Rimprovero

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sul rimprovero e sull'ammonimento.

  • C'è un rimprovero che è fuori tempo, | c'è chi tace ed è prudente. || Quanto è meglio rimproverare che covare l'ira! (Siracide)
  • Da' ascolto ai rimproveri del matto: è priviliegio da re. (William Blake)
  • È crudeltà fare rimproveri nelle avversità! (Publilio Siro)
  • Esser rimproverato nella sventura pesa più della sventura stessa. (Publilio Siro)
  • Nessuno è tanto perfetto da non aver bisogno qualche volta di ammonimenti. Ed è uno sciocco senza rimedio colui che non li ascolta. (Baltasar Gracián)
  • Potete rimproverare un falegname che vi ha fatto male un tavolo, anche se non sapete fare tavoli. Fare tavoli non è il vostro mestiere. (Samuel Johnson)
  • Quando l'uomo non è capace di rimproverare se stesso, non esista ad incolpare neppure Dio in persona. (Doroteo di Gaza)
  • Raramente si ricorra al rimprovero, e ciò solo in caso di necessità e dopo aver corretto noi stessi. (Antonio di Padova)
  • Se qualcuno si risente subito per i rimproveri, dimostra che ha più a cuore la propria reputazione che Dio, che utilizza la propria devozione per accrescere la propria autostima. (Anselm Grün)
  • Tutta la nostra critica è l'arte di rimproverare agli altri di non avere le qualità che noi crediamo di avere. (Jules Renard)

Proverbi italiani[modifica]

  • I rimproveri del padre fanno più che le legnate della madre.
  • Meglio aperto rimprovero, che odio segreto.
  • Non accettare i rimproveri o consigli da chi educare non seppe i propri figli.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]