Gonzalo Higuaín

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Gonzalo Higuain)
Jump to navigation Jump to search
Gonzalo Higuaín (2012)

Gonzalo Gerardo Higuaín (1987 – vivente), calciatore argentino.

Citazioni di Gonzalo Higuaín[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • A Napoli è tutta un'emozione.[1]
  • Da avversario, sai che è la Juve il rivale da battere [...]. Ora che sono qua, mi accorgo di come sia società che compagni lottino e lavorino ogni giorno per continuare a vincere: nonostante le numerose vittorie, qua c'è ancora tanta fame, tanta voglia di fare ancora di più![2]
  • [Sui gol] Ci provi, ma non escono. E quando escono, lo fanno tutti insieme, come il ketchup. È una bella immagine.[3]
  • [Riferito alla Juventus] Da fuori dici sono forti, hanno fatto 25 vittorie di fila, eccetera. Poi arrivi qui e dici: cazzo [...]. Ci sono giocatori che hanno vinto tanto eppure ancora hanno questa fame di vincere ancora. È una cosa che ti contagia e ti dà la voglia di migliorare ancora.[3]
  • Da ragazzo guardavo tanto il calcio italiano, perché c'erano grandi attaccanti come Trezeguet, Batistuta, Crespo e Montella. E poi c'era il migliore di tutti i tempi che per me è Ronaldo.[4]
  • Nel Real Madrid e nella Juve si lotta per arrivare in fondo a ogni competizione. Entrambi i pubblici sono esigenti e carini. Sono due mondi che si assomigliano abbastanza da questo punto di vista [...]. La Juve è nata per vincere, lo dice la sua storia. Qui è l'unica cosa che conta e ti preparano per quello, ti trasformano in una macchina da guerra. La Juventus lo dimostra da anni, vincendo scudetti con 3-4 giornate d'anticipo. Quello vuol dire qualcosa. Tra Torino e Madrid cambia magari il modo di giocare, ma la mentalità è la stessa: devi vincere tutto.[5]
  • [Parlando della Juventus] Vincere non è importante, è l'unica cosa che conta: non è una frasetta, ma l'esempio più chiaro dell'essenza di questa squadra. Arrivi in un modo, e non è che ti cambiano, ma cercano di migliorare il tuo punto debole. E poi ci sono tanti collaboratori, che non sbagliano mai, e tu devi solo preoccuparti di giocare: è una cosa fondamentale.[6]
  • Giocare allo Stadium è spettacolare. Prima di entrare in campo vedi le foto di Platini, Baggio, Zidane, Del Piero e ti dici: "con la stessa maglia posso non dare il massimo?"[6]
  • I gol sono tutti importanti, quello della prima giornata come quello dell'ultima, altrimenti non si arriva a lottare per i trofei.[7]

Citazioni su Gonzalo Higuaín[modifica]

