche a George Bernard Shaw, W. C. Fields e a Winston Churchill (nel film Lock & Stock - Pazzi scatenati). Non è ancora chiaro chi sia il vero autore della citazione.

Altri progetti[modifica]