  • [Sulla prima convocazione di Higuaín in nazionale] Avevo bisogno di un attaccante come lui, uno che sa smarcarsi con facilità. Grazie a lui esalteremo le doti di Messi e Aimar, è l'attaccante più completo che abbiamo. (Diego Armando Maradona)
  • Chi è il calciatore più forte della Serie A? Higuaín, senza dubbio il più forte è lui. Un grande attaccante, completo, segna e fa segnare, un grande campione, il centravanti della nazionale argentina. Quindi più forte anche di Tévez? Anche Tévez è un grandissimo attaccante ma io scelgo Higuaín... (José María Callejón)
  • Gonzalo è [stata una] grande sorpresa. Me lo aspettavo diverso, ma è una persona "da dieci", che si mette sempre al servizio dei compagni. È incredibile come sia capace a cambiare le giocate per liberarsi in area, ma non solo. Aiuta molto la squadra tenendo la palla e permettendoci di salire. È sicuramente nel podio dei migliori al mondo. (Giorgio Chiellini)
  • Higuaín? In cucina lo vedo come un'erba aromatica. Nel senso che starebbe bene su qualsiasi cosa. (Antonino Cannavacciuolo)
  • Il suo talento è grande quasi quanto la sua umiltà. (Ramón Calderón)
  • Insieme a Suárez è il più forte attaccante del mondo. Tecnicamente è formidabile, usa il destro e il sinistro, è forte di testa. È anni luce davanti a tutti gli altri. Più forte di Cavani che faceva solo gol e basta. Fare 130 gol in 5 anni al Real [Madrid] non è da tutti. (Antonio Cassano)
  • [Nel 2014] Lo presi io al Real Madrid quando non aveva ancora venti anni, mi piacque subito. Vidi delle cassette, mi interessò immediatamente perché si muoveva molto e partecipava sempre all'azione. Higuaín non è un attaccante che resta fermo in area avversaria in attesa del pallone. Appena arrivò a Madrid si mise subito a disposizione del gruppo, lavorava tantissimo per migliorare tecnicamente. Ha sempre dimostrato fiuto del goal e grande determinazione, è un calciatore importante. (Fabio Capello)
  • [Nel 2015] Non è ancora al livello degli altri due [Suárez e Lewandowski]. Mi spiego: deve fare un ulteriore salto di qualità. Ad esempio, negli spazi stretti ha ampi margini di miglioramento. Di testa segna poco. In questo momento è il giocatore più forte e più determinante della Serie A, però sappiamo che la Serie A non è il miglior campionato d'Europa... (Hernán Crespo)
  • Non ha mai avuto diffidenza. È un ragazzo particolare, ha bisogno di certe cose per rendere al meglio. Di lui ho sempre detto che è il centravanti tipico più forte del mondo e che deve pretendere tanto da se stesso. In allenamento i miei erano più rimproveri che elogi, ma pubblicamente lo elogiavo. (Maurizio Sarri)
  • Ogni palla che arriva a Higuaín, è un mezzo gol. È un grande campione, e la sua forza sta soprattutto nella testa: mentalmente è davvero fortissimo. (Alex Sandro Lobo Silva)
  • Per lui anche un gol in allenamento vale quanto uno in partita. Non molla niente, mai. È un esempio. (Duván Zapata)
  • "Pipa" [soprannome di Higuaín] è un fenomeno, un animale da area di rigore. Gli metti la palla in area e lui in un modo o in un altro fa gol. [...] Ha dimostrato [...] che gli basta un pallone per fare gol. (Leonardo Bonucci)
  • Se il signor Gonzalo Gerardo Higuaín era così indispettito dalla mia presenza, ha impiegato molti anni per capirlo, a meno che non sia una persona falsa o un ottimo attore. Ma escluderei quest'ultima possibilità: di attori me ne intendo.[8] (Aurelio De Laurentiis)
  • Se uno dopo essere andato via dice che è stato doloroso, allora non è stato doloroso. Non serve a niente dire questo. Higuaín ha sbagliato a tramare alle spalle della società e dei napoletani. Se fosse andato alla Juve in modo pulito non sarebbe stato odiato dai napoletani. Un giocatore che fa 36 gol è normale sia voluto da tutti, ma ci sono modi e modi per andar via. (Diego Armando Maradona)

Note[modifica]

  1. Citato in Italia-Argentina in campo per il Papa L'emozione di Higuain e di Insigne, Ilmattino.it, 12 agosto 2013.
  2. Da un'intervista a Juventus TV; citato in Higuain: «Qua c'è sempre voglia di vincere!», Juventus.com, 20 ottobre 2016.
  3. a b Citato in Paolo Tomaselli, Gonzalo Higuain: «Più forte di tutto Ora sogno di vincere con la Juventus», Corriere.it, 1° dicembre 2016.
  4. Citato in Higuain, niente Messi o Maradona: "Il migliore di sempre è Ronaldo", Foxsports.it, 26 dicembre 2016.
  5. Citato in Filippo Cornacchia e Guido Vaciago, «La Juve ti trasforma in una macchina da guerra», Tuttosport, 14 gennaio 2017, p. 2.
  6. a b Citato in Massimiliano Nerozzi, Gonzalo Higuain: "Mai stato felice come alla Juve, voglio fare la storia", Lastampa.it, 21 febbraio 2017.
  7. Citato in Higuain: «Saremo ancora più veloci», Juventus.com, 25 luglio 2017.
  8. Da una lettera di risposta a Gonzalo Higuaín, dopo le parole rilasciate durante la sua presentazione come nuovo giocatore della Juventus, Cfr. «Con il presidente del Napoli non avevo più rapporti perché il suo modo di pensare non era il mio: non volevo restare un secondo di più [...]. Non andava il rapporto con lui e che qui mi ha spinto lui: per me, era tempo di cambiare.»

Altri progetti[modifica]